In Sicilia coi soldi pubblici pagavano anche le messe

Tra cene e fiori pure la commemorazione del caro estinto

Un mazzo di mimose, la gita della figlia, il canone Rai, la tassa sui rifiuti. Sono alcune delle voci di spesa che sarebbero state pagate con i fondi pubblici dall'ex capogruppo del Pd all'assemblea siciliana, Antonello Cracolici, secondo la Corte dei Conti. Ma l'indagine a tutto campo dei giudici contabili non investe certo solo il gruppo dei democratici. E c'è anche qualcosa di più curioso, per non dire di preoccupante, della tassa televisiva saldata con i soldi dei contribuenti: duecento euro di elemosina versati alla parrocchia da parte del gruppo Udc. In particolare, hanno ricostruito alla Corte dei Conti, si sarebbe trattato dell'offerta per cinque messe in suffragio del padre di Francesco Cascio, ex presidente dell'assemblea, nella parrocchia di Sant'Eugenio Papa a Palermo. Il gruppo scudocrociato avrebbe cioè esercitato la carità parrocchiale attingendo al tesoretto destinato all'attività politica.

Oltre due milioni di danni erariali è il primo conto della Sprecopoli siciliana, nel periodo compreso tra il 2008 e il 2011. Nell'inchiesta sono finiti sette ex capigruppo di altrettanti partiti, con cifre contestate più o meno alte, dai 700mila euro di anomalie riscontrati nei conti dell'ex presidente dei deputati dell'Mpa Francesco Musotto, ai 500mila in quelli del democratico Cracolici, ai 407mila euro da chiarire per Rudy Maira (Pid ma prima Udc). Nell'elenco ci sono anche Pdl, Grande Sud e Gruppo Misto, con contestazioni tra i 110mila e i 4mila euro. Pranzi, cene, multe, giocattoli, massaggi, negli elenchi sospetti. La Corte dei Conti sta lavorando parallelamente alla magistratura, che indaga per il reato di peculato e che ha inviato 97 avvisi di garanzia, senza salvare nessun partito.

Cracolici, Pd, ha già presentato una memoria scritta spiegando che tutte le spese sono state rendicontate e che sono servite allo svolgimento dell'attività del gruppo. L'Mpa Musotto assicura che si è operato all'interno di un quadro «di legge». «Spese lecite», difende il gruppo Pdl l'ex presidente Innocenzo Leontini.

Oltre alla parrocchia, a pranzi e a leasing di auto, Musotto, a differenza degli altri, deve rispondere di un presunto vero e proprio ammanco: 45mila euro, che l'ex capogruppo del Mpa ha spiegato di aver prelevato e consegnato all'ex governatore Raffaele Lombardo. Da Lombardo è già arrivata una secca smentita, ma Musotto rincara: «Mi disse che dovevano essere utilizzati per la campagna elettorale delle amministrative». Sono un danno erariale, secondo i giudici contabili, anche i 4.700 euro di spesa che Musotto autorizzò per un megapranzo a Villa Alliata, in cui l'Mpa strinse nel 2010 la storica alleanza con il Pd.

Cracolici invece è nel mirino della Corte dei Conti anche per una serie di bollette anticipate con i soldi del gruppo, tra le quali la Tarsu, la tassa sui rifiuti, bollette Enel e canone televisivo. Un altro anticipo anomalo avrebbe riguardato il saldo di 200 euro per la gita della figlia.

Commenti
Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 12/09/2014 - 15:29

Non c'è limite all'appropriazione del pubblico denaro: la casta siciliana si distingue e va oltre i limiti della decenza. Cominciando dal suo Presidente della Regione che pare al momento guadagni oltre 300mila €, cioè il compenso di Renzino moltiplicato per tre ... e non fa neppure ridere.

Scricciolo

Ven, 12/09/2014 - 19:27

Servono 20 miliardi almeno 10 è facile trovarli basta tagliarli alle regioni applicando i costi standard. Gli altri 10 li tagliamo ai comuni con lo stesso criterio di applicazione dei costi standard ed ecco fatta la manovra correttiva senza mettere le mani nelle tasche degli Italiani. Non bisogna dimenticarsi di bloccare le addizzionali e le varie tasse locali altrimenti questi loschi figuri finiscono con chiederli a noi i soldi.

leo_polemico

Ven, 12/09/2014 - 19:37

Il maltolto sarà restituito? Qualcuno, ad esempio equitalia, perchè non persegue questi personaggi per far recuperre allo stato quanto è stato letteralmente rubato? Lo stato potrebbe, ad esempio, rivalersi sulle laute pensioni percepite ingiustamente a a spese di tutti gli altri cittadini. Questa soluzione, troppo facile e di buon senso, sarà sicuramente NON applicata: la casta protegge sempre se stessa.

pittariso

Ven, 12/09/2014 - 19:41

Altro che i boxer di Cota!A questi e ai loro compari emilani cosa dovrebbero fare?

Roberto.C.

Ven, 12/09/2014 - 19:49

Il debito pubblico aumenta a dismisura. LADRI!!!!! SCARAFAGGI !!!!

gardadue

Ven, 12/09/2014 - 19:58

NEL PALAZZO SOPRA C'è GENTE PAGATA PROFUMATAMENTE PER APRIRE LE ANTE LA MATTINA E GENTE PAGATA PER CHIUDERLE LA SERA CHE CULO SECESSIONEEEEEEEEEEEE E IL NORD VOLERà COME UN AQUILA SVEGLIA POLENTONIIIIIIIII PICCIONIIIIII

angelomaria

Ven, 12/09/2014 - 19:58

STATUTO SPECIALE!!!!!!!VERMI E LADRONIE MAFIOSI

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Ven, 12/09/2014 - 20:00

QUALI I TUOI IMPEGNI BRUTTO PAPPONE DEFICIENTE ???... La Veritá che si deve conoscere é che l´Italia é diventato un paese governato dalla ignoranza e dalla ottusitá ... Inutile dire che se non si abbatte un abominevole apparato pubblico parassita sopra le forze produttive (sopra la pelle delle Fabbriche che chiudono, dei Lavoratori senza lavoro e dei Giovani senza futuro a cui solo si aprono le porte della delinquenza e quelle della repressione carceraria di un lurido apparato poliziesco totalitario ... Mezzo milione di poliziotti, quanti nemmeno in tutti gli Stati Uniti) si arriverá al disastro totale ... IL TUO IMPEGNO É CREARE LE CONDIZIONI AFFINCHÉ IL PAESE POSSA EVITARE LA MORTE E POSSA RITORNARE A CRESCERE E A VIVERE ... Occorre fare quello che fece 25 anni fa il comunista Gorbachov: "liquidazione dello stato parassita" ... Occorre fare quello che é stato fatto in Cina ... In Italia il Muro del piú vigliacco conformismo non ha eguali in nessun altro paese al mondo ... In questo paese di ottusi e di ignoranti governato dagli ottusi tra gli ottusi e dagli ignoranti tra gli ignoranti (perché questo é quello che si intende in questa fogna per democrazia) ci sará bisogno che il paese piomba nell´Inferno affinché la concreta e tangibile esperienza possa servire forse da insegnamento ... (Ma chi é questo Gorbachov? ... Che cosa c´entra questo Muro? ... Brutte bestie tra le bestie che con la prepotenza della vostra ottusitá e ignoranza avete conseguito il potere totalitario dello stato mafioso e parassita sopra la pelle del Paese che muore ... Con le vostre arroganti zucche marce non potete capirlo e vi opponete a capirlo, convinti che la veritá di ció che é possa essere storpiata a piacimento dallo scempio della vostra bassezza ... Ma il Paese cosi come sta procedendo arriverá a un inevitabile punto di rottura ... E allora é molto probabile (o sicuramente certo?) che tutti coloro che da anni sono stanchi di essere inascoltati con le buone vi presentino il conto con le cattive.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Ven, 12/09/2014 - 20:03

Redazione, che chiedete da me affinché i miei interventi siano pubblicati? ... Il vostro modo di chiacchierare senza dire niente? ... I discorsi vuoti di Napolitano per ingannare da sempre i Lavoratori? ... O la vigliaccheria di Berlusconi che ha tirato nel cesso la formidabile maggioranza che aveva nel Paese? ... Io non sono come voi ... Sono un matematico, i miei riferimenti sono le persone come Einstein di cui voi mai comprenderete una parola ... Per me la Veritá é sacra ... Perché rimanga tale non puó essere storpiata affinché sia compresa da voi, meschini avvocaticchi, che appartenete alla bassa volgaritá della massa ... Tutto l´opposto ... Io non mi piego a nessun compromesso con la vostra menzogna da 4 soldi.

Trentinowalsche

Ven, 12/09/2014 - 20:21

Concedere l'autonomia amministrativa a quella gente è firmare una cambiale in bianco, con la certezza della truffa.Sono popolazioni prive di etica gestionale, storicamente e forse atavicamente inadatti all'autogoverno.

Magicoilgiornale

Ven, 12/09/2014 - 20:31

Forse le messe sono graris?

NON RASSEGNATO

Ven, 12/09/2014 - 20:52

Mi sorge spontanea una domanda: ma a questi forchettoni vengono messi sotto sequestro beni e conti correnti o finisce poi tutto a tarallucci e vino?

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Ven, 12/09/2014 - 20:54

Dite quello che volete però quant'è bello il "Palazzo degli Emiri" quello dietro alla palma. Rosicate Longobardi della minchia!

Mobius

Ven, 12/09/2014 - 21:00

Si capisce che i siciliani discendono, in gran parte, dagli arabi...

Ritratto di Azo

Azo

Ven, 12/09/2014 - 21:09

Giustamente, la Sicilia si trova tra l`Italia e l`Africa, ma come mentalità, sono più Africani che Italiani. Se quest`isola venisse regalata al continente Africano, penso che il belpaese si sentirebbe più sollevato e la popolazione Italiana, sarebbe meno CORROTTA.

m.m.f

Ven, 12/09/2014 - 21:17

La Sicilia ,è un paese a se! Non si capisce questo continuo parlare della Sicilia facendo riferimento al paese Italia ,che poi se vogliamo dirla tutta ,se non è uguale (nel peggio ovviamente) ,è ancora peggio della Sicilia. La salvezza della Sicilia è proprio non fare parte dell'Italia.

Ritratto di ohm

ohm

Ven, 12/09/2014 - 21:41

Ma andate tutti a v.........ladri!

pastello

Ven, 12/09/2014 - 21:55

Maledetti!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 13/09/2014 - 00:45

Nessuno controlla questa orrenda caduta morale di uomini che si sono dedicati alla politica. La sinistra per anni ci ha frastornato le orecchie con i suoi ipocriti slogan sulla superiorità morale. MA QUANDO NESSUNO LI VEDE C'È UN GHIGNO BEFFARDO SUL LORO VISO. È indirizzato a noi poveri illusi che continuiamo a parlare di moralità.

michaelsanthers

Sab, 13/09/2014 - 01:00

Regione a statuto speciale la dice tutta a e lunga ma a riportarla a statuto normale niente?

a_team

Sab, 13/09/2014 - 03:36

Confisca e interdizione per lui, famiglia e chiunque ha saputo e beneficiato. Anche un espatrio forzato in Libia o India a scelta!

gustavodatri@vi...

Sab, 13/09/2014 - 07:39

Che schifo.

gustavodatri@vi...

Sab, 13/09/2014 - 08:38

Ma quel signorino di Crocetta cosa dice?

gustavodatri@vi...

Sab, 13/09/2014 - 08:39

I disonesti vivono.

Ritratto di cable

cable

Sab, 13/09/2014 - 08:54

I siculi sono sempre nel girone dei peggiori. Ma non vogliono più staccarsi dall'Italia? Che peccato!!

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Sab, 13/09/2014 - 09:02

E sbatterli in strada, privandoli di ogni e qualsiasi ulteriore emolumento futuro, NO? Ma siamo proprio deficenti o ci piace esser bastonati? Ma la vogliamo capire o no, che sono peggio dei grassatori di viandanti, che rubano senza rischi, onorati ed ossequiati. Fuori, fuori: e nudi!

MEFEL68

Sab, 13/09/2014 - 10:20

Il Popolo italiano è il più tartassato d'Europa e fra i primi nel mondo, nonostante questo i soldi non bastano mai neanche per assicurarci i servizi essenziali. Un motivo ci sarà. Certo che c'è; basta leggere l'elenco degli scandali quotidiani compiuti anche dal quel partito che reclama una superiorità morale. Se una superiorità deve essere riconosciuta alla sinistra, è quella dell'ipocrisia e della menzogna.

Mobius

Sab, 13/09/2014 - 11:10

Buona l'idea di Azo (venerdì, 21:09): la Sicilia è regione a statuto speciale, rendiamola ancora più speciale ed espelliamola dall'Italia; se ne vada in Africa o dove le pare. Se poi qualche siciliano di valore, tipo Luigi Pirandello o Ettore Majorana, vorrà diventare cittadino italiano, lo accoglieremo con tutti gli onori.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Sab, 13/09/2014 - 12:07

Che male c'è? Anche Stalin, aggredito da Hitler e ridotto come si dice alla canna del gas, prese una veneratissima icona ortodossa, montò su un aereo e volteggiò sopra la capitale russa per "metterla sotto la protezione della vergine Maria". Ovvaiamente il rito fai-da-te fu celebrato a spese dello Stato, Dunque Crocetta ha un precedente comunistico. Del resto con un cognome così, è logico aspettarsi qualche spesa per un po' di liturgia...