"Silvio, personalità enormemente speciale"

L'ex primo ministro spagnolo: "Nelle conversazioni private, nei consigli europei, negli incontri bilaterali, la personalità di Berlusconi veniva sempre fuori e bisognava sempre tenerne conto"

Amici da sempre, in politica e nella vita. José María Aznar (nella foto), ex primo ministro del governo spagnolo, intervistato da Alberto Cappato per Matrix, ha fatto gli auguri al Cavaliere con i suoi ricordi personali: «Berlusconi è una figura con una personalità enormemente speciale che, entrando in politica, si è posto in antitesi con quelle che sono le tradizionali forme di comportamento di coloro che hanno intrapreso una carriera politica tradizionale. Nelle conversazioni private, nei consigli europei, negli incontri bilaterali, la personalità di Berlusconi veniva sempre fuori e bisognava sempre tenerne conto». Circa l'ingresso di Forza Italia nel Partito Popolare Europeo, Aznar ha detto che «il partito che aveva rifondato il centrodestra, trionfando con Berlusconi, non poteva non entrare nel Ppe. Io sono felice di aver dato una mano perché questo accadesse».

Commenti
Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Ven, 30/09/2016 - 11:23

Aznar, uomo di rara intelligenza.