La sindaca inguaia i 5 Stelle: "I vertici sapevano tutto"

La Capuozzo davanti ai pm coinvolge Fico: partecipò a una riunione su Quarto. E lui ammette: la vidi anche a novembre. Ira grillina contro il Pd, Casaleggio: "Buttano fango, la pagheranno"

Il sindaco di Quarto Rosa Capuozzo a una manifestazione di sostegno

Roma - Iniziano a filtrare le prime indiscrezioni sul contenuto dell'interrogatorio sostenuto dal sindaco di Quarto, Rosa Capuozzo, davanti al procuratore aggiunto Giuseppe Borrelli e al sostituto Henry John Woodcock, titolari dell'inchiesta sulle infiltrazioni camorristiche nell'amministrazione del comune flegreo. La prima riguarda la soddisfazione degli stessi inquirenti. Per la prima volta (quello di giovedì scorso era il quinto interrogatorio della Capuozzo) le risposte del sindaco sarebbero state in linea con i verbali delle intercettazioni. La Capuozzo avrebbe - sempre stando alle indiscrezioni - confermato la presenza di Roberto Fico, presidente della Commissione di vigilanza e membro del direttorio dei 5 Stelle, a una riunione con i consiglieri comunali di maggioranza per tentare di sanare alcune fratture sulla gestione politica del Comune. Una rivelazione che ha già dato la stura a un teoria di commenti di chi non ha mai creduto alla «superiorità morale» del movimento fondato da Grillo e Casaleggio. Quella presenza di Fico alla riunione potrebbe sbugiardare la difesa assunta proprio dal direttorio all'indomani delle rivelazioni delle pressioni ricevute dal sindaco di Quarto da parte di un ex consigliere del movimento, Giovanni De Robbio. «Se, come appare dalle notizie riportate - suggerisce il senatore del Pd Francesco Verducci - Roberto Fico, era informato e partecipava a riunioni con i Cinque stelle di Quarto, in cosa è diversa la sua responsabilità da quella della sindaca di Quarto e degli altri consiglieri comunali Cinque stelle? Fico chiarisca e dia risposte. Le zone d'ombra sono troppi e troppo pesanti per tacere». «Ci diranno - gli fa eco il compagno di partito Andrea Romano - che avevano parlato della ricetta della pastiera? O magari tra un po' sentiremo i furbetti del direttorio intonare a una voce: Capuozzo chi? La verità non è di casa nel partito azienda della Casaleggio associati». Fico ha poi ammesso, ieri in serata, la sua presenza a luglio scorso a una riunione del gruppo consiliare e di avere incontrato il sindaco lo scorso novembre: «Incontrai la Capuozzo dopo il suo interrogatorio».

Casaleggio intanto ha riunito un ristretto gruppo di parlamentari per discutere della strategia difensiva da tramutare al più presto in offensiva. Sì, perché i vertici del Movimento vedono nel Pd la regia occulta del fango mediatico gettato prima su Quarto e ora anche su Pomezia (due dei Comuni amministrati dai 5 Stelle). Un'operazione di disinformazione che è stata messa nero su bianco in un'interrogazione parlamentare contro i servizi del Tg1 sulla vicenda Quarto. Servizi sproporzionati, secondo la grillina Dalila Nesci, rispetto all'assordante silenzio sulla vicenda che vede coinvolto il sindaco pd di Catania. «Buttano fango su di noi ma la pagheranno cara», tuona Casaleggio. Poi però il vertice si divide sul comportamento da tenere da qui alle Amministrative di fine primavera. I falchi vorrebbero interrompere il dialogo con il Pd renziano e soprattutto smettere di fare da stampella del governo sui punti convergenti (come a esempio il ddl Cirinnà sulle unioni civili). Posizione poi risultata minoritaria, visto che tra i dogmi del movimento c'è quello di votare tutti i provvedimenti considerati utili senza discriminazioni politiche. Però la guerra si farà. Di Maio e Di Battista si dichiarano pronti a spostare in televisione il duello. Anzi, lanciano la sfida direttamente al ministro Boschi e al capo del governo: «In tv contro di loro. Quando vogliono».

Intanto i due consiglieri dimessisi, dopo lo scontro Grillo-Capuozzo, non verranno sostituiti. Gli aventi diritto che avrebbero dovuto prenderne il posto hanno rifiutato di entrare nel consiglio comunale senza il simbolo 5 Stelle. La maggioranza, ovviamente regge, visto che conta ancora 14 consiglieri su 23. Ma è di certo, questo, un punto a favore degli «epuratori».

Annunci

Commenti

claudioarmc

Dom, 17/01/2016 - 08:26

Pd 5Stelle sono il peggio del peggio e chi li ha votati ne era complice consapevole

Ritratto di marione1944

marione1944

Dom, 17/01/2016 - 08:47

A mio modesto avviso quelli del partito demente hanno le mani in pasta su tutto, bello (poco) o brutto (tanto) che sia.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 17/01/2016 - 08:56

ooooohhhhh ma poooooooveeeeriiiiiiniiiiiiii!!!! :-) i M5S si sentono discriminati? :-) oooohhhhh ma che infamia! :-) e i cre.tini di sinistra dove stanno? :-) che co...ni!! FI è stata l'unica a non essere mai contro il M5S e voi, invece volevate mettervi a fidanzarvi con quei delinquenti del PD??? ma ci credo che siete fuori di testa!!!!

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Dom, 17/01/2016 - 09:05

CAGALEGGIO chi ?

FRAGO

Dom, 17/01/2016 - 09:36

Iniziamo col dire che nessuno nel M5S è indagato e sono parte lesa. Poi alle riunioni in cui a partecipato Fico come dite voi sono politiche, non riguardavano i ricatti, da quelle riunioni è uscita la determinazione dell'espulsione della mela marcia, prima che di fosse qualcosa da parte della magistratura, in difesa del M5S. Cercate di non essere pennivendoli come tanti altri giornali. Ora si capisce perché siamo così in basso nella graduatoria della libertà di stampa.

liberanosamalo

Dom, 17/01/2016 - 09:36

Cari lettori de "Il Giornale" non disperate. Ritorneranno presto articoli interessanti e degni del miglior giornalismo.

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Dom, 17/01/2016 - 09:43

Ma non lo sapevate che il beppe è un buffone, quindi tutti gli altri a ruota.

venco

Dom, 17/01/2016 - 10:49

Questa Capuozzo è molto astuta, cerca di scaricare su altri le sue colpe.

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Dom, 17/01/2016 - 11:21

Più o meno i parlamentari 5S sono la fotocopia dei "sinistri" onorevoli che sono al potere. Ora i grillini sono sdegnati perché la cosa diventa sempre più evidente, non se ne fanno una ragione, non sono sereni.......Hanno ragione solo sulla informazione, sistematicamente orientata a favore di Renzi, della televisione pubblica.

Ritratto di d-m-p

d-m-p

Dom, 17/01/2016 - 11:31

I signori del PD (oltre alla politica) per togliersi di mezzo l'avversario , fanno di tutto (l'abbiamo già visto in altre occasioni) e voi cosa avete fatto ? Vi siete alleati con loro per la nomina dei giudici della consulta , questo è il prezzo da pagare , chi si rotola nel fango , non può che infangarsi .

Maura S.

Dom, 17/01/2016 - 11:35

Tutto il mondo è paese come tutti quelli che arrivano al governo. Anche questa così chiamata nuova generazione ha imparato come arrangiarsi.

Ritratto di Rames

Rames

Dom, 17/01/2016 - 11:43

Il problema italiano della politica è diventato talmente insopportabile per via di tante cose che tutti conosciamo e non che sarebbe meglio darlo (il paese)in gestione agli svedesi,norvegesi oppure olandesi.Un paese che per esempio non riesce ad eliminare il fenomeno mafioso e di corruzione e di evasione fiscale cosi tanto diffuso non è un paese serio.Quindi PD o movimento 5 stelline o altro per me potrebbero benissimo starsene a casa o darsi ai trekking boschivi

giottin

Dom, 17/01/2016 - 13:42

I 5 stelle si sono già contagiati con il peggior virus che esiste in politica, praticamente si sono amalgamati a tutto il pattume. A casa tutti.

joecivitanova

Dom, 17/01/2016 - 15:34

La maggior parte degli elettori di Grillo proviene dalla "sinistra" o da una destra che tutto si può definire, meno che sociale. Sono elettori ed eletti che volevano entrare in politica facilmente e soprattutto per ambizioni, derivanti probabilmente da frustrazioni, mai realizzate. Quello che interessava, ed interessa ovvio, loro, come a quasi tutti quelli che si dichiarano 'comunisti' o di 'sinistra', o che sono di una 'destra' che sarebbe da non contemplare in questa sfera politica, era il potere e tutto quello che ne conseguiva; oltre al fatto di potersi sentire' moralmente' ((questo vale soprattutto per i 'sinistretti') superiori.."tu stai parlando con un pentastellato".., parole da me udite più volte, con calma ma con assoluta convinzione (oggi 'pentaspellato', forse)!

joecivitanova

Dom, 17/01/2016 - 15:35

SEGUITO Per ottenere ciò, costoro, sono stati disposti anche a barare con la genuina credibilità popolare (qui hanno copiato!) e con gli intellettualoidi (qui non hanno barato), per ottenere voti un po' da tutti, confidando anche sullo squallido decadimento delle altre forze politiche. Poi il Mo Vi Mento a delinq...di soci 'MdM' 'Movimento dei Manicomici', con un Guru che in Italia, con tutte le sostanze che si odorano, va sempre alla grande, ed un comico grande comunicatore (con i politici che ci ritroviamo!.. pf pf pf), hanno fatto il resto. Non era poi così difficile in Italy, no!? Tirate adesso Voi le considerazioni su cosa sta avvenendo nel M5s. Giuseppe.

Miraldo

Dom, 17/01/2016 - 16:13

Ora è certezza il M5S è stato creato dalle mafie......... punto..

cicero08

Lun, 18/01/2016 - 09:35

chi di fango ferisce, di fango perisce. Altro che la pagheranno...

lyuba

Lun, 18/01/2016 - 13:42

"Si costruisce uno scandalo sul M5S basato sul nulla.Gli scandali veri che hanno depredato migliaia di cittadini sono gli appalti truccati di Roma Capitale, le frodi bancarie, le leggi criminogene e lo sperpero di denaro pubblico nelle grandi opere. "(Ferdinando Imposimato). Detto questo la corruzione circola in Italia ed è difficile che qualcuno in politica non ne venga toccato, il M5S si distingue dagli altri partiti perchè espelle indagati ed eventuali condannati. Gli altri partiti hanno invece condannati che continuano a stare ai loro posti (e a percepire denaro pubblico!!! vedi Galan in Parlamento!). Non confondiamo..