Il sindaco Pd organizza uno show di burlesque ma ci sono anche bimbi

Lo spogliarello offerto da Alessandro Franchi scatena le polemiche a Rosignano Marittimo

Ai cittadini di Rosignano Marittimo non è affatto piaciuto lo spogliarello offerto dal sindaco Alessandro Franchi (Pd) in pieno giorno. Una donna vestita da cameriera sexy si è denudata, fino a rimanere in mutandine e reggiseno, davanti anche ai cittadini attoniti. Tra il pubblico erano, infatti, presenti anche diversi bambini.

A Rosignano Marittimo, cittadina in provincia di Livorno, il sindaco piddino ha organizzato e patrocinato Non si frigge mica con l'acqua. Ma in piazza Gori, tra gli stand gastronomici, domenica pomeriggio si è pure esibita una professionista del burlesque. II suo show hot ha imbarazzato i cittadini presenti catenando così le opposizioni in consiglio comunale. "Come se tutto questo non bastasse - scrivono le minoranze al Tirreno - nell'ultimo fine settimana abbiamo assistito ad una vera e propria ciliegina sulla torta. L'assessore al turismo 'patrocina' uno spettacolo di burlesque in pieno pomeriggio, in piazza a Rosignano Marittimo, per allietare i tutti i presenti, grandi e bambini".

Commenti

FRANZJOSEFF

Gio, 14/05/2015 - 18:14

BOLDRINI CHE DICE

Ritratto di semovente

semovente

Gio, 14/05/2015 - 18:52

La cretinaggine alberga al momento in quella amministrazione.

obiettore

Gio, 14/05/2015 - 18:53

Sono solo sporcaccioni. Fanno pietà.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Gio, 14/05/2015 - 19:36

Spogliarello o Burlesque??? C'è una bella differenza! Chiedetelo a Silvio. (P.S. C'erano anche quelle che si travestivano da infermiera sexy e da Bocassini?)

terminverpier

Gio, 14/05/2015 - 21:23

questa è un'emerita cazzata ! ! ! è vero che con il vento che tira, tra un po' le donne dovranno andare al mare con il chador, ma gridare allo scandalo per una ballerina rimasta in mutandine e reggiseno è decisamente esagerato, con quello che i nostri ragazzi trovano in internet questo è uno spettacolo da educande !

Massimo Bocci

Gio, 14/05/2015 - 22:45

Una prassi democratica?? Questi sono avanti, avete visto le coop,fino a quando il Bunga Bunga dopo 50 di esentasse di regime,gli impose di pagare un minimo obolo nel confronto di quello che pagava la loro libera concorrenza (leggere falce e carrello) si svegliarono dun colpo come delle crisalidi,e dalle miserevoli squallide bottegucce di paese,edificarono (con la compagnia delle opere dei compagni... coop) mega,megastore multi piano cioè investimenti multi miliardari (MPS i nostri soldi e quelli dei loro librettini di ANONIMI) in edifici lussuosissimi tutti i confort ( i comunisti non si fanno mica giudicare finche non pagavano un tubo potevano anche sembrare i miserabili che sono ma quando dovevano pagare allora ostentano il regime).....segue (2

Luigi Farinelli

Gio, 14/05/2015 - 23:16

Spettacolo da replicare nelle scuole elementari nell'ora didattica che le presidi "progressiste" dedicano all'educazione sessuale e masturbazione. Se qualcuno non se ne fosse ancora accorto fra i cosiddetti genitori dormienti del PD, nelle scuole la propaganda omosessualista e LGBT, l'esaltazione dell'aborto, il gender, il femminismo anti-maternità, l'"educazione sessuale" con esaltazione della masturbazione, la fobia per i crocifissi in aula, le preghiere cristiane cancellate assieme al presepio e ai canti di Natale, sono tutte istanze portate avanti dalla sinistra sotto l'etichetta "lotta alle discriminazioni". Lasciate fare ancora e avrete tutte le "conquiste civili" dei "civilissimi" Paesi d'oltralpe fra cui: legalizzazione della pedofilia (G. SOROS e deputati PD + radicali), dell'incesto (Australia) e matrimonio con gli animali (Olanda). Genitori, per la salute mentale dei vostri figli, continuate a votare PD!

paolo48

Gio, 14/05/2015 - 23:35

io comincio a preoccuparmi degli adulti non dei bambini. Allora, e' rimasta in mutandine e reggiseno? Io vivo in zona mare. In spiaggia, tanti bambini in mezzo a topless e bikini ridottissimi ( c'e' di tutto comunque) dal quasi nudo al Chador che pero'. queste ultime, stanno in disparte, isolate e completamente vestite. I bambini non sono maliziosi ma grazie ad adulti come voi, li guastereste presto purtroppo.

elio2

Ven, 15/05/2015 - 08:17

Probabilmente faceva parte di qualche cooperativa o associazione rossa che bisognava far lavorare, quindi non si può andare tanto per il sottile, vero compagno "Dreamer_66"? Lei che era presente a casa di Silvio ed ha quindi visto con i suoi occhi cosa succedeva dentro quelle mura, se poi in questo caso stiamo parlando di uno spettacolo aperto al pubblico (che per inciso non trovo scandaloso) a lei non gliene può fregar di meno, l'importante è inserirci il Berlusca che solo con il suo nome fa filare perfettamente il discorso anche se centra come i cavoli a merenda, giusto?

MEFEL68

Ven, 15/05/2015 - 12:29

@@@ Dreamer_66: La bella differenza c'è fra luogo privato e luogo pubblico. I bunga bunga privati possono, se uno è credente, interessare al massimo il confessore; non certamente il magistrato. I bunga bunga, spogliarelli e burlesque pubblici, invece, oltre che di pessimo gusto, possono e devono interessare il magistrato perchè offendono la sensibilità morale di quei presenti che non approvano certi spettacoli fatti anche in presena di minori. Come vedi, basta ragionare un po' per capire che non c'è bisogno di scomodare Silvio.

MEFEL68

Ven, 15/05/2015 - 14:47

@@@paolo48 - Anch'io quando vado al mare sto con gli slip e mia moglie in bikini. E' normale e la cosa non fa notizia. Ma se io o mia moglie ci andassimo per strada, sull'auto o al supermercato, sicuramente ci verrebbe interdetto l'accesso e molto probabilmente verremmo denunciati. Possibile che tu non riesca a distinguere il mare dalla montagna?