Il sindaco di Predappio: "Mai alcun problema dalla marcia ma non siamo la Chernobyl della storia"

Giorgio Frassineti, sindaco di Predappio, paese natìo del Duce, passa all'attacco: "Noi non siamo la Chernobyl della storia, non siamo contaminati"

"Detto che tutti hanno il diritto di manifestare, non sono io deputato a rilasciare le autorizzazioni. È un compito che spetta a chi gestisce l'ordine pubblico, questura e prefettura". Così Giorgio Frassineti, sindaco Pd di Predappio, in un'intervista al Quotidiano Nazionale, è intervenuto in merito alla richiesta dell'Anpi di vietare la manifestazione che i neofascisti hanno organizzato nel paese natale di Benito Mussolini per il 28 ottobre, giorno della marcia su Roma.

"Io per agevolare le cose ho messo a disposizione dell'Anpi il teatro. Poi decideranno gli organi preposti se concedere la piazza o il teatro", aggiunge Frassineti parlando della contro-manifestazione che i partigiani hanno indetto per quello stesso giorno. Il primo cittadino di Predappio che diede i natali al Duce, però, sbuffa: "Noi predappiesi non ne possiamo più. Il nostro paese esiste anche oltre il 28 ottobre. Invece i riflettori si accendono tre volte l'anno e poi siamo lasciati da soli". E ancora: "Abbiamo subìto l'isolamento, il pregiudizio, la banalizzazione della storia. Noi non siamo la Chernobyl della storia, non siamo contaminati. Aiutateci ad andare oltre".

"Da quando sono sindaco, e più in generale negli ultimi 20 anni, la marcia dei nostalgici non ha mai provocato problemi", sottolinea Frassinetti che spiega:"Non so se si possa vietare il diritto civile e costituzionale di andare in piazza nel momento in cui non ci sono evidenze di reati". "La legge - precisa - vieta la ricostituzione del disciolto partito fascista. Ora è difficile anche per i giudici stabilire se fare il saluto romano o indossare una maglietta con l'effige di Mussolini significhi ricostituirlo". L'unica soluzione? La cultura e lo studio della storia. "Bisogna accettare il fatto che è esistito il fascismo. Dobbiamo studiarlo perché non avvenga più", conclude Frassineti.

Commenti
Ritratto di marione1944

marione1944

Lun, 22/10/2018 - 12:29

Sempre detto, Grassineti l'unico sindaco dem d'Italia con intelligenza.

frapito

Lun, 22/10/2018 - 13:21

Logico, obbiettivo e soprattutto veramente democratico. Strano che faccia parte del PD ... veramente strano!

donzaucker

Lun, 22/10/2018 - 14:26

Sono d'accordo con voi, inutile movimentare mari e monti per 4 sfigati che vengono qui a fare il saluto romano e poi tornano a casa felici di aver ricordato il loro tanto amato "DUX" che ha mandato a morire 450.000 persone.

Ritratto di Vinicious

Vinicious

Lun, 22/10/2018 - 14:41

"Dobbiamo studiarlo affinchè NON AVVENGA PIÙ"

Ritratto di navajo

navajo

Lun, 22/10/2018 - 14:48

Ma quale ricostruzione del partito fascista. Chi lo dice si è bevuto il cervello. Il fascismo è morto da oltre 70 anni, D'altra parte l'Anpi vive di questo. Se non gridasse al fascismo quale altro scopo avrebbe per continuare a vivere?

vince50

Lun, 22/10/2018 - 14:54

Innegabile che abbia fatto errori,come del resto non si sono fatti mancare quelli dopo di lui.Altri che con il saluto Romano nulla hanno a che fare,di morti ne hanno fatti 100.000.000 in giro per il mondo.Quindi non alzate tanto la voce e toglietevi il paraocchi per vedere solo quello che ca**o vi pare e piace.

Ritratto di Rudolph65

Rudolph65

Lun, 22/10/2018 - 15:31

donzaucker,l'unico sfigato qui è lei, e tutti questi appartenenti dell'anpi, gloriosa formazione partigiana del colpisci alla schiena e fuggi... dei poveretti comunisti per di più!

Mogambo

Lun, 22/10/2018 - 15:31

Gli Alleati dovrebbero erigere un monumento a questo ciarlatano, sbruffone e spaccone, autoproclamatosi pomposamente; "DUCE...".E' stato lui il vero distruttore del 3° Reich, certamente non lo sbarco in Normandia, non l'Armata Rossa, non l'Aviazione inglese...Bastava semplicemente avere come alleato, un inetto come lui.Pensare che gli inglesi gli facevano la corte...L'hanno schivata bella!

yulbrynner

Lun, 22/10/2018 - 15:36

ha ragione il sindaco, non si puo' marchiare a fuoco i predappiesi x gli errori fatti da un loro concitadino

il_Caravaggio63

Lun, 22/10/2018 - 17:16

una sola domanda, come mai quando una manifestazione non è di sinistra non ci sono incidenti? e poi l'anpi suvvia dovrebbero essere quantomeno tutti over 85, mentre alle loro manifestazioni ci 30/40/ 50 enni, qualche 60 enne,via è tutta gente che sbarca il lunario. Si dovrebbe studiare del fascismo come fece ad avere tutto quel seguito, forse lo ebbe perchè ridiede orgoglio ad un popolo? Forse perchè gli diede quello che fino a quel giorno le era proibito, ospedali scuole case, grandi opere , pensioni, ferie tredicesime, quando la sinistra e soci anpi vari riusciranno a fare altrettanto, allora forse il fascismo sarà dimenticato.

CALISESI MAURO

Lun, 22/10/2018 - 17:33

Mogambo ha ragione:)) alla conferenza di pace di Londra 1938 ( in cui l'Italia fu quella che si batte di piu' per evitare la guerra ) al Generale tedesco Von Kleist fu chiesto se la guerra fosse scoppiata chi l'avrebbe vinta e lui rispose : quelli che non saranno alleati dell'Italia:))))) E aveva ragione. I tedeschi si sono dovuti sobbarcare il fronte africano, quello balcanico e quello italiano. Una dispersione micidiale. Il fascismo creo' lo stato moderno italiano ed era bravo nel mattone e nelle zolle.. l'acciaio era invece "roba" per tedeschi e russi, l'alluminio per gli anglosassoni.

killkoms

Lun, 22/10/2018 - 18:10

@mogambo,non per rivalutare il personaggio ma lo sai perché è finito così male?perché si era messo dietro alla germania! lo sai perché la ue va male?perché si è messa dietro alla germania!

fifaus

Lun, 22/10/2018 - 19:16

Vinicious: intanto dobbiamo studiarlo; Frassinetti ha ragione.