"Isis? L'Italia ha altri impegni". Renzi volta le spalle a Hollande

L'Italia non affiancherà la Francia nei raid contro l'Isis. Il ministro Pinotti: "Non possiamo impegnarci, manca la definizione degli obiettivi militari"

Tutto come previsto. Il governo si chiama fuori dalla zuffa. Matteo Renzi non darà man forte alla coalizione anti Isis nel bombardare, con raid aerei mirati, i territori dello Stato islamico in Siria. Lo aveva già messo in chiaro dopo il faccia a faccia con il presidente francese Francois Hollande, lo ha ribadito Roberta Pinotti in una intervista a Qn. "L'Italia non interverrà in Siria e in nessun tavolo si è mai parlato di estendere la nostra missione in quel territorio mette in chiaro il ministro della Difes - è una posizione chiara, condivisa fra l’altro anche dal governo precedente".

dMentre la Francia omaggia le vittime degli attentati di Parigi, Renzi volta le spalle a Hollande e chiama l'Italia fuori dalla guerra ai tagliagole dello Stato islamico. Non sarà, infatti, preso alcun impegno per combattere la follia islamista dell'Isis. "Dove non c’è chiarezza di percorso politico che indichi una definizione degli obiettivi militari - spiega la Pinotti - non ci può essere nessun impegno dell’Italia nelle operazioni militari, ma solo diplomatico". Quelle del ministro della Difesa suonano, in realtà come scuse belle e buone per non scendere in prima linea contro lo Stato islamico. La Pinotti ricorda, infatti, che "come numero di uomini impiegati in molte aree di crisi siamo i primi in Europa: in Iraq abbiamo già circa 600 uomini sul terreno che diventeranno 750 con il nuovo decreto missioni". E ancora: "In Kuwait, oltre ai 270 militari dislocati, il nostro impegno si concretizza con l’impiego di quattro tornado che stanno facendo attività di ricognizione: questo è l’assetto che abbiamo deciso e che abbiamo discusso anche in Parlamento". E per la Pinotti questo esimerebbe l'Italia dal prendere parte dai raid contro gli uomini di Abu Bakr al Baghdadi.

Anche rispetto alle tensioni tra la Russia e la Turchia, Roma non riesce a prendere una posizione netta e a condannare il premier Recep Tayyip Erdoğan. Il ministro della Dufesa si limita infatti a rimarcare che "senza una coalizione coesa non riusciremo mai a fermare il terrorismo". E rispetto a "un fenomeno subdolo come il terrorismo anche una cabina di regia comune sarebbe importante". La Pinotti ricorda poi l’impegno della Difesa "con 6.000 militari nelle principali città italiane a tutela dei cittadini, solo a Roma sono 2.200" e con "l'operazione mare sicuro": "I pericoli possono venire anche via mare", ma sarebbe un errore grave "confondere i profughi coi terroristi". Ma non una parola per condannare i comportamenti ambigui di Ankara.

Commenti
Ritratto di albauno

albauno

Sab, 28/11/2015 - 09:28

Coniglia ipocrita scaldapoltrone insieme a Renzi ed Alfano, vergognatevi della vostra codardia!

VittorioMar

Sab, 28/11/2015 - 09:39

..ha timore di scontentare finanziatori stranieri....

unz

Sab, 28/11/2015 - 09:57

linea coerente con l'essere un paese senza sovranità dal 1943

fgerna

Sab, 28/11/2015 - 10:09

Mi auguro che in Italia non ci sia mai un raid kamicaze alla francese, perché sicuramente le altre nazione ci gireranno le spalle ripagandoci delle stessa moneta, poi vedremo l'opinione dei pdiota che dirà. Mentre l'Europa è capace solo di imporci il latte in polvere e il diametro dei piselli, invece dovrebbe creare una coalizione comune contro questi scellerati.

fantasy_rm

Sab, 28/11/2015 - 10:10

come in Libia: prima si disse di no, poi si bombardò; mi preoccupa che spendiamo 28 miliardi l'anno per spese militari, che ci siano migliaia di soldati in giro a fiancheggiare l"'esportazione di democrazia", e mi preoccupano le motivazioni date dal ministro: invece di dire: non bombardiamo perchè è la cosa più brutta che un umano possa fare, dice: no, non ci sono tavoli, non ci sono obiettivi, mah....va bene cosi va...

buri

Sab, 28/11/2015 - 10:14

e poi quel vigliacco ipocricta si lamenterà se nessuno ci prende sul serio e se sfortunatamente nessuno ci verrà in aiuto in caso di bisogno

Mobius

Sab, 28/11/2015 - 10:17

Bisogna capirli, Renzi & compagni. Se andiamo in guerra, addio alla bella vita: gite fuori porta e viaggi internazionali, cene e pranzi luculliani, Hollywood party e varia mondanità, tutto a spese del contribuente. Ci vuole un cuore di pietra per obbligarli a rinunciare a tutto questo.

Giovanmario

Sab, 28/11/2015 - 10:18

la francia è sempre stata una pasticciona.. dopo la bastiglia non ne ha più azzeccata una, tipo la linea maginot e per ultima la libia.. meglio non seguirla nelle sue disastrose iniziative.. meglio aspettare come fa renzi, in attesa di capire da che parte stare.. proprio come facemmo oltre settant'anni fa con la famosa "non belligeranza".. italiani brava gente!

onurb

Sab, 28/11/2015 - 10:23

I nostri governanti parlano di coesione e poi, cercando di mettere a frutto ciò che hanno appreso alla scuola dei bla bla, si sfilano. Vorrebbero apparire convincenti, ma sanno benissimo che l'unica cosa che emerge con chiarezza è la loro vigliaccheria.

petra79

Sab, 28/11/2015 - 10:39

o forse perchè sa benissimo che non siamo pronti ad un bombardamento

antonio54

Sab, 28/11/2015 - 10:39

E dire che queste decisioni, sono presi da un governo di non eletti. Gran bella democrazia la nostra...

antipifferaio

Sab, 28/11/2015 - 10:39

Beh..ovvio, non abbiamo soldi per la guerra ai terroristi. Invece i soldi ci sono eccome per immigrati, centri di accoglienza, diciottenni sottoacculturati, regalie pre-elettorali in genere. Aspettiamoci purtroppo che succeda qualcosa di serio...e poi ne riparliamo! P.S.(non lo dico io di aspettarci qualcosa...ma i servizi segreti).

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Sab, 28/11/2015 - 11:01

Ma, perche Renzi non fá come ha fatto la Merkel?, lei dá i Tornado per fare rigognizioni é dare le posizioni del,Isis agli Alleati per farli Bombardare,É non cé bisogno di Bombardare l,Isis per dare un aiuto ai Francesi, É si potrebbe ingaggiarsi per alleggerire i Francesi in altre missioni dove loro sono presenti,Perche non aiutare i Francesi nostri Alleati é una Cosa vigliacca é vile specialmente perche negli attentati di Parigi cé anche una vittima Italiana!.

swiller

Sab, 28/11/2015 - 11:04

Vi meravigliate ...... da un pirla escono solo pirlate.

vince50_19

Sab, 28/11/2015 - 11:12

Pinotti: "Non possiamo impegnarci, manca la definizione degli obiettivi militari" .. Vai a raccontar fandonie da qualche altra parte: dare la disponibilità è una cosa, richiedere un piano di azione per agire è altro. Siamo o non siamo in Ue e nella Nato? Piuttosto che tenere i militari in Libano a fare i vigli urbani e farsi fregare - com'è accaduto - una mitragliatrice attenendosi a consegna irriferibili - da polli, ritira quel contingente e dai la disponibilità con la clausola predetta. E poi quale migliore occasione per dare uno schiaffone alla Francia per l'appunto dando disponibilità! Questo governo ha dimostrato di navigare a vista, in mezzo a nebbie profondissime. Renzihno ricorda "Chi la fa, l'aspetti!". Ripeto siamo in Ue e non si fa quello che comoda.

Ritratto di gabriellatrasmondi

gabriellatrasmondi

Sab, 28/11/2015 - 11:17

ma se è l'unica cosa in assoluto che il ns renzino ha fatto giusta!!!!! e che cavolo ci vogliamo infilare in guerra? ma siamo scemi o cosa. Ammazziamo Sarcozy e giustizia è fatta!

Ritratto di kikina69

kikina69

Sab, 28/11/2015 - 11:17

al massimo Renzi puo bombardare i terroristi di balle? ma cosa pretendete da un incapace che ha come ministro dell'Interno un super incapace e che ha pensato che fare il presidente del Consiglio equivalga partecipare alla ruota della fortuna con Mike Bongiorno

Rotohorsy

Sab, 28/11/2015 - 11:29

C'è veramente da vergognarsi di essere cittadino italiano.

maricap

Sab, 28/11/2015 - 11:31

A parte i morti, fatti a noi dagli attentati dei palestinesi, negli anni passati, c'è da riconoscere che successivamente la nostra codardia, l'ambiguità, il nostro comportamento doppiogiochista, ci ha valso, fino ad ora, l'esenzione dagli attentati, che Inghilterra, Francia, Spagna, Egitto, Tunisia ecc, hanno subito. Vero però che nel mondo, il nostro comportamento viene valutato per quel che è, e per gente come noi, nessuna solidarietà, nessun sostegno,nessuna unione, nessuna compassione, quando anche noi verremo colpiti.

Klotz1960

Sab, 28/11/2015 - 11:33

Ottimo, una tantum concordo con Renzi. I bombardamenti ammazzano ialtri innocenti civili, la Francia e' sempre in cerca di grandeur e noi se dobbiamo intervenire dovremmo farlo in Libia, per proteggere i nostri interessi e limitare i danni fatti dalla grandeur francese. Poi, Hollande e' sottoterra nei sondaggi ed alza il tono per rubare voti alla Le Pen, e probabilmente ci riuscira'. Nulla piace tanto ai Francesi quanto i sogni di grandeur.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Sab, 28/11/2015 - 11:49

Da un po' di tempo l'Italia era in cerca di qualcuno da tradire. Ecco fatto, trovato.

01Claude45

Sab, 28/11/2015 - 12:08

GOVERNO, MAI ELETTO, DI MxxxA. CI SA PIÙ FARE LA MAFIA CHE QUESTO GOVERNO.

little hawks

Sab, 28/11/2015 - 12:11

Però bisogna anche tenere conto che nel nostro povero paese i sinistri hanno fatto entrare centinaia di migliaia di mussulmani senza chiedere loro i documenti e che non si sa dove siano andati. Pertanto siamo invasi da un numero imprecisabile di potenziali affiliati al califfato i quali probabilmente vorranno andare ad ammazzare persone innocenti nei paesi che bombardano. Da questa considerazione io traggo la conclusione che dobbiamo identificare tutti i "migranti" e mandare via tutti coloro che non possono accettare i principi della nostra costituzione (gli islamici). Altra considerazione ovvia è che se non ci fossero maomettani sul nostro territorio non dovremmo temere il terrorismo.

Anonimo (non verificato)

01Claude45

Sab, 28/11/2015 - 12:18

LA GERMANIA HA MESSO A DISPOSIZIONE I TORNADO DATATI che abbiamo anche noi ma del cui utilizzo dobbiamo chiedere il permesso ad Obama; NESSUNO SCHIERA GLI F 35 DI CUI QUESTO GOVERNO NE HA FATTO UNA PRIORITÀ. Ma perché cxxxo li abbiamo comprati, per metterli a disposizione della UE? Quanti ne hanno comprati la Germania, l'Austria, la Francia, l'Inghilterra, la Spágna, etc.

agosvac

Sab, 28/11/2015 - 12:20

Non è che l'Italia abbia paura di bombardare l'isis, ha già fatto di peggio. Renzi ha paura di "contrastare" Obama! Infatti, non si sa perché, i sinistroidi del Pd hanno identificato il loro partito col partito democratico americano senza nanche riuscire a capire che sono due cose completamente diverse: il Pd italiano è un partito di sinistra, il partito democratico americano manco si sogna di essere di sinistra, è solo leggermente meno conservatore del partito repubblicano, la sinistra negli Usa neanche esiste!!! Eppure sia Renzi che i suoi seguaci hanno questo mito di Obama: quello che fa è giusto senza se e senza ma, anche se in effetti la sua politica estera è del tutto demenziale.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di gianky53

gianky53

Sab, 28/11/2015 - 12:26

Bella coesione europea! Sempre parole, parole, parole... Il parolaio fiorentino è il campione della chiacchiera insulsa, quando poi si tratta di essere concreto si nasconde dietro un universo di banalità. Buffone patentato e PdC abusivo, bisogna cacciarlo al più presto, questo ci sta mandando a capofitto nel burrone. Fermarlo è una priorità.

alfonso cucitro

Sab, 28/11/2015 - 12:27

Per forza di cose se i nostri grandi governanti avessero aderito alla coesione di stati per combattere i terroristi,avrebbero dovuto in primis ridurre se non impedire l'afflusso dei migranti.Allora come avrebbero speculato su di essi per fare soldi? Purtroppo,a parte che non contiamo niente nel mondo,ci stanno,questi maledetti sinistroidi,affossando sempre di più,e per il momento non si vede una risoluzione.

Ritratto di gianky53

gianky53

Sab, 28/11/2015 - 12:29

Non è nemmeno tanto inverosimile immaginare un accordo inconfessabile con i tagliagole, qualcosa di simile al lodo Moro con i terroristi palestinesi, in base al quale se noi manteniamo un basso profilo e manteniamo spalancate le porte all'invasione islamica i tagliagole ci risparmieranno gli attentati. Roba da capestro immediato.

Ritratto di Roberto53

Roberto53

Sab, 28/11/2015 - 12:40

Noi investiamo in "cultura"...

Ritratto di kikina69

kikina69

Sab, 28/11/2015 - 12:51

comunque sono d'accordo con la maggior parte di voi adesso che ne abbiamo in casa delle frotte non vale la pena metterceli contro. soprattutto ribadisco il concetto con degli incapaci come abbiamo prima ripuliamo il territorio e poi si può parlare di metterci contro quelli dell'Isis

Ritratto di giangol

giangol

Sab, 28/11/2015 - 12:59

ha ragione. siamo impegnati a tradimento a traghettare coi taxi negri clandestini e musulmani dell'isis

pbartolini

Sab, 28/11/2015 - 13:05

Nonostante la giovane età Renzi in quest’occasione ha dimostrato di essere saggio, in effetti il nostro contributo oltre ad essere trascurabile non avrebbe senso o solo un senso simbolico, intervenire su una rappresaglia , perché di questo realmente si tratta, dove i compartecipanti ( anche in disaccordo fra di loro !) vogliono fare una guerra solo con l'aviazione, lasciando i siriani ed irakeni a combattere a terra , militari siriani del governo ASSAD il quale poi, secondo alcuni che oggi bombardano, si dovrebbe dimettere a guerra risolta !? per volontà di chi ( Francia, USA Turchia .. ma non la Russia) ha deciso che ASSAD deve andarsene. ( lui che sta’ a casa sua !) segue

pbartolini

Sab, 28/11/2015 - 13:06

La Francia minimizza il fatto che i terroristi sono in realtà cittadini francesi, con idelogia estremista musulmana, sono fiancheggiati e sostenuti da tutti i paesi arabi che sostengono DAESH quindi anche la Turchia,( che vogliono in Europa !), ed Arabia Saudita. La Francia deve in primis risolvere il problema al suo interno e con l’UE, cosi come l'ITALIA. ma Hollande ha strategicamente spostato l'attenzione di tutti spingendo sull’intervento in Siria, perché non in Libia ? che é nella stessa condizione ! se avesse funzionato il sistema di controllo delle frontiere ed aeroporti della Francia con la collaborazione della Turchia, forse avrebbero prevenuto il disastro...segue

pbartolini

Sab, 28/11/2015 - 13:07

Per ultimo, ci ha forse dato aiuto con l'immigrazione proveniente dalla Libia? causata proprio dll'iniziativa guerrafondaia della stessa Francia! Daesh si combatte dall’EU mettendo a nudo chi aiuta con le armi e sostiene finanziaramente DAESH chiunque esso sia ; fatto cio’ i siriani, irakeni e iraniani da soli, se supportati correttamente ( come fa l’Italia oggi) , se la possono sbrigare facilmente da soli .

unosolo

Sab, 28/11/2015 - 13:08

allora torniamo indietro e ricominciamo , la cultura lo pressa come impegno primario , viene spontaneo pensare : non è che vuole prendere un NOBEL ? Esiste il Nobel per la cultura ? allora lo sta inventando , a meno che spera in quello della pace , all'anima sua ,.,.,

unosolo

Sab, 28/11/2015 - 13:15

dai suoi discorsi si evidenzia incapacità di gestione , si vanta di innovazioni tecnologiche e non sa dei suoi fallimenti , il 730 precompilato è una frana , soldi persi , i ministeri tra di loro non si parlano , i servizi spariti o ridotti al minimo , la cultura è un pallino , quando parla è come se fosse stato plagiato o imbonito , parlano di difesa e lui di cultura , soldi alla difesa e lui alla cultura , ma chi crede di plagiare regalando soldi nostri ? , poveraccio ,.,.,

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Sab, 28/11/2015 - 13:29

La "ministra" Pinotti, dopo lunghe ed estenuanti incontri governativi, ha trovato la stessa giustificazione che avrebbe detto l'Albertone nazionale:" ...e non facciamoci riconoscere per quello che siamo!"

19gig50

Sab, 28/11/2015 - 13:30

Se li bombarda quelli non vengono più e allora come fanno i sinistri, le coop e tutte le altre associazioni a rubare sulla pelle degli immigrati e dalle tasche degli italiani?

igiulp

Sab, 28/11/2015 - 13:48

Qui non si trattava di bombardare un personaggio da noi ritenuto amico, come fu per Gheddafi, bensì un feroce nemico che ci potrebbe colpire in qualsiasi momento e in casa nostra. Ecco perchè Renzi, ancora una volta, sput...na la nostra politica estera e la nostra attendibiltà. Siamo degli imbecilli patentati.

Ritratto di ALBACHIARA333

ALBACHIARA333

Sab, 28/11/2015 - 14:14

MA CHE FINE HANNO FATTO I ROMANI (DELL'IMPERO ROMANO), CHE AVEVANO PALLE DA VENDERE. ORA ABBIAMO SOLO MOLLUSCHI VIGLIACCHI

Tuthankamon

Sab, 28/11/2015 - 14:20

Noi stiamo campando di rendita pensando che possa durare. Ovvero "diamo una contropartita" (in denaro o in natura) per essere "lasciati in pace". Un po' sulla falsariga della Guerra Fredda e della questione palestinese. Purtroppo Renzi e compagnia non hanno compreso che con la spazzatura targata ISIS RISCHIAMO DI FARCI MALE. MOLTO MALE!!!

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Sab, 28/11/2015 - 14:26

PUTIN sta dimostrando di avere ATTRIBUTI VERI. Non solo sta partecipando per la sconfitta dell'ISIS ma è DISPONIBILE a mettersi in gioco sotto ORDINI degli USA. Un fatto STORICO e di grande presa di posizione. Noi, abbiamo dei quaquaraqua che guardano solo i PROPRI INTERESSI. NESSUNO vuole andare in guerra, NESSUNO "ama" la guerra ma quando si devono prendere DECISIONI che contano sullo scacchiere MONDIALE i NOSTRI NON ELETTI al Governo ci stanno INFANGANDO TUTTI!! BRANCO DI INCAPACI E FALLITI!!

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Sab, 28/11/2015 - 14:29

BUFFONI. Queste scelte le pagheremo TUTTI nel tempo e purtroppo i NOSTRI FIGLI! BUFFONI E INUTILI!! Voltare le spalle è segnale di CODARDIA. MEGLIO UN GIORNO DA LEONI CHE UNA VITA DA COGXXXNI!!

altair1956

Sab, 28/11/2015 - 15:35

Eh certo, tutte le navi sono impegnate a raccogliere migranti nei quattro angoli del mediterraneo. Renzi a quando un invio delle navi al largo di tutte le coste Africane e del Medio Oriente a prelevare altri clandestini come te ?

macchiapam

Sab, 28/11/2015 - 16:11

Renzi ha ragione: alle armi si deve ricorrere soltanto quando la prospettiva è vincente ed è propedeutica a un risultato diplomatico preciso. Il che, per ora, non sembra. Forse l'Italia potrebbe più efficacemente intervenire in Libia, aiutando quel governo a spazzare via l'Isis.

roby55

Sab, 28/11/2015 - 17:02

Ma cosa ci stiamo a fare in Kuwait? Li abbiamo dimenticati là dalla guerra del Golfo?

roby55

Sab, 28/11/2015 - 17:06

Il giorno che faremo la fine della Francia vorrò vedere dove andrà a nascondersi la ministra Pinotti. Forse spera che non facendo la guerra all'Isis, saremo risparmiati da attentati.

roby55

Sab, 28/11/2015 - 17:08

noi siamo impegnati a liberare gli ostaggi dai terroristi, pagando loro il riscatto. Amen.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di tomari

tomari

Sab, 28/11/2015 - 17:55

"Isis? L'Italia ha altri impegni". Il codardo si impegna come inventare nuove TASSE e BALZELLI.

giovanni951

Sab, 28/11/2015 - 18:00

la solita vergogna....peró siamo in compagnia dei tedeschi

19gig50

Sab, 28/11/2015 - 18:06

Per questi è sempre l'8 settembre.

claudioarmc

Sab, 28/11/2015 - 20:25

Buffone vigliacco

5Alek5

Sab, 28/11/2015 - 21:07

La storia si ripete , L'Italia per l'ennesima volta tradisce gli alleati e fa una figura di .....

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 28/11/2015 - 23:52

Così ora nessuno potrà negare che abbiamo un governo di abusivi senzapalle. UNA BANDA DI PAROLAI SENZA SPINA DORSALE che in nome di una ideologia da conigli EVITA DI PRENDERSI LE GIUSTE RESPONSABILITÀ INTERNAZIONALI. Una cricca di ipocriti con a capo uno che inneggiava all'Armata Rossa mentre invadeva l'Ungheria.

Ritratto di pinox

pinox

Dom, 29/11/2015 - 08:31

ha ragione, entrare in guerra costa, e noi abbiamo gia' preso altri impegni economici: dobbiamo pagare l'aereo presidenziale nuovo, dobbiamo pagare 3 miliardi per salvare la banca della boschi, 3 miliardi per lo stipendio agli extracomunitari, 120 milioni per i debiti dell'unità e 500 milioni per la mancia ai nuovi elettori diciottenni. prima di tutto gli interessi personali e del PD e poi se avanza qualcosa ......ma fino a quando ci sarà lui non avanzerà niente perchè il suo obiettivo non è il bene della nazione, ma il bene del suo potere e del suo portafoglio