Zaia chiede lo Statuto speciale. Ma il governo: "Soldi delle tasse non negoziabili"

Martina gela Lombardia e Veneto: "I soldi delle tasse non sono negoziabili". Ma Zaia: "Si occupi di agricoltura, noi trattiamo col premier"

A poche ore dall'esito del referendum, la Giunta della regione del Veneto, riunitasi in sessione straordinaria, ha deliberato all'unanimità un disegno di legge di iniziativa statale per l'Autonomia speciale.

Il governo, però, gela subito gli entusiasmi del fronte del "sì" all'autonomia. In una intervista a Repubblica il ministro Maurizio Martina si affretta a far presente ai governatori leghisti Roberto Maroni e Luca Zaia che le materie fiscali, e anche altre (come la sicurezza), "non sono e non possono essere materia di trattativa". Inizia così, in salita, la trattativa del Nord per avere più soldi e più poteri. Ma su un punto Zaia resta fermo: "Martina si occupa di agricoltura. Il nostro interlocutore sia il presidente del Consiglio".

Quindi, la palla ora passa a Paolo Gentiloni, anche se in serata è arrivato lo stop del sottosegretario agli Affari Regionali Gianclaudio Bressa: "Se tutti facessero come Zaia non ci sarebbe più la Repubblica italiana. Quindi la sua è una provocazione", ha detto all'Adnkronos parlando di "proposta irricevibile": "Zaia non può pretendere nulla, può fare quello che ritiene ma quello che esula dalle sue competenze non lo può pretendere. Può chiedere un confronto per attuare il terzo comma dell'articolo 116 della Costituzione, come sta facendo l'Emilia. Tant'è vero che da domani parte il tavolo di confronto con l'Emilia Romagna"

"Non lo dico io. Lo dice la Costituzione...". Il renziano Martina passa subito all'attacco. I numeri dei referendum sulle autonomie di ieri parlano chiaro. In Lombardia l'affluenza ha superato il 40%, mentre in Veneto ha sfiorato il 60%. Ora il governo Gentiloni è obbligato ad aprire il confronto: non può rimanere sordo dinnanzi a questo voto. "Oggi approviamo la piattaforma negoziale - spiega Zaia a Rtl 102.5 - tratteremo su questa base direttamente con questo governo". Ma da Roma il ministro Martina già sventola gli articoli 116 e 117 della Costituzione per frenare gli entusiasmi dei lombardi e dei veneti. "Questi articoli - spiega a Repubblica - indicano chiaramente gli ambiti su cui ci può essere una diversa distribuzione delle competenze".

Martina è disposto a riconoscere che il dato del Veneto è "un messaggio chiaro", "un mandato degli elettori ad aprire una trattativa". Ma frena subito sul risultato ottenuto in Lombardia. "Qui - dice - parlerei, al contrario, di una sconfitta. Nello specifico, di una sconfitta di Maroni". Al di là dei distinguo del governo, il fronte del Nord è già in marcia. E vuole trasformare i voti incassati ieri in una maggiore autonomia da Roma. E così, a poche ore dall'esito del referendum, la Giunta regionale del Veneto, che si è riunita oggi in sessione straordinaria, ha deliberato all'unanimità un disegno di legge di iniziativa statale per l'autonomia speciale."È il disegno di legge più breve della storia della regione del Veneto", ha affermato Zaia. Ha, infatti, un solo articolo: modifica del primo comma dell'articolo 116 della Costituzione, dopo le parole "Val d'Aosta" sono aggiunte le seguenti "e il Veneto". "Quindi - conclude il governatore - chiediamo anche la modifica costituzionale affinché il Veneto sia una regione a Statuto Speciale".

Commenti

MOSTARDELLIS

Lun, 23/10/2017 - 10:31

Quanto sarei contento se questi figuri sinistri e arroganti venissero spazzati via con le prossime elezioni

Ritratto di giovinap

giovinap

Lun, 23/10/2017 - 10:41

"i soldi delle tasse non sono negoziabili" i capipopolo patani già sapevano questo verità , e per qualche voto in più(lotta interna lega, forza italia alle prossime elezioni,ove mai ci saranno)hanno organizzato(buttando via 50 milioni di euro di tutti gli italiani) la pagliacciata di stampo mafioso/catalana .

GUGLIELMO.DONATONE

Lun, 23/10/2017 - 10:43

Ma 'sto martina da quale cavolo è venuto fuori? Per questi ultimi 4 o 5 mesi di sopravvivenza si occupasse di "sistemare" la faccenda dei forestali in Sicilia, farebbe la sola cosa decente.

Ernestinho

Lun, 23/10/2017 - 10:50

Tasse più basse per tutti: al Nord come al Sud!

INGVDI

Lun, 23/10/2017 - 10:51

Il bergamasco ministro Martina, a parte che il suo atteggiamento con l'invito al non voto può essere perseguito penalmente, è contro il suo popolo. Ha tradito gli interessi degli stessi che l'hanno votato, i quali, se non sono stupidi, dovrebbero ricordare l'accaduto alle prossime elezioni politiche.

nopolcorrect

Lun, 23/10/2017 - 10:57

Lo scontro sarà certamente sulle tasse. Se le tasse venissero in gran parte trattenute dalle regioni gli stipendi degli insegnati,per esempio, dovrebbero variare da regione a regione.

Ritratto di serramana1964

serramana1964

Lun, 23/10/2017 - 11:18

...giovinap....avrà modo di vedere che sulla fiscalità x forza di cose il governo dovrà cedere....e a proposito dei 50 milioni che si dicono buttati....I miliardi di lire e di euro x il sud sono BUTTATI... e continuano ad esserlo...il resto è fuffa

paolinopierino

Lun, 23/10/2017 - 11:19

Ecco uno dei soliti rossi con il cervello all'ammasso Ricordo a giovinap che la spesa per referendum Lombardo Veneto sono a carico dei cittadini di quelle regioni.Al contrario del referendum costituzionale voluto ed imposto dal PD con Renzi e al sua tr..a.pardon velina Boschi ME questo si che lo hanno pagato con le tasse esose e sinistre tutti gli italiani costo 500 milioni di Euro Caro giovinap vedi solo rosso, sei toro o coyote?

beale

Lun, 23/10/2017 - 11:21

Martina, ministro dell'agricoltura, dimostra i suoi limiti di conoscenza della Costituzione e la sua propensione allo statalismo ed al "centralismo democratico" di tradizione comunista.Parte dai due articoli omnibus senza citare l'art. 5:La Repubblica, una e indivisibile, riconosce e promuove le autonomie locali........purchè ci sia il gradimento di Martina

kallen1

Lun, 23/10/2017 - 11:21

Martina chi? Ahhh si il peggior ministro dell'agricoltura che l'Italia abbia mai avuto. Solo capace di andare in radio e TV e a non fare gli interessi dell'agricoltura italiana in Europa!!!

01Claude45

Lun, 23/10/2017 - 11:22

Egr. Martina, come ben dice Zaia, pensa all'agricoltura. Oltre che il tuo partito ci ha fatto invadere da CLANDESTINI UOMINI, tu ci hai fatto invadere anche da OLIO CLANDESTINO (tunisino) ed altre porcate a GARANZIA della tua sinistra incapacità.

giovanni PERINCIOLO

Lun, 23/10/2017 - 11:34

Martina vada a spazzar letame nelle stalle, forse li riuscirà a emergere perché come ministro dell'agricultura é stato ed é solo una catastrofe!

Ritratto di bobirons

bobirons

Lun, 23/10/2017 - 11:41

Martina, ministro di un ministero abusivo, voluto dai sinistri sinistrorsi per accaparrare potere. Il Ministero dell'Agricoltura, in solido e non solo nel nome, venne abolito previo referendum nazionale nel 1993 e prontamente sostituito, nel solo nome come se questo fosse logico e fattuale, dal governo di quel Ciampi che fece entrare i comunisti del PDS (e perchè no dei Verdi) in maggioranza. Serve dire altro ?

Rossana Rossi

Lun, 23/10/2017 - 11:49

Martina è il classico sinistrato incapace buono solo di ciucciare soldi dagli altri, quindi è meglio che stia zitto e prepari gli scatoloni perchè presto, finalmente, se ne andrà a casa anche lui e tutti i suoi kompagnucci di merende abusivi..........

Ritratto di alejob

alejob

Lun, 23/10/2017 - 11:51

Martina guardati allo specchio, Sei un IDIOTA IGNORANTE. In tutti i paesi del mondo a statuto Federale : (Germania, Austria, Svizzera, Amarica, Ecc. I LAENDER, STATI, CANTONI, REGIONI, come uno vuole chiamarli, sono AUTONOMI anche in CAMPO FISCALE. Sei IGNORANTE come la maggior parte che fanno parte nel tuo partito. Tu e la ciurma che governa, volete tenere schiavi gli ITALIANI, ma questi hanno piene le scatole delle vostre CIANCE, è ora di mandarvi nelle fogne da dove VENITE. Sei un "PORETTO" che sente il TRAMONTO e vuoi dare le ultime ESALAZIONI.

Ritratto di michageo

michageo

Lun, 23/10/2017 - 11:58

...con la sua aria di pretino di campagna saputello, è meglio che provveda a trovarsi un posto di lavoro , che alle prossime elezioni capirà perché i "sogni muoiono all'alba" (rubata dal titolo di un famoso film...)

FEMINE

Lun, 23/10/2017 - 12:09

Bravi veneti! Non avete ascoltato i signori che si sono tanto spesi vociando sul "referendum farlocco" con argomentazioni volgarmente ideologiche senza rispetto alcuno per il sentimento popolare dilagante; altrettanto non vi ha incantato la dichiarazione dell'ultimo minuto della consigliera PD regionale , l'ineffabile Alessandra Moretti, con l'annuncio della sua astensione(!); né tantomeno vi ha fatto effetto la posizione del magnifico signor Benetton che tanto beneficio finanziario ha ottenuto ed ottiene dal centralissimo stato nazionale; ancor meno lo smunto ancorché improbabile ministro Martina vi ha fatto desistere dalla volontà di essere "cittadini e non sudditi indolenti" Ci vediamo alle politiche prossime venture!

Ritratto di giovinap

giovinap

Lun, 23/10/2017 - 12:11

serramana , toglimi una curiosità : sei sardagnuolo ? il 90% dei soldi stanziati per il sud , alla fine so tutti spariti nella nebbia patana , chissà come e per che !

Ritratto di Longo61

Longo61

Lun, 23/10/2017 - 12:18

Solo questione di tempo e forse un'altra governo sarà felice di poter trattare.......

antonio54

Lun, 23/10/2017 - 12:23

Tanto questi tra pochi mesi spariranno. Casomai, sarà il prossimo governo a trattare questa materia... cosa c'entrano loro.

Atlantico

Lun, 23/10/2017 - 12:24

Purtroppo Zaia e Rame non hanno mai letto la Costituzione. Se dal legaiolo la cosa non mi stupisce per nulla, da parte del giornalista un pò di sorpresa me la fa. Nessuna sorpresa invece da tipi come mostardellis o donatone: si tratta proprio di ignoranza, dal verbo ignorare, nel senso che non sanno cosa vuol dire 'materia indisponibile'.

Popi46

Lun, 23/10/2017 - 12:28

Oggi la comunicazione svolge un ruolo fondamentale.Complimenti a Martina, che permettendo la pubblicazione della foto di cui sopra,ha permesso anche all'ultimo cittadino di rivelare la sua vera identità: quella di un avvoltoio che sta per lanciarsi sulla preda...Guardare l'occhietto vorace,prego...

AndreaT50

Lun, 23/10/2017 - 12:28

I soldi delle tasse non sono negoziabili? Balle, perché se una buona parte va a foraggiare altri territori ebbene questi territori comincino a lavorare meglio e a non sprecare soldi miei. Questo signore olretutto si é distinto per un "non andate a votare" che la dice tutta sul senso di democrazia che ha lui e i suoi amici di merende. Ma vai a lavorare!

agosvac

Lun, 23/10/2017 - 12:32

Le tasse non sono negoziabili, dice martina. Questo lo si sapeva di già: questo Governo PD vive di tasse. Guai a toccarle! Mi sembra più che ovvio che questo referendum non si rivolga a "questo Governo" ma al successivo.

Ritratto di ilmax

ilmax

Lun, 23/10/2017 - 12:40

questi non perdono mai occasione per smentirsi! ma non andava bene solo una domanda scritta come ha fatto la Regione Emilia? adesso dicono No ad un referendum? davvero ridicoli!

kayak65

Lun, 23/10/2017 - 12:41

martina la banderuola bergamasca capace di appoggiare chiunque vinca, ricordando che appoggiava prima veltroni, caduto in disgrazia franceschini poi renzi e ora gentiloni, (se fosse alfano,casini e perfino fini farebbe lo stesso) I soldi servono per organizzare g7 sulla fame del mondo con guru e cuochi stellati che sono uno schiaffo alla realta'mondiale. ovvimanete foto interviste e comparsate sono la carta d'identita' di questo individuo capace di tradire la sua terra per il bene personale tipico atteggiamento della sinistra italiana

paco51

Lun, 23/10/2017 - 12:42

Martina? ma chi e? è stato un problema per l'agricoltura italiana. Grazie per l'olio tunisino, per i DOP e per gli atri danni che abbiamo subito noi agricoltori.

fenix1655

Lun, 23/10/2017 - 12:53

Sappiamo bene che hanno paura che gli tocchiamo le tasse. Visto che sono completamente incapaci, come hanno abbondantemente dimostrato, di creare lavoro, produzione, ricchezza e perfino affrontare le ricostruzioni post-eventi naturali. Capaci solo di grattare soldi a chi è più capace di loro. Ma cosa aspettarsi d'altronde da gente che della politica ha fatto un mestiere senza mai combinare nient'altro in vita se non difendere la propria poltrona di privilegi?

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 23/10/2017 - 12:57

Se no come fanno a continuare a rubare?

Happy1937

Lun, 23/10/2017 - 13:02

Cosa c’entra il ministro dell’agricoltura con la materia finanziaria? Non bastava la pessima figura raccapezzata ieri da un membro delle istituzioni che invitava gli italiani a non votare?

jaguar

Lun, 23/10/2017 - 13:03

Martina sa benissimo che senza i denari del Nord il Sud non camperebbe.

Giorgio5819

Lun, 23/10/2017 - 13:04

Ecco il primo pagliaccio che sale sul palco a fare il suo spettacolino ! I comunisti sono inguaribili, ammorbati da un virus che li incancrenisce dalla nascita...gentaglia dal cranio desolatamente saturo di parassiti !

ludovik

Lun, 23/10/2017 - 13:06

i referendum consultivi spesso hanno risvolti nefasti per chi li propone e nn solo in italia. maroni ne esce male sia x via della bassa affluenza che di fatto inficia la consultazione, che il parziale flop dei tablet...ma soprattutto per la spesa di 50 mln che di fatto ha buttato al vento. Zaia qndo parla di fiscalità però sa di mentire, per il resto giusto chiedere maggiori autonomie se si è in grado, nel rispetto imprescindibile dell'unità nazionale, di essere più efficienti ed economici...perchè il fedarilismo visto fin qui ha solo aumentato la spesa pubblica e ridotto i servizi ai cittadini

ziobeppe1951

Lun, 23/10/2017 - 13:06

Scurnacchiá ... 12.11..PER CHE sarebbero spariti nella nebbia padana e non forse nella nebbia dei rifiuti tossici della terra dei fuochi?

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Lun, 23/10/2017 - 13:10

Martina, invece di fare il "formichiere" dello stenterello di Rignano e di renziloni, perchè non è così solerte e deciso a difendere l'Italia quando alla UE approvano Leggi che sono NTENZIONALMENTE fatte CONTRO I NOSTRI AGRICOLTORI?????????

qwewqww

Lun, 23/10/2017 - 13:12

Questo è un servo degli ultra indebitati romani, per una poltrona sarebbe disposto a tutto.

leopard73

Lun, 23/10/2017 - 13:13

FANNO ANCHE I MORALISTI QUESTI PERSONAGGI APPENA SI SENTONO ATTACCARE SI RIVOLTANO CON IL LORO VELENO DA SERPENTI PRONTI A PROTEGGERSI LE LORO POLTRONE L'UNICA COSA A QUI INTERESSA LORO IL RESTO E RELATIVO SI SENTONO OMNIPOTENTI BRAVI SOLO LORO A...RUBARE STO CIARLATANI DELLA POLITICA INCONCLUDENTE.

tatoscky

Lun, 23/10/2017 - 13:17

Concordo con MORTADELLIS.

giovanni951

Lun, 23/10/2017 - 13:18

@giovinap: ma quando ne dici una giusta? ti riesc3 cosí difficile? mangi troppa mozzarella di bufala alla diossina? sappi che i soldi prima spariscono a roma e poi vengono sperperati dalle tue parti.

Celcap

Lun, 23/10/2017 - 13:22

Martina chi????

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Lun, 23/10/2017 - 13:22

Il ministro MArtina è un IGNORANTE perché la COSTITUZIONE prevede che al conferimento di competenze nell'ambito dell'autonomia differenziata deve corrispondere la relativa dotazione economica. SI RILEGGA LA COSTITUZIONE MINISTRO !!!

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Lun, 23/10/2017 - 13:23

@ giovinap , non c'è nulla da negoziare, i soldi relativi alle competenze che saranno attribuiti alle regioni sono PREVISTI DALLA COSTITUZIONE. Prima di scrivere fesserie informati !

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Lun, 23/10/2017 - 13:28

Martina confonde per ignoranza o per convenienza politica le cose. Lombardia e Veneto continueranno a erogare lo stesso gettito fiscale a Roma , ma per la gestione delle competenze che gli saranno attribuite saranno attribuiti anche la spesa pro capite nazionale per quella competenza. Se le regioni poi saranno brave a gestire la spesa relativa a quella competenza avranno delle risorse residue da gestire come vorranno. Siccome un pasto in ospedale in Veneto costa 9 euro e 70 euro in meridione si capisce come Roma non vuole mollare le competenze perché gestirle significa potere cioè foraggiare il consenso con gli "sprechi".

Ritratto di OraBasta

OraBasta

Lun, 23/10/2017 - 13:34

Giovinap FAI SCHIFO !

Ritratto di OraBasta

OraBasta

Lun, 23/10/2017 - 13:38

Questi loschi figuri o sono pazzi e fanno finta di non capire che, alle prime ELEZIONI DEMICRATICHE verranno spazzati via. Non sarà più un piccolo ministro DI PARTE a trattare l'autonomia della Lombardia. Il Governo che verrà sarà dalla parte dei cittadini e non degli invasoni mantenuti. RASSEGNATEVI, SIETE ALLA FINE E PER SEMPRE !!!

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Lun, 23/10/2017 - 13:43

No aspetta ... c'era davvero qualcuno che credeva che nella Costituzione ci fosse scritto che con un referendum ci si tenesse più tasse in casa? No, la Costituzione dice (art. 119) "Le risorse derivanti dalle fonti di cui ai commi precedenti consentono ai Comuni, alle Province, alle Città metropolitane e alle Regioni di finanziare integralmente le funzioni pubbliche loro attribuite." Che significa che più funzioni pubbliche passano da Stato a Regione, più diritto hanno a tenersi una quota parte delle risorse per finanziarle (e mi pare una cosa di gran buon senso no?)

franfran

Lun, 23/10/2017 - 13:51

Se fa il furbo, prima scenderemo in piazza e poi lotteremo per l'indipendenza. "Caro" ministro, ormai ci siamo contati e sappiamo di essere in tanti, molti più di quelli che han votato. Statte accuorto!!!!

Atlantico

Lun, 23/10/2017 - 13:56

Comunque lezione degli emilian-romagnoli ai veneti e ai lombardi: hanno già incontrato il governo due settimane fa spendendo solo tre euro ( la raccomandata con RR ) invece di 70. Indicativo poi che in tutto il nord la minore affluenza si sia avuta a Milano che, come tutti sanno, è città molto più colta di altre tipo Bergamo o Rovigo.

squalotigre

Lun, 23/10/2017 - 13:58

Giovinap - lo so che per voi che vi riempite la bocca di parole come democrazia il voto dei cittadini è inutile. Il voto popolare è giusto quando è a vostro favore altrimenti è mafioso razzista omofobo. Se ne faccia una ragione il mondo va a destra perché i sinistri sono è sono stati una sciagura.

frabelli1

Lun, 23/10/2017 - 14:08

Martina sa che senza i soldi del Nord il partito comunista cadrebbe cisì si porta avanti. Ed il Nord continua a mantenere tutti.

carpa1

Lun, 23/10/2017 - 14:23

Zaia non ha capito una mazza: questo inutile idiota non dovrebbe occuparsi neppure di agricoltura per evitare di farla finire a carte quarantotto. Di facce da scemo, ed incapaci dalla testa vuota, ne abbiamo abbastanza.

Ritratto di johnsmith

johnsmith

Lun, 23/10/2017 - 14:26

Nessuno le vuole negoziare, continuiamo ad evederle!

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 23/10/2017 - 14:27

Giustissimo,i soldi delle estors..tasse fanno parte del bottino e non sono divisibili!ACCHHH SOOOO!!!!

little hawks

Lun, 23/10/2017 - 14:27

Le regioni sono la vera causa degli sprechi e dei disservizi. Già oggi provate ad ammalarvi mentre siete in viaggio e ne vedrete delle belle!

Ritratto di johnsmith

johnsmith

Lun, 23/10/2017 - 14:30

Mi manca l'illuminazione dell'uovo!

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Lun, 23/10/2017 - 14:32

Il Sig. Martina, "dall'alto" della sua autorevole posizione di Ministro dell'Agricoltura, facendo inopinatamente le veci (non richieste) del Presidente del Consiglio, ha sentenziato che "i soldi delle tasse non sono negoziabili"! Evidentemente ha capito tutto o meglio, come si dice in Veneto: "fa il mona per non pagare il dazio". per lui Lombardia e Veneto hanno indetto un referendum (dichiaratamente per trattenere un percentuale maggiore delle tasse pagate sul territorio) per assumersi maggiori oneri in relazione, ad esempio, alla realizzazione di strade e scuole, però pagandoseli da soli! Certo che, se fosse così, in Lombardia e Veneto sarebbero proprio scemi! Ma forse non è così e gli scemi non sono loro!

frank173

Lun, 23/10/2017 - 14:32

E noi veneti faremo partire uno sciopero fiscale. La Catalogna non vi ha insegnato niente? Bene, imparerete da NOI.

mifra77

Lun, 23/10/2017 - 14:33

Martina sarebbe più serio se pensasse alla sua sconfitta. Lui ed il suo governo è già stato sonoramente bastonato in un referendum che pensavano già vinto. Adesso pensi che forse a Natale mangia il panettone al lombrico e va fuori dalle balle. Quando Renzi lo chiamò a fare il ministro, accortosi della sua inconsistenza, lo mandò all'agricoltura, pensando a contadini ignoranti da fare fessi e non si accorse allora ed a maggior ragione oggi che l'agricoltura, oggi è fatta di imprenditori agricoli, spesso superscolarizzati se non addirittura laureati. Martina, stai sereno, presto saranno gli agricoltori a bocciarti

Ritratto di Farusman

Farusman

Lun, 23/10/2017 - 14:34

Martina, bergamasco, sostenitore di Gori ma che, al contrario di questi, non è andato a votare, è decisamente molto meno intelligente di Gori. E se non entrerà in una lista bloccata, ben difficilmente potrà essere rieletto in una circoscrizione del nord.

Ritratto di Farusman

Farusman

Lun, 23/10/2017 - 14:41

Atlantico: indisponibile? certo non decideremo noi le aliquote né l'IVA, ma se ci teniamo i servizi ci teniamo anche i sodi per pagarli. Solo che qui, i servizi li facciamo meglio e spendendo meno. E se faremo meglio, non obbligheremo a far meglio anche chi ci governa? Perciò : chi è ignorante perché ignora?

accanove

Lun, 23/10/2017 - 14:44

questo è solo un ebete qualsiasi che presto finirà il suo mandato e poi (forse speriamo) dovrà trovarsi un lavoro serio, non ha titoli per parlare salvo non abbia ricevuto l'incarico di "va avanti tu che a me vien da ridere"

mifra77

Lun, 23/10/2017 - 14:44

La sinistra si è persino fottuti i soldi degli sms solidali per i terremotati, figuriamoci se tratta sulle tasse!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 23/10/2017 - 14:51

@serramana1964 - sottoscrivo. Se Giovinap e compari pensano che sia giusto continuare a pagare 54 miliardi (non milioni) di tasse supplementari rispetto ad altri che invece li sperperano, ma non è da fare, non mi sembra corretto.

elalca

Lun, 23/10/2017 - 14:56

è vero che gli scemi sono ovunque ma mai avrei pensato che calcinate potesse partorirne uno così ignorante.........

cianciano

Lun, 23/10/2017 - 15:01

Carissimo martina lei non ha capito bene che prima o poi la "cosa" arriverà.....il popolo ha votato DEMOCRATICAMENTE e democraticamente ci si deve CONFRONTAREEEE E ASCOLTARE....tutto il resto è solo "furberia" e propria convenienza.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Lun, 23/10/2017 - 15:02

I ladri escono allo scoperto, vogliono dare oneri ma i soldi se li vogliono tenere. Questo martina, inutile ed incapace ministro, sembra eccellere in una cosa sola: allungare le mani come moltissimi suoi colleghi di partito. Farà una brutta fine.

dagoleo

Lun, 23/10/2017 - 15:07

Di fronte all'incapacità folle delle sinistre nel governo del paese Italia fanno bene i Veneti ed i Lombardi ad abbandonare l'Italia. Da soli si amministreranno meglio e sapranno difendersi dall'invasione islamica che le sinistre con base a Roma stanno perseguendo.

greg

Lun, 23/10/2017 - 15:07

MARTINA HA UNA PAURA FOTTUTA che vadano in tasca sua a portargli via tutti i soldi che si mette in tasca, pur non sapendo fare il ministro, pur non sapendo nulla di agricoltura, perchè io credo poco al suo diploma di perito agricolo post 68, lui a scuola ha fatto più scioperi e contestazione studentesca che passato tempo sui libri, e una volta diplomato ha frequentato l'università a Macerata per laurearsi in scienze politiche. Con tutto il rispetto per quella università, di Macerata, una lauera presa lì in scienze politiche è come la laurea di Valentino Rossi, buona per riempirsi la bocca e vantarsi d'essere Dottore.Ma da uno che giovanissimo si iscrisse alla sinistra giovanile, e poi a Democratici di Sinistra (DS) creato per potere cancellare il marchio di fabbrica PCI dal logo del PDS, non mi aspetto lampi di genio, e neppure di persona normale, ma solo esaltazione e presunzione

diegriva

Lun, 23/10/2017 - 15:17

E puntualmente succede quello che avevo previsto.Il duo Maroni e Zaia, per cercare di fare il pieno dei voti (senza riuscirci perché l'affluenza è stata un mezzo flop) hanno raccontato ai loro amministrati che questo era un referendum sulle tasse, sul tenersi i propri soldi sul territorio...ovviamente questa era una menzogna spudorata, poiché se il quesito fosse stato sulle tasse sarebbe stata anti costituzionale, la corte costituzionale ha autorizzato il referendum proprio perché non ha nulla a che vedere con la pseudo secessione fiscale invocata da Zaia ieri sera. Zaia si dia una calmata se non vuole trasformare il Veneto, terra pacifica e la boriosa, in spece di Catalogna sui generis...

gneo58

Lun, 23/10/2017 - 15:21

italia del nord come la catalogna - e' solo questione di tempo.

faman

Lun, 23/10/2017 - 15:22

io sono emiliano e abitualmente voto PD, ma se il PD non si rende conto che il vento è cambiato, se soffierà forte rischia di essere spazzato via. La gente come me è stufa di pagare gli sprechi di altre regioni, l'autonomia, anche fiscale, è un problema molto sentito, anche da chi vota PD come me, io vivo tra la gente e non nel palazzo e percepisco gli umori. Non voterò certo per FI o Lega, me se emergesse un serio e autorevole partito autonomista, non esiterei a votarlo.

Ritratto di giovinap

giovinap

Lun, 23/10/2017 - 15:22

i patani avete una sola via possibile ; quella dell'estinzione ! siete dei nani morali , stitici mentali e del tutto ininfluente nella vita democratica e civile dell'italia , "ora basta" che cosa è il nuovo logo degli ubriaconi della velli del nord o lo stai dicendo a chi ti prende per dietro ? urge risposta !

gneo58

Lun, 23/10/2017 - 15:23

giovinap, comincia a cercarti un lavoro.......

OMINE

Lun, 23/10/2017 - 15:24

giovinap, per tua informazione, in Sardegna esiste un paese che si chiama Serramanna e non Serramana e poi, gli abitanti della Sardegna sono Sardi e non Sardagnoli. I Sardagnoli, come tu li chiami sono degli asini particolarmente dotati per soddisfare quelli come te.

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Lun, 23/10/2017 - 15:29

Referendum farsa. Già l'affluenza è stata scarsa: segno che in pochi lo hanno preso sul serio. La maggioranza giustamente ha deciso di fare altre cose invece di perdere tempo per prestarsi alla pagliacciata. Di quei pochi che hanno votato, la stragrande maggioranza si è espressa a favore di una generica autonomia? Scoperta del cavolo! Chi sarebbe favorevole nel vedere i propri soldi partire, come tasse, verso altri lidi? Chi può essere a favore dell'invasione extracomunitaria? Chi può volere che la propria comunità precipiti nel caos criminale o di disservizi pubblici? (1)

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Lun, 23/10/2017 - 15:31

(2) Insomma chi non voterebbe a favore del fatto che ognuno sia libero di fare i porci comodi propri? Come tutte le consultazioni popolari, che emanano fetore di libertà e diritti da rivendicare, anche questo referendum è un attentato alla sovranità imperiosa della dimensione leviatana per eccellenza. I promotori della ribellione vanno perseguiti e colpiti. Con i ribelli non si discute. Contro di essi si inviano i militari. E non certo per trattare.

giovanni235

Lun, 23/10/2017 - 15:33

Il figlio segreto di Frankenstein (non il medico ma la sua creatura) ha parlato.Stai tranquillo,Martino,i soldi delle tasse te li diamo tutti,tratteniamo solo quelli delle imposte!!!! Ignorante,non hai detto che vuoi anche le imposte perché non sai la differenza tra le due.D'altra parte se tu ti occupi di zucche,carciofi e pomodori cosa vuoi che esca dalla tua testa?????

giottin

Lun, 23/10/2017 - 15:43

Quindi ciò significa che non ci può essere referendum senza secessione, amen!

Fjr

Lun, 23/10/2017 - 15:59

Ah adesso sventolano gli articoli,perché non vogliono mollare la gallina dalle uova d'oro,e tirano in ballo quella costituzione che ai sinistri non andava bene,paura di perdere i piccioli dei padani ehhh?

Fjr

Lun, 23/10/2017 - 16:00

Ah adesso sventolano gli articoli,perché non vogliono mollare la gallina dalle uova d'oro,e tirano in ballo quella costituzione che ai sinistri non andava bene,paura di perdere i piccioli dei padani e dei veneti ehh ?

Lorenzo Cafaro

Lun, 23/10/2017 - 16:04

Simpaticoni miei, le tasse sono uguali per tutti, io al sud le pago TUTTE e non capisco perchè se uno se la gode al Nord ne debba pagare di meno. Qui già siamo quasi seza ospedali (devo venire a Milano a curarmi, che poi si ripagano al sud, mica gratis), le ferrovie sono scadenti e le strade un colabrodo. Lasciamo perdere gli altri servizi (scuole, ospedali, etc etc). Il fatto he ci sia qualche fancazzista in più non vuol dire niente. Siamo cittadini come gli altri.Non è che lavorando al nord si sia più bravi e si debbano pagare meno tasse. Il metalmeccanico al nord ed al sud fanno lo stesso lavoro. Lo stesso il poliziontto, il carabiniere, lo statale. Altri sono i modi per pagare meno TUTTI. Ad esempio migliorare la cosa pubblica.

igiulp

Lun, 23/10/2017 - 16:04

Questo signore vuol fare il galletto senza accorgersi che è solo un mediocrissimo cappone da batteria.

Fjr

Lun, 23/10/2017 - 16:06

Eh certo quando si tratta di perdere i piccioli del nord allora subito a invocare gli articoli della costituzione,ma Martina di mestiere cosa fa a parte beccarsi un botto di soldi ,i nostri soldi,come ministro?

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 23/10/2017 - 16:14

Da quando ero piccolo sento parlare di cassa del mezzogiorno o similare,non sarebbe ora di smetterla di succhiare soldi dal nord.?Non sarebbe ora che invece di fare lavori in nero o di mantenere migliaia di forestali(uno per ogni pianta)vi deste da fare come si fa al nord??

lele2138

Lun, 23/10/2017 - 16:18

ha parlato il ministro??? più inetto e insignificante degli ultimi n (fate voi) anni....

Ritratto di abj14

abj14

Lun, 23/10/2017 - 16:21

Non riesco a decidermi quale sia il ministro (o la minestra) più insulso degli attuali s/governanti; Martina, Orlando, Delrio, Fiano, Fedeli, etc. La concorrenza interna è spietata. E sparpagliano il loro rancido prezzemolo in ogni cactus soprattutto se non di loro competenza.

Ritratto di jasper

jasper

Lun, 23/10/2017 - 16:22

Per l'Alto Adige-Südtirol e per il Trentino le Tasse sono invece negoziabili, però. Nemmeno un Euro va a Roma. Anzi da Roma vengono vengono mandate vagonate di Euro a miliardi. ....per paura di secessioni o autodeterminazioni varie, vero?

Luprotts70

Lun, 23/10/2017 - 16:31

Tra l'altro in Lombardia (strano eh....) si è votato per la prima volta senza le medioevali schede cartacee dimostrando una ulteriore inclinazione a tecnologia e progresso ( ricordo ai pudding che il loro idolo indiscusso il bomba si vantava a destra e a manca delle presentazioni power point, dei tweet, delle chat e dei social)

kallen1

Lun, 23/10/2017 - 16:37

L'ultima uscita di Martina la dice lunga sulle capacità e conoscenze di chi ci (s)governa........

STEOXXX

Lun, 23/10/2017 - 16:42

martina... carneade.. chi era costui? un patetico pidiota !!!

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Lun, 23/10/2017 - 16:48

Perché Martina, un privato cittadino, che fa il ministro non so per quali grandi meriti, vuole privare i veneti e i lombardi di quello che hanno i cittadini di Regioni e Province autonome? Il referendum è stato un successo anche in Lombardia: chi non vota ha sempre torto! Il governatore Bonaccini, targa Emilia, che ora si finge un "federalista" e invia lettere ai compari romani, è stato eletto con poco più del 37% di votanti. Questo il buon Martina non cosa? Si deve mettere in testa che non decide lui o Renzi, ma il popolo che vota (cinque milioni!)

rebella123

Lun, 23/10/2017 - 16:58

BASTA METTERSI TUTTI A NON PAGARE PIU NULLA A ROMA cosa fanno gli affamati del governo? Milioni in carcere ? O antiitaliani come Martina che cercano di fuggire vestiti da donna? LA VOSTRA FINE SI AVVICINA

Ritratto di moshe

moshe

Lun, 23/10/2017 - 17:03

"Soldi delle tasse non negoziabili" ... ... ... bene, allora parliamo di secessione. Basterebbe che Lombardia e Veneto chiudessero i rubinetti che riversano il fiume di soldi a Roma per fare fallire questo stato arrogante, incapace e ladro !!!

Pitocco

Lun, 23/10/2017 - 17:05

Martina in Agricoltura ha fatto più danni di Marzi-Cipolla, quindi sarebbe bene che non solo stesse zitto, ma se ne andasse a casa, non difende l'agricoltura italiana ma è servo delle trattative delle multinazionali del settore. Ora però sono proprio curioso di vedere se Roma aprirà un serio dibattito parlamentare per questa richiesta di Zaia...

faman

Lun, 23/10/2017 - 17:13

degriva, io abito in Emilia e sono un elettore di sinistra, non sottovalutiamo questi referendum, il discorso dell'autonomia è molto sentito dalla gente, i partiti che sono contrari se ne facciano una ragione, il vento sta cambiando e se soffierà forte saranno travolti.

Ritratto di francesco.finali

francesco.finali

Lun, 23/10/2017 - 17:13

Sarebbe interessante sapere dove sia scritto che "i soldi delle tasse non sono negoziabili". Zaia porta dei dati oggettivi, non solo l'affluenza ed il risultato del referendum, ma anche gli articoli della costituzione; oltre a questo, se in Italia esistono delle regioni a statuto speciale, evidentemente si può essere a statuto speciale. Martina potrebbe supportare ciò che dice dando i riferimenti delle leggi o degli articoli della costituzione, che sostendono la sua tesi.

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Lun, 23/10/2017 - 17:29

Il discorso di Martina mi pare chiaro ed elementare: prendetevi pure tutta l'autonomia che volete, però con i soldi continuiamo ad intrallazzare noi. Possono anche cedere le competenze ed il potere, ma i soldi mai!

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Lun, 23/10/2017 - 17:40

@ -Alsikar, peccato per te che l'autonomia differenziata sia prevista dalla Costituzione eche la corte Costituzionale ha decretato non solo la legittimita del referendum veneto ma anche che lo stesso avrebbe influenzato le scelte del governo perché non si potra ignorare l'esito del referendum. Il risultato anche in Lombardia è stato un successo vedi gli ultimi referendum e ela loro affluenza in Lombardia.

Libertà75

Lun, 23/10/2017 - 17:41

@atlantico, vogliamo ricordare che la spesa è da imputarsi ad una scelta di Renzi di impedire un election day tra referendum e amministrative? Poi questa storia della raccomandata è triste come triste può essere la vita di uno che continua a perorarla. Il referendum è un percorso iniziato 3 anni fa dopo aver mandato già le raccomandate. Quello che succede in Emilia è il semplice fumo negli occhi per i cocomeros, sono compagnucci di partito quindi bisogna far vedere che ottengono di più. Nulla di più.

Ritratto di lurabo

lurabo

Lun, 23/10/2017 - 17:46

giovinap tra non molto ti toccherà andare a lavorare.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Lun, 23/10/2017 - 17:54

Ma se volevano diventare Regione a Statuto Speciale perché non l'hanno detto chiaro nel quesito referendario dove invece hanno chiesto ai cittadini di esprimersi in merito a "ULTERIORI FORME E CONDIZIONI PARTICOLARI DI AUTONOMIA"?

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Lun, 23/10/2017 - 17:57

da uno di sx,che pretendere? ah si...lo ius soli!!

Pippo3

Lun, 23/10/2017 - 18:00

Martina occupati di vacche e di stalle che per te è già fin troppo complicato

routier

Lun, 23/10/2017 - 18:01

Lasciatelo sproloquiare. Le "laboriose" pensate del ministro dell'Agricoltura fanno il gioco degli avversari politici. E' la gente come lui che farà perdere valanghe di voti al PD e di ciò se ne avvantaggerà l'Italia. Bravo Martina, avanti così che vai bene!

ziobeppe1951

Lun, 23/10/2017 - 18:02

giovinappo...te lo dico in patano...ma va cagher.....zecca rossa

baio57

Lun, 23/10/2017 - 18:05

Lorezo Cafaro mi scusi ma ha capito di cosa si sta parlando? A me pare di no .

baio57

Lun, 23/10/2017 - 18:16

Per i cocomeriotas sinistrati circa CINQUEMILIONICINQUECENTOMILA votanti SI su un totale di circa DODICIMILIONI di aventi diritto,sono poca cosa . Purtroppo il QI < 4O posseduto dalla maggior parte di essi ,non permette un'analisi razionale,sono fatti così ,loro.

Loredanasmntt

Lun, 23/10/2017 - 18:27

Statuto speciale ? Ma le regioni a statuto speciale andrebbero abolite in toto visto che sono anacronistiche e assolutamente inutili. Sono favorevole ad una maggiore autonomia fiscale per le singole regioni ma in materie quali istruzione, sanitá ed energia la competenza dovrebbe essere esclusivamenete statale.

Pinozzo

Lun, 23/10/2017 - 18:33

la vedo dura, bisognerebbe cambiare la costituzione e non credo che i parlamentari del sud o del lazio voterebbero a favore.

Ritratto di serramana1964

serramana1964

Lun, 23/10/2017 - 18:35

.....EL Presidente hanno solo voluto spiegare bene in cosa consiste....sproloquiare e sinonimo di ignoranza

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Lun, 23/10/2017 - 18:36

Ah ah ah ah ah ah Zaia chiede lo Statuto speciale????? Buono per creduloni alla mortimerricchione o ciuccialebanane. I quali non sanno che cìè bisogno di una modifica costituzionale- In Parlamento si riuscirebbe a raggiungere il 66% dei voti? Anche se fosse gli italiani lo voterebbero????? Ricordiamoci del referendum di Renzi ....

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 23/10/2017 - 18:36

Questa storia delle tasse come la ADDIZIONALE IRPEF, che è una tassa "IDEATA" dal Mortadella per finanziare la sanita nelle Regioni, e che finisce (quale iscritto all'AIRE) a Roma, deve finireee!!!! Io prima di iscrivermi all'AIRE ero residente a Monza e quindi quei miei soldi (e sono circa 2 mila €uroo anno) devono finire a Monza e in Lombardia!!! E quanti sono i pensionati Italiani residenti all'estero ed iscritti all'AIRE??? Quasi 5 milioni per 2 mila €uroo anno FATE I CONTI di quanti soldi finiscono a Roma invece che nelle altre regioni.ANCHE QUESTO DICE IL REFERENDUM!!!!AMEN.

oracolodidelfo

Lun, 23/10/2017 - 19:05

Alsikar - e se i ribelli vincessero e non volessero fare prigionieri? Attenzione, pesiamo le parole.

PDIsla§

Lun, 23/10/2017 - 19:14

Il NEGAZIONISTA DEL P O P O L O !!!!!!!!CHI CASSO SEI ?Rajoy?IL POPOLO ITALIANO "COMUNISTA" TI ELEGGE.

abocca55

Lun, 23/10/2017 - 19:19

Si aboliscano le regioni, e con esse il malcostume e gli sprechi. Stop.

abocca55

Lun, 23/10/2017 - 19:21

NO alle regioni e SI ai casini.

pastello

Lun, 23/10/2017 - 19:24

Cosa direbbe il Lombroso di martina ? Mah

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Lun, 23/10/2017 - 19:24

Non mi pare ci sia in Costituzione una proibizione, a Lombardia e Veneto, senza fare i sofismi alla Martina su quesiti e risultati del referendum, di richiedere lo statuto speciale e quindi permettere ai cittadini di tali regioni di spendere a "loro" favore i "loro" soldi di cui il mal-governo di Roma si "abbuffa".

Filippolamonaca

Lun, 23/10/2017 - 19:24

Zaia, perche la tua regione deve essere a statuto speciale e le altre no? che sono le altre figlie di NN? Pretese assurde

pastello

Lun, 23/10/2017 - 19:28

martina se volesse potrebbe fare molto per l'agricoltura...con una zappa in mano

CALISESI MAURO

Lun, 23/10/2017 - 19:28

i compagni sono preoccupati... se non arrivano i soldi non riusciranno a sostenere le camaille in atto e gli scoppia la bomba in mano... sono proprio preoccupati!!

flip

Lun, 23/10/2017 - 19:36

certo che se lavori come una bestia, sei tassato e bastonato, paghi le tasse ed i contributi che poi vanno in gran parte agli sfaticati, ti fanno girare i cosiddetti. E' GIUSTISSIMO CHE OGNUNO abbia il ritorno per quello che dà e non sia la stampella per il resto del paese che vive a scrocco. Quanti milioni di miliardi si è pappato il sud in tutti questi anni?

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Lun, 23/10/2017 - 19:37

Martina vai a mungere le vacche.

hellas

Lun, 23/10/2017 - 19:48

Giovinap....i tuoi post nei contenuti sono penosi, nella forma sono da rabbrividire, scritti in un idioma di difficile comprensione, e in spregio di sintassi , ortografia e punteggiatura, sono la dimostrazione che sei uno di quei casi di abbandono scolastico diffusi in certe aree del nostro meraviglioso paese.... Torna a scuola, somaro!!

Reip

Lun, 23/10/2017 - 20:05

I patani hanno fatto tutto questo casino esclusivamente per pagare meno tasse!!! Ci mancherebbe... Quindi, se l'attuale sistema dittatoriale mafioso di snistra non intende discutere proprio sulle tasse, mi verrebbe da pensare che i patani sono stati presi per il cuxx!!!

moichiodi

Lun, 23/10/2017 - 20:12

in vista delle elezioni qualcuno ha pensato di organizzare una carnevalata. era dai tempi di bossi. durante i governi di centro destra nessuna regione "padana" fece referendum pur avendo la sponsorizzazione di bossi stesso. Infatti per avere maggiore autonomia non è necessario. a qualche mese dalle elezioni, Maroni e Zaia fanno i furbetti per galvanizzare i propri elettori. Il più "simpatico" è Zaia il quale fa un referendum per avere maggiori poteri, e il giorno dopo, all'insaputa dei suoi elettori, aggiunge di volere anche lo statuto speciale. sapendo che non può ottenerlo. se non attraverso una modifica costituzionale che non voteranno solo i veneziani. ancora una volta i creduloni che ai tempi di Bossi si abbeveravano alla foce del Po abboccano.

umbertoleoni

Lun, 23/10/2017 - 20:17

lorenzo Cafaro, certo che voialtri meridionali quando vi mettete a difendere "le vostre ragioni" vi calate immancabilmente in quei simpatici infantili scugnizzi tante volte cantati nella filmografia nostrana ! Ma ti rendi conto delle infantilate che hai detto ? Quindi la colpa E' DI QUALCHE FANCAZZISTA IN PIU' se il sud e'equiparabile ad un paese del quarto mondo ? Sono 70 anni che quei "4 gatti" di fancazzisti continuano imperterriti a divorarsi l'talia e a trangugiare i soldi dei settentrionali ! Possibile che ancora non vi siete accorti che laggiu' siete tutti chi piu' chi meno, FANCAZZISTI ? Ti rendi conto che proprio per questo NOI NON SIANO AFFATTO UGUALI A VOI ? Quando lo capirete finalmente, forse potrete persino guarire

QuebecAlfa

Lun, 23/10/2017 - 20:21

Ricordo sempre che l'autonomia del Südtirol (Bozen-Trient) è blindata da un accordo internazionale, conseguenza di una vertenza ONU aperta nel 1960 dal ministro per gli affari esteri austriaco Bruno Kreisky. Dunque è immodificabile unilateralmente dallo stato italiano.

diegriva

Lun, 23/10/2017 - 20:22

@faman Se una cosa è sbagliata non è perché è popolare che occorre inseguirla. Quello che chiami "desiderio di autonomia" si fonda su presupposti sbagliati che non hanno fondamento anche se sono di facile presa.Concedere autonomia a un gruppo di regioni non ha alcun senso e porta solo all'inevitabile disgregazione dello Stato Nazionale, che esattamente cio' che sognano i leghisti della vecchia guardia come Maroni e Zaia. Ma sono colpevoli anche i politici che hanno ritenuto più semplice cavalcare una richiesta "popolare" (che saranno poi costretti a tradire nei fatti) piuttosto che spiegare le ragioni per cui questa richiesta è priva di senso.

moichiodi

Lun, 23/10/2017 - 20:26

in vista delle elezioni qualcuno ha pensato di organizzare una carnevalata. era dai tempi di bossi. durante i governi di centro destra nessuna regione "padana" fece referendum pur avendo la sponsorizzazione di bossi stesso. Infatti per avere maggiore autonomia non è necessario. a qualche mese dalle elezioni, Maroni e Zaia fanno i furbetti per galvanizzare i propri elettori. Il più "simpatico" è Zaia il quale fa un referendum per avere maggiori poteri, e il giorno dopo, all'insaputa dei suoi elettori, aggiunge di volere anche lo statuto speciale. sapendo che non può ottenerlo. se non attraverso una modifica costituzionale che non voteranno solo i veneziani. ancora una volta i creduloni che ai tempi di Bossi si abbeveravano alla foce del Po abboccano..

silvano45

Lun, 23/10/2017 - 20:27

sembra un seminarista uno dei ministri più inetti e incapaci invece di interessarsi dell'agricoltura è sempre in tv ha fare eco del pifferaio giustamente i cittadini con un referendum avevano ottenuto abolizione di questo ministero ma si sa i politici sinistroidi vogliono occupare anche le portinerie

umbertoleoni

Lun, 23/10/2017 - 20:29

Faman, anche quello che dici E'UNA ENORME VERITA' SOTTOVALUTATA ! In proposito credo che fra qualche anno, proprio sull'onda di queste prese di coscienza popolari e regionali, il nostro paese e'destinato ad accantonare le "menate" di quelle forze politiche CHE IGNORANO IL PROBLEMA e a sposare proprio le tesi di coloro che invece RACCOLGONO LE ISTANZE DELLA GENTE CHE LAVORA PER DAVVERO, PER PERVENIRE PRIMA POSSIBILE PER LO MENO, ALL'AUTONOMIA FISCALE! La pazienza ha un limite e la politica SERIA, non puo' non accorgersene.

Reip

Lun, 23/10/2017 - 20:33

Se Zaia crede che il governo centralista infame corrotto e mafioso di Roma, sia disposto a cedere anche soltanto una minima quota delle tasse che estorce al nord, non ha capito nulla!

Ritratto di moshe

moshe

Lun, 23/10/2017 - 20:41

"È provocazione" ... ... ... PROVOCAZIONE è lo statuto speciale della Sicilia, regione che non dà un soldo allo stato, mangia soldi in mille modi mafiosi e porta delinquenza. PROVOCAZIONE sono i quattro governi illegittimi di sinistra che l'INDEGNO ci ha procurato, PROVOCAZIONE è l'arroganza di un governo che ci sta facendo invadere da cani e porci che ci costano più di cinque miliardi all'anno e stanno trasformando il nostro paese in una discarica di delinquenti !!!!!!!!!!!

VittorioMar

Lun, 23/10/2017 - 20:44

...MI SENTO DI DARE RAGIONE A ZAIA : LO STATUTO SPECIALE L' HANNO REGIONI CHE NON L'HANNO MAI CHIESTO CON TANTA FORZA DEMOCRATICA !!...O SI CONCEDE A TUTTI O A NESSUNO !!!

umbertoleoni

Lun, 23/10/2017 - 20:45

credo che bisogna ANCHE sottolineare e risottolineare che in lombardia sono residenti UNA VERA E PROPRIA MAREA DI MERIDIONALI IMMIGRATI MAGARI DA 2 O 3 GENERAZIONI, OLTRE CHE UN ESERCITO DI STRANIERI CHE SEMPRE PER RAGIONI DI LAVORO, SONO RESIDENTI LI. Purtroppo pare difficile quantificare questa vera armata di "forestieri" che nella realta' hanno falsato per ENORME difetto, la percentuale dei votanti (per il SI) e se ci sommiamo manche il vergognoso boicottaggio della uniformazione di regime e non, SI DEVE CREDERE RAGIONEVOLMENTE CHE AL NETTO DI QUANTO SOPRA,LA PERCENTUALE REALE SI AVVICINI AD UN BUON 80/90 %

venco

Lun, 23/10/2017 - 20:54

giovinap, abbiamo capito che sei un meridionale parassita pubblico.

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Lun, 23/10/2017 - 20:54

Informazione ai bananas: Zaia ha detto in Tv che avere lo Statuto speciale chiederà una riforma costituzionale. Avete idea di ciò che significa???? Informatevi e poi pensate se sia una cosa fattibile ..... Ah ah ah ah ah ah Una buffonata .....

Una-mattina-mi-...

Lun, 23/10/2017 - 20:56

MARTINA SI OCCUPI DI CONCIMI, COME DA MANDATO

idleproc

Lun, 23/10/2017 - 21:12

Sveglia. La "coincidenza" della posizione "nazionale" col desiderio piddino&C di continuare con la spennatura centralizzata sotto direzione europea, è solo una coincidenza. In sè non c'è niente di male nelle autonomie ma il vero problema è che lì fuori sono già pronti con le spennatrici automatiche quando il pollaio nazionale comincerà a litigare in casa sulla suddivisione in pollai decentrati. Il vero problema è riprendersi la sovranità e mandar via chi ci ha svenduti. Poi, se vogliamo, facciamo come gli svizzeri che restano sempre una nazione.

carpa1

Lun, 23/10/2017 - 21:25

Per capire a fondo la levatura del Partito dei Deficienti basterebbe rendersi conto di che razza di idiota hanno innalzato agli onori (si fa per dire) del loro Olimpo. Ed il bischero di Rignano parlava di rottamazione! Verrebbe da ridere se non fosse che ha ridotto al pianto un intera nazione.

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Lun, 23/10/2017 - 21:36

La soluzione è la macroregione : p.e. : Sicilia+Veneto potrebbe chiamarsi Siculveneto o Sivenetocul : la Sicilia è già speciale e così sarebbe facile facile : i vantaggi poi : anche i Veneti non pagherebbero tasse come i Siciliani e i Siciliani potrebbero andare in Veneto senza marca da bollo . Yeahhhh .

Giorgio5819

Lun, 23/10/2017 - 21:56

@lorenzo cafaro... Non hai capito, palesemente, un emerito ca22o !

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Lun, 23/10/2017 - 22:03

@giovinap: i suoi commenti sono un preciso insulto alla sua intelligenza vera o presunta che sia. Polemizza per 50 milioni spesi per esercitare la democrazia, certo meglio risparmiare e non far votare nessuno e farci governare ma eccelse menti marce e sinistre. Meglio far finta d'accogliere gente che arriva senza alcun diritto di rifugiati per farsi mantenerle con soldi pubblici che poi rientrano nelle coop di sinistra e nelle onlus di bergoglio. Sembra che a lei certe cose sfuggono, per insipienza o per partigianeria? Sia più serio. Uno dei motivi per cui i Padani non vogliono più continuare a dare soldi alla casta è perché è marcia, marcia fino al midollo. Li usano per mantenere regioni che rubano soldi a piene mani e poi sputano pure nel piatto in cui gozzovigliano. Se ne faccia una ragione quelli come lei non li vuole nessuno, sono zavorra inutile. Lei poi disprezza tanto il Nord ma non siete in grado d'evitare di stendere il braccio.

Ritratto di elkid

elkid

Lun, 23/10/2017 - 22:06

--cari destricoli assortiti--siete di una ignoranza unica ed atavica-ma ciò non vi impedisce il quotidiano bla bla bla sul nulla--quelli che parlano forbito --che usano cioè l'espressione "residuo fiscale" per indicare la differenza tra quanto ogni cittadino paga allo Stato come tasse e quanto ne riceve- attraverso i servizi- sotto forma di spesa pubblica si fanno degli autogol da soli senza saperlo---se infatti si fa un minimo studio sui residui fiscali si scopre sorprendentemente che gli abitanti del lazio(si proprio quelli di roma ladrona)versano nelle casse statali 3.672 euro a testa in più di quello che ricevono-contro i 2.078 euro pro capite del veneto che ha sentito l'impellenza del referendum farlocco--tacete balabiott

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 23/10/2017 - 22:10

@giovinap - ma smettila, così fai la figura ancor più da ignorante. Se tu dovessi mantenere gente che sperpera saresti il primo ad incazzarsi, non fare lo gnorri. Non siamo stupidi. Stai tranquillo nel tuo brodo.

DAZG

Lun, 23/10/2017 - 22:19

Speriamo che con grande professionalitá, disciplina e coraggio, i referendum siano l'inizio di un processo intelligente e controllato che porti alle regioni del nord l'autonomia meritata. L'esperienza catalana ci serva!

Ritratto di Nordici o Sudici

Nordici o Sudici

Lun, 23/10/2017 - 22:22

Il Re di Spagna ha chiesto PERSONALMENTE alla Volkswagen di lasciare la Catalunya.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Lun, 23/10/2017 - 22:26

Esatto. Il ministro dell'agricoltura si occupi dei carciofi. Per le cose importanti c'é il primo ministro. Il PDR...... vabbe' quello dorme.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Lun, 23/10/2017 - 22:29

Ma il ministero dell'agricoltura non venne abolito con refrendum tanti anni fa? Quindi che c'azzecca il Martina abusivo.

Celcap

Lun, 23/10/2017 - 22:41

Non voglio entrare nella discussione del referendum. Vorrei parlare delle discussioni che il referendum ha innescato. Ho guardato qualche trasmissione dove si discuteva di queste votazioni e ho visto un ritorno immediato dell’odio nord-sud Ma quello che é strano é che é il sud che si ribella a parolacce contro il nord del referendum e gliene dice di tutti i colori. Le discussioni finiscono sempre con frasi che quelli del sud dicono a quelli del nord del tipo voi state lì che noi stiamo bene qui e siamo autosufficienti e giù parolacce. Io non so se é vero ma da come l’ho sempre studiata e vista mi sembra que questi stanno facendo dei sogni. Comunque non é finito il tempo di nord contro sud e viceversa.

jeanlage

Lun, 23/10/2017 - 22:58

Da ministro dell'agricoltura, il ministro Martina, spara cavolate. Certo per i comunisti la democrazia è una provocazione. Per fare gli scendiletto alla Emilia Romagna, il referendum non serve; per chiedere cose serie, l'appoggio, con voto democratico, di 5 milioni di cittadini produttivi, forse serve di più

Ritratto di comunistialmuro

comunistialmuro

Lun, 23/10/2017 - 23:05

aaah che gran bella giornata,quasi liberi dallo stato-mafia italiano,o comunque sulla buona strada,ma c'è un punto che mi sta particolarmente a cuore e su cui nessuno si e' soffermato:chi sara' cosi' folle da prestare soldi all'italietta per fare altro debito pubblico,se non potra' piu' avere come garanzia la pelle del Nord? E' finita la pacchia,LADRI!!

peter46

Lun, 23/10/2017 - 23:11

E bravo Rame...solo agli amici,agli amici degli amici ed agli amici degli amici degli amici il 'divertimento' di commentare, vero?Ma domani glielo chiederà ai 'possibilitati' commentatori di oggi,entusiasti bocconiani,quale pacchetto SCONTO 10-20% hanno scelto per andare a mettere il dito sul SI'?Chissà chi avrà scelto il 'pacchetto cassa da legno' a -10%(per quando sarà certo e si augura il più tardi possibile perchè a sud il 'piatto piange' e bisogna mungere che altrimenti son guai)o 20% sconto sui lavori di casa o 20% su 5 confezioni a 'botta' di 'Cialis o viagra'?NB:E se Zaia o Maroni vorrebbero insistere a rifiutarsi di pagare l'ITALIA delle spese sostenute per il referendum...occhio che arriva l'ag. delle entrate a chiedere conto ad ognuno.NB:Quel ca...volo di Del Debbio cosa va ad inventarsi...

mv1297

Lun, 23/10/2017 - 23:34

a tutti coloro che parlano di soldi buttati al vento ( 50 milioni in Veneto ), volevo ricordare che lo stesso Veneto chiese di fare questo referendum nello stesso giorno di altre votazioni. Roma aveva detto che non si poteva ( per quali ragioni? ovviamente perché la partecipazione sarebbe stata più elevata!!!!!! ). Quindi chi parla di soldi buttati, si sta dando una zappata sui piedi.

Silviovimangiatutti

Lun, 23/10/2017 - 23:41

Confido sul ritorno al governo del CDX poi si vedrà.

cir

Lun, 23/10/2017 - 23:47

secessione !!!!!!!!!!!!!

cir

Lun, 23/10/2017 - 23:48

MARCIA SU roma e SECESSIONE !!!!!!!!!!!

Egli

Mar, 24/10/2017 - 01:34

"Il Re di Spagna ha chiesto PERSONALMENTE alla Volkswagen di lasciare la Catalunya". Ennesima panzana degli indipendentisti catalani, mentitori seriali.

Ritratto di Nordici o Sudici

Nordici o Sudici

Mar, 24/10/2017 - 02:04

elkid non fare il furbo: sai benissimo che il residuo fiscale del Lazio è finto. Mettono la sede societaria lì per fare la mafia a Roma.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mar, 24/10/2017 - 07:46

La differenza dei risultati del referendum, 40 vs 60%, sta nella consistenza sociale dei residenti nelle rispettive regioni: il Veneto ha una percentuale di autoctoni dell'ordine dell'80% dei residenti mentre la Lombardia in forza della sua dinamica economica ha "immigrati" di tutte le sorti che hanno sommerso la "base autoctona". A quando l'Impero "de Roma de noantri" non verrà sommerso dal Regno dei "nuovi Visigoti"?

Ritratto di Risorgere

Risorgere

Mar, 24/10/2017 - 08:12

Una provocazione è l'ostinazione cieca e suicida delle sanguisughe. Che cosa significa che se tutte le regioni volessero lo statuto speciale l'Italia non esisterebbe più? A quasi tutte le regioni sta bene rimanere così, al Veneto no. Il Veneto è compatto e ha una fortissima identità, mentre in Emilia Romagna non parlano né capiscono più nemmeno il loro proprio dialetto. Ai sudtirolesi è bastato far saltare qualche traliccio per ottenere di essere trattati con i guanti. Ai siciliani nemmeno quello. Che dobbiamo fare noi veneti? Continuare a giocare con i "tanki" di cartone e con il cannone on il tubo della stufa e a sgobbare in silenzio con il groppone pieno di comunisti e migranti fancazzisti? Il tempo della pazienza e delle sanguisughe è finito. Il Veneto diventi come la Sicilia, e in fretta.

m.nanni

Mar, 24/10/2017 - 08:20

statuto speciale perchè? è forse circondato dal mare il Veneto? è distante dal "Continente italiano" come la Sardegna? si spende un patrimonio per raggiungere il Veneto? non ci sono collegamenti come Busachi, Orune, Orgosolo, Baunei, Villaspeciosa o Orosei? Zaia vuole sfruttare un referendum stupido(volete voi una moglie bella, ricca e con tanta servitù, oppure una moglie brutta, alcolizzata e con precedenti penali? Si o No?) per gettare le bassi alla secessione. mentre Maroni dovrebbe dimettersi perchè l'esito referendario lombardo è per l'Italia e non per la Padania. Salvini, Silvio Giorgia, RIUNITEVI per dimezzare le regioni e smettetela con la proposta bambinesca di estendere le specialità "a chi le vuole". ma state impazzendo? Salvini, guardati le spalle da Maroni e Zaia. ascolta la ma supplica.

rossini

Mar, 24/10/2017 - 08:30

E perché mai, se fosse concesso lo Statuto Speciale al Veneto, sarebbe una bestemmia? Perché alla Sicilia, alla Sardegna, al Trentino-Alto Adige e alla Val d'Aosta SI e al Veneto NO?

Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 24/10/2017 - 08:47

venco , io oltre a essere meridionale sono anche napoletano e per questo superiore a te , qualunque sia la tua etnia .(io credo che la tua etnia sia molto incerta)

oracolodidelfo

Mar, 24/10/2017 - 10:22

bonoitalianoma - sempre sostenuto che agli austriaci non bisognava fare la guerra ma bisognava far di tutto per trattenerli! Gli Asburgo hanno lasciato l'ordine, il buon governo ed una certa ricchezza. L'esatto contrario i Savoia!

cir

Mar, 24/10/2017 - 14:50

povero giovinap, meridionale e pure napoletano !! quando le disgrazie si accumulano ....

Libertà75

Mar, 24/10/2017 - 17:53

@elkid, sei noioso nell'ostentazione della tua ignoranza. Nel Lazio il residuo fiscale è alto perché in questa regione contabilizzano e pagano le tasse la maggior parte delle multinazionali presenti in Italia. E il bello che tal cosa è citata sempre all'attenzione dei lettori di siffatte tabelle. Domanda, oltre a vantarti della tua non cultura, sei anche capace di leggere le note poste sulle tabelle?

umbertoleoni

Mar, 24/10/2017 - 20:01

Libertà 75: scusa ma cosa vuoi che sappia elkid delle tabelle : se si parla di erba e allucinogeni, ALLORA SI CHE È IN CONDIZIONE DI PARLARE DA ESPERTO! Se poi l'argomento sono le molotov...allora è pure in grado di scrivere testi universitari!!!