Lo spot del panettone "senza tofu e alghe" fa arrabbiare i vegani

Motta sbeffeggia i nuovi proibizionismi e la tribù «cruelty-free» si scatena su internet

I vegani sono quella tribù alimentare che si tiene rigorosamente alla larga da carne, pesce, prodotti di origine animale e senso dell'umorismo. Tali carenze li renderebbero, nella vulgata, tristi e permalosi. Un luogo comune che loro, va detto, si sforzano con ogni impegno di confermare.

Ora essi hanno un nuovo nemico: il pacioso panettone, compagno di soporifere tombolate che da qualche anno ha messo su qualche pretesa gourmet. Ma non è questo il punto. Il punto è la pubblicità di uno dei più noti produttori industriali del dolce natalizio, Motta, che va in onda in questi giorni in tv. La storica azienda, per inneggiare agli ingredienti e ai metodi tradizionali di produzione, ha avuto l'idea di irridere le nuove tendenze alimentari (guarda lo spot): «Per il nostro panettone - declama con tono ironico la voce fuori campo - noi di Motta avremmo potuto usare tofu tritato, papaya, seitan, alga essiccata, e cuocerlo per trenta secondi nel microonde. Invece no! Lo abbiamo preparato seguendo la nostra ricetta, originale dal 1919. Da sempre, quello di sempre». Poi il sottofinale con sorpresina comica: «E da oggi - chiude lo speaker - anche con bacche di goji! Scherzo...».

Magari la cifra umoristica non è quella di un Jerome o di Woody Allen. Però uno spot grazioso ed efficace. E poi, sempre meglio di quegli inesorabili video di brand concorrenti che da anni ci ammanniscono lo stesso zuccheroso coro intonato da bambini che nel frattempo sono fuori corso all'università. Diciamoci la verità: non è facile inventarsi qualcosa di nuovo nella melassa degli spot prenatalizi.

Ostacoli creativi che non ammorbidiscono i vegani, a cui il panettone Motta va proprio di traverso. I cantori del cruelty-free si scagliano con violenza che non possiamo nemmeno definire bestiale (ah ah) contro quel nemico da un chilo uvetta compresa. Rougenippon dà dei «cafoni, maleducati e ignoranti» ai copywriter, i quali non saprebbero nemmeno di cosa si parli. «Il seitan nel panettone? Ma lo sapete cos'è il seitan e come si impiega nella cucina a base vegetale?». Tale Hilary Giberna alza il tono è sbraita: «M..., siete delle m...!». Poi argomenta senza risparmiare immagini hardcore: «Cosa ne pensa il pubblico di una bella manciata di pulcini tritati vivi? E di una sfilza infinita di galline ovaiole allevate in batteria con il becco tagliato, sporche e senza penne, mezze morte e rinchiuse in uno spazio grande quanto un foglio A4?».

In attesa di sapere che cosa c'entrino i pulcini tritati con un dolce da forno, apprezziamo il tentativo di rispondere in tono ironico da parte di «Vegan Chronicles», una web serie che prova ad affrontare le tematiche alimentari con una punta di ironia tutta romanesca. La parodia del video, ammettiamolo, fa abbastanza ridere malgrado il turpiloquio: «Per il nostro panettone noi di Motta abbiamo usato: mestruo di pollo, glutine anticeliaco, i c... di canditi che fanno c..are a tutti, dài sul serio, ma chi è che ha avuto l'idea dei canditi, sembrano tipo gomme da masticare ciancicate e sputate e attaccate sotto a un tavolo e riciancicate... scusate, sì, lo spot... panettone, ehm... fanculo, meglio il pandoro».

C'è speranza per tutti. Anche per i vegani.

A proposito, e la lobby del microonde non si è fatta viva?

[[fotonocrop ]]

Commenti
Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 11/12/2016 - 11:04

Fermo restando che ognuno è libero di alimentarsi come meglio crede...galera per i genitori che riducono in fin di vita i bimbi a suon di diete vegane e incriminazione, per violenza privata, a quanti vogliono imporre agli altri i loro deliri nazialimentari.

precisino54

Dom, 11/12/2016 - 11:19

Dalla nascita onnivoro e dall'età della ragione filosoficamente aperto a qualunque alimento, ma non ai diktat di una parte: ognuno è libero di "ingozzarsi" come crede, e chi la pensa diversamente non è un terrorista da impiccare all'albero maestro del politicamente corretto! Mi chiedevo quale potesse essere la reazione di una certa parte all'ironico spot citato, ben conoscendo la mancanza di elasticità di certi soggetti. Ritengo tra l'altro che siamo arrivati sin qui senza limiti alimentari che non fossero quelli puramente economici e stagionali, e rispolverando Darwin siamo il risultato di tutto ciò: una alimentazione corretta non può che essere variata prevedendo di tutto! Se mai ci sarebbe da valutare se certe "intolleranze" non siano figlie di una estrema selezione di quanto mettiamo in bocca.

Linucs

Dom, 11/12/2016 - 11:52

Si sono "arrabbiati" i vegani: importa a qualcuno?

Ossi

Dom, 11/12/2016 - 12:51

Ognuno viva e mangi secondo dei principi liberamente scelti. Se poi qualche vegano volesse far credere che la sua scelta sia l'unica giusta e/o da imporre addirittura a tutti quelli che la pensano differentemente è nel torto. Gli si pùo ricordare che nel processo evolutivo l'uomo è sempre stato omnivoro e che comunque specialmente per i bambini piccoli una dieta vegana presenta notevoli rischi. Ribadisco anche che non esiste nessuna prova scientifica di una migliore salute e/o longevità per le persone che seguono una dieta vegana. Come sempre nella vita ci vuole un minimo senso della misura "Dosis sola venenum facit "

celafacciamose.....

Dom, 11/12/2016 - 12:59

Premesso che ognuno fa della sua vita quello che vuole, io credo che il "veganismo" sia una moda di coloro i quali, non avendo giammai problemi a mettere insieme il pranzo con la cena, hanno bisogno di qualche sega mentale per dare un tono alla propria esistenza. La natura va gestita, ma se non riconosciamo la differenza e la supremazia di un uomo su un pollo, allora vuol dire che riteniamo il nostro cervello uguale a quello del suddetto pollo. C'è chi dice che anche le patate e le lenticchie abbiano un'anima: sono cavoli vostri, amici vegani. Buon risotto porro e salsiccia a tutti!

agosvac

Dom, 11/12/2016 - 13:14

Chi non mangia carne dovrebbe essere, in teoria, paciosa e poco aggressiva! Invece pare che questi vegani sarebbero disposti ad uccidere tutti quelli che non la pensano come loro!!! Ed allora, visto che sono più aggressivi di chi la carne, il pesce ed i prodotti di origine animale li mangiano, a che vale non mangiarli??? Senza considerare il fatto che molti vegani uccidono i loro bambini a causa di un'alimentazione non adatta. Chi mangia i prodotti di origine animale, i propri bambini li cura amorevolmente e li porta alla maturità senza bisogno di portarli all'ospedale, per malnutrizione, in fin di vita!!!

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Dom, 11/12/2016 - 13:19

I vegani, come tutte le minoranze, soffrono di complesso di superiorità, per cui loro sono più, sono oltre, sono gli eletti, mentre chi non la pensa come loro è una mxxxxxxxa fantozziana. In altri termini, gli stessi atteggiamenti della sinistra. Trovo gradevole lo spot e condivisibile l'articolo, fuorché nell'affermazione che anche per i vegani c'è una speranza...........

precisino54

Dom, 11/12/2016 - 14:38

Leggendo i commenti mi accorgo che, contrariamente a quanto da qualcuno venga detto, gli onnivori sono piuttosto tolleranti nei confronti di chi la pensi diversamente, tranne ovviamente quando si voglia imporre mode sconclusionate, non altrettanto sembra di poter dire al rovescio. Tutte le valutazioni fatte mi trovano concorde, ne aggiungo una ulteriore: da sempre la vita è stata un inno al mors tua vita mea, per cui pur rispettando tutti gli esseri viventi, animali e vegetali, ognuno ha il suo ruolo per cui è stato creato e quindi ... senza remore ONNIVORO anche per rispetto a noi stessi.

steorru

Dom, 11/12/2016 - 14:58

Bellissimo spot comprerò solo unicamente quella marca di panettoni. Alla larga dai cibi tanto amati dai Vegani che in comuno con loro hanno che fanno ugualmente "schifo"

Scirocco

Dom, 11/12/2016 - 15:00

E' una delle più belle pubblicità che ha fatto la Motta negli ultimi anni e se ai vegani non piace che non mangino il panettone e che per Natale si rosicchino un bel topinambur o una radice di liquirizia : il panettone della Motta me lo mangio io!

Raoul Pontalti

Dom, 11/12/2016 - 17:21

Condivido in toto il commento di Memphis35.

NoSantoro

Dom, 11/12/2016 - 18:14

Mi dispiace per gli altri ma comprerò solo panettoni Motta.

Lorenzo1508

Lun, 12/12/2016 - 00:09

Memphis35 sottoscrivo parole e punteggiatura!

Tuthankamon

Lun, 12/12/2016 - 08:44

Se i vegani sono settari e si coprono di ridicolo, la colpa è solo loro. Ne abbiamo abbastanza dei musulmani, non ci servono altri sulla stessa linea ...

the_wanderer

Lun, 12/12/2016 - 10:14

vegani, state zitti e riempitevi la bocca d'erba!!!

roberto62

Lun, 12/12/2016 - 10:45

Siete una massa di ignoranti che vuole diventare ignorante. Parlo di Motta dell'autore e di molti commentatori. Approfondite, e capirete quanto siete fuori strada.

giovauriem

Lun, 12/12/2016 - 12:25

anche se il panettone non è un gra che , dovrò comprarne uno motta .

celafacciamose.....

Mer, 14/12/2016 - 18:16

Grazie, roberto62. Felice di morire ignorante.