Sprint del centrodestra in Emilia Romagna. Berlusconi: "La vittoria è possibile"

Le liste a sostegno della Borgonzoni avanti in Emilia Romagna. La Santelli dilaga in Calabria. E ora Berlusconi dà l'avviso di sfratto a Conte: "La nostra vittoria potrebbe essere un ciclone"

"È assolutamente possibile una nostra vittoria dopo 70 anni di comunismo alla guida della vostra regione". Silvio Berlusconi ne è certo. Vede la vittoria a portata di mano. Anche se si tratta di una Regione, come l'Emilia Romagna, che da sempre viene considerata baluardo della sinistra più intransigente. E così il leader di Forza Italia, nel corso del suo collegamento da Arcore nel corso dell'incontro all'hotel Savoia di Bologna, dove il partito ha presentato i prorpi candidati in vista delle regionali, ha tirato la volata alla candidata unitaria del centrodestra, Lucia Borgonzoni. "Non possono negare che se ci fosse una vittoria sarebbe anche un autentico ciclone per la nazione - avverte il Cavaliere - il governo non potrebbe non prendere atto di non rappresentare più la maggioranza degli italiani".

La portata (politica) delle Regionali

Raramente, come fa notare l'agenzia Agi, un turno di elezioni amministrative è stato caricato di attese come quello di fine mese. In palio c'è la guida delle Regioni Calabria ed Emilia-Romagna. Delle due è la seconda quella su cui gli analisti hanno maggior messo gli occhi, anche visto il peso e la storia politica che la ha sempre legata indissolubilmente alla sinistra. Il clamoroso precedente dell'Umbria, prima regione rossa espugnata da un candidato di centrodestra (nonostante il tentativo di alleanza last minute tra il Partito democratico e il Movimento 5 Stelle), ha di fatto aumentato le chance della Borgonzoni. Ad oggi si dice che può benissimo giocarsela con il governatore uscente, il piddì Stefano Bonaccini. "Ai sondaggi non credo perché di solito non ci prendono, soprattutto per quanto riguarda la Lega perchè di solito ci danno meno di quello che prendiamo", dice lei. "I sondaggi sono quelli in mezzo alle persone e c'è tanta voglia di cambiamento". E questa voglia di cambiamento è ormai sotto gli occhi di tutti. Lo stesso Berlusconi, durante l'evento organizzato oggi da Forza Italia, conferma la possibilità di una vittoria storica. "Io sono abituato a credere nei traguardi che a tutti risultano difficili da raggiungere", spiega. "È stato così quando ho detto che volevo costruire le new town e ci sono riuscito, quando ho detto 'voglio costruire una tv nazionale che possa fare concorrenza alla Rai', e anche questo traguardo è stato raggiunto - continua l'ex premier - ancora, è stato così quando ho detto tra due mesi saremo noi al governo e cambieremo l'Italia con una rivoluzione liberale, e poi quando ho acquistato il Milan: era sull'orlo fallimento e sono riuscito a farlo diventare la squadra che ha vinto di più al mondo".

La partita in Emilia Romagna

Tutti i sondaggisti concordano nell'affermare che sarà una competizione bipolare, "come quelle che eravamo abituati a vedere nella Seconda Repubblica". "La marginalità del Movimento 5 Stelle non è una sorpresa", fa notare l'agenzia Agi che ogni settimana stila con YouTrend la supermedia incrociando più report analitici. "Alle regionali, dove vince il candidato (e la coalizione) che prende più voti - si legge - il partito di Beppe Grillo non è stato mai particolarmente competitivo, e solo in poche occasioni è andato in doppia cifra". Finora quasi tutti i sondaggi hanno visto Bonaccini in testa. Ma non di molto. Soltanto l'Istituto Ixè, infatti, gli accredita un vantaggio dai 5 ai 7 punti. Per tutti gli altri, invece, conduce di uno o due punti. Insomma, come sancisce la supermedia, "la partita è a tutti gli effetti da considerarsi apertissima". "Non solo per il margine di distacco rilevato tra i due principali candidati (inferiore al margine d’errore) - fanno notare - ma anche perché alle Regionali si vota sia per il candidato presidente che per le liste di partito: se si vota solo una lista, senza scegliere un candidato presidente diverso (il cosiddetto voto disgiunto), il voto si trasmette automaticamente al candidato presidente sostenuto dalla lista votata". E da questo punto di vista i sondaggi da tempo confermano che la coalizione di centrodestra a sostegno della Borgonzoni è più avanti rispetto a quella che sostiene Bonaccini. L'ultimo report a confermarlo è quello dell'Istituto Swg riportato oggi dal Resto del Carlino. Il centrodestra sarebbe tra il 45 e il 49% mentre il centrosinistra si attesterebbe indietro di almeno un paio di punti.

L'avviso di sfratto al governo

Negli ultimi giorni Berlusconi ha ricevuto svariate telefonate dai candidati delle varie province dell'Emilia Romagna. "Hanno tutti una grande voglia di fare...", spiega. Questo lo fa "ben sperare" in una vittoria del centrodestra "dopo settant'anni di governo della sinistra nella regione". E non può negare che, "se ci fosse una vittoria" in Emilia Romagna, "sarebbe anche un autentico ciclone per la nazione: il governo non potrebbe prendere atto di non rappresentare più la maggioranza degli italiani". A questo successo, che avrebbe appunto una portata storica, potrebbe infatti aggiungersi il trionfo in Calabria. Qui i sondaggi sono schiaccianti. Secondo Noto, infatti, la candidata del centrodestra Jole Santelli sarebbe al 52%, mentre il piddì Pippo Callipo non andrebbe oltre il 34%. "Se si verificasse la vittoria anche in Calabria, e in una regione per mezzo secolo feudo del comunismo in Italia, rappresenterebbe una necessità di cambiamento per il Paese", commenta il Cavaliere secondo cui "sarebbe riduttivo pensare a queste elezioni come a un grande sondaggio per governo nazionale: penso potrebbero cambiare la qualità della vita dei cittadini dell'Emilia Romagna, dopo 70 anni di governo della sinistra che ha portato al potere solo uomini della sinistra, loro familiari, parenti e amici delle amici". "Noi pensiamo, invece, di assegnare le funzioni di governo - conclude l'ex premier - a chi ha le migliori qualità per svolgere questa funzione e questa è la cosa importante".

Commenti
Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 11/01/2020 - 19:12

pensavo che Berlusconi fosse un europeista ma vedo che si unisce a quei due disfattisti, prevedo che avrà molto meno voti questa volta Berlusconi.

ex d.c.

Sab, 11/01/2020 - 19:16

Per espugnare l'Emilia Romagna servirebbe un maggiore impegno personale di Berlusconi che probabilmente e con ragione non ha fiducia in un CD a guida Salvini

PaoloPan

Sab, 11/01/2020 - 19:17

Il prezzo delle sardine senza testa è sceso sotto i 9 euro/kg

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 11/01/2020 - 19:18

certamente è possibile! anzi, è quasi ovvio, dopo i paurosi disastri della sinistra e della bruttissima ambizione di salvini, diventa obbligatorio svoltare a destra! io, ovviamente, spero e mi auguro che la lega sia allineata a quella di TUTTO il centrodestra! tutto vuol dire insieme con berlusconi e meloni!

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 11/01/2020 - 19:19

La vittoria in Emilia Romagna non solo é possibile, ma anche probabile, anche se solo al 51%. Gli emiliani, anche se "sinistri", non sono certamente fessi, tutt'altro, dato che hanno saputo ben governare la loro Regione, ma soprattutto i loro connessi interessi. Del resto i numeri dicono che neppure loro vogliono la ripresa dell'invasione afro islamica.

GovernoTecnico

Sab, 11/01/2020 - 19:32

Illusi in Emilia non vincerete mai!

Arnyarny

Sab, 11/01/2020 - 19:48

Bernardo 47 prepara un camión di Maalox ti servirà

tomasmac1

Sab, 11/01/2020 - 19:52

A 83 anni e con il 5% ha poco da imporre.

Anticomunista75

Sab, 11/01/2020 - 19:54

si la vittoria è possibile, ma tu hai fatto il tuo tempo e devi startene da parte.

Arnyarny

Sab, 11/01/2020 - 19:57

Franco a trier stainsereno sinistrato.

GeoGio

Sab, 11/01/2020 - 19:59

@franco-a-trier_DE a cosa brinda la Merkel della tua foto? a come ci ha presi per i fondelli o alla prossima meschinata in arrivo?

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Sab, 11/01/2020 - 20:01

Conosco il modo di comunicare del Cav: se dice che "possiamo vincere" vuol dire la vittoria è sicura con ben più di uno o due punti di distacco. Il Cav. ha sempre usato le parole "auspicare" o "sperare" riferito ad un evento futuro oramai certo. E' una forma rettorica abile e vincente. In ogni caso una cosa è certa : l'Emilia Romagna sarà presto libera!

bernardo47

Sab, 11/01/2020 - 20:24

gioisce per una possibile vittoria di salvini/meloni?...sbaglia.

lafinedelmondo

Sab, 11/01/2020 - 20:26

governo tecnico, la mafia nigeriana vuole conoscerti per chiederti un appoggio in zona

Arnyarny

Sab, 11/01/2020 - 20:31

Governo tecnico,a te piace essere sodomizzato. Grazie a bifolchi come te siamo ridotti così.

bremen600

Sab, 11/01/2020 - 20:35

x franco-a trier unisciti a scurezz woman...

Ritratto di CiaodalBrasile

CiaodalBrasile

Sab, 11/01/2020 - 20:35

Emilia senza i comunisti... Il giornale senza commenti idiota dei comunisti idioti. CDX al goverono. Maalox gratis per i comunisti.

Ritratto di Bob184

Bob184

Sab, 11/01/2020 - 20:40

Berlusconi da lo sfatto ? Non è che si crede essere quello che era una volta ? Tempus fugit ! Va bene che tutti sono utili e nessuno indispensabile, ma ciascuno ha il suo peso. Ed oggi F.I., si legge Berlusconi, o si accoda al Cd della Lega e Fratelli d'Italia oppure scompare.

bremen600

Sab, 11/01/2020 - 20:40

i comunisti,(perchè questo è il loro nome) ci hanno riempito di tasse su tutto e ora pretenderebbero di essere votati.aspettate e sperate..........col c...o che vi voto !!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 11/01/2020 - 20:53

mille volte meglio berlusconi, che essere lobotomizzati da una sinistra incapace e delinquente :-)

bernardo47

Sab, 11/01/2020 - 20:58

B. gioisce per una eventuale vittoria di salvini/meloni?....commette un grave errore allora.

jav2

Sab, 11/01/2020 - 21:00

se questo la smettesse di parlare e di farsi vedere, sarebbe meglio

Reip

Sab, 11/01/2020 - 21:17

Non credo che la destra vincera’ in Emilia Romagna... Sarebbe troppo bello! Ma la regione e’ storicamente di sinistra e i comunisti li hanno piantato radici troppo profonde! Tuttavia il solo fatto che, alla luce dei sondaggi, si discuta e che si ipotizzi la sconfitta della sinistra in Emila Romagna, vuol dire che a prescindere da come andranno le elezioni, la sinistra avra’ perso comunque!!!

d'annunzianof

Sab, 11/01/2020 - 21:52

MAI SOTTOVALUTARE LA STUPIDITA` DI CERTA GENTE; accog1ioni e utili idioti, l'avidita` dei ruffiani e l'attaccamento al potere di infami e mafiosi

faman

Sab, 11/01/2020 - 22:57

ma voi, che parlate tanto a sproposito di comunisti, che non esistono più, se non marginalmente, avete una pallida idea di cosa vuol dire "comunista"?, che ha un preciso significato storico? secondo me proprio no, dite la parola "comunista" solo per dare aria ai denti. Se avete onestà intellettuale, accusando tutti gli "altri" di essere comunisti, dovreste dire di voi che siete fascistoidi.

bernardo47

Sab, 11/01/2020 - 23:16

amyarny...stia sereno, finche' governo ha maggioranza parlamentare.....lei puo' fare tutte le capriole che vuole.....

Robdx

Sab, 11/01/2020 - 23:35

Perché ancora c’è qualche idiota in Italia a votare pd?!masochisti questi italiani

Ritratto di Acquachiara

Acquachiara

Sab, 11/01/2020 - 23:46

Bisogna alzare il ..lo e andare a votare!

stefi84

Dom, 12/01/2020 - 00:11

Diversi emiliani non sono più convinti che il "vecchio" vada bene. Oltretutto l'Emilia Romagna è stata colpita dalle tasse e altre cose (tipo tassa sulla plastica) di quelli in cui credevano.

Ritratto di Paper_

Paper_

Dom, 12/01/2020 - 01:13

@faman Fascisti è esattamente il termine che usano i "comunisti" odierni per demonizzare chi la pensa in modo diverso da loro. Salvini si becca del fascista tutti i giorni e la Meloni quando è intervistata spesso le chiedono cosa ne pensa del fascismo e non dei suoi programmi politici, il che la dice lunga. Concordo che i comunisti non esistono più se non marginalmente, esattamente come i fascisti. E' un periodo storico ben preciso. Comunque questa tua precisazione con un pizzico di acredine da a pensare che un po' "comunistello"

bremen600

Dom, 12/01/2020 - 01:47

x faman ha ragione lei : non sono comunisti ma bensì opportunisti presuntuosi,amici solo di banchieri e persone importanti ed influenti,ed inoltre anche incapaci,in quanto i loro titoli di studi da serali sono segreti e fumosi,perchè proprio si vergognano del loro passato,anzi lo ripudiano.odiano il popolo che li ha eletti,in quanto arroganti e ignoranti.e questi appellativi sono ben peggio di essere chiamati COMUNISTI.

ST6

Dom, 12/01/2020 - 06:06

faman: "parlate tanto a sproposito di comunisti, che non esistono più, se non marginalmente, avete una pallida idea di cosa vuol dire "comunista"?". Per me li hanno in famiglia - non c'è altra spiegazione. È nella loro natura cit.

SpellStone

Dom, 12/01/2020 - 06:21

arroganza s. f. [dal lat. arrogantia]. – L’essere arrogante; insolenza e asprezza di modi di chi, presumendo troppo di sé, vuol far sentire la sua superiorità: non posso soffrire la tua a.; tratta tutti con a. sfacciata; parlare, chiedere con a.; mi ha indignato l’a. delle sue risposte; nel linguaggio giornalistico, a. del potere, il comportamento altezzoso, sprezzante e talora violento che spesso caratterizza chi detiene il potere. ogni riferimento e' puramente casuale.

Mefisto

Dom, 12/01/2020 - 08:01

la frase "il governo non potrebbe prendere atto di non rappresentare più la maggioranza degli italiani" è scorretta, non so se è stata riportata bene. Manca un non... "il governo non potrebbe NON prendere atto di non rappresentare più la maggioranza degli italiani" Odio questa prosa arzigogolata, o dici "il governo sarebbe costretto a prendere atto di non rappresentare più la maggioranza degli italiani" o devi mettere 3 non...

mcm3

Dom, 12/01/2020 - 08:50

Visto lo spessore dei candidati della Lega in Calabria, sicuramente ci sara' un trionfo

wania

Dom, 12/01/2020 - 09:26

.....vittoria possibile ? ? sicuramente SI - basta non votare forza italia.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 12/01/2020 - 09:37

@GovernoTecnico - ci risentiamo il 27. Mi raccomando presentatoi e non accampare scuse.

antipifferaio

Dom, 12/01/2020 - 10:38

"Se si verificasse la vittoria anche in Calabria, e in una regione per mezzo secolo feudo del comunismo in Italia, rappresenterebbe una necessità di cambiamento per il Paese"...Ahahahahahahah.... Ma cosa scrivete?? Mezzo secolo feudo del comunismo?... Ma siete completamente ridicoli!!... Da quando sono state istituite gli enti Regionali, ossia dal 1970, c'è stata sempre alternanza. In Calabria non si è MAI verificato che la sinistra o la destra abbiano governato 2 volte di seguito...e questa è storia. L'unica cosa con cui sono d'accordo è quel "se si verificasse", perché a quanto pare il distacco è di soli 10 punti e stando agli ultimi umori dei "leghisti calabresi" (roba da ridere...) che non voterebbero per la lega e nemmeno per l'armata Brancaleone che ha per candidata il vuoto cosmico...tutto è ancora possibile.

bernardo47

Dom, 12/01/2020 - 11:11

Gioire per poi non contare nulla in caso di vittoria, mi sembra sbagliato.....

bernardo47

Dom, 12/01/2020 - 11:20

Vincere per fare il vasetto di coccio.......serve a nulla caro cav.......

bernardo47

Dom, 12/01/2020 - 11:35

Berlu non ha capito che non è più perno della coalizione...è solo un gregario. di una destraccia molto pericolosa! ......; cambi strategia e alleanze......

antipifferaio

Dom, 12/01/2020 - 11:39

Mi correggo! Stando agli ultimissimi sondaggi, in Calabria il distacco NON è di 10 punti, bensì i 2 candidati sono quasi appaiati. Questa cosa rende estremamente nervosi quelli di FI che sentono lega sempre più come una zavorra di cui disfarsene al più presto. Infatti molte dichiarazioni sono del tipo: "con la lega rapporti da precisare"...

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 12/01/2020 - 12:57

ma i cre.tini come FAMAN, alimentano soltanto la sinistra, e difatti è dura a morire.... :-)

faman

Dom, 12/01/2020 - 15:09

Paper_-Dom, 12/01/2020 - 01:13: appunto, come comunista, il termine fascista è abusato da quei quattro gatti di comunisti che esistono ancora. Io ho detto "fascistoidi", perchè i fascisti erano tremendamente seri, i fascistoidi sono dei buffoni.

faman

Dom, 12/01/2020 - 15:13

mi fa piacere che il mio post abbia sollecitato varie repliche

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 12/01/2020 - 15:55

certo che provare piacere nel farsi insultare, è una caratteristica del babbeo comunista grullo....

faman

Dom, 12/01/2020 - 22:04

mortimermouse-Dom, 12/01/2020 - 15:55: non vale la pena perdere tempo con una nullità comne te che sa solo insultare, priva di argomenti