Una stangata da 30 miliardi è nascosta nella manovra

Il dossier di Unimpresa sugli aumenti delle entrate: rinvio dell'Iri ed e-fattura sono i veri cavalli di Troia

Una manovra piena di insidie fiscali, ben ventisette, che nascondono una stangata da circa 30 miliardi di euro. È quanto ha rilevato il Centro studi di Unimpresa analizzando la legge di Bilancio 2018 sulla base della disamina della Corte dei Conti. L'analisi evidenzia come siano state ben celati notevoli incrementi di entrata che non sempre si presenteranno come nuove tasse. Un esempio? L'estensione della fatturazione elettronica, la stretta sulle compensazioni fiscali, il ridimensionamento del Fondo per la riduzione della pressione fiscale e il rinvio dell'Iri, la flat tax sulle imprese. Queste norme dovrebbero comportare nel triennio 2018-2020 maggiori incassi per 29,6 miliardi di euro: 11,7 miliardi l'anno prossimo, 9,5 miliardi nel 2019 e 8,3 miliardi nel 2020.

In particolare, il differimento dell'imposta sui redditi (Iri) comporta maggiori entrate per complessivi 6,8 miliardi dei quali 5,3 miliardi sono concentrati tutti sul prossimo anno in cui il nuovo regime avrebbe dovuto entrare in vigore. L'ampliamento dell'utilizzo della fatturazione elettronica tra privati «vale» 4,2 miliardi di gettito in più, ma in questo caso ben 4 miliardi sono ascritti al biennio 2019-2020 in cui quella che al momento è una facoltà dovrebbe diventare pressoché un obbligo.

Dai nuovi limiti alla compensazione automatica dei versamenti fiscali derivano 239 milioni l'anno per tutto il triennio, con un totale di 717 milioni. L'aumento dal 40 al 55% (per il 2018 e per il 2019) e al 70% (dal 2020) degli anticipi delle imposte sulle assicurazioni porteranno più entrate pari a 480 milioni nel 2018 e nel 2020 per 960 milioni complessivi. Il ridimensionamento del fondo per la riduzione della pressione fiscale determinerà una maggiore disponibilità per lo Stato di 1,2 miliardi con una conseguente minore speranza di vedere calare le imposte. La stretta sul comparto giochi consentirà, infine, all'Agenzia delle Entrate di incamerare 421,2 milioni (rispettivamente 120 milioni 150,6 milioni e 150,6 milioni).

Sono sei, in tutto, le voci che riguardano le detrazioni per spese relative alla ristrutturazione edilizia o alla riqualificazione energetica: un pacchetto che porta a un incremento di gettito di 853,3 milioni (145,3 milioni nel 2018, 703,7 milioni nel 2019 e 4,3 milioni nel 2020). I cosiddetti «effetti riflessi» derivanti dai rinnovi contrattuali e dalle nuove assunzioni, ossia la stima della maggiore Irpef e Iva sui consumi pagata da chi avrà un aumento o un posto di lavoro stabile è stata quantificata in 3,2 miliardi (poco meno di 1,1 m iliardi di euro per ciascun anno del triennio 2018-2020).

«I numeri dicono sempre la verità e smascherano le prese in giro del governo, delle quali siamo ormai stufi», ha dichiarato il vicepresidente di Unimpresa, Claudio Pucci, sottolineando che «le imprese e le famiglie avrebbero bisogno di pagare meno tasse e invece ne pagheranno sempre di più, ci sarebbe bisogno di una revisione della spesa pubblica e invece aumenteranno gli sprechi». Insomma, conclude Pucci, «servirebbe uno Stato snello che spende solo per le grandi opere e riduce le entrate al minimo indispensabile, mentre la Nota di aggiornamento del Def ci dice che il governo va nella direzione opposta: tassa e spende inutilmente». Una triste realtà che dura da troppo tempo

Commenti

Reip

Lun, 04/12/2017 - 11:44

Normale! E che vi aspettavate? Da quando in qua’ la sinistra abbassa le tasse? Uno stato assistenziale da sempre le alza le tasse, i servizi costano, in particolare quelli per i migranti economici, africani e maghrebini. Da qualche parte bisogna pure andare a rubare i soldi ai cittadini italiani lavoratori e ai pensionati già poveri. Bisogna pir trovare i capitali per sistemare a pensione completa incluso assegnazione casa popolare, copertura sanitaria, bonus bebè e servizi sociali qualche centinaio di migliaia di finti profughi clandestini, mentre ci sono italiani che si muoiono di fame!!!!

redy_t

Lun, 04/12/2017 - 11:45

Mi stupisco che qualcuno si stupisca. Quando la sinistra è al governo le tasse aumentano. E' endemico. E' nel loro DNA.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Lun, 04/12/2017 - 11:46

Prima di tutto un ringraziamento a Claudio Pucci che ha smascherato il governo ed al bravissimo De Francesco per questo perfetto articolo di giornalismo d'inchiesta, il solo giornalismo degno di questo nome. Detto questo, che dire? I sinistri mentono, mentono sempre, mentono su ogni cosa, ma ben 27 (VENTISETTE!!!!!) menzogne in un solo documento è un record anche per loro. Padoan e Gentiloni DEVONO DIMETTERSI IMMEDIATAMENTE: sono stati smascherati! E' scandaloso, inaccettabile, vergognoso che aspettino Marzo per andarsene, o meglio, per essere cacciati dal popolo italiano.

pardinant

Lun, 04/12/2017 - 11:48

In ogni caso è insufficiente poichè "L'Europa" chiedeva una manovra aggiuntiva di 4 miliardi all'anno. In ogni caso questa manovra pare confrermare che questi politici "non conoscono miseria" (detto popolare rivolto a chi non ha e spende) .

Ritratto di Flex

Flex

Lun, 04/12/2017 - 11:51

Questi erano quelli che dovevano risanare il Paese. Il fallimento del PD in cifre (soldoni) altro che diminuire le tasse.

Duka

Lun, 04/12/2017 - 11:52

Da anni scriviamo che questo è un Paese in STATO FALLIMENTARE. Chi ancora non lo ha capito non è miope ma scemo.

lappola

Lun, 04/12/2017 - 12:07

Alla faccia delle sinistre !!! e poi hanno il coraggio di sbandierare all'Italia che loro riducono le tasse ... Ma è noto a tutti che il traguardo della sinistra è: tutti liberi e tutti uguali (ma per tutti uguali non intende tutti ricchi ma piuttosto tutti poveri) perché è difficile arricchire un Paese, ci vuole uno in gamba, ma è facile impoverirlo, non è necessaria gente in gamba; infatti nel PD non c'è gente in gamba.

carpa1

Lun, 04/12/2017 - 12:10

Purtroppo queste verità si leggono solo su due o tre quotidiani mentre tutto il resto dei media di regime, vale a dire giornali, TV, radio, stanno a sbandierare fake news che raccontano, ad uso e consumo dei beoti di sx, falsità diverse. Serve una maggiore visibilità per le verità nascoste ed i media liberali, se non vogliono soccombere, non devono allinearsi ai fake media di sx ma, rinunciando a parte delle entrate pubblicitarie, favorirne la diffusione con servizi di informazione seri al cittadino. Per intenderci, il grande fratello sarà pure molto seguito (dagli sciocchi) ma non porta alcun valore per la società.

Ritratto di Mike0

Mike0

Lun, 04/12/2017 - 12:12

Che gliene frega a questi a fine legislatura, certi ormai che il prossimo governo non sarà loro? Più problemi innescano e più potranno all'opposizione dare colpe a quello che succederà! Si stanno preparando la strada...

CONDOR

Lun, 04/12/2017 - 12:17

Tanto faremo default e buonanotte a tutto e tutti. o pensate veramente che non si stia andando dritti filato verso la bancarotta??? sveglia!!

aldoroma

Lun, 04/12/2017 - 12:25

votate PD....

@ollel63

Lun, 04/12/2017 - 12:47

ladri e mascalzoni di sinistra, quelli di governo centrale e periferico quelli della pubblica amministrazione ... quelli di enti di riscossione e di magistratura quelli e quegli altri ..guarda caso sempre e solo di sinistra. Ma dove state, dove vivete italiani ciechi, sordi e babbei che vi tenete questa manica di imbusti

istituto

Lun, 04/12/2017 - 12:47

Queste tasse nascoste erano nella logica delle cose in quanto i sinistri dovevano ripianare tutte le markette elettorali sganciate fino ad ora per acquistare voti e per ripianare i 5 miliardi di euro per pagare i finti profughi che non ci pagheranno MAI le PENSIONI. Ed è anche nella logica delle cose lo IUS SOLI per vincere le elezioni dal momento che sanno benissimo che perderanno di brutto.

Antenna54

Lun, 04/12/2017 - 13:06

A destra e manca van blaterando che le tasse calano ma in realtà non cambia nulla, anzi ... Procuriamoci adeguata vasellina!

palllino.

Lun, 04/12/2017 - 13:11

Le tasse saranno sempre piu' alte anche perche l gente paga sempre meno..personalmente quest'anno non tiesco nemmeno a pagare l'imu ne tanto meno l'anticipo l'irpef..

PEPPINO255

Lun, 04/12/2017 - 15:02

La sinistra ci tartassa..!!! E' quanto vuol farci credere Berlusconi. Il PD(R) è nelle sue mani e lavora per lui... così risulta che ad aumentare le tasse è il PD... Andando a ritroso, mi ricordo che nel 2004 il governo Berlusconi-Bissi, ministro Tremonti, introdusse la no tax area per i redditi da fame ma, nello stesso giorno, la prima aliquota irpef passò dal 18 al 23%... Cinque punti tutti d'un fiato!

gneo58

Lun, 04/12/2017 - 15:34

e' una "fake news" - la stangata e' da 60 e non 30. Comunque non se ne esce, Spese pazze, sperperi, ruberie, miliardi ai clandestini, aiuti agli zingari (pardon rom), assunzioni folli nella PA quando gia' gli assunti sono in eccedenza almeno almeno del 50% per il lavoro che c'e' da fare, aiuti al sud (ormai botte di miliardi e miliardi all'anno) soldi che se ne vanno dappertutto meno che dove dovrebbero, ecc ecc e chi piu' ne ha piu' ne metta. Finche ci sara' tutto questo le tasse non saranno mai abbastanza per loro.

Massimo Bernieri

Lun, 04/12/2017 - 16:46

Non capisco il nesso tra fatturazione elettronica e aumento tasse.Se la fatturazione elettronica serve a far aumentare l'imponibile(anche se chi si fa pagare in contanti non serve a nulla) ben venga.Chi già dichiarata tutto non avrà nessun aumento di imposte forse un costo superiore tenuta contabilità.Io considero aumento tasse,revisione aliquote IRPEF e IVA,accise nuove imposte ecc.Comunque chi è ben visto da questo giornale,ha firmato il bilancio in pareggio e votato la legge Fornero per essere obbiettivi e non di parte.

Ritratto di cape code

cape code

Lun, 04/12/2017 - 16:57

Figli di vacca. E pensare che ci sono anche babbei sinistrati tipo Riflessiva che vengono qui a decantarci delle imprese del PD.

unosolo

Lun, 04/12/2017 - 17:19

con la " fiducia " ci hanno rubato lavoro e soldi , tutti compromessi , i politici non si pestano i piedi e lasciano che il popolo perda soldi e potere mentre loro si mantengono tutti i diritti non acquisiti ma RUBATI al popolo lavoratore , quei pensionati veri che hanno reso grande e ricca la Nazione, non chamateli ladri per cortesia sarebbe un complimento.

Ritratto di Azo

Azo

Lun, 04/12/2017 - 17:41

Ma dove va a finire tutto questo danaro??? """SONO DIVENTATI TUTTI MILIARDARI QUEI COMUNISTI CHE CON UN GOLPE HANNO USURPATO IL POTERE ED HANNO PURE VOTATO 4 GOVERNI E UN CAPO DI STATO SENZA CONSULTARE LA POPOLAZIONE ITALIANA"""???

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 04/12/2017 - 17:43

Cosa hanno fatto questi in 7 anni di governo. Solo darci stangate. E continuano per finire l'opera.

exsinistra50

Lun, 04/12/2017 - 18:18

Complimenti vivissimi PD e sinistra intera siete sempre stati il partito delle tasse adesso chiudete anche in bellezza questo inutile governo, siete stati un fallimento totale

HANDY16

Lun, 04/12/2017 - 18:23

Diversamente da quello che va proclamando da oltre 20 anni a me le tasse le ha aumentate il governo presieduto Silvio Berlusconi. Venne abolita l'ICI imposta alla quale ero esente per via di appartamento locato a canone concordato e venne istituita l'IMU imposta alla quale non sono più esente ma ho solo una piccola riduzione dell'aliquota per gli immobili locati a canone concordato. In pratica sono passato da ZERO a poco meno di 2000 euro. Devo ringraziare Berlusconi per questo favore. In compenso i governi di sinistra, da Letta in poi mi hanno aumentato le tasse solo ripristinando l'IMU sulla prima casa( 280 euro in tutto).

unosolo

Mar, 05/12/2017 - 10:27

domandiamoci dove cavolo sono finiti i miliardi rubati ai veri pensionati miliardi che potevano far scendere il debito Nazionale invece non si sa dove sono finiti a parte gli 80 euro sparsi senza rientro , miliardi rubati e forse spesi per il solo parassitario al fine di aumentarne stipendi e indennizzi oltre ad aumentare i rimborsi a percentuale sempre della classe politica e dei palazzi , enti inutili che ancora succhiano miliardi a iosa , occupati da amici e compagni ,.,.,