Stefano Parisi: "Sala si occupava di pneumatici quando io ero a palazzo Chigi"

"Il mio curriculum è molto più forte del suo.Mentre io facevo il capo di dipartimento di palazzo Chigi e mi occupavo disviluppo economico lui si occupava di pneumatici"

"Il mio curriculum è molto più forte del suo.Mentre io facevo il capo di dipartimento di palazzo Chigi e mi occupavo disviluppo economico lui si occupava di pneumatici". Lo ha detto Stefano Parisi, candidato sindaco del centrodestra, paragonandosi a Giuseppe Sala, candidato del centrosinistra, in riferimento al suo precedente incarico alla Pirelli. E al candidato del centrodestra ha risposto proprio Sala:"Parisi dichiara che il suo curriculum sarebbe più forte del mio perché negli anni '90 lui era a Palazzo Chigi e io realizzavo pneumatici. Devo dire che sono orgoglioso di essermi occupato di fabbriche, lavoro e produzioni mentre lui presidiava i palazzi romani".

Un botta e risposta, quello tra i due candidati, che scalda la campagna elettorale a Milano. Infine Parisi ha aggiunto: "E poi lui è molto più di destra di me - aggiunge -. Io ho una radice socialista. Sarebbe stato un ottimo candidato del centro destra. E se avesse vinto la Moratti cinque anni fa, sono sicuro che adesso sarebbe il candidato». Detto questo, Parisi ci tiene a sottolineare che lui ha le ’mani liberè per realizzare quello che ritiene giusto, poichè gode del forte sostegno di tutta la coalizione, mentre Giuseppe Sala ha due difficoltà. Se anche avesse progetti per Milano - dice -, la sinistra che difende i campi di patate non gli farebbe fare niente. Inoltre, lui è è espressione di palazzo Chigi".

Annunci
Commenti

vraie55

Sab, 27/02/2016 - 23:55

inutile cercare i voti - come fa Parisi - di chi si interessa abitualmente di beghe politiche; se vuole essere eletto (io glielo auguro) è meglio che racconti le solite favole come fanno tutti. .. poi .. dai! aiutare il suo avversario a trasformarsi in tecnico-Pirelli .. a Milano!? Ma chi lo consiglia?

Sarudy

Dom, 28/02/2016 - 00:19

.... ma che brutta persona questo Parisi. Ma non si rende conto che è una espressione del Palazzo e che nulla quindi capirebbe delle necessità di una comunità qual'è una città come Milano? E poi tutto perbenino sembra un funzionario bancario, uno di quelli che vendeva i titoli tossici alle pensionate.... Aiuto

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Dom, 28/02/2016 - 09:56

Eh,eh....al buon Sala, espressione dell'Expo, paladino destrorso della finta sinistra ex-Pc, ora partito di Renzi, Alfano e Verdini, la verità non è digeribile con facilità.......ma questo personaggio ha buone speranze, molti milanesi la pensano come i cinesi del posto.

Ritratto di alejob

alejob

Dom, 28/02/2016 - 17:25

Più che giusto, il SALA doveva occuparsi di VELOCITA' e della TENUTA di questa, dal MOMENTO CHE AVEVA POCO TEMPO COME MANAGER, per avere tempo e denaro per la sua VILLA. Caro PARISI lui aveva tutto PREVISTO.