Strasburgo, la Corte non decide e archivia il ricorso di Berlusconi

Cinque anni per non emettere nessuna sentenza. Sul caso nemmeno la Corte europea dei diritti dell'uomo fa giustizia

“La Corte decide di cancellare la causa dal ruolo”. Diciassette giudici, diciannove avvocati, un apparato enorme e costoso di cancellieri, interpreti e addetti stampa, e soprattutto cinque anni di attesa. Tutto inutile. Il tentativo di Silvio Berlusconi di avere a Strasburgo la giustizia che non ritiene di avere avuto in Italia si infrange contro i ritmi biblici della Corte europea dei diritti dell'Uomo, che in questo caso - come in molti altri - non è riuscita a prendere una decisione in tempo utile perché avesse ancora un senso. Alle 11 di questa mattina la Corte ha reso noto che del caso 58428/13 "Berlusconi contro Italia" non c'è più niente da decidere. Il ricorrente, ovvero l'ex premier, ha ritirato la sua richiesta nel luglio scorso, dopo avere ottenuto dal tribunale di Milano la riabilitazione che lo ha fatto tornare eleggibile a tutti gli effetti. I. La Corte di Strasburgo avrebbe potuto andare avanti per la sua strada ed emettere comunque la sentenza, stabilendo principi di civiltà giuridica che sarebbero divenuti punti di riferimento per tutti i paesi che ne riconoscono l'autorità. Invece ha colto di buon grado l'opportunità di non pronunciarsi. Caso chiuso. Una decisione era già stata presa, ma non sapremo mai (almeno ufficialmente) quale fosse.

Berlusconi si era rivolto alla Corte nel 2013, quando era divenuta definitiva la sua condanna nel processo per i diritti TV e il Senato aveva votato a maggioranza, in applicazione della legge Severino, la sua decadenza dalla carica parlamentare. Si era trattato, secondo il Cavaliere, di una decisione essenzialmente politica, che privava uno dei principali partiti italiani della rappresentanza istituzionale del suo leader. Ai giudici di Strasburgo Berlusconi aveva chiesto di annullare la sua interdizione per più di un motivo: il principale, l'applicazione retroattiva nei suoi confronti di una norma, la Severino, approvata dopo la commissione dei reati. Un anno fa, nel corso della prima e unica udienza pubblica nel capoluogo alsaziano, era parso che una parte degli argomenti del Cav avessero fatto breccia in alcuni dei giudici. Ma oggi la Corte ha deciso di non decidere.

La rinuncia al ricorso era stata decisa da Berlusconi, d'intesa con i suoi legali, sulla base di un semplice calcolo dei rischi e dei vantaggi. Una decisione favorevole della Corte avrebbe indubbiamente costituito una vittoria morale, sancendo irrevocabilmente l'ingiustizia della sua cacciata dal Senato, ma non avrebbe avuto alcuna conseguenza concreta. Ma c'era anche la possibilità di una pronuncia negativa, che avrebbe dato nuova linfa ai teorici della "impresentabilità" del Cavaliere. Nel dubbio, il leader azzurro ha preferito non rischiare. In agosto, ma lo si apprende solo ora, il governo Conte si era rimesso alla decisione della Corte sulla opportunità di andare avanti o fermare tutto.

La decisione porta la sola firma della presidente della corte, la tedesca Angelika Nussberger, e dà atto che i diciassette giudici si sono spaccati, tanto che alla fine le conclusioni sono state raggiunte “a maggioranza”. Alcuni dei componenti, evidentemente, ritenevano che ci fossero buoni motivi per pronunciare una decisione che - in un senso o nell’altro - avrebbe stabilito un precedente significativo sulle questioni cruciali che il ricorso sollevava nei rapporti tra politica, giustizia e diritti civili. Invece la decisione si limita a riportare dettagliatamente i passaggi della vicenda, le argomentazioni della accusa e della difesa. E a dire che alla fine non c’è piu’ niente da decidere.

Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Mar, 27/11/2018 - 11:24

giustamente,ultrastipendiati per fare ..pippe!!

Ritratto di gammasan

gammasan

Mar, 27/11/2018 - 11:25

Un altro degli schifosi aspetti della sedicente Unione Europea.

Rossana Rossi

Mar, 27/11/2018 - 11:27

E questo atto di inciviltà dovrebbe dar credito a quella buffonata che è la Corte dei diritti dell'uomo? quale diritti, quello di non dir nulla dopo 5 anni di attesa? Un vero schifo che ci fa sborsare migliaia di quattrini per mantenere questi megaburocrati nullafacenti, senza contare che se Berlusconi fisse stato di sinistra in due giorni gli avrebbero dato ragione......

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 27/11/2018 - 11:29

Una domanda sorge spontanea:"Non ci bastano tutti i mangiancoppa nostrani..dobbiamo mantenere anche gli allogeni???

basterebbeunpod...

Mar, 27/11/2018 - 11:31

Premetto di considerare personalmente che la condanna per la legge Severino a Berlusconi sia stato un abominio legale... ma se Berlusconi stesso, ha valutato, per motivi di sua convenienza, di ritirare il ricorso penso che la decisione della corte sia stata molto corretta... qualunque decisione a favore o torto avrebbe solo alimentato sterili polemiche. Forse, la corte, si sarebbe dovuta pronunciare immediatamente in tal senso dopo la rinuncia di Berlusconi

Alessio2012

Mar, 27/11/2018 - 11:32

PER ME GLI AVVOCATI DEL CAV SONO COMUNISTI, NON VEDO ALTRE SPIEGAZIONI. RINUNCIO A DIFENDERMI PER PAURA CHE QUALCUNO POI POSSA ATTACCARMI ANCORA?

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Mar, 27/11/2018 - 11:34

Questa è l'europa che tu vuoi,lascia il partito e dallo a Salvini.

SpellStone

Mar, 27/11/2018 - 11:37

in politica il giudizio che conta veramente e' quello del popolo che si e' gia' ampiamente espresso..

xgerico

Mar, 27/11/2018 - 11:39

Ha chiesto lui l'archiviazione, non la corte europea! Svejaaaaaaaa!

Ritratto di Leon2015

Leon2015

Mar, 27/11/2018 - 11:41

Unione Europea non solo inutile ma e sopratutto dannosa

Ritratto di centocinque

centocinque

Mar, 27/11/2018 - 11:45

Voglio sentire ancora dire la famosa frase "ho fiducia nella giustizia"

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mar, 27/11/2018 - 11:48

Non difendo il cav. neanche per sogno ma se questa è una sentenza seria (decidere di non decidere mi sa tanto di sconfitta della giustizia stessa), allora siamo messi proprio bene.

manson

Mar, 27/11/2018 - 11:48

bene ora ritirati a vita privata, togli le soubrette dal parlamento, portati via anche tajani ovviamente e lascia il partituccolo a gente come Toti che creando un nuovo CDX con Salvini e Meloni potrà governare l'Italia

giosafat

Mar, 27/11/2018 - 11:51

Un tribunale dei diritti dell'uomo che impiega 5 anni per prendere in esame una denunciata violazione dei suddetti è quanto di più incivile e orripilante possa esistere. Il bello è, in questo caso, che è stato preso per i fondelli un fervente credente nella marcia unione. Da ridere....e da piangere!

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Mar, 27/11/2018 - 12:02

Alessio2012 (babbeo dell'anno!) e allora soros?

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Mar, 27/11/2018 - 12:03

Siamo una vcentina di pensionati che vivono all'estero, in Francia per la precisione. Paghiamo le tasse in Italia in barba alla convenzione sulla doppia imposizione che l'Italia ha sospeso dal 92, grazie al ministro Formica del governo Craxi. Si pensava a fare ricorso a Trasburgo ma, visto come funziona meglio sarà rimunciare. Tanto tra ladroni non si fan guerra.

nerinaneri

Mar, 27/11/2018 - 12:03

...ma, in fondo, c'entra il komunismo?...

Ritratto di Cali85

Cali85

Mar, 27/11/2018 - 12:04

E poi c'è qualcuno che, in TV , si chiede : "I Poteri forti ? Ma chi sono sti poteri forti" ??

xgerico

Mar, 27/11/2018 - 12:05

@-Marcello.508-Mar, 27/11/2018 - 11:48 Sappi che i suoi avvocati hanno chiesto di non decidere, onde evitare una conferma o meno della sentenza Italiana!

Ritratto di italiota

italiota

Mar, 27/11/2018 - 12:07

Povero "ilvio"

tosco1

Mar, 27/11/2018 - 12:07

Parliamoci chiaro,ormai era tutto inutile. Ma sono curioso di vedere se i commentatori continueranno ad insistere sulla inutilita' politica delle sentenza,e sulla figura di Berlusconi ormai superata,o se riuscira' a focalizzare il vero poroblema che esce da queta storia:.l'evidente totale superamento del motivo di esistere per una fantomatica associazione di paesi che non esprime niente di democratico e che non prende alcuna posizione, attraverso i suoi organi giuridici, su questioni fondamentali relative ai diritti delle persone e sui diritti politici. Si e' vista questa "alta"corte(immaginiamoci quelle basse" esprimersi su motivi molto piu' marginali di persone ben definite.Conclusione:c'e' ancora qualcuno che pensa che chiudere i rubinetti dell'ossigeno per alta corte UE ,ed UE medesima, ed attaccarli invece alla canna del gas, sia un atto non dovuto.? Io a maggio 2019 la risposta gliela daro'.

cir

Mar, 27/11/2018 - 12:10

SpellStone .. il popolo e' l'unico al quale si chiede nessun parere oltre al voto , una domanda ogni 5 anni...

Edomus

Mar, 27/11/2018 - 12:12

L'Italia è famosa per i tempi biblici della sua giustizia, ma l'Europa le fa degna e triste compagnia. Se poi consideriamo che Berlusconi ha fatto ricorso già nel 2013 e fino la 2017, quando il tribunale di Milano si è pronunciato e ha forse reso meno efficace giuridicamente l'eventuale sentenza europea, erano comunque trascorsi ben 4 anni durante i quali la corte per i diritti dell'uomo ha effettuato una sola udienza e, per il resto, ha pettinato le bambole. Bell'Italia, ma anche che bell'Europa!

VittorioMar

Mar, 27/11/2018 - 12:14

..cominci ad Eliminare tutti coloro che l'hanno seguito dal 2011 ad oggi!!..ELIMINI LA ZAVORRA OSSIDATA..!!

greg

Mar, 27/11/2018 - 12:17

E con questa "ARCHIVIAZIONE D'UFFICIO" la Corte europea di giustizia (???) ha dimostrato tutto il valore della Unione Europea, cioè il nulla che vale. Ormai è chiaro anche al più tonto (anche alle dichiarazioni "buoniste" di Berlusconi di poche ore fa) CHE la UE appare solo come una congerie di grigi, sordi, ciechi - e forse interessati solo ognuno al tornaconto della propria tasca - burocrati a cui dei cittadini europei interessa nulla, perchè ormai è chiarissimo che la UE è una parte, neppure maggioritaria nel mondo, del globalismo e di quel NWO - Nuovo Ordine Mondiale - di cui si parla ormai da anni e che mira solo ad istituire un governo unico mondiale retto da banche e affaristi, privi di scrupoli, che vogliono avere il possesso di tutte le risorse del pianeta e imporre loro regole e leggi, dove sia ben comprensibile che l'uomo della strada, il comune cittadino mondiale, non ha valore e dignità. La giustizia è morta

akamai66

Mar, 27/11/2018 - 12:25

SOTTOSCRIVO il pensiero di "manson" OTTIMO!

ghorio

Mar, 27/11/2018 - 12:34

Mi pare che gli ambienti di Forza Italiana annunciavano , da tempo, la riabilitazione da Strasburgo, compreso il presidente del parlamento europeo Tajani. Evidentemente non è stato così, nonostante l'agitarsi dei legali , a difesa di Berlusconi.IN ogni caso una non sentenza , con i giudici di Strasburgo che applicano , cone in Italia, la teoria dei tempi biblici.

steacanessa

Mar, 27/11/2018 - 12:34

Magistratura ovunque inetta.

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Mar, 27/11/2018 - 12:35

Alti solo in pavidità ridicola.

MOSTARDELLIS

Mar, 27/11/2018 - 12:35

Corte europea dei diritti dell'Uomo? Ma di quali diritti vanno cianciando? Miserabili incompetenti e nullafacenti. Cinque anni per non emettere una sentenza su un caso talmente chiaro che in due giorni avrebbero potuto da un giudizio. Il peggio del peggio in fatto di giustizia. Altro che diritti dell'Uomo.... I diritti loro a percepire stipendi pazzeschi per non fare assolutamente nulla. Altra chicca d ella bella UE. Bravi.

Ritratto di wilegio

wilegio

Mar, 27/11/2018 - 12:36

Direi che invece la corte di è pronunciata eccome! Un passo della sentenza recita che la corte ritiene "non vi sia alcuna circostanza speciale riguardante il rispetto dei diritti dell'uomo". Più chiara di così! Mi piacerebbe chiedere al Cav. se è ancora dell'idea che si debba riformare questa europa dall'interno e nel rispetto delle regole. Se è vero che "riformare" significa mantenere ciò che c'è di buono e correggere i punti sbagliati, dovrebbe spiegarmi COSA c'è da salvare in questo marciume.

ex d.c.

Mar, 27/11/2018 - 12:38

Possiamo trarre le conclusioni. La Corte Europea non serve a niente come non serviva a niente la sentenza. Mattarella al suo insediamento avrebbe dovuto concedere subito la grazia a Berlusconi, avremmo evitato questo ridicolo Governo ed avremmo avuto il Presidente di tutti

lomi

Mar, 27/11/2018 - 12:40

Questi giudici comunisti...pure in Europa si sono infiltrati!!! E con una sonora risata avran pensato....che pena l'Italia..

Ritratto di Fradrys

Fradrys

Mar, 27/11/2018 - 12:40

Se mancassero prove certe che QUESTA Europa sia inutile, farraginosa, costosa e ricorda la burocrazia borbonica, eccola! Non solo, con questo "non decidere" si sono dimostrati impotenti, vigliacchi, legati mani e piedi da preconcetti vetero comunisti (ma davvero "vetero"?), dal volere combattere gli avversari politici ma anche il voler sembrare onesto e super-partes. In una parola: RIDICOLI! Fuggiamo da QUESTO pastrocchio, creato dalla Germania per ottenere il predominio sull'Europa dopo due Guerre Mondiali perse... e accettato da persone insipide, sinistrorse e corrotte!

roccoartuso

Mar, 27/11/2018 - 12:47

Comunque adesso è chiaro che il nemico principale della sinistra e degli euroburocrati è sempre stato Silvio Berlusconi, tutti quelli che in questi anni ne hanno detti di tutto e di più su Silvio che fa inciucio con la sinistra dovrebbero chiedere scusa e riflettere su chi ha fatto il governo con i komunisti pentastellati. Corte di Strasburgo un carrozzone che sperpera miliardi di euro dei cittadini europei per non fare e decidere niente.Ente inutile e politicamente Rosso.

glasnost

Mar, 27/11/2018 - 12:49

Tutte queste faraoniche strutture (ONU inclusa) nella migliore delle ipotesi sono inutili e costosissime. Non possono decidere nulla perché devono accontentare sempre il santo che conta in quel momento storico. Ed essendo composte non da eroi, ma da burocrati riccamente stipendiati, non faranno mai nulla di utile. Cominciamo ad abolirle e sarà sicuramente meglio, magari potremo usare i soldi, che spendiamo per mantenerle, per ridurre te tasse a chi lavora o dando reddito di cittadinanza a chi un lavoro non ce l'ha.

Baryton

Mar, 27/11/2018 - 12:51

... e pensare che c'è ANCORA gente come GAMMASAN, LEON2015, TOSCO1, GREG che se la prende con l'Unione Europea per una sentenza della Corte Europea dei Diritti dell'Uomo che con la UE non c'entra nulla!!!

Ritratto di Civis

Civis

Mar, 27/11/2018 - 12:51

L'attesa di oggi è stata tutta una presa in giro.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Mar, 27/11/2018 - 12:51

giustizia europea come quella italiana, una schifezza assoluta.

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Mar, 27/11/2018 - 12:55

Che,tradotto in italiota,vuol dire che non potrà candidarsi. Insomma..ha perso.

Mborsa

Mar, 27/11/2018 - 12:59

Il titolo e il commento sono fuorvianti: se il ricorrente ritira la denuncia fa un gran favore alla corte, allo Stato italiano e solo un danno a sé stesso. Non è vero che avrebbe potuto essere danneggiato da una sentenza negativa, perché avrebbe solo potuto confermare quanto è già accaduto. Berlusconi ha rinunciato a un riconoscimento di diritto, per un lasciapassare senza polemica nella politica italiana! Data l'età, penso fosse meglio passare alla storia come vittima della "democrazia" italiana, che come comparsa dello scenario politico della "terza" repubblica!

Ritratto di elkid

elkid

Mar, 27/11/2018 - 13:00

---tosco1---la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo non è un'istituzione che fa parte dell'Unione europea- non dev'essere confusa con la Corte di giustizia dell'Unione europea con sede in Lussemburgo-istituzione effettiva dell'Unione europea-ecco perchè il suo kilometrico intervento è completamente sballato and off topic--si faccia una joint e non ci pensi più---il cav solito furbo---ha dato mandato di archiviare quando si è reso conto che avrebbe perso--e che i suoi diritti non sono stati violati--amen

Pluto 2012

Mar, 27/11/2018 - 13:01

Molti di quelli che hanno commentato non hanno capito che la Corte non si e pronunciata sprecando tempo e denaro non motu proprio ma SU RICHIESTA DEGLI AVVOCATI DI SILVIO . Ed e facile capire che Silvio ha rinunziato alla sentenza perche ormai e stato riabilitato ed e nuovamente candidabile e temeva o forse ancora meglio gli era stato anticipato che la sentenza sarebbe stata a lui sfavorevole portando alla conclusione che la sua condanna e stata una giusta condanna. Meglio percio lasciare aperto il dubbio sulla giustizia di take condanna ed evitare un danno di immagine

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 27/11/2018 - 13:01

Questa è la cara Ue che piace tanto a Berlusconi, quella a cui sottomettersi, con cui trattare. Adesso l’ha provato sulla sua pelle.

basterebbeunpod...

Mar, 27/11/2018 - 13:02

@tosco1 ... anche io sono curioso di leggere i commenti... ed il suo mi sembra nella parte finale poco collegato all'articolo... La corte europea dei diritti dell'uomo, non c'entra per niente con EU... La corte di giustizia della EU è collegata all'Unione Euopea ma quella che ha deciso su Berlusconi no...

il corsaro nero

Mar, 27/11/2018 - 13:07

sono pienamente d'accordo con Manson!

timoty martin

Mar, 27/11/2018 - 13:15

5 anni per non far nulla? Un organo strapagato ed inutile. Uno scandalo.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 27/11/2018 - 13:26

Ci sarà da ridere quando Berlus sarà eletto Presidente della Repubblica dal Parlamento Italiano.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Mar, 27/11/2018 - 13:29

A Strasburgo soltanto animali vili e meschini, paludatissimi. - 13,29 - 27.11.2018

HappyFuture

Mar, 27/11/2018 - 13:34

Si goda la vecchiaia cavaliere. E ringraziamo ildio che il momento le è propizio, propizio per i ricconi.

ilbelga

Mar, 27/11/2018 - 13:39

e poi ci lamentiamo (giustamente) della nostra magistratura. e questi "magna a sbaffo" allora???

cgf

Mar, 27/11/2018 - 13:48

mi ricorda quelli che piuttosto che dar soddisfazione alla moglie, se lo tagliano.

Holmert

Mar, 27/11/2018 - 13:49

Quando una sentenza arriva dopo 5 anni, voi la chiamate giustizia? Bene ha fatto Berlusconi a dire ,tenetevela per voi, a me ormai non interessa più. Era tutto prestabilito.

gian paolo cardelli

Mar, 27/11/2018 - 13:53

La logica fine di una farsa iniziata cinque anni fa, con una legge dietro la quale ci si nascosero vigliaccamente ovvero ipocritamente tutti, sia da una parte che dall'altra, nella certezza dell'ignoranza menefreghista italiota quando si tratta di materie giuridiche. Ci vorranno ancora decenni prima che gli italioti diventino un "popolo normale".

pardinant

Mar, 27/11/2018 - 13:55

Ma a cosa serve una corte di giustizia europea come questa che supera i nostri tempi della giustizia già biblici e per di più non emette neppure una sentenza? In queste condizioni ove in cinque anni non è stata emessa ancora una sentenza e sono stati necessari ben quattro mesi per decidere di non decidere, chiunque può fare il giudice.

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Mar, 27/11/2018 - 13:56

La Corte Europea dei Diritti dell'Uomo, con questa non sentenza si é definita per quello che é: NON E'.

Ritratto di r.peddis

r.peddis

Mar, 27/11/2018 - 14:01

Ampiamente dimostrato che la corte europea non serve a un casso

Giorgio1952

Mar, 27/11/2018 - 14:08

Scusate ma la Corte su cosa doveva decidere? Lo scrive Fazzo nell’articolo che Berlusconi d’intesa con i suoi legali, sulla base di un semplice calcolo dei rischi e dei vantaggi, aveva rinunciato al ricorso perché una decisione favorevole della Corte avrebbe costituito una vittoria morale, ma non avrebbe avuto alcuna conseguenza concreta; inoltre c'era anche la possibilità di una pronuncia negativa e nel dubbio, il Cav ha preferito non rischiare. La Corte ha stabilito che tenendo conto della riabilitazione dell’ex premier e a seguito della decisione del «richiedente di ritirare la sua denuncia, circostanze particolari relative al rispetto dei diritti umani non richiedono la prosecuzione dell’esame del caso», ha quindi deciso di «cancellare dal ruolo» il ricorso di Silvio Berlusconi contro la sua incandidabilità per la legge Severino, ritenendo che nella vicenda «non vi sia alcuna circostanza speciale riguardante il rispetto dei diritti dell’uomo».

edoardo11

Mar, 27/11/2018 - 14:14

Un'altra dimostrazione di cosa è l'UE.

Gianni11

Mar, 27/11/2018 - 14:20

Hmmmm....allora fare la "sentinella dell'ue" non ha servito? Che sorpresa!

INGVDI

Mar, 27/11/2018 - 14:41

Cinque anni per decidere di non decidere, peggio delle peggiori Procure italiane.

Ritratto di Rerum

Rerum

Mar, 27/11/2018 - 14:46

Dopo aver letto l'ennesima personalissima interpretazione degli "esperti", posso solo dire che i tempi della giustizia, sia in Italia che nella UE, sono vomitevoli come Macron insegna. Anche in questo caso ci sono i pro e i contro, esattamente come le prescrizioni che vengono arbitrariamente commentate come prova di colpevolezza o innocenza. L'antica locuzione latina "in medio stat virtus" è troppo complicata?

Luigi Farinelli

Mar, 27/11/2018 - 14:51

Chissà se Berlusconi continuerà a credere ancora alla favola dell' "EUROPA" come unione idilliaca di popoli che fanno di tutto per sostenersi l'uno con l'altro "nell'interesse della pace" (visto anche cosa è successo poi in Libia). Un'Europa capace di mettere la parola fine all'assurda persecuzione giudiziaria che aveva contribuito a estromettere un Capo del Governo democraticamente eletto dai cittadini ma (allora) inviso dalla invereconda Sinistra italiana e dalle élite europee per certe sue posizioni (per esempio che la salute economica di una nazione non si basa sul solo indice del debito pubblico: corretto sarebbe l'amalgama pubblico+privato). Andrà ancora in giro a dire, assieme a Taiani, "più Europa! Ce lo chiede l'Europa! Viva l'Europa"?

xgerico

Mar, 27/11/2018 - 15:02

@-gian paolo cardelli-Mar, 27/11/2018 - 13:53- Ma perchè lei non e "italiota" o si sente ancora "svedese" nonostante tutto!?

gedeone@libero.it

Mar, 27/11/2018 - 15:06

Berlusconi, ritengo mal consigliato, continua a fare il gioco dei suoi nemici. Non doveva assolutamente ritirare la richiesta. Se la Corte avesse riconosciuto anche in parte le sue ragioni, avrebbe sputtanato PD, 5*, Leu e Scelta civica che votarono per la sua cacciata dal Senato. Errore madornale!!!

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Mar, 27/11/2018 - 15:13

Il mutismo richiama al tacito assenso che in tal caso vuol dire non contrapporsi alla riabilitazione già espressa con sentenza del tribunale milanese. Si rimane allibiti per i tempi biblici trascorsi in quanto la corte europea si sarebbe dovuta esprimere in tempi brevissimi, anziché agire in funzione dell'orientamento politico imposto dai poteri forti. Il fatto di per se dimostra l'inutilità di questa corte.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Mar, 27/11/2018 - 15:13

Il mutismo richiama al tacito assenso che in tal caso vuol dire non contrapporsi alla riabilitazione già espressa con sentenza del tribunale milanese. Si rimane allibiti per i tempi biblici trascorsi in quanto la corte europea si sarebbe dovuta esprimere in tempi brevissimi, anziché agire in funzione dell'orientamento politico imposto dai poteri forti. Il fatto di per se dimostra l'inutilità di questa corte...

lettore316

Mar, 27/11/2018 - 15:16

Volevo vedere che perdessero tempo a pronunciarsi circa le farneticazioni di questo fossile mummificato. I diritti umani violati sono i nostri che dobbiamo ancora vederlo sui giornali ed in tv con l'assurda velleità di essere a capo di un governo!

xgerico

Mar, 27/11/2018 - 15:20

@-Giorgio1952-Mar, 27/11/2018 - 14:08 Qui non capiscono neanche se gli alleghi il disegnino!

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mar, 27/11/2018 - 15:29

xgerico - 12:05 Vero, però lei le notizie le dia per intero. Gli avvocati Saccucci e Nascimbene hanno chiesto ai giudici che trattavano il ricorso di “togliere dal ruolo il caso Berlusconi” a seguito della avvenuta riabilitazione dopo la condanna a 4 anni nel processo Mediaset, che ha fatto “venir meno il suo interesse alla decisione della Corte di Strasburgo”. Detto questo a me sta faccenda da comunque fastidio e non certo perchè tifo pèer Silvio: mai fatto.

polonio210

Mar, 27/11/2018 - 15:30

Al di là del nome del giudicato, fosse anche stato il sig. Rossi, una corte europea, che tra riunioni e valutazioni, ci mette 5 anni per partorire una "non sentenza" è una corte europea non solo inutile ma indegna. Questa sentenza, ribadisco che il nome Berlusconi è del tutto ininfluente in merito al mio ragionamento, aggiunge un altro chiodo alla bara di questa Unione Europea. L'Unione Europea è oramai morta e putrefatta, mentre il suo odore di cadavere in decomposizione aleggia su tutti i paesi che la compongono, gli unici che non se ne accorgono sono proprio coloro che l'hanno assassinata: i colpevoli sono i burocrati che l'amministrano ed i politici che ne compongono il parlamento. Loro sono i becchini dell'Europa! Seppelliamola e riprendiamoci la nostra libertà.

Lugar

Mar, 27/11/2018 - 15:30

Silvio, sei stato grande, ma qualcuno ha pensato bene di distruggerti insieme al popolo italiano. Tutti abbiamo perso, solo ora a distanza di anni e con molta fatica stiamo cercando di recuperare quel rispetto che il nostro popolo merita.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mar, 27/11/2018 - 15:33

xgerico - 12:05 Vero, però a me quello che infastidisce è la lungaggine giudiziaria. 5 anni sono veramente troppi.

Godric_Gryffindor

Mar, 27/11/2018 - 15:46

Buffone! cosa significa "calcolati i rischi e vantaggi"??? I diritti elettorali non erano solo i tuoi, ma erano soprattutto quelli degli elettori che avevano avuto fiducia in te e ti avevano votato. Avrebbero accettato una sconfitta a Strasburgo, ma non sono disposti ad accettar una capitolazione per di più condita da motivazioni ipocrite. Se non capisci questo è ora che ti ritiri e lasci il campo a chi ha ancora voglia i combattere, ome Salvini.

lorenzovan

Mar, 27/11/2018 - 15:49

povero Silvio..lo archiviano anche a bruxelles....

ESILIATO

Mar, 27/11/2018 - 15:50

Basta con questa buffonata, via subito dall'EU.

emigrante

Mar, 27/11/2018 - 15:57

Non si tratta di simpatizzare per il Cavaliere o per la Corte, per uno solo di essi, o di aborrire entrambi. Ognuno la pensi come vuole, ma vi è un dato obbiettivo: Mr. Berlusconi si è affidato al giudizio della Corte cinque anni fa (obbiettivamente tanti), ma alcuni mesi fa ha ritirato la sua istanza. Quindi la Corte ne ha preso atto, e non ha emesso la sentenza. Agendo diversamente, avrebbe agito contro la volontà di Berlusconi, e nel caso il giudizio fosse stato negativo, lo avrebbe anche danneggiato. Non mi pare vi sia scandalo, se non per i tempi biblici.

peter46

Mar, 27/11/2018 - 15:59

elkid...sicuro che il tuo commento non è ancora da concludere?Hai forse inviato il secondo e non ti è stato pubblicato?Posso concluderlo io?Bene..."...il cav solito furbo ha dato mandato di archiviare quando si è reso conto che avrebbe perso e che i suoi diritti non erano stati violati"...e che sarebbe stato molto premiante iniziare la 'litania' che ci accompagnerà fino alla fine della sua esistenza,dell'aver rinunciato a 'pretendere' una sentenza per non far CONDANNARE l'Italia da quella Corte Europea.NB:Soprattutto in questo momento 'particolare' dei rapporti tra il suo alleato salvini,incaricato a salvaguardare i suoi interessi,verso le già 'sentenziate' cattive intenzioni dei 5 stelle al governo contro di lui.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mar, 27/11/2018 - 15:59

lorenzovan - 15:49 A parte che un tribunale tirarsela per 5 anni è un atto incommentabile, l'archiviazione alla fine l'hanno richiesta i suoi avvocati. E gliel'hanno concessa .. lolololol ..

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mar, 27/11/2018 - 16:02

xgerico - Non vedo il mio commento: riprovo. Certo, però un tribunale che se la "tira" per 5 anni - mi "consenta" - è un assurdo bell'e buono.

Ritratto di Leto

Leto

Mar, 27/11/2018 - 16:02

Interessante come molti IDIOTI nascosti dietro una tastiera tentano di ridicolizzare Berlusconi, pensando di ignorare un passato di una grande forza liberale come FI aggredita da un giustizialismo dittatoriale nel corso degli anni e profetizzano un radioso futuro a cinque stelle e Salvini con il vento in poppa. Io non faccio il profeta e mi auguro il meglio per l'Italia, ma da come stanno andando le cose, non scommetterei su un futuro così roseo come viene dipinto. Renzi docet.

Ritratto di direttoreemilio

direttoreemilio

Mar, 27/11/2018 - 16:12

Meglio cosi sennó per legge europea lo avrebbero dovuto fare arrestare e spedire al tribunale dell´AJA.E li non lo avrebbero salvato le sue leggi ad personam che si é fatto fare, per scansare la galera italiana.

griso59

Mar, 27/11/2018 - 16:14

scusate ma se Berlusconi ha ritirato la richiesta cosa doveva decidere la Corte????????????

un_infiltrato

Mar, 27/11/2018 - 16:17

Non ho capito niente.

cardellino

Mar, 27/11/2018 - 16:23

gradirei il mio commento

milano1954

Mar, 27/11/2018 - 16:41

Ecco il frutto della geniale strategia di tajani e di mesi di asservimento disgustoso ai suoi padroni tedeschi e della UE. L'ennesimo tradimento del voto dei suoi elettori PER NULLA. E a maggio la finale estinzione politica...

Atlantico

Mar, 27/11/2018 - 17:56

Forse qualche lettore dovrebbe leggere anche l'articolo e non solo il titolo: "Il ricorrente, ovvero l'ex premier, ha ritirato la sua richiesta nel luglio scorso, dopo avere ottenuto dal tribunale di Milano la riabilitazione che lo ha fatto tornare eleggibile a tutti gli effetti".

pilandi

Mar, 27/11/2018 - 18:00

E' sempre bello vedere che chi non vi da ragione è comunista! Son soddisfazioni!

Mannik

Mar, 27/11/2018 - 18:02

@gammasan - Sei proprio ignorante, la Corte europea dei diritti umani non c'entra nulla con l'Unione Europea... e questa gente ha il diritto di votare.. e commenta anche!

Mannik

Mar, 27/11/2018 - 18:13

@Giusto1910R - Berlusconi ha chiesto l'archiviazione. L'ha capito questo o sta aspettando il disegnino? Dato che ha chiesto l'archiviazione, non vi era motivo di continuare il procedimento! Quindi è stato Berlusconi a non volere che la Corte si pronunciasse.

cardellino

Mar, 27/11/2018 - 18:22

riprovo - La corte non si è apparentemente espressa Berlusconi , probabilmente convinto di non essere riabilitato , a luglio ha ritirato la sua richiesta. Ma in effetti la corte formalmente lo ha condannato o meglio non riabilitato, quando afferma " "non vi sia alcuna circostanza speciale riguardante il rispetto dei diritti dell'uomo". Più chiara ed esplicita di così non poteva essere. Si è spinta sin troppo in avanti. Cavaliere è l avita. si rassegni. Ha svolto un ruolo tutt'altro che secondario nell'economia, e mi consenta , anche con spintarelle politiche e non solo secondarie. Ha svolto un ruolo centrale nel bene e nel male per 20 anni in politica. Non cerchi di sopravvivere a se stesso. Faccia il Padre nobile . Non si lasci cannabalizzare dal felpino. Certamente tra lei e il leoncavallino, dalla torre butterei 1000 volte lo sbruffone bauscia. Lei starebbe sempre sulla torre. Solo chi non fa non sbaglia cavaliere

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mar, 27/11/2018 - 18:30

Atlantico 17:56; adesso non esagerare! E' già grasso che cola se hanno letto per intero il titolo. A volte partono a commentare solo guardando la foto.

rossini

Mar, 27/11/2018 - 18:41

Ha avuto ragione Berlusconi. Dopo Ponzio Pilato, dei giudici non c'è ma da fidarsi. E, difatti, i giudici europei se ne sono lavate le mani.

TerreniBrotzu

Mar, 27/11/2018 - 18:45

La Corte di #Strasburgo non ARCHIVIA! Ma accoglie (ai sensi dell'articolo 37 § 1 del regolamento) la richiesta di #Berlusconi

FrancoS73

Mar, 27/11/2018 - 19:18

Quello che passerà alla Storia biografica di Berlusconi è quanto scritto e sancito nelle sentenze passate in giudicato !!! se ne faccia una ragione e si ritiri a vita privata.

paco51

Mar, 27/11/2018 - 19:21

maH! una guerra non è peggio dell'europa! opinione!

cardellino

Mar, 27/11/2018 - 19:23

di nuovo censura?????????????????????????????????????????''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''

8

Mar, 27/11/2018 - 19:26

"Amaro Berlusconi", sempre più amaro

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Mar, 27/11/2018 - 19:34

Perché il pregiudicato ha ritirato il ricorso ??? Semplicemente perché ha capito che avrebbe preso una bastonata !!!!!

Thomas-1

Mar, 27/11/2018 - 19:50

Prima di riempirvi la bocca di giustizia europea, se qualcuno ne avesse voglia informatevi della porcheria fatta dal governo del bellimbusto arcoriano a danno di quasi 80.000 ATA transitati per legge dagli enti locali allo Stato. La Corte dei diritti dell'uomo con tre sentenza ha dato ragione ai lavoratori, ma i governi italiani, in primis quelli presieduti dal miliardario, hanno fatto orecchio da mercante disapplicando le sentenze. E mi fa schifo che uno che ha frodato il fisco abbia la pretesa di essere al di sopra della giustizia. In questa ccircostanza aveva una fifa nera di perdere ed ha ritirato il ricorso. Puro e semplice calcolo personale. O credete ancora che abbia fatto e possa fare il bene comune? Ma va la'.......

Godric_Gryffindor

Mar, 27/11/2018 - 20:05

Atlantico, avevo letto, che con la riabilitazione Berlusconi è tornato eleggibile. Il problema è: PERCHE', dopo averlo visto calare le brache, i suoi elettori dovrebbero di nuovo eleggerlo?

cardellino

Mar, 27/11/2018 - 20:17

Due censure . Come dovrei definirvi??? Prendete il vocabolario estrapolate tutte le parolacce e aggiungetene altre le meritate tutti. Voi non siete liberali non siete giornalisti non siete un giornale siete tutti gli insulti che si trovano in tutti vocabolari le enciclopedie mondiali. Vergognatevi e sparatevi in bocca .L'umanità potrà solo guadagnarne.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Mar, 27/11/2018 - 20:37

Berlusca s'è dimostrato un pavido. Ovvio che la condanna utilizzando la legge Severino retroattivamente, è un obbrobrio spaventoso perpetrato da una magistratura marcia. Ovvio anche la riabilitazione prima della sentenza a livello europeo. Se il Berlusca avesse avuto le palle non avrebbe chiesto d'archiviare la sentenza. Avrebbe dovuto evidenziare la schifezza perpetrata dalla magistratura italiana. Invece s'è accontentato. Senza attributi.

brunog

Mar, 27/11/2018 - 22:01

L'applicazione della legge Severino e' stata una decisione politica, lo stesso dicasi del ricorso di Berlusconi alla corte europea. Il ritiro del ricorso convalida la validita' dell'applicazione della legge Severino. In questo caso Berlusconi ha dimostrato ancora una volta la sua ambiguita', si aspettava un verdetto favorevole senza richiederlo, un po' come la domanda di grazia a Napolitano. Lui pretende che gli venga concesso senza fare richiesta perche' lui e' Berlusconi, alla fine e' un povero illuso.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 27/11/2018 - 22:34

Soliti parrucconi sinistri, inutili e costosissimi. Se i lcav fosse stato d iun alrto partito si sarebbero stracciati le vesti per riabilitarlo. Fenomeni da baraccone. Rom della giustizia.

Ritratto di jasper

jasper

Mar, 27/11/2018 - 22:51

Ma se è stato lui a chiedere l'archiviazione. Perchè diavolo fece allora ricorso? E' stata tutta una sua pagliacciata e basta.

oracolodidelfo

Mar, 27/11/2018 - 23:24

Anna17 20,37 brunog 22,01 - avrei scritto quello che avete scritto voi.

badboy

Mer, 28/11/2018 - 00:19

Io invece mi peoccupo piú della giustizia italiana. 5 anni fa ho denunciato un truffatore professionale che mi ha fregato 20000 Euro (dovevo fare un mutuo per pagare il materiale) e ad ora non ho sentito ancora niente dal tribunale. Intanto questo delinquente ha già più di 100 denunce e continua a fregare almeno altri 10-20 imprenditori ogni anno. E tutti i giorni passa tranquillo davanti alla stazione dei carabinieri del suo paese che lo hanno anche sul video del PC. In Italia LO STATO è il complice dei delinquenti...

pilandi

Mer, 28/11/2018 - 01:04

@Leonida55 ma ce la fai? Ha chiesto lui di ritirare il procedimento! Quell'elmo che hai sulla testa non fa prendere aria al cervello che, di conseguenza, sta marcendo...

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mer, 28/11/2018 - 10:43

Vedo che l'ex Cav. tira ancora per uno sparuto gruppo di fedelissimi. Ai quali si può pure provare a spiegare che la Corte non ha fatto assolutamente nulla ma che è stato Berlusconi a ritirare il ricorso che ha presentato cinque anni fa ... ma è tempo perso!

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Mer, 28/11/2018 - 10:51

Fatemi capire: il Giornale si lamenta che la Corte europea dei diritti dell'Uomo, dopo 5 anni dall'inizio del procedimento avviato da Berlusconi, non emette alcuna sentenza nel merito! E tutti a criticare la "solita" U.E. (vedansi commenti di alcuni sprovveduti lettori) lenta e pasticciona! Peccato però che la causa non sia andata a sentenza semplicemente perché, mesi fa, Berlusconi ha ritirato la sua richiesta e quindi non c'era più nulla su cui decidere! Se si vuole sottolineare la lentezza della Corte di Giustizia Europea ci può stare, ma questo lo si sapeva già a Luglio quando Berlusconi ha ritirato l'istanza, ma non potete lamentarvi che l'abbia archiviata dopo la remissione della causa!

Ritratto di pipporm

pipporm

Mer, 28/11/2018 - 11:31

Capitata anche a me analoga cosa, però avevo ritirato il ricorso. Chissà che Silvio non abbia fatto altrettanto

Ritratto di jasper

jasper

Mer, 28/11/2018 - 22:17

Berlusconi s'è dimostrato un pauroso e un vigliacco. Lui temeva d'aver una sentenza negativa e per questo ha fatto "macchine indietro tutta".Pavido e vigliacco si dimostrò anche nel 2011 quando tradì l'amico Gheddafi e poi disse la famosa frase: "Sic Transit Gloria mundi". Ma si può essere più stro.n.z.i di così? E poi si fece fregare da Napolitano, Merkel e Sarkozy come un pollo d'allevamento.

nerinaneri

Gio, 29/11/2018 - 08:12

pilandi: lascia perdere...