La strategia del camaleonte: così il Pd ruba voti ai grillini

La sinistra perde la Basilicata. Mugugni dai renziani Ma con quattro liste Zingaretti sorpassa il Movimento

A sinistra il bicchiere è mezzo pieno o mezzo vuoto, a seconda del punto di vista sul voto in Basilicata.

Mezzo pieno per il neo-segretario Nicola Zingaretti, che può rivendicare di aver nuovamente battuto i Cinque Stelle e affermare di essere l'unica alternativa ai gialloverdi. Del resto, dice il governatore del Lazio, «per arrivare primi, se sei terzo, prima devi riuscire a essere secondo».

Mezzo vuoto, invece, per i suoi avversari interni di fede renziana, almeno quelli dell'ala più oltranzista, che si scagliano contro il leader suonando le campane a morto per la sconfitta, esattamente come gli oppositori facevano con Renzi. Il fuoco amico resta insomma la tradizione meglio preservata a sinistra.

Il Pd perde, dopo un quarto di secolo, il feudo della Basilicata. Ma con la sua coalizione riesce a piazzarsi al secondo posto, a soli nove punti dal centrodestra: 33 contro 42. E questo nonostante la bufera giudiziaria che si è scatenta contro il suo governatore uscente, Marcello Pitella, finito agli arresti nel luglio scorso, giusto in tempo per la campagna elettorale. Nel guazzabuglio di liste che costituivano il centrosinistra attorno al candidato Carlo Trerotola (scelto dallo stesso Pittella, il quale riesce comunque ad essere il candidato più votato nelle liste), quella che si richiama direttamente al Pd, «Comunità democratiche», sta tra l'8 e il 9%. Ma, spiega Zingaretti, «purtroppo eravamo arrivati al punto di presentare 4 simboli diversi, nessuno del Pd. E insieme queste quattro liste raccolgono circa il 23%, rispetto al 16% delle elezioni politiche». Il neo-segretario, insomma, ci tiene a sottolineare che, dai tempi di Matteo Renzi, si sono guadagnati addirittura 7 punti. E a ribadire che il Pd, con i suoi potenziali alleati, è l'unico argine possibile al dilagare della destra leghista: «Salvini va fermato e l'alternativa al centrodestra siamo noi, e non era scontato. Serve un Pd, che deve diventare più forte, e un nuovo centrosinistra». E Marco Miccoli, nuovo capo della Comunicazione dem, traduce: «Il tracollo del M5s segna il riproporsi di un nuovo bipolarismo».

I renziani però non ci stanno. Così Anna Ascani snocciola l'elenco delle sconfitte degli ultimi mesi e ironizza: «Friuli, Trento, Molise, Abruzzo, Sardegna e Basilicata. Alla sesta volta credo che persino il grande Toto Cutugno abbia smesso di esultare per il secondo posto. Noi abbiamo intenzione di andare avanti parecchio?». Le fa eco il deputato romano Luciano Nobili: «Da quando Renzi si è dimesso abbiamo perso cinque regioni più Trento e Bolzano. Ma il problema era il carattere di Renzi, ovvio. E finalmente oggi, senza di lui, tutti felici per il secondo posto in Basilicata: felici e perdenti».

Dei risultati si parlerà stamattina nella prima Direzione Pd della gestione Zingaretti. Con i renziani vicini a Roberto Giachetti a fare il controcanto alla narrazione trionfalistica della nuova segreteria e la maggioranza a spiegare che, tolto di mezzo l'ingombrante ex premier, si può finalmente risalire. E a lanciare la nuova politica di alleanze, con chi non è ancora ben chiaro: anche gli scissionisti di Mdp (che sperano di farsi regalare almeno un eletto dal Pd) in Basilicata hanno preso una bella sberla. E Lorenzo Guerini, pur premettendo «niente polemiche» su un risultato che era già scontato, avverte: «Non bisogna lasciare i ceti moderati produttivi a Salvini, guardando solo a sinistra».

Commenti

ex d.c.

Mar, 26/03/2019 - 09:08

Il PD non ruba voti, riprende i suoi

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 26/03/2019 - 10:38

Un danno o un vantaggio? Non so, ma comunque spero che chi capisce di aver sbagliato poi voti a destra, dove gli imbroglioni normalmente non sono la regola.

grog

Mar, 26/03/2019 - 11:05

Ma quali voti ruba. I voti che raccolgono si contano sulle dita della mano di un monco. I sinistri non riescono a rabastare un mezzo voto scalcinato neppure dai loro familiari.

i-taglianibravagente

Mar, 26/03/2019 - 11:09

zingaretti per noi di centro destra e' una benedizione....non fara' che riportare il PD lontano dal centro....liberando tanti voti per il centro-dx. Si ruberanno 0, voti con quegli altri straccioni di LEU, +Europa e barzellette simili. ottimo.

i-taglianibravagente

Mar, 26/03/2019 - 11:11

il PD gioca palesemente per il secondo posto, dopo aver rischiato di sparire..per loro e' festa....ecco perche' fanno guerriglia con i M5S per riprendersi un po' di comunistume esodato verso grillo...e' roba da non piu' del 5%...sono dei poveracci

Ritratto di CONTRO68

CONTRO68

Mar, 26/03/2019 - 11:15

chi mi spiega i sondaggi che danno il P.D. al 20% e quando si vota in Basilicata nota roccaforte della sinistra e prende il 7% ? se nelle roccaforti di sinistra raccoglie consenso ad una cifra figurati dove non li hanno mai votati sono a percentuali da prefisso telefonico. Di Forza Italia non dico nulla si commentano da soli.

Calmapiatta

Mar, 26/03/2019 - 11:28

Il PD non prende, non ruba e non sottrae nulla. Il PD, come FI, è solo un sctoplasma che cammina. Non ha nulla da dire, nulla da proporre. Zingaretti è esattamente uguale a tutti coloro che lo hanno preceduto, non sa cosa dire nè, tantomeno, cosa fare. Si limita ad esistere sperando che la delusione nel M5s gli regali un'opportunità per una vita politica agiata a spese dei cittadini. Esattamente come gli altri.

pier47

Mar, 26/03/2019 - 11:56

Buongiorno, prima di tutto non è detto che per arrivare primi bisogna passare dal secondo posto,uno ci può arrivare direttamente ma le idee di questi personaggi sinistri sono sempre più che bislacche,lasciamoli nel loro brodo,con questi "politici"il cdx vincerà per 50 anni,almeno.Quello che deve fare Salvini è chiedere la riforma della giustizia,mettere al loro posto i magistrati e sfornare leggi NON INTERPRETABILI.

i-taglianibravagente

Mar, 26/03/2019 - 12:10

PD gioca a far finta di star meglio rubacchiandosi carcasse di votanti comunisti caduti dal carro dei 5 squatters.....si sbranano tra d loro come iene nella speranza di rosicchiare qualche avanzo. Sorci sono e sorci rimangono.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 26/03/2019 - 12:28

per che la lega i voti a chi li ha sottratti se non a f.i.?

grog

Mar, 26/03/2019 - 14:46

Giovinap sei analfabeta , strafatto o tutti e due?