Lo stress è contagioso (e le donne ne soffrono di più)

Come uno sbadiglio, quello che ti circonda ti influenza. Ti contagia. Anche lo stress e può esserlo così tanto da alterare il cervello del nuovo infettato allo stesso modo con cui modifica quello dell'individuo che ne soffre. A svelare la natura del contagio è un nuovo studio pubblicato su Nature Neuroscience, che ha analizzato la reazione dei topi di laboratorio. E la stessa cosa succederebbe tra gli esseri umani. Lo stress può essere trasmesso ad un altro individuo modificando il cervello di chi viene «contagiato». Questo è ciò che sostengono i ricercatori della University of Calgary che per ora hanno ottenuto questi risultati dalla sperimentazione sui topi, quindi non è detto che lo stesso discorso valga per gli esseri umani, ma apre comunque nuove prospettive nello studio del disturbo post-traumatico da stress. Come è possibile? I ricercatori hanno condotto una serie di esperimenti su alcune coppie di topi, maschi o femmine. Lo studio era disegnato in modo tale che uno dei membri della coppia a un certo punto venisse allontanato dalla gabbia, sottoposto a stress moderato e poi riportato nuovamente vicino al proprio partner. Gli scienziati hanno così osservato che lo stress, sperimentato sulla propria pelle o contagiato, aumenta i livelli di cortiocosterone, una sostanza coinvolta nelle risposte da stress appunto. Ma c'è di più. «I neuroni che controllano la risposta del cervello allo stress hanno mostrato cambiamenti nei partner non stressati identici a quelli che abbiano osservato negli animali sottoposti a stress», spiega Toni-Lee Sterley, tra gli autori della ricerca. Quanto osservato sui topi porterebbe quindi a ipotizzare che anche gli esseri umani siamo empatici per natura e siamo in grado di sentire in prima persona il trauma subito da un altro individuo vicino e che questa esperienza può cambiarci anche fisicamente. La cosa che è emersa in modo lampante è che sono soprattutto le femmine dei topi a sviluppare i cambiamenti e ad essere contagiate dallo stress.

Commenti

cgf

Mar, 06/03/2018 - 12:57

le donne di più per problemi genetici legati al genere. No, non voglio discriminare nessuno, solo un esempio di pochi minuti fa: non voglio nulla da mangiare (nb sarebbe anche stato da preparare), pensavo di farle anche un favore, mi ha subito chiesto cosa c'è, ci sono problemi? poi schizzata è uscita per delle commissioni perché gli ho risposto, nessun problema, ora non mi sento di mangiare, stop, ma tant'è che...