L'Anpi nega la targa alla bimba stuprata: "Era fascista"

L'Anpi contro il Comune del Savonese che commemora Giuseppina Ghersi, uccisa a 13 anni: "Era fascista"

Questa di Giuseppina è la storia vera di una bambina di 13 anni giustiziata perché «fascista». Fu stuprata e poi ammazzata, da una banda di partigiani che dopo il 25 aprile del 1945 chiedevano giustizia, ma volevano vendetta. Anche questa è una storia vera. A Savona, ponente ligure, molti sapevano cosa accadde dopo la Liberazione. Nel 2003 anche questa vicenda è stata ricostruita da Giampaolo Pansa, nel Sangue dei vinti. Raccontano i testimoni: «I rapitori di Giuseppina decisero che lei aveva fatto la spia per i fascisti o per i tedeschi. Le tagliarono i capelli a zero. Le cosparsero la testa di vernice rossa. La condussero al campo di raccolta dei fascisti a Legino, sempre nel comune di Savona. Qui la pestarono e violentarono. Una parente che era riuscita a rintracciarla a Legino la trovò ridotta allo stremo. La ragazzina piangeva. Implorava: Aiutatemi! mi vogliono uccidere. Non ci fu il tempo di salvarla perché venne presto freddata con una raffica di mitra, vicino al cimitero di Zinola. Chi ne vide il cadavere, lo trovò in condizioni pietose».

Giuseppina Ghersi è sepolta da 72 anni nel cimitero di Zinola. Ora, per la prima volta, un Comune vuole intitolare una targa per ricordare lei e la sua drammatica storia. Non è il Comune di Savona, teatro di quell'orrore, ma un borgo vicino, appoggiato sul mare, Noli. Dove Enrico Pollero, consigliere comunale di centrodestra, ha lanciato la proposta: «Mio papà era partigiano, per 18 mesi ha combattuto in montagna. Ma dopo aver letto la storia di Giuseppina Ghersi ho pensato che fosse obbligatorio fare qualcosa per ricordare una bambina di 13 anni uccisa senza motivo».

Giuseppe Niccoli, sindaco di Noli, ha appoggiato la proposta: «La guerra porta sempre dolore, ma i bambini non hanno colpe né colore».

Il monumento dovrebbe essere inaugurato il 30 settembre: un cippo di marmo e ferro, una targa con su scritto: «Anni sono passati ma non ti abbiamo dimenticata, sfortunata bambina oggetto di ignobile viltà». Un testo semplice, nessun riferimento polemico. Il primo a raccontare l'ultimo episodio di questa storia è stato Mario De Fazio, un bravo giornalista che lavora alla redazione savonese de Il Secolo XIX. Per alcuni, in città, il trentenne cronista è «solo un fascista», accusa che sui social gli viene rivolta ogni volta che scova e scrive una storia scomoda. Questa l'ha scritta tre giorni fa, nelle stesse ore arrivava il primo via libera alla Camera per la legge Fiano, che inasprisce le pene per l'apologia di fascismo. «È una provocazione, ecco perché tirano fuori ora questa vicenda, abbiamo pietà e lascino in pace i morti», grida una parte della sinistra ligure. E aggiungono subito un altro dettaglio, che definiscono «un'ulteriore provocazione». Il monumento a Giuseppina sorgerà in una piazza di Noli intitolata ai fratelli Rosselli, fondatori di Giustizia e Libertà, simboli della lotta al fascismo e uccisi da sicari dell'estrema destra francese, pagati da Mussolini.

Così l'Anpi provinciale di Savona scrive un comunicato e «ribadisce la propria contrarietà al progetto dell'amministrazione comunale di Noli di erigere un cippo in memoria della brigatista nera Giuseppina Ghersi». Brigatista nera, a 13 anni, senza aver mai indossato una divisa, con due genitori mai iscritti al Pnf. Risponde ancora l'associazione partigiani: «La pietà per una giovane vita violata e stroncata non allontana la sua responsabilità di schierarsi e operare con accanimento a fianco degli aguzzini fascisti e nazisti».

Aveva 13 anni, per quelle accuse non ci fu nessun processo: venne violentata e ammazzata. Storia ignobile, che fa male, che spacca la sinistra con un ex sindacalista della Cgil, Bruno Spagnoletti, che attacca l'Anpi. Prova a riposare in pace, Giuseppina.

Commenti

dondomenico

Ven, 15/09/2017 - 11:16

Ovviamente questi eventi storici non devono essere divulgati perché sono solo fatti ritenuti "necessari" per liberare l'Italia! Immagino che dopo lo scempio, lo stupro e l'uccisione di questa ragazza di 13 anni, sia stato intonata "bella ciao"

Ritratto di bergat

bergat

Ven, 15/09/2017 - 15:47

Forse l'anpi deve andare a fxxxxxo

D2015

Ven, 15/09/2017 - 15:51

Dove non riesce a riscrivere la storia con intellettuali compiacenti, dove non riesce a confondere i fatti con giornalisti compiacenti, dove viene messo al muro davanti alle sue responsabilità, il comunismo si autoassolve.

clamor

Ven, 15/09/2017 - 16:02

Certo che definire "fascista" una bambina di 13 anni può essere solo una tipica definizione di sinistra; del resto per questi signori chi non è della idea è sempre stato un fascista. Quindi, se ho ben capito il discorso dell'Anpi: sue una persona è fascista, ammesso che la bambina lo sia stata, anche se tredicenne, violentata e torturata, non ha diritto ad alcun riconoscimento e rispetto. Solito metro elastico dei soliti sinistri che non risparmia nemmeno i morti !

giannide

Ven, 15/09/2017 - 16:02

Era fascista...Mattarellaaa...Boldriniii...Grassoo, dove vi siete nascosti...dite qualcosa...

arkangel72

Ven, 15/09/2017 - 16:03

Ma qualcuno dell'opposizione (sempre che esista!) ha le palle per proporre di eliminare tutte le strade e piazze intitolate ai loschi figuri della sinistra comunista che si sono macchiati di genocidi, omicidi e deportazioni???

emigratoinfelix

Ven, 15/09/2017 - 16:03

era fascista....a 13 anni?si puo' essere qualcosa di piu' di una bambina,a 13 anni?ammazzata e violentata...ecco l'onore di certi partigiani

dagoleo

Ven, 15/09/2017 - 16:03

Moltissimi partigiani si sono macchiati di crimini efferati contro innocenti. Come sono stati ricordati i partigiani uccisi allo stesso modo vanno ricordati gl'innocenti uccisi dai partigiani, di qualunque colore fossero. Questa era una bambina ed è stata brutalizzata ed uccisa senza pietà. Gli autori di questo crimine stanno già pagando da morti, ma è bene ricordare che i crimini ci sono stati e tanti da entrambe le parti e che i partigiani non sono tutti stati dei liberatori o dei combattenti per la libertà, ma molti di loro solo dei volgari criminali. Anche mio padre mi raccontò molti episodi criminali dei partigiani cui assistette o di cui era venuto a conoscenza e non era nè è mai stato un fascista.

Ritratto di Pilsudski

Pilsudski

Ven, 15/09/2017 - 16:06

Tra l'altro la famiglia non era neppure fascista. Purtroppo per loro, erano "fetidi borghesi"...

Mizar00

Ven, 15/09/2017 - 16:06

l'anpi nell'anno 2017 .. può star bene solo in un'isola ecologica.

vince50

Ven, 15/09/2017 - 16:08

Non si lasciano sfuggire nessuna occasione per dimostrare la loro viltà e immenso disonore.Bambina fascista quindi ovvio che si può e si deve stuprare,e i bastardi che l'hanno stuprata non erano maledetti comunisti camuffati da liberatori?Non vado oltre..............

Angelo664

Ven, 15/09/2017 - 16:10

La liberazione o occupazione Americana è avvenuta in svariati modi e tutti di pessimo gusto. Questi cosi detti partigiani erano bestie come tanti altri, potevano stare con il fascio o contro a seconda di chi sarebbe stato il vincitore. In ogni caso se la sono presa con una tredicenne. E questo DEVE coprire questi partigiani di vergogna, loro e i loro discendenti. Questi non sono stati atti di guerra, ma di subdolo terrorismo mascherato da patriottismo. Chi ha taciuto questi fatti ha le stesse colpe di chi li ha fatti.

DRAGONI

Ven, 15/09/2017 - 16:16

ALCUNI DI LORO STANNO ANCORA ASPETTANDO I COSACCHI DI STALIN CHE DOVEVANO ABBEVERARE I LORO CAVALLI NELLE FONTANE DI PIAZZA SAN PIETRO A ROMA!

Angelo664

Ven, 15/09/2017 - 16:17

Tutta la resistenza andrebbe riscritta e rivista liberata dalle ideologie comuniste di chi l'ha fatta e raccontata, senza omettere tutti i particolari dei fatti avvenuti. Anche le stesse rappresaglie tedesche avvenute in seguito a vili attentati terroristici dei partigiani nei confronti delle truppe tedesche che già si stavano ritirando. Inoltre i tedeschi avevano avvertito chiaramente che la rappresaglia sarebbe stata di 10 italiani per ogni tedesco ucciso. I partigiani fecero comunque l'attentato di via Rasella e le conseguenze furono quelle che si conoscono visto che loro tendono a mantenere la parola data.

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Ven, 15/09/2017 - 16:18

Alla sinistra tutto è permesso, anche lo stupro, perché c'era un buon motivo, la bambina era fascista! Dovrebbero VERGOGNARSI, e chiedere scusa.

zadina

Ven, 15/09/2017 - 16:18

L'Anpi se ha delle mele fradice nel loro interno debbono avere il coraggio di toglierle altrimenti corrono il rischio di contaminare anche quelle buone in ogni organizzazione anche se buona contiene al suo interno la sua feccia che deve essere allontanata se desiderano mantenere il loro onore, accusare una bambina di 13 anni di essere Fascista stuprarla e ucciderla senza nessun processo non è tollerabile con scuse stupide e incredibili, dovrebbe proprio essere L'anpi a cercare quei delinquenti comuni di basso livello che non sono degni di essere chiamati partigiani,e infangano tutta la comunità partigiana, come disse Gesu Cristo ( che è senza peccati scagli la prima pietra)

killerqueen

Ven, 15/09/2017 - 16:19

dobbiamo liberarci al piu' presto di questa dittatura di sinistra perche' questi pezzo per pezzo ci stanno del tutto togliendo la liberta'..... legge per condannare il fascismo e questo fatto racapricciante dell'epoca viene taciuto o non considerato....

MaxCi

Ven, 15/09/2017 - 16:27

Santo Cielo che schifo!!!!! Siano stramaledetti.

Ritratto di Pilsudski

Pilsudski

Ven, 15/09/2017 - 16:31

Dall'ANPI se ne uscirono nel dopoguerra tutte le persone perbene che parteciparono sul serio ed onestamente alla resistenza non comunista, ed oggi e' diventata un'appendice del partito, come la LegaCoop. I violentatori proletari del '45 sono sempre meno, per motivi anagrafici. Perche' il nobile sodalizio non si estingua si potrebbe aprirlo a nuove reclute: chissa' perche' vedrei bene, dietro gli striscioni tricolori con la stella rossa, Butungu ed i fratelli Louennous, che conferirebbero oltretutto all'ANPI una doverosa valenza multiculturale e multirazziale.

Ritratto di Azo

Azo

Ven, 15/09/2017 - 16:32

Il COMUNISMO, nel dopoguerra ha fatto tante barbarie, che i mussulmani che ci stanno invadendo e l`ISIS messi insieme, sono degli agnellini al confronto. FACIO UN SOLO CENNO, """LE FOIBE""", il resto lo abbiamo sotto gli occhi, la miseria, la sporcizia, l`insicurezza del domani e tutti i ladri e i delinquenti che ci governano sotto il nome della democrazia!!!

Franck Dubosc

Ven, 15/09/2017 - 16:37

L'ANPI a ormai fatto il suo tempo (se mai ne avesse avuto uno). Ormai è ridotta ad essere un circolo dopolavoristico gestito da gente che neanche ha conosciuto la guerra (per ragioni puramente anagrafiche). Il commento meschino dell'ANPI, fatto da un certo Rago (neanche voglio dargli un titolo), presidente provinciale, è l'espressione di una povertà di sentimenti che probabilmente è stata tramandata da molti di quegli stessi autori di efferate nefandezze

gneo58

Ven, 15/09/2017 - 16:41

di partigiano "vero" ce ne sara' stato sicuramente qualcuno, gli altri erano delinquenti.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Ven, 15/09/2017 - 16:45

A prescindere dai fatti o da cosa abbia combinato veramente questa povera creatura, in base a cosa si può definire "fascista" una bambina di soli 13 anni? Quello che le hanno fatto rimane una barbarie compiuta da barbari che di umano non hanno niente e non possono esserci giustificazioni per assolverli. Gli autori di questo efferato delitto rimangono semplicemente delle bestie "rosse" che nonostante gli anni passati continuano a sventolare il loro stendardo macchiato di sangue innocente.

Ritratto di Risorgere

Risorgere

Ven, 15/09/2017 - 16:48

Disumani, vigliacchi e infami.

MarcoTor

Ven, 15/09/2017 - 16:48

Ma l'ANPI esiste ancora? Tanto vale fondare l'associazione combattenti e reduci delle Termopili

steacanessa

Ven, 15/09/2017 - 16:53

E quelli del branco nella foto avrebbero salvato l'Italia? Vergogna nazionale.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 15/09/2017 - 16:56

per me siete degli assassini.ERA MINORENNE O NO.

Ritratto di Lissa

Lissa

Ven, 15/09/2017 - 17:02

Partigiani? La razza più bastarda e criminale che sia mai esistita in Italia. Riposa in pace piccola, i tuoi aguzzini stanno bruciando nelle fiamme dell'inferno.

Ritratto di gabriele74-cina

gabriele74-cina

Ven, 15/09/2017 - 17:03

Ecco chi sono i comunisti che si spacciano per democratici. Una banda di ex criminali di guerra. Voltagabbana che fino il giorno prima avevano la camicia nera e poi il foular rosso al collo...solo per salvare la pelle. Tutte le rappresaglie dei tedeschi potevano essere evitate se avessero avuto almeno un minimo di senso dell'onore e del dovere a costituirsi e farsi ammazzare al posto di civili inermi. Ma questi sono i partigiani... gente da cui guardarsi bene. Questi comunisti continuano a vivere con la paura del fascismo tanto da bandirlo al 100% senza pensare che hanno sempre appoggiato una ideologia che ha generato mostri del calibro di Lenin, Stalin, Mao, ecc. CAPRE! pubblicate per favore

Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 15/09/2017 - 17:13

cosa è l'anpi , se i "prtigiani" non esistono più da almeno 20 anni , causa estinzione per vecchiaia ? i comunisti , che tirate la volata agli assassini dovreste vergognarvi di vivere e agire di conseguenza , il comune di noli vada avanti .

parmenide

Ven, 15/09/2017 - 17:13

A 13 anni di età per il nostro codice penale non si è neanche imputabili; ma per i comunisti del tempo l' età rappresentava non più di un accidente. Delinquenti della peggior specie

Pinozzo

Ven, 15/09/2017 - 17:14

dragoni, guarda che i cosacchi stavano dall'altra parte, ce li misero i nazifascisti in friuli nel '44 e violentarono saccheggiarono e derubarono senza controllo. per quanto riguarda questa bambina, un crimine orrendo, avra' pure fatto la spia dei nazifascisti ma a 13 anni cosa puo' capire una persona se non quello che gli e' stato inculcato a scuola e dal regime fin dalla nascita? Una targa sarebbe giusta, come per norma cossetto, ma in verita' in Italia andrebbero messe anche altre centomila targhe per le vittime innocenti dei nazifascisti.

Pinozzo

Ven, 15/09/2017 - 17:16

Per fortuna, esattamente come per il caso dei due carabinieri accusati di violenza sulle americane, il fatto che ci fossero alcuni partigiani criminali nulla toglie alla gloria e alla nobilta' e generosita' della lotta di Liberazione degli eroi partigiani contro i vili nazifascisti.

claudio faleri

Ven, 15/09/2017 - 17:16

l'anpi fa veramente schifo, c'è da vergognarsi che persone adulte, facciano questi discorsi, siamo veramente sommersi dalla spazzatura mentale, dovrebbero vergognarsi di vivere, luridi pezzenti, in più comunisti

DIAPASON

Ven, 15/09/2017 - 17:17

fatemi capire, in Italia per titolare una via o dedicare un cippo serve il benestare dell'ampi?

il sorpasso

Ven, 15/09/2017 - 17:18

Domandatevi di che partito erano chi l'ha stuprata?

zingozongo

Ven, 15/09/2017 - 17:21

vergogna vergogna vergogna

Ritratto di Nordici o Sudici

Nordici o Sudici

Ven, 15/09/2017 - 17:23

KKKomunisti

giovanni951

Ven, 15/09/2017 - 17:24

questi ignoranti e settari dell'anpi hanno veramente stancato....non si rendono nemmeno conto che si stanno dimostrando ridicoli.

mizzy2806

Ven, 15/09/2017 - 17:24

Atteggiamento oltremodo vergognoso quello dell'ANPI. A distanza di così tanti anni, possibile che si debba manifestare questo odio profondo? Poteva essere una buona occasione per lanciare un segnale di distensione, (e oggi ce ne sarebbe davvero bisogno, visti i tempi), e invece nulla. Oltretutto, come si può condannare l'appartenenza politica di una bambina di 13 anni appena, affermando che il motivo era sufficiente per meritare tanto? Così facendo, chi ha commesso una simile barbarie, non si è poi comportato tanto diversamente da come si sono comportati i fascisti del tempo.

CarloLinneo

Ven, 15/09/2017 - 17:26

Mettere l'ANPI fuori legge.Avevano paura di una bambina di 13 anni. Vigliacchi.

baio57

Ven, 15/09/2017 - 17:32

Aspettiamo con ansia il solito distinguo del partigiano italo-portoghese.

Ritratto di senior60

senior60

Ven, 15/09/2017 - 17:38

ANPI, un'altra inutile associazione a SCOPO di LUCRO. Gente che parla di fascismo di nazismo senza averlo nemmeno studiato a scuola, ma fa chic, ragazzini ancora senza barba che parlano di giustizia. Si sentono orgogliosi che abbiano stuprato ed ucciso una bambina di 13 anni.Uomini coraggiosi. gente senza anima senza vergogna e senza dignità.

paologir

Ven, 15/09/2017 - 17:38

che senso ha l'ANPI nel 2017 ....

cir

Ven, 15/09/2017 - 17:43

putroppo Junio Valerio Borghese il grande , non ha potuto finire il lavoro in liguria.

paco51

Ven, 15/09/2017 - 17:43

Io sono certo che i conti saranno fatti! quello che non succede in una vita succede in un attimo! e visti i soggetti di oggi penso che non si darà tempo ai voltagabbana e non si faranno erorri!

vinvince

Ven, 15/09/2017 - 17:50

Guardateli come, con il fucile in mano, guardano e sorridono ... poveri stroxxi !!!

umbertoleoni

Ven, 15/09/2017 - 17:58

no gadget fascisti, ma si a strade intitolate a togliatti: Giorgio Bocca ha scritto anni fa un libro, sulla vita di togliatti, nel quale si puo' prendere atto STORICAMENTE, dei crimini da lui commessi in URSS negli anni delle purghe staliniste: togliatti faceva parte a pieno titolo della equipe di assassini nominati da stalin, per "ripulire il partito dalle spie anche occidentali": nel nome di questa logica assassina, togliatti fece ammazzare o trasferire nei gulag quasi per intero il gruppo di esuli comunisti polacchi e tedeschi, nonché persino alcuni italiani FUGGITI DAL FASCISMO ! Chissa' se i comunisti no global che appestano questo blog, avranno il coraggio di leggere quel libro ? e se "il democratico" fiano fara' una proposta di legge per togliere dalle vie italiane il nome di togliatti ? Per precisione i comunisti italiani esuli in URSS ammazzati nel "paradiso di stalin ... e togliatti' furono 104 ma i loro nomi non si leggeranno mai sulle vie

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 15/09/2017 - 18:01

partigiani criminali, feccia.

accanove

Ven, 15/09/2017 - 18:05

che la maledizione del sangue sparso di questa ragazzina gravi sui responsabili, sugli ispiratori, su chi li difende, nasconde o li ignora

umbertoleoni

Ven, 15/09/2017 - 18:05

pinozzo, dopo averti mandato nel posto dove meriti di stare , sono costretto a ricordarti che in italia, hanno una targa, una via intitolata, la sede di una istituzione, PERSINO LE GALLINE AMMAZZATE DAI NAZIFASCISTI per sfamarsi !!! Quindi l'idiozia che sei venuto a scrivere qui, non sta ne in cielo ne in terra ! Torna nella fogna dove abiti e ti nutri ..

Ritratto di Risorgere

Anonimo (non verificato)

27Adriano

Ven, 15/09/2017 - 18:10

L'ennesima prova che l'ampi è una banda di briganti. L'ampi va orgogliosa delle proprie scorribande, dei propri delitti in tempo di pace, delle violenze a guerra finita. Gettare gli appartenenti, i simpatizzanti e la bandiera nel liquame, sarebbe il minimo.

umbertoleoni

Ven, 15/09/2017 - 18:11

un commento alla foto: la avevo gia' vista da qualche parte e giuro di aver pensato che si trattasse di una criminale fascista affetta da nanismo. Chiarito l'equivoco con questo articolo, la cosa che mi lascia interdetto, sono le facce e l'atteggiamento di quei delinquenti che la circondano impugnando le armi !!! Ebbene, quelle facce e ovviamente, quella gentaglia, sono l'emblema di chi ci saremmo ritrovati al potere se veramente la avessero avuta vinta !

Anonimo (non verificato)

Ghighi61

Ven, 15/09/2017 - 18:14

Mio nonno (croce al valore civile) è morto a Mauthausen prigioniero dei nazisti solo per non essersi piegato al loro volere ma son certo che a sentire le fesserie da questi "partigiani" da salotto si stia rivoltando nella tomba. Oltre ad avere torturato ed umiliato una bimba di soli 13 anni (loro compaesana) , abbassandosi allo stesso livello dei nazisti , ora hanno anche il coraggio di accampare delle scuse per giustificare una delle pagine più tristi della nostra storia. Alle volte ci vorrebbe il buon gusto di tacere. Provo una gran pietà per questa bimba e tanta vergogna per i suoi carnefici.

Ritratto di Sig. A

Sig. A

Ven, 15/09/2017 - 18:18

A che scopo sista ancora l'ANPI non lo so. Per tutelare la memoria della guerra partigiana e dei suoi eroici combattenti? Nessuna ironia: ce ne sono stati, sì, ma c'erano anche tanti, tanti vigliacchi assassii. E ora, a distanza di 72 anni, non vogliono comprendere che la bimba -13 anni appena- non poteva essere fascista, nè antifascista. A quell'età, ancora oggi, non si sa bene, anzi: per niente, cosa fare, quali valori condividere. Insomma, si è bimbi, come tali non responsabili delle proprie azioni. Ma questi "anpini" da operetta, non lo comprendono. Sono la peggior feccia, più di quanto non lo fossero coloro che nella guerra partigiana videro l'occasione per vendette personali e soprusi.

Happy1937

Ven, 15/09/2017 - 18:24

Faziosi delinquenti imbecilli.

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Ven, 15/09/2017 - 18:25

L'Anpi di Savona dovrebbe essere solo sciolta ; alternativamente dovrebbe mantenersi con le proprie gambe non con le sovvenzioni statali. Che I Partigiani ,come I fascisti , nel primo dopoguerra abbiano commesso delitti fratricidi efferati,è un fatto triste ma vero. Oggi opporsi ad una lapide che ricorda una bambina di 13 anni , è un fatto che riempie di amarezza. C'è indignazione unanime ,giusta , per lo stupro di due studentesse americane ,ubriache e drogate, indifferenza e quindi complicità per lo stupro di una bambina di 13 anni. Che vergogna ,questo si che è razzismo !

Trinky

Ven, 15/09/2017 - 18:28

il giuorno che creperà l'ultimo partigiano vivente sarà un gran bel giorno per la giustizia.......

killkoms

Ven, 15/09/2017 - 18:39

ipocriti!

DRAGONI

Ven, 15/09/2017 - 18:41

ò pirozzo: non tutti i cosacchi!!!Stalin chiedeva quante divisioni avesse il Papa PIO XII° e i compagni italiani,solo di nascita, aspettavano che URSS invadesse l'Italia e, come l'ISIS odierna, arrivassero i cosacchi di " baffone" , fucilatore di prigionieri italiani su indicazione di TOGLIATTI,con i loro cavalli a piazza Sa Pietro ove si sarebbero dovuti abbeverare !! E' semplicemente storia!!

frabelli1

Ven, 15/09/2017 - 18:46

Eccoli qui i partigiani. Loro i primi stupratori di donne "fasciste" ma sempre donne. Ancora oggi sono qui a sputare sentenze e, in modo vergognoso, insultare TUTTE le donne perché discriminate da loro. C'è ancora qualcuno he li difende? Si vergogni!!!

cangurino

Ven, 15/09/2017 - 18:47

la cosa scandalosa non è constatare, per l'ennesima volta, quanto la viltà ed il disonore fossero presenti in tutti gli schieramenti in quel periodo tragico, quanto leggere le odierne espressioni criminali di alcuni esponenti dell'ANPI ed il "pudore" di politici, giornalisti e pseudo intellettuali che non ritengono necessario condannare tali deliranti dichiarazioni per quel che sono, espressioni di odio fascista - comunista (pari sono).

makeng

Ven, 15/09/2017 - 18:54

Io non sono fascista , ma a maggior ragione DISPREZZO IL COMUNISMO E I COMUNISTI. Una bambina di 13 anni stuprata e uccisa perchè era FASCISTA? QUESTI PARTIGIANI MI FANNO SCHIFO E ANCHE L' ANPI DOVREBBE ESSERE BANDITO!!! Schifosi .... una bambina di 13 anni!!!! VIGLIACCHI ROSSI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

ESILIATO

Ven, 15/09/2017 - 18:56

Estendiamo la legge Fiano all'ANPI

pardinant

Ven, 15/09/2017 - 18:56

Ma guarda guarda un pò, che cosa facevano di bello i liberatori della Patria e nessuno fino ad oggi ha mai detto nulla. Vergogna altro che onore.

makeng

Ven, 15/09/2017 - 18:56

SE QUESTA ERA LA RESISTENZA MI FA SCHIFO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 15/09/2017 - 18:57

anpi chi?? non mi risulta che presidenti 65enni abbiano partecipato alla 2a guerra mondiale, al massimo al '68 per la promozione a tutti il 18 politico e gli esami di gruppo,oltre ai "cannoni" dei fiori di...maria!!Ciaparatt!

nunavut

Ven, 15/09/2017 - 18:59

Mi stupisce l'assenza d'un commento da parte di LORENZOVAN.

Tarantasio

Ven, 15/09/2017 - 19:03

DI NUOVO L'ANPI, il panzer apripista dei cosiddetti 'centri sociali'...

19gig50

Ven, 15/09/2017 - 19:07

Partigiani vigliacch, commettevano crimini e poi lasciavano la popolazione in balia dei tedeschi.

Gladio_ts

Ven, 15/09/2017 - 19:08

Se lo schifo viene da sinistra non se ne può parlare, meglio buttare via tempo e soldi a far togliere le scitte fasciste dai monumenti. Bisognerebbe anche distruggere le fogne e i tombini con simbolo fascista che ancora fanno il loro dovere (vedi Matera). Questa sì che è dittatura.

Hall2000

Ven, 15/09/2017 - 19:12

Di queste nefandezze tutti i borghi e comuni d'Italia sono pieni, e i vecchi che si erano affrontati e che stanno ormai scomparendo hanno taciuto le une e le altre azioni criminali sia dettate da ideali che da rivalse personali e familiari. Si ringrazia chi per normalizzare il Paese ha preferito occultare con un'amnistia (a dire il vero furono ben tre) piuttosto che istituire opportuni tribunali che giudicassero le nefandezze di neri, bianchi rossi ecc... e ora siamo ancora a parlare di un altro caso. L'Italia è nata male e continua peggio.

Ritratto di michageo

michageo

Ven, 15/09/2017 - 19:21

L'ANPI-covo incubatoio di nostalgici fascisti rossi, liberatori dopo il 25 Aprile, stranamente tanti, troppi sopravvissuti tra le file comuniste, al contrario dei cosiddetti partigiani "bianchi" che non vengono quasi mai ricordati e comunque senza le panzanate...Se non erro anche tale Sandro di Savona/dintorni ha lasciato diverse ombre sul suo operato di iper comandante partigiano rosso VIP, deve essere un vizietto in auge nel savonese. Certo che dopo 70 e passa anni dalla fine della guerra, c'è chi ancora si adorna di piume non sue , comportamento riservato solo alla sinistra che sa solo distruggere.....

gianfranco9385

Ven, 15/09/2017 - 19:30

GIANFRANCO9385 SI SCRIVE ANPI MA SI LEGGE MINCULPOP

federik

Ven, 15/09/2017 - 19:39

i partigiani erano assassini

ziobeppe1951

Ven, 15/09/2017 - 19:41

ANPI ..NAZI-KKKOMUNISTI

Ritratto di bracco

bracco

Ven, 15/09/2017 - 19:46

PLartigiani ? partgiani del criminale triangolo rosso, altro che liberazione...la liberazione l'hanno fatta gli americani, questi hanno fatto razzie e vigliaccate e poi sventolano le bandierine cantanto bella ciao...ormai fortunatamente sono quasi tutti morti, madre natura sta facendo la vera giustizia !!!

beale

Ven, 15/09/2017 - 19:57

sciogliamo l'anpi come gesto di riconciliazione nazionale

electric

Ven, 15/09/2017 - 19:58

La vigliaccheria dei partigiani non si smentisce mai:sanno fare i duri quando sono in tanti ed armati contro una bambina indifesa. Ed hanno pure il coraggio di ribattere le loro argomentazioni. VERGOGNA!

celuk

Ven, 15/09/2017 - 20:20

però fanno i buonisti con i migranti...vergogna.

giosafat

Ven, 15/09/2017 - 20:27

L'anpi dovrebbe autoseppellirsi, fino a soffocare, nella sua stessa vergogna.

Ritratto di manasse

manasse

Ven, 15/09/2017 - 20:37

questi letamai rossi un po di vergogna non la provano MAI?

oracolodidelfo

Ven, 15/09/2017 - 20:40

Fiano........roba da dimettersi subito dal PD.......

swiller

Ven, 15/09/2017 - 20:44

Associazione della vergogna e dell'infamia.

lorenzovan

Ven, 15/09/2017 - 21:07

ritengo una cosa barbara ..uccidere due volte una BAMBINA.. in nome di non so quale ideale..da parte di gente che di PARTIGIANO VERO non ha niente !!! ma ci si attacca solo per continuare a succhiare soldi e posti di lavoro dolcefarniente !!! e chi mi legge sa che non sono certo un nostalgico o un destricolo ..ma quando e' troppo e' troppo !!! che poi certi nostalgici ne studino di tutti i colori per revisionare a maniera loro la storia....riabilitare un periodo infame della nostra societa' .e che occorre sempre stare in guardia dal revanchismo becero.. pure questo e' vero ...MA IN QUESTO CASO..avrebbero fatto meglio questi autonominati partigiani a starsene zitti

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Ven, 15/09/2017 - 21:14

Vili, traditori e terroristi durante la guerra, dopo: Associazione Nazionale Papponi d'Itaglia.

Ritratto di Lissa

Lissa

Ven, 15/09/2017 - 21:26

@ Pinozzo, ha un bel coraggio a chiamare eroi, dei delinquenti prezzolati al servizio di potenze straniere, che riuscivano a sparare solo alle spalle. Per fortuna, ci sono stati i combattenti eroici della Repubblica sociale italiana, che seppero dimostrare al mondo chi erano i veri italiani.

umbertoleoni

Ven, 15/09/2017 - 21:32

pinozzo, mi hanno censurato la prima risposta che avevo riservato a te: purtroppo da queste parti, non si usano i metodi usati dagli assassini partigiani rossi che tu adori, perche' altrimenti io quei metodi, li userei per trattarti come meriti. Vorrei che tu (persona di dubbia reputazione che ti nascondi dietro un nomignolo) mi dicessi chiaro, cosa pensi dei partigiani comunisti che "hanno sconfitto il criminale nazifascismo per portare in italia lo stalinismo ? Se tu, cioe', ritieni che TUTTI LORO non si debbano sentire complici degli assassinii compiuti nel nome dell'ideale comunista e non nel nome della democrazia e della liberta' del pensiero? Attendo da te una risposta credibile in modo che la redazione non sia piu' costretta a censurarmi post che ti riguardano.

federik

Ven, 15/09/2017 - 22:05

PARTIGIANI ASSASSINI E VIGLIACCHI, SPARAVANO SOLO ALLE SPALLE O ALLA GENTE LEGATA.

gianfranco9385

Ven, 15/09/2017 - 22:07

si scrive A N P I ma si legge M I N C U L P GIANFRANCO9385

roberto.morici

Ven, 15/09/2017 - 22:12

Solo in quattro, gli eroici antifscisti, e armati solo di fucile. Eroicamente riescono a tener testa...a una bambina di 13 anni.

brunog

Ven, 15/09/2017 - 22:17

Meta' dei comunisti erano fascisti che hanno cambiato casacca il 26 aprile 1945, dopo che gli alleati avevano costretto i tedeschi alla resa.

buri

Ven, 15/09/2017 - 22:24

òa stupidità umana è senza limiti

chebarba

Ven, 15/09/2017 - 22:56

Come si fa ad essere fascisti a 13 anni??? Ed é un motivo per infierire su una ragazzina? E 70 anni dopo questi qua hanno pure il coraggio di insistere? Criminali non partigiani al pari se non peggio dei fascisti VERGOGNATEVI

chebarba

Ven, 15/09/2017 - 23:02

Proprio degli eroi che hanno combattuto contro questo pericolosissimo nemico di ben 13 anni e oggi insistono a difendere questa nefandezza indifendibile

Ritratto di RaffaeleTuttoNero

RaffaeleTuttoNero

Ven, 15/09/2017 - 23:30

Io non mi stupisco per niente dell'atteggiamento ostile, pieno di odio dell'anpi! Hanno confermato agli italiani, semmai ce ne fosse stato bisogno, che i partigiani sono i diretti discendenti di quei bolscevici che sterminarono Zar e familiari, passeggiando con i cavalli sopra la fossa dove avevano seppellito i corpi martoriati! La verità è che l'Italia ha bisogno di una Nuova Resistenza ma al contrario! Solo così sarà possibile liberarsi di questi parassiti partigianisti!

ulisseuk

Sab, 16/09/2017 - 01:01

Vicenda tristissima, periodo cupo della nostra storia su cui dovremmo riflettere senza muri ideologici. RIP Giuseppina.

Ritratto di abj14

abj14

Sab, 16/09/2017 - 06:23

Quegli scribacchini del Corrierone, sullo stesso (mis)fatto, hanno pubblicato la foto della tredicenne, che sembra un'ultra ventenne e con folta capigliatura, spiegando che trattasi della "tredicenne stuprata e uccisa, QUASI CERTAMENTE da partigiani, nell’aprile 1945". - Signori (?) del Corriere della Sega : vergognatevi, confessatevi, auto-flagellatevi ed andate poi cortesemente AFC (e restateci).

Ritratto di alichino

alichino

Sab, 16/09/2017 - 06:45

Questo giornale, per giustizia, non potrebbe pubblicare i nomi degli assassini?

toby111197

Sab, 16/09/2017 - 07:29

cosa pretendete da dei ladri di galline come l Anpi ?

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Sab, 16/09/2017 - 08:12

L'ANPI rappresenta il ricordo di una pagina nera della storia Italiana ,quando persone normali sono diventate assassini ,violentatori ,ladri. Questa pagina di Savona,patria del partigiano Pertini, è atroce come atroce è la fotografia : vergognarsi è poco ed è desolante pensare che questa ciurma di assassini ha vissuto in libertà senza alcun processo . Le ANPI non hanno nessun senso e andrebbero sciolte ; se il Sindaco ha carattere farà mettere la targa ed intitolerà una piazza a Giuseppina con pubblica cerimonia .

lakos29

Sab, 16/09/2017 - 08:22

L'anpi dovrebbe essere cancellata, ormai il più giovane partigiano dovrebbe avere oltre 100 anni se è ancora vivo e di vecchietti alle manifestazioni anpi non ne vedo.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Sab, 16/09/2017 - 08:44

Chissà quante di queste cose facevano quando erano in Jugoslavia, Albania, Grecia e Russia indossando la divisa del regio esercito. I partigiani.

rossini

Sab, 16/09/2017 - 08:48

Guardatela bene questa fotografia. Imprimetevela nella memoria. È la prova provata di che sorta di delinquenti e di belve sotto sembianze umane fossero i PARTIGIANI.

Ritratto di rapax

rapax

Sab, 16/09/2017 - 09:00

la sinistra italiana compresa i fanatici anpi dovrebbe essere spazzata via da un paese che si dice democratico ed OCCIDENTALE cos'e solo noi in occidente abbiamo la maledizione di avere una riserva PROTETTA di questi IDIOTI?

fifaus

Sab, 16/09/2017 - 09:16

Vigliacchi ieri e oggi. A Mario De Fazio consiglio di interessarsi alla strage di San Benigno a Genova. Strage caduta nel dimenticatoio, a Gernova nessuno ne vuole parlare.Chissà perché?..

Franz Canadese

Sab, 16/09/2017 - 09:24

Congratulazioni per la applicazione ante litteram della legge Fiano. Per fortuna c'e' l'ANPI sempre all'erta, nel loro ruolo di veri ludditi della storia. Completo disgusto.

honhil

Sab, 16/09/2017 - 10:06

Fascisti. Comunisti. Fantasmi del passato. Ma quelli dell’Anpi, che di quella bambina martire parlano in questo modo, sono dei mostri.

Ritratto di Camaleonte48

Camaleonte48

Sab, 16/09/2017 - 10:12

Se i partigiani di allora avessero visto come è ridotta l'italia di oggi e i personaggi che siedono in parlamento avrebbero stretto la mano ai tedeschi.

Razdecaz

Sab, 16/09/2017 - 10:28

Da quello che ho letto e capito la famiglia GHERSI non era impegnata politicamente e la ragazzina si era messa in luce solo per aver ricevuto un premio scolastico. A 13 anni una fascista! Ma per favore. Il presidente dell’anpi si chiarisca con se stesso sul fatto che una bambina di quell'età non poteva avere preso una posizione politica. E anche se lo avesse fatto, di quali crimini si sarebbe macchiata per essere stuprata, torturata e uccisa? E' vergognoso che si continui a non ammettere che anche quello è stato un crimine di guerra. Una vittima innocente massacrata è violentata oggi nuovamente dall' anpi. GIUSEPPINA GHERSI a 13enne stuprata torturata e uccisa dai partigiani comunisti, per questa povera ragazza, niente santità, da parte di nessun papa? Mentre per Maria Teresa Goretti, vittima di omicidio a seguito di un tentativo di stupro da parte di un vicino di casa, subito santa. Complimenti alla chiesa cattolica

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Sab, 16/09/2017 - 11:08

E' difficile commentare quello che vanno blaterando i sedicenti "partigiani" di Savona (cioè: solamente incolti eredi del "partegianesimo" sepolto dal tempo) che curiosamente parlano della bambina oltraggiata e uccisa come di una "brigatisti nera". forse è un lapsus freudiano: si tratta di "brigatisti rossi" che si vogliono opporre a "brigatisti" di altro colore. Neppure una normale pietosa umana, un ricordo amaro, scalfisce l'ottusità dei presunti "partigiani". Una consiglio: si scusino e tacciano, fanno più bella figura se spariscono dalla scena giornalistica.

INGVDI

Sab, 16/09/2017 - 11:13

Sono stati poi processati i partigiani che hanno commesso questo orrendo crimine, a guerra finita? Condannati?

umbertoleoni

Sab, 16/09/2017 - 13:14

lorenzovan: astuzie da non global le tue, come sempre qui. Hai introdotto il post con parole commoventi, per poi chiuderlo con le tue solite incommensurabili idiozie da comunista bolscevico. Dunque secondo te, chi intende riportare la verita'sui crimini commessi dai partigiani rossi, E'UN REVISIONISTA ? Giampaolo Pansa (da sempre intellettuale di sinistra) e'un miserabile fascista, perche' ha semplicemente scritto storiche verita' sui massacri dei partigiani rossi ? Insomma secondo il tuo stralunato cervello, tutti coloro che evidenziano e commentano di conseguenza, atti di barbarie come questo, sarebbero dei revisionisti, negazionisti della storia ? X te, luridi vermi che hanno ammazzatoi la bambina, sono da condannare, invece quelli (quasi tutti i garibaldini) che si sono macchiati di altre azioni criminose, sono nella storia e non vanno condannati !!! Lorenzovan: vai a zappare !

Ritratto di robergug

robergug

Sab, 16/09/2017 - 13:21

Mostruoso. Non ci sono altre parole.

TitoPullo

Sab, 16/09/2017 - 14:36

CHIEDETE ALL'ANPI DI RACCONTARVI L'ECCIDIO DEI CONTI MANZONI A FRASCATA DI LUGO (RAVENNA) DOVE PARTIGIANI KOMUNISTI STERMINARONO NEL LUGLIO DEL '45 (A GUERRA TERMINATA!) L'INTERA FAMIGLIA DOMESTICA E CANE COMPRESI,SEPPELLIRONO UNO DEI TRE FIGLI FERITO E ANCORA VIVO E SACCHEGGIARONO PURE LA VILLA!!CHE ESEMPI, CHE PERLE!!!

routier

Mer, 25/04/2018 - 18:14

Se qualcuno dei torturatori e assassini di questa tredicenne fosse ancora in vita, riuscirà a dormire il sonno del giusto la notte?