La suggestione su Mr Tod's incuriosisce anche il Carroccio

La suggestione Della Valle inizia a fare capolino nel centrodestra

Roma - La suggestione Della Valle inizia a fare capolino nel centrodestra. A evocare una sua discesa in campo e un suo ruolo attivo in una coalizione o in un listone anti-Renzi nei giorni scorsi era stata Lara Comi, con tanto di possibile schema immaginato dall'europarlamentare di Forza Italia. «Della Valle potrebbe essere un ottimo attaccante con Berlusconi nel ruolo dell'allenatore». Un ragionamento portato avanti anche in chiave anti-Salvini, con il patron della Fiorentina possibile leader alternativo al segretario leghista. Lo scenario, però, appare alquanto mobile, visto che sollecitato su Mister Tod's, Matteo Salvini non ha affatto chiuso la porta. «Sono molto curioso di incontrare Della Valle che so essere molto critico nei confronti di questo governo», la sua presa di posizione ad Agorà. Salvini non nasconde di stimare l'imprenditore, ne riconosce il valore e ne apprezza il desiderio di fare qualcosa per l'Italia. Per questo, a quanto trapela, le diplomazie dell'uno e dell'altro campo sarebbero al lavoro per organizzare un incontro e una prima presa di contatto.Dell'impegno politico dell'imprenditore marchigiano - uno dei pochi big del nostro panorama industriale - si parla da tempo. Nei mesi scorsi era arrivato l'annuncio del varo del suo movimento «Noi Italiani», con relativo invito al mondo dei piccoli industriali di farsi avanti per sviluppare insieme un progetto di rilancio del Paese. Un'iniziativa rimasta finora sotto traccia e per la quale si era parlato di una convention proprio in questo mese di novembre.Per quanto riguarda Silvio Berlusconi nel luglio scorso aveva espresso un giudizio positivo sul possibile impegno in politica di Diego Della Valle. «È un ottimo imprenditore ed è nuovo come politico. Occorre avere più persone come lui che decidono di dedicarsi al bene del proprio Paese». Il suo nome è anche uscito tra quelli che il presidente di Forza Italia vorrebbe coinvolgere ne «L'Altra Italia», creatura parallela immaginata per attirare elettori disamorati dalla politica. Ieri Berlusconi a Porta a Porta ha rivelato di avere già fissato un incontro con Della Valle. A suo dire, però, l'imprenditore «non ha intenzione di diventare un protagonista della politica». Una puntualizzazione che non escluderebbe però un'eventuale collaborazione con il suo movimento.

Commenti

cgf

Ven, 13/11/2015 - 08:55

Della Valle? un altro che bazzica Firenze come Verdini... Visto cosa ha sempre pensato di SB ed il suo pensiero politico mai nascosto, nemmeno la vicinanza a renSi, dubito fortemente che voglia soccorrere il CDX, anzi, un suo ingresso farebbe passare la voglia di votare, c'è voluto ma ci siamo liberati dei parassiti, ora non ne vogliamo più di patti del nazzareno, NB di cui Verdini è stato l'ideologo.

vinvince

Ven, 13/11/2015 - 09:12

.... a me quest'uomo non è mai piaciuto : è vecchio, antipatico e si pavoneggia ad ogni occasione ... serve un politico, uomo / donna, relativamente giovane, concreto, semplice di aspetto e che sappia esprimersi in modo breve e ben capibile ...

giovanni PERINCIOLO

Ven, 13/11/2015 - 09:26

Troppo umorale e vanitoso!! Non convince.

Ritratto di wilcoyote53

wilcoyote53

Ven, 13/11/2015 - 10:53

Mah, non era forse quello che diceva che si doveva vendere l'Alfa Romeo ai Tedeschi della Wolkswagen, perchè loro sanno fare bene le auto? E dovrebbe difendere il Made in Italy?

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 13/11/2015 - 11:16

Ma abbiamo voglia di scherzare?