Sugli stranieri Londra fa scuola Meno welfare per i nuovi arrivati

Per chi migra in Gran Bretagna sarà più dura avere benefici sociali. Berlino: "Anche noi così"

Berlino Si è impegnata a fondo perché la Gran Bretagna resti nell'Ue, concedendo all'amico David Cameron una serie di eccezioni alle consuetudini comunitarie: d'altronde Angela Merkel ha sempre definito la Brexit una catastrofe per la Germania e per tutta l'Europa. Nella speranza che al referendum del prossimo 23 giugno gli elettori britannici decidano di restare sotto l'ombrello dell'Unione europea, la cancelliera ha permesso al premier di tornare a casa dal vertice europeo di Bruxelles con in mano lo scalpo del welfare comunitario. Da domani un cittadino italiano, danese o bulgaro che si trasferisca in Inghilterra non avrà più diritto ad accedere automaticamente ai benefici dello Stato sociale ma dovrà conquistarli un po' alla volta: e ci vorranno non meno di quattro anni, allungabili fino a sette, per ottenere sussidi di disoccupazione e assegni familiari. Questi ultimi, poi, da uguali per tutti diventano su misura: nel caso cioè, che il lavoratore comunitario abbia lasciato i figli nel paese di origine, la sovvenzione sarà legata al costo della vita là dove il bambino abita. Evidenti i risparmi per il welfare di Sua Maestà britannica visto che solo in Polonia ci sarebbero almeno 100 mila bambini i cui genitori vivono e lavorano in Gran Bretagna. A Cameron, Merkel e i partner europei hanno concesso anche altri trofei simbolici: il riferimento «a un'unione sempre più stretta fra i popoli europei» contenuta nel Trattato di Roma non si applicherà mai a Londra. Benché contrarie allo spirito europeista della cancelliera, le idee del premier inglese sul welfare devono averla colpita.

Tant'è che alla fine del vertice Ue, Merkel ha dichiarato: «Per come vanno le cose, credo che potremmo importare queste regole anche in Germania». Oggi i lavoratori italiani, romeni o tedeschi residenti in Germania ricevono 192 euro al mese in assegni familiari per ogni bambino, a prescindere dal reddito. Domani, una coppia di lavoratori greci i cui figli siano rimasti in patria dai nonni potrebbe riceverne molti di meno. La possibilità di far risparmiare qualcosa allo Stato sulla pelle degli stranieri di certo non dispiacerà agli alleati cristiano-sociali bavaresi (Csu). Già nel 2014, quando a romeni e bulgari fu concesso di circolare liberamente in Europa, la Csu chiese l'esclusione di costoro dai generosi sussidi di disoccupazione esistenti in Germania. «Noi non vogliamo dare i sussidi a chi viene a cercare il lavoro», disse la cancelliera. Oggi Merkel ha molte ragioni in più per mostrarsi meno generosa: in primis, l'emergenza-rifugiati (almeno 1,1 milioni quelli arrivati nel 2015) si sta rivelando molto costosa per le casse tedesche; sotto il piano politico, poi, Merkel sente sul collo il fiato degli alleati della Csu e della destra di Alternative für Deutschland, due formazioni nettamente contrarie alla politica d'accoglienza della Merkel. A marzo si vota in tre Länder e il partito di Merkel sembra destinato a subire un travaso di voti. Non ultimo c'è l'effetto domino: così come la chiusura dei confini da parte di un paese provoca una reazione analoga negli Stati confinanti, il taglio del welfare in un Paese solo rischia di far apparire gli altri troppo allettanti. E come ha sottolineato la stessa cancelliera, «rispetto agli altri Paesi europei, in Germania gli assegni familiari sono piuttosto alti».

Annunci
Commenti
Ritratto di nando49

nando49

Dom, 21/02/2016 - 09:05

Invece qui da noi vige il "tutto gratis" per gli stranieri,mentre gli italiani pagano il loro conto,il propro conto ed hanno meno servizi,ovvero "se vuoi questa prestazione la paghi". Poi diciamo anche che le concessioni alla GB hanno del vergognoso e fanno capire che questa UE è finita. Facciamo il referendum per uscire dalla UE.

linoalo1

Dom, 21/02/2016 - 09:12

Mi sembra logico che ciascun Paese, si voglia difendere da questa Invasione!!!Solo l'Italia vuole essere diversa dagli altri e mostrarsi più brava di tutti!!!Perché???Forse perché è comandata da un Regime di Sinistrati che pensano solo a sé stessi e non al Popolo????Poveri noi!!!!

wrights

Dom, 21/02/2016 - 09:26

Grande conquista, specialmente per tutti quei giovani e meno giovani italiani che non trovando lavoro in patria sono emigrati in Gran Bretagna. Penso che seguiranno Germania, Svezia, Danimarca ecc..

moshe

Dom, 21/02/2016 - 10:04

... nel contempo, a casa nostra vorrebbero requisire le case sfitte per darle ai clandestini ..... governo di delinquenti e delinquente chi gli dà fiducia !

vince50_19

Dom, 21/02/2016 - 10:21

Ma quale scuola: il massone Cameron oltre questo ha pretese che travalicano quelle di Francia e Germania messe insieme. Perché non le pubblicate o le devo scriverle io? Ne parlano perfino i media di mediaset.. Se questo è il leit motiv del Regno Unito che entra in Ue (per autotutelarsi in primis), siamo proprio messi non male ma malissimo. Non c'è parità alcuna fra i paesi fondatori, altro che balle.

DIAPASON

Dom, 21/02/2016 - 10:37

E solamente una viscida e maldestra mossa pre referendum.la temperatura sale e la rana è sempre più felice.

vince50_19

Dom, 21/02/2016 - 11:21

Una delle tante .. Cameron ha ottenuto che «al momento della prossima revisione dei Trattati» sarà inserito un paragrafo in cui sarà esplicitamente scritto che Londra è esentata dal concetto di «ever closer Union» («Unione sempre più stretta», che è il principio su cui si fonda l’Europa sin dal Trattato di Roma del 1957). E che dice il ragazzotto di Rignano a Cameron.. "Bene, bravo, bis!"? Cameron, ma chi ti vuole.. Una concessione che rischia, per quanto data solo al Regno Unito, di indebolire l'obiettivo stesso dell'Unione.

smoker

Dom, 21/02/2016 - 13:37

Noi , per anni , abbiamo pagato e , forse stiamo ancora pagandi 2.000 euro al mese per i 5 figli dell'Imam jahdista di Bolzano . Infatti lui contattava i suoi amici incitandoli a venire in Alto adige magnificandone la generosità.Come dice giustamente Cameron , oltre a risparmiare , è necessario rendere poco appetibile il trattamento.La pacchia dovrà per forza finire , altrimenti il welfare crollerà.

Ettore41

Dom, 21/02/2016 - 13:59

Cameron ha tentato strenuamente di convincere I sudditi di Sua Maesta' Britannica di rimanere in Europa. Attualmente, a caldo eanalizzando le prime reazioni Cameron sembrerebbe aver portato dalla sua parte solo pochissimi degli indecisi. Gli stessi osservatori politici non sanno chi vincera' ma chi vincera' avra' pochissimi voti di scarto. Tuttavia se l'Europa sa che senza gli UK l'Unione si indebolisce anche in UK sanno che fuori dall'Europa saranno piu' deboli per alcuni anni. La cosa non li spaventa.

Ettore41

Dom, 21/02/2016 - 14:26

Cameron ha tentato strenuamente di convincere I sudditi di Sua Maesta' Britannica a rimanere in Europa. Attualmente, a caldo e analizzando le prime reazioni Cameron sembrerebbe aver portato dalla sua parte solo pochissimi degli indecisi. Gli stessi osservatori politici non sanno chi vincera' ma chi vincera' avra' pochissimi voti di scarto. Tuttavia se l'Europa sa che senza gli UK l'Unione si indebolisce anche in UK sanno che fuori dall'Europa saranno piu' deboli per alcuni anni. La cosa non li spaventa.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 21/02/2016 - 14:42

ooooh finalmente uno che ha capito quello che io vado scrivendo da mesi. Niente welfare agi stranieri, nemmeno se hanno la cittadinanza. I servizi devono essere gratis chi versa le tasse e non il contrario. Fatevi uno Stato a parte se volete fare gli altruisti. Io l'ho detto e lo ripeto, bisogna fare una tessera per la scelta dl sistema, se vuoi pagare le tasse e distribuire il benessere con tutti oppure pagare il monimo ed il resto pagare all'occorrenza per il proprio servizio.

Una-mattina-mi-...

Dom, 21/02/2016 - 14:44

In italia invece ci sono "foresti" che fanno arrivare genitori, nonni e bisnonni cui viene data subito e nominativamente la pensione sociale da godersi rigorosamente anche al paesello.

Iacobellig

Dom, 21/02/2016 - 15:32

...LA CIVILISSIMA LONDRA!

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 21/02/2016 - 17:03

Ancora una volta i Governanti Inglesi ci stanno INSEGNANDO qual'è la strada da percorrere. Bisogna SOSTITUIRE questi S/governanti ROSSI al piu presto per; A) Fermare le NAVI TAXI,B)non far sbarcare sul suolo Italiano quelli che riescono ad arrivarci con i propri mezzi,C) Fare un elenco dei paesi dai quali si accetteranno i profughi e quelli che no, rispedendo immediatamente indietro i RIFIUTATI,D)eliminare le leggi che danno il WELFARE a TUTTA sta gente se non paga le tasse,E) NO JUS SOLI per i figli degli emigrati che NON lavorano e NON pagano TASSE e CONTRIBUTI e per quelli che invece pagano nazionalizazione al compimento dei 18 anni. TANTO per cominciare, Vi sembra un programma fattibile, BENE quindi VOTATEmi. Se vedum.

Keplero17

Dom, 21/02/2016 - 18:56

Devono essere sicuramente razzisti, o bestie come dice Renzi, dal momento che vogliono salvaguardare le loro tradizioni e sanno perfettamente che un'invasione incontrollata sarebbe peggio di quella tedesca della 2^ guerra mondiale.