Tagliate le pensioni d'oro ai dipendenti Camera. M5s: "Come promesso"

L'ufficio di presidenza della Camera ha approvato il taglio delle pensioni d'oro, con un risparmio previsto di 20 milioni di l'euro l'anno

Dopo i deputati, ecco anche i dipendenti della Camera: l'ufficio di presidenza di Montecitorio ha approvato il taglio delle loro pensioni d'oro. A darne notizia ci ha pensato l'ufficio stampa della Camera, annunciando che la sforbiciata approvata porterà a un risparmio di circa venti di euro annui.

"È una buona notizia" ha detto il presidente della Camera Roberto Fico, sottolineando che la norma era stata inserita nella legge di Bilancio, alla quale anche gli organi di rilevanza costituzionale si sono dovuti conformare. "Siamo riusciti a fare un taglio, sulle pensioni superiori ai 100.000 euro erogate per il personale".

L'esponente del Movimento 5 Stelle, dunque, ha fornito qualche dato relativo al provvedimento: ci sarà un taglio del 15% per chi percepisce tra i 100.000 e i 130.000 euro; del 25% per chi prende da 130.000 a 200.000 euro l'anno; del 30% dai 200.000 ai 350.000 euro l'anno; del 35% dai 350.000 ai 500.000 euro/anno; del 40% per chi ha una pensione che supera i 500.000 euro annui.

La riduzione, ha detto ancora Fico in un post su Facebook, sarà applicata per cinqueanni e porterà a un risparmio di 20 milioni di euro l'anno che "sommati ai vitalizi portano il risparmio a 60 milioni di euro. Queste notizie rinsaldano il rapporto tra i cittadini e le istituzioni, ci sono ferite aperte che noi stiamo provando a far rimarginare e cecheremo di andare avanti su questa strada. Ringrazio l'ufficio di presidenza per questa decisione e per l'affetto e la stima che ogni giorno i cittadini mi dimostrano".

La soddisfazione dei pentastellati

"Nella scorsa legislatura, come forza di opposizione, il M5S aveva proposto il taglio delle pensioni d'oro dei funzionari di Montecitorio: una misura fondamentale per ristabilire l'equità sociale e restituire credibilità alle istituzioni. Oggi, grazie alla manovra del popolo, questa norma è legge. L'Ufficio di Presidenza della Camera dei Deputati ha applicato il taglio degli assegni dei dipendenti sopra i 100.000 euro che, nei prossimi 5 anni, farà risparmiare 20 milioni annui. È un'altra battaglia a 5 stelle che si realizza, un impegno preso con i cittadini che viene mantenutoSommati al taglio dei vitalizi degli ex deputati, i risparmi della Camera ammontano a 60 milioni l'anno". Lo scrive su Facebook il ministro per i Rapporti con il Parlamento e la Democrazia diretta, Riccardo Fraccaro, che chiosa così: "Auspico che anche il Senato voglia applicare al più presto la nostra norma per tagliare le pensioni d'oro e consentire, con i risparmi, di realizzare interventi di adeguamento socio-previdenziale a favore dei cittadini. Con il taglio di tutte le pensioni d'oro previsto dalla manovra realizziamo un altro risultato concreto, che testimonia nei fatti il cambiamento che abbiamo portato nelle istituzioni".

E a Fraccaro ha fatto eco la collega e compagna di partito Anna Macina: "L'Ufficio di Presidenza della Camera ha appena approvato il provvedimento con cui tagliamo le pensioni d'oro degli ex dipendenti di Montecitorio. Una misura che significa 100 milioni di euro di risparmio per cinque anni e che, unita al taglio dei vitalizi, permette di restituire nel lustro 300 milioni di euro alle casse dello Stato. È un altro atto concreto con cui facciamo fede alle nostre promesse. Aumentiamo la credibilità del Parlamento, rafforziamo la fiducia dei cittadini nelle Istituzioni e riavviciniamo gli italiani alla politica", le parole della capogruppo M5S in commissione Affari costituzionali alla Camera.

La polemica di Fraccaro (Pd)

"Fico fa un video per vantarsi dei tagli alle pensioni degli ex dipendenti della Camera, ma non dice una parola sui compensi milionari dei paperoni della Rai, su Fazio, sui conflitti di interessi e lo strapotere degli agenti tv, sulle schede secretate della votazione su Foa". Lo scrive su Twitter Michele Anzaldi, deputato del Pd e segretario della commissione di Vigilanza Rai.

Commenti

DRAGONI

Mer, 10/04/2019 - 21:54

5 ANNI E POI?I NORMALI CITTADINI ITALIANI A CUI SONO STATI FATTI TAGLI...NON SONO A SCADENZA.AD ESEMPIO IL RECUPERO DELL'INFLAZIONE.

venco

Mer, 10/04/2019 - 21:56

Tagliate un pochino solo quelle superiori ai 100mila euro, mega stipendi e mega pensioni pagati con le nostre tasse e lo Stato in deficit.

vince50

Mer, 10/04/2019 - 22:01

Ci sarebbero altre soluzioni molto più economiche,direi che con 1000 euro ci sarebbe un risparmio del 100%

cir

Mer, 10/04/2019 - 23:07

intanto Di Maio l' ha fatto . nessuno mai prima di lui avrebbe osato tanto.

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Gio, 11/04/2019 - 00:28

bene, ottima cosa. con FI non sarebbe stato possibile

Duka

Gio, 11/04/2019 - 07:29

Ennesima BALLA ELETTORALE in realtà zero su zero.

sparviero51

Gio, 11/04/2019 - 08:19

POPULISMO DEMAGOGICO DA STRAPAZZO . FICO NON SA NEANCHE COSA HA VOTATO .LE CIFRE NON SONO QUELLE DA LUI ESPOSTE NELLA DICHIARAZIONE !!!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 11/04/2019 - 08:50

Alla Camera c'è ancora gente che percepisce pensioni del genere?!E gli stipendi?....Che ruberia legalizzata!

mcm3

Gio, 11/04/2019 - 09:53

Sicuramente ForzaItalia e' contraria a queste decisioni, mai toccare i benefit dei pochi privilegiati, questa e' la loro cultura, la loro filosofia