Tajani eletto. Un azzurro guiderà il Parlamento Ue

Battuto con 351 voti contro 282 il democratico Pittella Decisivo l'accordo con i liberali dell'Alde e i conservatori

Antonio Tajani di Forza Italia è il nuovo presidente del Parlamento europeo, il primo italiano eletto alla guida dell'istituzione comunitaria da quando nel 1979 è stata introdotta l'elezione diretta dei rappresentanti. Ha sconfitto un altro connazionale, Gianni Pittella del Pd, nel ballotaggio finale per 351 voti a 282. La prima dedica da presidente è stata alle vittime del terremoto e del terrorismo. «Dobbiamo dedicare il nostro lavoro a tutti coloro che sono in difficoltà: questo è il messaggio migliore che possiamo dare», ha detto. «Siamo orgogliosi di rappresentare in Italia quest'area politica e siamo ben lieti che l'Europa ne abbia riconosciuto il valore», ha dichiarato il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi.

La sua elezione è stato un piccolo capolavoro di tattica e di strategia in quanto l'esponente del Ppe, dopo aver vinto le primarie interne al gruppo, ha lavorato attivamente con i suoi colleghi (tra i quali i forzisti Lara Comi, Elisabetta Gardini e Salvatore Cicu oltre al segretario Udc Lorenzo Cesa) per allargare l'alleanza ai liberali dell'Alde e al gruppo dei Conservatori e Riformisti di impronta cameroniana. Il primo segnale si è avuto ieri mattina quando Guy Verhofstadt (che solo una settimana fa aveva cercato di tirare i grillini dalla propria parte) ha ritirato la propria candidatura alla presidenza stringendo un accordo di cooperazione sulle priorità da affrontare che garantisce, tra l'altro, due vicepresidenze all'Alde e la guida dei negoziati per la Brexit. «Credo nell'Europa, ma abbiamo bisogno di cambiare, abbiamo bisogno di un Parlamento forte, di un buon presidente, un buon portavoce che lavori per tutti, un presidente che non sia un primo ministro, ma che abbia esperienza per difendere la libertà del parlamento di fronte a Commissione e Consiglio», ha detto Tajani presentando la propria candidatura e parlando in italiano, inglese, francese e spagnolo (lingua con la quale ha ricordato la difesa dei posti di lavoro di una fabbrica a Gijón che gli ha intitolato una strada). Crescita, occupazione, sicurezza e immigrati le quattro priorità europee messe sul tavolo.

Potendo sin dalla prima votazione contare sulla settantina di voti liberali da sommare ai 217 del Ppe si aspettava la terza votazione per sancire l'accordo con i cameroniani. Nel pomeriggio un po' di suspense perché i Conservatori hanno denunciato l'accordo popolari-liberali, ma successivamente alla terza votazione nella quale la fiamminga Stevens era scesa dalle 77 preferenze della mattina a 58, si è finalmente cementata l'intesa: i Conservatori avranno una vicepresidenza e i negoziati sulla Brexit saranno soft.

Cosa cambia con Tajani in Europa? «Il Pse torna alla sua vocazione naturale: la minoranza», dicevano ieri alcuni deputati del Pd commentando la probabile sconfitta di Pittella che ha rotto la Grosse Koalition con il Ppe che prevedeva l'alternanza (l'uscente Martin Schultz è un esponente della Spd tedesca). Dunque il centrodestra nelle sue varie declinazioni torna a essere leader in Europa. Con i socialisti resta fuori la destra euroscettica nelle sue varie articolazioni che si chiamano Farage, Salvini e Le Pen.

È presto per dire che è finito lo strapotere tedesco, ma si può già dire che sicuramente con Antonio Tajani i parlamentari europei hanno scelto un europeista convinto, sempre pronto alla trattativa. Il principio-guida è semplice e diretto «non siamo sempre d'accordo, ma tutti ci rendiamo conto che dobbiamo trovare soluzioni». C'è molta differenza tra questa impostazione e quella degli epigoni merkeliani. E questo rassicura.

Commenti

sale.nero

Mer, 18/01/2017 - 08:56

Speriamo che non deluda. Rappresenta senz'altro la storia e non l'innovazione ma la sobrietà non gusta in un contesto ormai anarchico, dove tutti vogliono essere e nessuno si sente secondo.

Ritratto di vincenzoaliasilcontadino

vincenzoaliasil...

Mer, 18/01/2017 - 08:56

Zombie Politici ma super valutatui€pagati...e io pago! Grillo e Salvini al Parlemento UE votano col Pd un candidato Italiano, Tajani. Grillo e Lega votano contro il candidato italiano, e questo sarebbe il nuovo che avanza? Ricordate il detto terrunciello: " Aspiette ciuccio Miu che arriva 'a pagjja Nova?" Su, non facciamo gli gnorri, l'avete capito che la povertà del contadino poteva offrirgli fieno, ma solo paglia! La povertà che umiltà contadina e dramma o il dolore che provate per i terremotati con Cittadini-Pensionati contadini, pastori che sotto tempeste si freddo e neve accudisce i fruscoli? Tajani ha subito mostrato il lato umano per il soffrire chi vive nelle zone terremotate Grillo e Salvini utilizzino l'Obomamania contestare il Tycoon per aver ricevuto i voti e scelto Mnuchin Dirigente Goldman Sachs, ma Obama grazia una spia, anziché condannarlo a morte? Chissà se Volo e altri ricchi Artisti, se poveri in canna non sarebbero volati a lavorare per il Presidente Tr

giovinap

Mer, 18/01/2017 - 08:59

un 'altro italiano in cima all'europa e agli ordine dei tedeschi .

pinux3

Mer, 18/01/2017 - 09:14

Matteo Salvini: " Tajani? Macché italiano. E’ solo l’ennesimo domestico al servizio della Merkel. Pur di portare a casa la poltrona europea, Fi ha chiesto e ottenuto i voti degli amici di Monti e di Prodi, dei difensori dell’euro, delle banche e dell’immigrazione di massa che stanno massacrando l’Italia. Se il buongiorno si vede dal mattino, tanti saluti a Forza Italia. Chi difende quest’Europa e l’euro fa il male dell’Italia e non sarà alleato della Lega”. A proposito di "centrodestra unito"...

piazzapulita52

Mer, 18/01/2017 - 09:48

Un parlamento europeo studiato a tavolino per distruggere l'Europa ed i suoi popoli! Un'UE che dovrà essere distrutta!!!! Tajani? Uno che prenderà a sua volta, gli ordini a lui impartiti dall'elite e dalla Germania! CHE SCHIFO!!!!!!!!

geronimo1

Mer, 18/01/2017 - 10:09

Zombi che celebrano se stessi...!!!! La lontananza dai desideri dei popoli ne ha decretato la fine... alla faccia dei banchieri e dei finanzieri.... Il prossimo tornado spazzera' tutto...!!!!!!!

Ritratto di BIASINI

BIASINI

Mer, 18/01/2017 - 10:21

Un politico inutile ad una carica inutile. Come dire: l'uomo giusto al posto giusto.

Bisekur1960

Mer, 18/01/2017 - 10:23

Persona a mio giudizio meschina, al pari della despota Merkel , evidentemente la capacità di Berlusconi a non concedere e condividere l'ingerenza negli affari italiani lo ha portato a definirlo a non essere il suo miglior amico politico. E stato colui che non ha abbassato la testa e nel parlamento europeo ha difeso le sorti dell'Italia imponendo la propria autonomia decisionale senza essere succube di decisioni non sempre "convenienti". Evidentemente non era gradito.. e sappiamo tutti com'è terminata in Europa e in Italia. Buon lavoro Trajani.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 18/01/2017 - 10:37

Addavenì Donald, eurolesi allo stadio terminale...

nonna.mi

Mer, 18/01/2017 - 10:43

I GUFI come sempre Autori di Disgrazie Male auguranti:spero siano spazzati via dal Futuro, continuando a prendere batoste intelligenti alla loro frenesia si sapere sempre tutto...Myriam

DuralexItalia

Mer, 18/01/2017 - 11:04

Tajani è solo il frutto di un accordo tra le fila dei popolari europei (demo-cristiani) e Alde (liberali pro euro) con il beneplacet dei socialisti (minoranza che non poteva vincere). Quindi un accordo tra le fila di coloro i quali sono stati eletti tempo fa e che sono la fotografia sbiadita di quello che sta succedendo e succederà in Europa nel 2017. Berlusconi capitalizza e ripropone lo stesso schema al PD in funzione anti Grillo e 5 Stelle e Lega salviniana. Dubito assai che questa sia la diga con la quale contenere la rabbia delle società europee. Ci proveranno, questo è certo ma la domanda è: ci riusciranno?

VittorioMar

Mer, 18/01/2017 - 11:12

..AUGURIAMO AL PRESIDENTE UN BUON E ATTENTO LAVORO!!,,,e agli italiani che sia l'ULTIMO PRESIDENTE UE !!..il cerchio sta per chiudersi: A ROMA INIZIA E (speriamo) A ROMA FINISCE!!!

Pinozzo

Mer, 18/01/2017 - 11:17

vincenzoaliasil, e' capace di scrivere una frase non sgrammaticata e che abbia un senso?

alkhuwarizmi

Mer, 18/01/2017 - 11:36

Soddisfazione per l'elezione a Presidente del Parlamento Europeo di un esponente Italiano, ricordando tuttavia che le lingue in cui sono scritti i documenti ufficiali e le varie comunicazioni delle istituzioni europee sono tre, e non comprendono l'Italiano: Tedesco, Francese ed Inglese. L'articolo si chiede "Cosa cambia con Tajani in Europa?" Stanti i veri poteri pari a zero del Parlamento Europeo, l'Italia, a voler essere molto benevoli, potrà talora essere l'"underdog" di Merkel e Juncker.

vottorio

Mer, 18/01/2017 - 11:51

questa è l'Europa dei "lacchè" che ormai sono gli unici a rappresentarne il suo sfacelo.

Ritratto di jigen67

jigen67

Mer, 18/01/2017 - 11:56

Come italiano, posso anche essere felice e fiero per questa nomina... però se vogliamo essere pignoli, è il presidente dell'unico parlamento al mondo che non detiene il potere legislativo. Quindi è il presidente del nulla...

diegom13

Mer, 18/01/2017 - 12:29

Per prima cosa il fatto che sia italiano, in quel ruolo, non ha alcuna importanza. Non incide l'italianità della Mogherini, figuriamoci se inciderà quella di Tajani nelle funzioni di co-legislazione dell'europarlamento. Quello che conta semmai è l'operato politico di Tajani e l'idea di fondo, e ne avrei un giudizio pessimo. In secondo luogo faccio notare che la peggior cosa che potesse capitare era dare al narcisista, euro-fanatico e vendicativo Verhofstadt la gestione del negoziato per la Brexit: ed è esattamente quello che Tajani gli ha subito offerto, pur di essere eletto e poter concludere in gloria la sua triste carriera.

Gianca59

Mer, 18/01/2017 - 12:35

Caspita chossà quanti cambiamenti in meglio ci saranno.....farà cambiare programma a Salvini: dentro l' UE forever !

agosvac

Mer, 18/01/2017 - 12:35

Chissà se alla signora merkel saranno rimaste unghie da mangiarsi per la rabbia: due volte sconfitta!! La prima perché non c'è un tedesco alla guida del Parlamento europeo e la seconda perché schultz sarà suo avversario nella corsa elettorale tedesca. Dimenticavo la terza: nientemeno che uno di FI, del partito dell'odiato Berlusconi.

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 18/01/2017 - 12:41

Tanto non conta nulla,, non decide nulla. A comandare sono i soliti, non italiani.

gianni.g699

Mer, 18/01/2017 - 12:50

ci serve a qualcosa ??? ...

Iacobellig

Mer, 18/01/2017 - 13:27

MEGLIO DI UNO DI SINISTRA.

Libero1

Mer, 18/01/2017 - 13:49

Mi auguro di sbagliarmi, ma prevedo che la merkel e ammichetti di merende gli faranno fare la fine che fecero fare a Berlusconi.

Ritratto di Sniper

Sniper

Mer, 18/01/2017 - 13:51

Tajani e` vero un monumento alla mediocrita`. Fece carriera in FI da giovane perche' era belloccio. Ma poi Berlusconi dovette spedirlo a Bruxelles per disperazione, perche' in Italia non combinava nulla. Era persino meno capace di quello senza quid. L'hanno eletto con giochetti di maggioranza, non certo per capacita`. Fa il paio con la Mogherini. Stesso vuoto intellettuale e politico. Che tristezza...

patriziabellini

Mer, 18/01/2017 - 14:03

Tajani mi piace molto, ma lo avrei voluto premier dell'Italia fuori dall' Europa

24agosto

Mer, 18/01/2017 - 14:09

L'affidabilità di Salvini si misura con la sua dichiarazione (oltre con ciò che ha fatto a Roma).

Ritratto di uccellino44

uccellino44

Mer, 18/01/2017 - 14:59

Un italiano in cima all'Europa?! Chissà perché! Perché se l'Italia decidesse di uscire dall'Europa, la colpa sarebbe da addebitare a noi stessi? Perché Tajani ci convinca a non uscire dall'Europa ed evitarne la catastrofe, con conseguente richiamo in Patria (tutte) di nulla facenti con stipendi clamorosi che ogni Stato sarà costretto a riconfermare (per nulla fare) e lasciare in loco immobili da miliardi pagati da tutti i cittadini?! Egregi Italiani e politici antieuropei, attenti a non farvi fregare dalla Merkel e dai suoi accoliti...come se non ne avessimo abbastanza di nostre disgrazie in Italia!!