Tangenti, indagato Bonometti

Il presidente di Confidustria Lombardia è finito sotto inchiesta per un finanziamento illecito da 30mila euro a un politico

Marco Bonometti, presidente di Confindustria Lombardia e presidente dell'azienda Officine Meccaniche Rezzatesi, adesso è indagato per finanziamento illecito nell'ambito dell'indagine della Dda di Milano che ha portato all'arresto di 43 persone. Bonometti solo ieri è stato sentito come persona informata dei fatti. Al presidente di Confindustria Lombardia è stato contestato un finanziamento illecito di 30mila euro ad un politico. Nella giornata di ieri l'ex presidente degli industriali bresciani, accompagnato da un avvocato è rimasto fuori dall'aula del quinto piano. Poi è stato sentito come testimone. In un primo momento Bonometti era solo uno dei diversi testi ascoltati dagli inquirenti, adesso invece entra nel registro degli indagati. L'imprenditore bresciano era stato sentito insieme ad altri industriali e prfessionisti dai pm Silvia Bonardi, Adriano Scudieri e Luigi Furno e dall’aggiunto Alessandra Dolci.

Intanto nell'ambito dell'inchiesta proprio ieri è stato sentito dagli inquirenti il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana. "Fontana ha chiarito tutto, sono fatti da niente, si parla di nulla. Penso che sia tutto molto chiaro, più chiaro di così non poteva essere poi ognuno fa le proprie valutazioni. È stato come rivedere un film dall’inizio ai titoli di coda. Si è parlato di fatti, non di diritto", ha affermato l'avvocato del governatore, Jacopo Pensa.

Commenti

Gianni11

Mer, 15/05/2019 - 11:25

Ma 'sti pm sinistroidi ad orologeria ce l'hanno proprio con 'sti 30,000 euro! Sono gli stessi 30,000 che sarebbero andati a Siri?

cir

Mer, 15/05/2019 - 11:35

toh.. la sana imprenditoria italiana....

VittorioMar

Mer, 15/05/2019 - 11:36

..e per dirla alla Manzoni :GIORNO VERRA' ..e qualcosa potrebbe cambiare !!!

vince50

Mer, 15/05/2019 - 11:36

Non importa chi e per cosa,essere indagati è ormai un vanto.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 15/05/2019 - 11:40

pesce piccolo nella rete di genova e squalo nella rete di milano!

Boxster65

Mer, 15/05/2019 - 11:56

Legalizziamo le tangenti. Le chiamiamo compensi di mediazione, le facciamo emergere fiscalmente e l'Italia diventerà di colpo un paese ricco!!

ilbelga

Mer, 15/05/2019 - 12:00

secondo me se votiamo tutti i mesi, ripuliamo l'italietta del malaffare.oh no...

brazorfitaliano

Mer, 15/05/2019 - 12:01

30.000 Euro, Bonometti, presidente di Confindustria Lombardia...20/30 mila euro al Governatore della Lombardia,....Ora con 60 mila euro, circa, si comprano, finalmente, le 2 Panda 4x4 full optional che sognavano da bambini. E Babbo Natale, sull'elefante, che vola, becca il 6 al Super Enalotto.

Triatec

Mer, 15/05/2019 - 12:04

Ora girano mazzette da 30mila euro. Sono imprenditori o straccioni? Non ci sono più imprenditori e politici di una volta.

carlottacharlie

Mer, 15/05/2019 - 12:06

Ciumbia! 30mila euro a tutti? La cifra non è enorme ed i giudici, tanto per eliminare, l'hanno adottata come guida?

cgf

Mer, 15/05/2019 - 12:35

30mila euro... c'è un tariffario?

ex d.c.

Mer, 15/05/2019 - 12:35

Se le tangenti sono queste siamo veramente caduti in basso. Nemmeno in un Paese del terzo mondo nessuno fa niente per queste cifre

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Mer, 15/05/2019 - 12:38

Semplicemente ridicolo.

mifra77

Mer, 15/05/2019 - 12:40

Inchieste preelettorali,destinate a finire nel nulla.

Ritratto di Gius1

Gius1

Mer, 15/05/2019 - 12:41

Certo che e' in po strano . Tutti esce a poco tempo dalle elezioni. Prima no.

Ritratto di mailaico

mailaico

Mer, 15/05/2019 - 12:57

sta storia dei 30mila mi pare di averla già sentita. Una volta erano trenta denari ora c'hanno messo i mila ma la sostanza non cambia.... GALERA!

steacanessa

Mer, 15/05/2019 - 13:07

Solita iniziativa elettorale dei magistrati sinistri. Che tristezza la mia Patria.

polonio210

Mer, 15/05/2019 - 13:21

Se mai qualcuno mi dovesse offrire una tangente e se questa ammontasse a 30000 Euro gli risponderei che per 30000 euro non respiro neanche.Ma chi è lo straccione che accetta una simile miseria?Per cosa serviva una tangente così micragnosa?Forse per l'appalto per dipingere la staccionata di una stalla di 20 metri quadri?Una volta le tangenti,quando la politica era seria,ammontavano a decine se non centinaia di milioni di lire,ed alcune volte arrivavano a miliardi di lire.Oggi con una tangente da 30000 euro non ci compri neanche una macchina o non ci fai una seria vacanza,di un paio di settimane,ad Abu Dabi o alle Maldive.Straccioni......

giovanni951

Mer, 15/05/2019 - 13:50

elezioni sempre piú vicine......peró é nei guai pure sala...l

giovanni951

Mer, 15/05/2019 - 13:53

comunque, ho sentito in una trasmissione tv qualche giorno fa, che degli ultimi 10 politici incriminati, ( dx e sx) ben 9 sono stati assolti. Vien da chiedersi in base a cosa cominciano gli avvisi di garanzia e quindi l’iter che ti puó rovinare la vita. Tanto chi sbaglia non paga mai.

robylandia

Mer, 15/05/2019 - 17:02

visto che siamo nel paese del Diritto ma anche del Rovescio io non posso che inventarmi fatture per prestazioni se come azienda intendo finanziare la campagna elettorale di un amico. in una ltro mondo potrei semplicemente metterlo a bilancio con tano di dichiarazione e per il quale pagherei il debito di imposta. non è finanziamento ai partiti e un aiuto che decido di date per i costi che dovrà sostenere con l'aggiunta di mettere in evidenza il nome della mia azienda nelle varie publicazioni che lo stesso vorrà fare... dicasi costo di pubblicita per promuovere la mia aziendale... invece qui bisogna inventarsi l'inventabile.