Tassa sulle Bic ed ecobufale. Soldi anche ai partigiani

Nei micro emendamenti alla manovra tanta ideologia fisco pro ambiente e il sogno di Venezia impermeabile

Si fa presto a dire assalto alla diligenza. Quando non è lobbying vero e proprio (cioè esercitare pressione per un gruppo di interesse), la sessione di bilancio rischia semmai di trasformarsi in un campo dove ogni partito o singolo parlamentare cerca di piantare bandierine di testimonianza. Difficile compulsare tutti i 4.500 emendamenti presentati alla Commissione Bilancio del Senato. In media ogni senatore ne avrebbe presentati 173, visto che in tutto i componenti sono 26. Ma è possibile dire che, come tradizione, qualche richiesta di modifica stravagante è spuntata anche in questo primo pezzo di iter parlamentare del Bilancio 2020.

Tra gli ordini del giorno delle commissioni di competenza, quindi in un passaggio precedente alla presentazione degli emendamenti, ce n'è uno che impegna il governo «a incrementare di 500.000 euro l'anno, per il triennio 2020-2022, l'importo del contributo a beneficio delle associazioni combattentistiche e partigiane». Un aumento del 30% degli stanziamenti concessi dallo ministero della Difesa ad associazioni come quella nazionale degli alpini. Ma anche e soprattutto all'Anpi, l'associazione nata dai partigiani delle formazioni comuniste, che oggi è soprattutto un'organizzazione politica e di testimonianza. Comunque, la prima beneficiaria dei fondi.

Nell'ordine del giorno si spiega che il supplemento di finanziamento deve essere concesso in vista del «settantacinquesimo anniversario della Resistenza e della Guerra di Liberazione». Ma anche perché «è un dato acclarato la recrudescenza, in Italia ed in Europa, di orientamenti e gruppi dichiaratamente razzisti, fascisti e xenofobi». Governo e Parlamento sono chiamati «a un supplemento di responsabilità per difendere valori e libertà della nostra Costituzione». Ordine del giorno accolto dall'esecutivo. Questo non significa che i fondi per le associazioni verranno effettivamente aumentate, ma un impegno politico del governo c'è ed è ufficiale.

In attesa che anche la Camera si esprima (l'esame della legge è stato esteso alla settimana tra Natale e Capodanno), al Senato spiccano per stravaganza alcuni emendamenti. Alcuni dettati dalle migliori intenzioni. Ce n'è ad esempio uno di Italia Viva che punta alla «impermeabilizzazione» di Piazza San Marco a Venezia. Costo 50 milioni. Pochissimo se si considera il consto monstre del Mose. Il come realizzare il sogno resta un mistero. Poi ci sono le proposte ambientaliste. I Cinquestelle si sono convinti a mitigare la plastic tax. Ma tra i prodotti da tassare, insieme agli imballaggi, è spuntata la cancelleria monouso, che dovrebbe essere soggetta a una plastic tax al 5 per cento. Penne di plastica e nastro adesivo più cari quindi.

Dagli emendamenti emerge anche l'antipatia M5s per i pannolini. Un emendamento introduce infatti uno sgravio a favore di quelli per l'infanzia (Iva ridotta), ma solo a patto che siano lavabili. Incentivo che dovrebbe costare 50 milioni all'anno. Sgravi anche per gli assorbenti. Ma la proposta M5s è ben diversa rispetto a quella bipartisan, promossa dalla neo dem Laura Boldrini nel decreto fiscale, bocciata, che chiedeva di ridurre l'Iva per tutti i presidi sanitari. I pentastellati vogliono limitare il beneficio fiscale (Iva dal 22% al 5%) solo per quelli completamente biodegradabili.

Una volta terminato il passaggio al Senato toccherà ai deputati. E anche a Montecitorio non mancheranno proposte di bandiera, se non tentativi di assaltare la diligenza.

Commenti
Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 20/11/2019 - 18:32

Sono nato quando la guerra era appena iniziata. I Partigiani sono stati attivi dal 1943-44. A capo dell'organizzazione c'é la figlia di un partigiano. La vita si é allungata, ma le regole valgono anche per i Partigiani! O forse ci sono dei centenari immortali?

ex d.c.

Mer, 20/11/2019 - 23:27

Ma i partigiani esistono ancora?

Ritratto di mailaico

mailaico

Mer, 20/11/2019 - 23:32

resistenza contro i comunisti. Siempre!

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mer, 20/11/2019 - 23:37

Risulta chiaro che stanno lucrando sui fondi pubblici mantenendo in vita un'organizzazione fatta da partigiani in gran parte defunti.

19gig50

Mer, 20/11/2019 - 23:39

Partigiani... anche il nome è brutto.

acquario13

Mer, 20/11/2019 - 23:48

Soldi spesi inutilmente dietro a persone inutili e nemiche della patria, altro che partigiani! Solo e soltanto ideologia e chi se ne frega degli italiani che danno da mangiare alla mucca Italia, che viene regolarmente munta da tanti profittatori, TUTTI solo e unicamente della stessa parte SINISTRA! Politici bastardi!

Una-mattina-mi-...

Gio, 21/11/2019 - 00:08

IL SOLO DATO ACCLARATO E MANIFESTO A CHIUNQUE, E' L'INFILTRARSI STRISCIANTE DELLA VIGENTE DITTATURA COMUNISTA, CHE INVENTA PRETESTI E FINANZIA VETUSTE IDEOLOGIE PUR DI PERSEGUIRE I SUOI CENTENARI DELIRI.

manfredog

Gio, 21/11/2019 - 00:27

...ma resistenza da che!? mg.

justic2015

Gio, 21/11/2019 - 00:33

Ne io appena settantenne chiedo risarcimento danno che i partigiani hanno causato ai miei genitori fare i conti quanto mi spettano e mandatemi il dovuto vergognatevi cialtroni parassiti.

pilandi

Gio, 21/11/2019 - 00:46

@02121940 quindi a capo della Fondazione Mozart c'é Wolfgang Amadeus?

Klotz1960

Gio, 21/11/2019 - 01:09

L'Italia fascista e' stata sconfitta dagli Anglo Americani, non dalla Resistenza, che militarmente ha fatto ben poca differenza. Le conseguenze sono state pesanti, ma mai comparabili a quelle di una vittoria sovietica. Tutti i partigiani, come i combattenti fascisti, sono ormai morti. Siamo nel 2019, non nel 1945, e la dialettica fascismo - antifascismo non serve proprio piu' a nulla. Stanno saltando le sovranita' nazionali, e con esse l'effettiva democrazia. Non c'e' alcun rischio reale di un ritorno del fascismo, mentre e' molto forte il rischio di essere governati e colonizzati definitivamente da lobbies e burocrati eletti da nessuno.

Alfa2020

Gio, 21/11/2019 - 01:29

ma quanto partigiani campano ancora e poi perche devono prendere soldi dei crimini ne anno fatto parecchi pure loro che i comunisti che si sentone meglio dei fascisti e nazisti fanno parte pure loro della razza di criminali solo che fascisti e nazisti non e esistono piu loro si e vedi che schifo ce nei paesi comunisti ce

Cosean

Gio, 21/11/2019 - 01:54

My God! L'ideologia della resistenza contro il fascismo e il nazismo! Una vita per cancellarla... e loro vogliono ritirala fuori. Non basta più asserire che la Costituzione è carta straccia ed è stata scritta dai Comunisti. A quando il Golpe?

Cosean

Gio, 21/11/2019 - 02:08

Partigiani nati da formazioni non comuniste? I partigiani vengono chiamati così perche sono della parte contro il Fascismo. Probabilmente vi sono più partigiani di fede Comunista perche i Fascismi sono nati proprio in risposta al Comunismo. I Fascisti sono gli anticomunisti per eccellenza! Molti sono anche quelli che hanno capito che il problema reale in Italia, Europa e resto del Mondo sono stati i Fascismi, anche se non erano Comunisti.

Ritratto di Soloistic69

Soloistic69

Gio, 21/11/2019 - 02:17

Basta con questi partigiani, hanno fatto solo danni e malefatte.

H2SO4/5

Gio, 21/11/2019 - 02:52

Concordo in pieno con lei signor 02121940 è uno schifo chissà quante ne dovremo ancora vedere, purtroppo.

batteintesta

Gio, 21/11/2019 - 04:04

perché i pannoloni per l'infanzia dovrebbero essere lavabili e quelli per le donne no? E... I pannoloni per anziani e incontinenti? Sempre e solo incongruenze da parte di 'sti fenomeni!

Ritratto di cokieIII

cokieIII

Gio, 21/11/2019 - 06:34

@02121940: no e' che le sovvenzioni fanno tanto comodo...

Ritratto di cokieIII

cokieIII

Gio, 21/11/2019 - 06:36

Che schifo, e per questa manovra, imposta, per l'ennesima volta, dall'ue avete scalzato Salvini? Se voi italiani non siete capaci di proteste di massa in strada, almeno un bello sciopero generale per costringere il 'presidente della repubblica' (hahahaha) a nuove elezioni

Ritratto di theRedPill

theRedPill

Gio, 21/11/2019 - 06:46

Storicamente ogni tentativo di manipolazione della moneta e del libero mercato, svilendo la prima e imbrigliando/tassando il secondo, ha sempre portato a un fallimento economico e quindi fame; per fare ripartire il paese serve un drastico taglio delle tasse e una moneta forte; l'ecologia si impone favorendo i prodotti meno inquinanti e non massacrando il lavoro.

Duka

Gio, 21/11/2019 - 07:34

Niente di nuovo è il metodo TOGLIATTI di 80 anni fa. Lui si invento la CAMBIALE per la gloria del partito comunista italiano.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 21/11/2019 - 07:59

soldi ai partigiani è come finanziare il partito comunista. 500.000 euro ai comunisti quando con quei soldi si potrebbe sfamare migliaia di bambini in Africa. E' una vergogna assoluta.

larsen61

Gio, 21/11/2019 - 08:00

Ormai i Partigiani sono quasi tutti morti e quindi anche se i loro figli vogliono giustamente mantenere viva la associazione dei Partigiani d'Italia non vedo perché' debbano mantenerla con i soldi dello Stato ergo con i soldi degli Italiani . Piuttosto che tali fondi , assieme a quelli del fallimentare reddito di cittadinanza, vadano ad incrementare i salari dei nostri pompieri nonché' la loro assicurazione infortuni visto che in caso di emergenza sono loro che rischiano la pelle per venirci a salvare.

mv1297

Gio, 21/11/2019 - 08:02

Bisognerebbe fare come in Svizzera, dove il popolo (quello che lavora), decide le tasse da pagare o no in base al loro utilizzo. In Italia l’ANPI sparirebbe subito.

Gilgamesh1000

Gio, 21/11/2019 - 08:24

Mentre agli artigiani no ?

MEFEL68

Gio, 21/11/2019 - 11:42

E' un'ingiustizia! Perchè ai Partigiani si e ai Garibaldini no? Non voglio includere anche i Carbonari e i Ghibellini perchè so che mancano i fondi.