Tempi sbagliati e dietrofront Così il Capitano si è incartato

Il leader ha fatto una serie di errori: dal no al voto dopo le Europee alla certezza che il premier si sarebbe dimesso

In politica passare da leader infallibili a incapaci che non ne azzeccano una è un attimo, chiedere informazioni a Matteo Renzi. Dopo anni sulla cresta dell'onda con i consensi passati dal 4% al 34%, anche per Matteo Salvini sembra arrivato il momento critico. I suoi consiglieri iniziano a prendere le distanze dalle ultime mosse del segretario, segno che il mito del capo invincibile si è sciolto al sole agostano. Le probabilità che esca con le osse rotte dalla crisi da lui stesso scatenata sono aumentate. È ormai chiaro che Salvini, dopo aver infilato una successo dietro l'altro, dall'8 agosto scorso - giorno in cui ha aperto la crisi di governo - le ha invece sbagliate tutte o quasi.

Primo errore, ha sottovalutato l'attaccamento al potere di Giuseppe Conte, dando per scontato che il professore - catapultato da una cattedra universitaria a Palazzo Chigi quasi per caso - avrebbe accettato senza colpo ferire la sua richiesta di dimettersi da Palazzo Chigi, agevolando così la corsa verso le elezioni. Sbagliato. Dopo un anno e mezzo a capo del governo, invitato ai summit mondiali alla pari di Trump e Putin, Conte non è più l'oscuro notaio del patto tra Salvini e Di Maio, ma si crede veramente il presidente del Consiglio italiano. In più è un avvocato, quindi di cavilli e regolamenti ci campa, ed è proprio nella gabbia di paletti costituzionali e parlamentari che ha intrappolato Salvini.

Secondo errore, trattare i Cinque Stelle come un partito che vale la metà della Lega. Fatto vero forse fuori dal Parlamento, ma non nei numeri di Camera e Senato fermi al marzo 2018, quando il M5s era il primo partito italiano. Infatti il gruppo parlamentare M5s è il più numeroso, e nel pallottoliere di una crisi di governo sono soltanto quelli i numeri che contano. E questo ci porta al terzo errore.

Aver sottovalutato la capacità del Pd di cambiare radicalmente posizione sui grillini pur di cogliere l'incredibile opportunità di passare nella maggioranza di governo e magari starci per tutta la legislatura. E, allo stesso modo, la capacità di Di Maio e soci di rimangiarsi anni di insulti e guerre a Renzi&Boschi pur di evitare lo scioglimento delle Camere, l'addio al lignaggio ministeriale e un'elezione per loro molto complicata. L'equazione tolgo la fiducia a Conte così si vota, si è rivelata sbagliata.

L'altro errore tattico gliel'ha rinfacciato Giancarlo Giorgetti. Non è quello di aver rotto con i grillini, ma di averlo fatto troppo tardi nel momento sbagliato. Secondo il più ascoltato consigliere di Salvini, la spina andava staccata subito dopo le Europee, quando era chiaro che i rapporti di forza tra Lega e M5s si erano completamente ribaltati. In più non ci sarebbe stato l'alibi della scadenza imminente della finanziria e si sarebbe aperta la finestra del voto in modo più semplice. Il ministro invece ha aspettato, passando le successive settimane a litigare con i grillini ma smentendo a ripetizione l'intenzione di voler rompere il contratto con i Cinque Stelle. Fino a cambiare repentinamente linea ad agosto, dopo aver «scoperto» che il M5s è No-Tav. Un fatto che sapevano anche le pietre della val di Susa.

Altro errore, non aver ritirato la delegazione di ministri leghisti. Operazione che gli avrebbe garantito due cose poter rivendicare davanti al popolo di aver rinunciato alle «poltrone»; ma soprattutto avrebbe tagliato le gambe al governo Conte costringendolo a presentarsi dimissionario al Quirinale. Ennesima superficialità riguarda anche Mattarella. Salvini pensava che il capo dello Stato si sarebbe limitato a prendere atto della sue decisione di chiudere con i grillini per andare al voto? La mossa di dire ok al taglio dei parlamentari ma poi subito al voto» (tra l'altro dopo aver detto che era solo un alibi per allungare i tempi), non ha fatto altro che irritare il Quirinale per la forzatura. L'ultimo e più tragico errore, però, sarebbe quello di fare una seconda svolta e tornare da Di Maio. A quel punto oltre a perdere la possibilità delle elezioni, la Lega rischierebbe di perdere la faccia.

Commenti

neucrate

Sab, 17/08/2019 - 08:42

Il Giornale è da un anno che tutti i giorni publica articoli chiedendo a Salvini di staccare la spina a questo governo, adesso che lo ha fatto, avete cambiato idea?

Ritratto di Quintus_Sertorius

Quintus_Sertorius

Sab, 17/08/2019 - 08:55

Finalmente qualcuno fa notare la miopia politica di Salvini. Talmente ridicolo l'"errore" commesso da suscitare dubbi sulla sua onestà. Potrebbe stare agendo in concerto con i suoi "nemici" per riaprire i confini. In fin dei conti, la politica italiana è gestita dai club dei grembiulini, non dal parlamento.

moichiodi

Sab, 17/08/2019 - 08:55

Ogni tanto una articolo sincero che elenca senza pregiudizi ciò che è accaduto in questi giorni (e che io ho evidenziato in alcuni commenti).

paolo1944

Sab, 17/08/2019 - 09:09

L'errore mortale è stato fidarsi della parola dei pidioti, gente che vive solo per il potere fine a se stesso, nelle pieghe dello stato. Ma l'orrore mortale sta nel fatto che con la resa PD i 5 stalle d'ora in poi domineranno il parlamento per i prossimi tre anni, qualsiasi cosa accada, a meno che Mattarella (ma come?) non tiri fuori due palle così e rispedisca gli italiani alle urne. I danni saranno poi irreparabili,il Paese crollerà sotto la demagogia e l'ignoranza grillina, sarà l'era di Di Battista al potere, Nerone in confronto era uno statista. Un periodo oscuro come non se ne vedevano dalla fine della guerra mondiale.

mutuo

Sab, 17/08/2019 - 09:10

Si il Capitano sembra brancolare nel buio. Da la sensazione dell'animale in trappola che si dimena nel tentativo di liberarsi e così facenddo, non fa altro che aumentare le ferite. C'è da augurarsi che tutte queste mosse sbagliate siano fatte volontariamente e che Matteo abbia invece chiara tutta la strategia da adottare, al momento tenuta ben nascosta. Una pia illusione? Se cosi' non fosse, per Salvini sarebbe l'inizio della fine della favola.

Duka

Sab, 17/08/2019 - 09:10

Salvini leggi i post di questo giornale in molti abbiamo scritto MOLLALI ADESSO, mi riferisco a 3 mesi fa. Ora sei nel più classico CUL DE SAC e ne uscirai con le ossa rotte.

jaguar

Sab, 17/08/2019 - 09:55

Vedremo più avanti se Salvini ha sbagliato i tempi. Comunque i suoi detrattori sbagliano a considerarlo finito o quasi, gli si può dire di tutto, ma non certamente del dilettante.

elpaso21

Sab, 17/08/2019 - 09:56

"La mossa di dire ok al taglio dei parlamentari ma poi subito al voto ...non ha fatto altro che irritare il Quirinale per la forzatura": il Quirinale dovrebbe comportarsi in modo Impersonale.

dante59

Sab, 17/08/2019 - 09:57

Salvini ha sbagliato e ha ragione Giorgetti. Così come aveva ragione la Meloni, molto più centrata e lungimirante di Matteo. Tantissimi elettori, tra cui il sottoscritto, chiedevano da mesi di staccare la spina. Adesso però tutti bravi a criticarlo, tra cui questa stessa testata. Per non parlare degli ipocriti PD, lo schifo dello schifo, che per mesi hanno parlato di mandare a casa il governo e andare ad elezioni.

manfredog

Sab, 17/08/2019 - 10:04

...ovvero, come annullare "democraticamente", e facilmente, la volontà popolare!! Evviva il liberaldemocomunismo e la libertà!!!! mg.

Ritratto di massacrato

massacrato

Sab, 17/08/2019 - 10:06

MAI DIRE MAI. Se gli Italiani non sono improvvisamente diventati autolesionisti, prima o poi le cose andranno a posto. Sbagliare è umano, ma i giudizi certi si danno dopo. Fin che non si cambiano artificiose regole poco consone all'efficienza con linee chiare e a misura di cervello umanamente logico, in ITALIA è impossibile non sbagliare mai. Ci ha provato prima S.B. , ora Salvini, domani potrebbe esere qualcun altro, ma alla fine... Non ho mai letto di impianti umani eterni, solo quelli naturali resistono a lungo nel tempo.

Iena_Plinsky

Sab, 17/08/2019 - 10:10

Salvini sara' bravo a fare lo sbirro ma per il resto non sembra molto furbo. I primi 3 errori citati erano cosi' lampanti che sembra da non credere che ci si sia infilato subito. Renzi si sapeva che era la persona piu' opportunistica di questo mondo (vedi Primarie e Ius Soli) e Salvini lo ha rimesso in piedi e quasi al governo.

Jon

Sab, 17/08/2019 - 10:12

E se fosse una strategia..?? Magari un rimpasto sarebbe meglio che andare avanti con Berlusconi e l'Europa..!

Giorgio Rubiu

Sab, 17/08/2019 - 10:18

@ neucrate 08:42-No,Il Giornale non ha cambiato idea ma punta l'indice (come fa Giorgetti) sull'aver fatto saltare il banco nei tempi sbagliati.Subito dopo le Europee,visto il dimezzamento del M5* ed il successo della Lega era il momento per farlo.Averlo fatto adesso,senza la certezza che Mattarella concederà nuove elezioni,è stato un grande errore.In Parlamento il M5* vale il 34% mentre la Lega ha 17% come risultato delle lezioni di Marzo 2018.Scelta giusta,tempi sbagliati.M5* e PD insieme (se avviene e dura) arriverà fino alle prossime elezioni naturali di Marzo 2023;tempo che servirà a ridurre gli entusiasmi per la Lega e Salvini!

giancristi

Sab, 17/08/2019 - 10:20

Salvini si è incartato da solo. L'attaccamento al potere è la caratteristica principale di un politico. Grillini e piddini sono più che mai attaccati alla poltrona. Come ha potuto Salvini non tenerne conto? Una ingenuità pazzesca!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 17/08/2019 - 10:25

Eh quando una persona perbene riesce ad ottenere i lconsenso della maggioranza degli italiani, viene preso di mira ed attaccato da tutti e su tutti i fronti, anche se gli stessi attaccanti sono acerrimi nemici. Così nessun governo andrà mai avanti. Difatti la media italiana, nella repupplica della costituzione più bella del mondo, ha governi che durano in media non più di un anno. Poco per essere credibili

Aquilee1077

Sab, 17/08/2019 - 10:31

Secondo me il ministro Salvini non ha sbagliato proprio niente. Con le sue ultime mosse che sembrano scomposte ha costretto tutti a scoprire le loro carte. Adesso si riposerà qualche giorno e poi tirerà la fila su tutto ciò che ha visto e sentito da amici e nemici.

Ritratto di teseiTeseo

teseiTeseo

Sab, 17/08/2019 - 10:36

Molte persone dubitano che si sia trattato di una sua libera scelta. Tempi e modi indicano un'urgenza che non trova riscontro nella situazione in cui si è svolta. Per me ha subito un ricatto da parte di qualcuno.

Ritratto di CIOMPI

CIOMPI

Sab, 17/08/2019 - 10:46

Prima di andare alle urne Mattarella deve verificare se esiste un'altra possibile maggioranza ovvero PD e 5ST. Questo passaggio lo avrebbe fatto anche se Salvini avesse staccato la spina subito dopo le elezioni europee. Quindi averlo fatto ora (ma non lo ha ancora fatto completamente)non lo considero un errore. Errore invece è stato quello di spaventare gli italiani con la richiesta di "pieni poteri".

moichiodi

Sab, 17/08/2019 - 11:03

@aquilee. E che farà?!

contravento

Sab, 17/08/2019 - 11:12

CARI AMICI O DOPO LE EUROPEE O ADESSO SAREBBE STATO ED E'COMUNQUE SBAGLIATO. I 5S HANNO LA MAGGIORANZA IN PARLAMENTO.

VittorioMar

Sab, 17/08/2019 - 11:16

..la LEGA e FdI aspettano solo la data dell'ELEZIONI...i TEMPI e i MODI sono GIUSTI solo I BIZANTINISMI OTTOCENTESCHI non sono più VALIDI nel TEMPO della VELOCITA'!!..la loro base E' FISSA sul 43%....sono gli altri che li devono TEMERE !!..le CAMPAGNE Elettorali sono note...le possibili coalizioni anche....serve solo sapere la data..!!!

bernardo47

Sab, 17/08/2019 - 11:31

Salvini ha sbagliato i tempi....doveva farlo prima,come suggerito da Giorgetti! A questo punto fossi lui,il 20 voterei la fiducia...pur motivando le contrarietà ....e poi vediamo.

Sabino GALLO

Sab, 17/08/2019 - 11:32

Salvini "incartato"? Solo Lui? Lo sono tutti!! Ma ,soprattutto, i cittadini ancora "moderati e ragionevoli" ! Ma cosa hanno fatto di male "questi" cittadini ? Un pensiero "serio" rimane ancora un loro diritto! Le "strategie" di alcuni partiti non stimolano più la comicità ! Ora basta! "PARTITI"? Speriamo nella loro "partenza" definitiva ! Ora basta!

Ritratto di No_sinistri

No_sinistri

Sab, 17/08/2019 - 11:43

Ma che incartato, i disastri che farebbe un governo piddì/5stalle sarebbero tali che la lega andrebbe oltre il 40% dei consensi. Ripresa vigorosa dell'immigrazione clandestina. Ancor maggiore litigiosità degli schieramenti politici. Aumento delle tasse sul reddito e sulla proprietà per ridurre quelle sui consumi e far felici commercianti e finti poveri.

fjrt1

Sab, 17/08/2019 - 11:55

Salvini forse ha sbagliato a non staccare la spina subito dopo le europee. Grave invece é ricorrere ora i 5s, perché se continua il governo lega-5s, sarà Di Maio a dettare l'agenda dei lavori. Salvini faccia una cosa saggia: ritiri dal governo i ministri leghisti e poi lasci al Quirinale che se la sbrighi perché qualunque scelta faccia andrà a beneficio di Salvini. Se Mattarella scioglie le camere tutto bene, se nasce un governo pd-5s in pochi mesi cadrà e alle urne Salvini avrà una maggioranza bulgara.

Guido39

Sab, 17/08/2019 - 12:01

Sorprendono analisi come questa e in generale le critiche a Salvini per avere fatto questo passo. Nessuno si ricorda piú che Salvini non riusciva ad ottenere dai pentastellati le riforme che voleva e che non riusciva nemmeno a fermare Carola e compagni. Si dice che non avesse calcolato una possibile alleasza M5S-PD. Ma se era l'alleanza piú gettonata dopo le elezioni del 2018? Ma che provino a farla allora questa alleanza. Sai che risate vedere il M5S alle prese con i marpioni del PD! Delrio ha scoperto "il patto scritto"! Come se già non ci fosse un contratto scritto tra M5S e Lega. M5S e PD non sono d'accordo su niente e andrebbero incontro al disastro. Godiamocelo.

morello

Sab, 17/08/2019 - 12:01

Non sono d'accordo in particolare sull'ultimo punto . Salvini ha fatto bene a congelare la crisi e non ritirare i ministri.Ritornare a governare con il M5S è l'unica soluzione percorribile. Ufficializzare la crisi alla luce delle reazioni di PD e 5S avrebbe significato NON andare alle elezioni e consegnare il paese a Renzi ( non al PD visto che in parlamento ci sono quasi solo renziani ) e ai 5S ! nell'articolo si scrive " A quel punto oltre a perdere la possibilità delle elezioni, la Lega rischierebbe di perdere la faccia." Le elezioni sarebbero, come ho detto sopra,comunque perse quanto a perdere la faccia ....Beh non mi sembra che qualcuno l'abbia salvata ! Non certo Renzi e non certo il M5S pronti all'inciucio

handy13

Sab, 17/08/2019 - 12:22

..sbagliati i tempi.!.. adesso bastava un rimpasto di due ministri,.. buttare all'aria la tassa piatta e tutte altre cose.!!??.. mi sa che Salvini la pagherà,.. io passo alla Meloni, mi sa che ha più grinta e non avrebbe abbandonato.

antonio54

Sab, 17/08/2019 - 12:24

Salvini ha fatto un'errore da politico sprovveduto che si era montato la testa, non vedo altra spiegazione. Era convinto di essere diventato un monarca, e quindi, poter decidere a piacimento. Ma in Italia non funziona così. Con la sua mossa improvvida, rischiamo di pagarla a caro prezzo noi italiani, questo è il guaio. La cosa singolare è, che ci troveremo nuovamente al governo quegli incapaci di comunisti che alle ultime elezioni gli italiani li hanno cacciati dalla porta e con il regalo che gli è stato fatto, rientreranno dalla finestra. Se andrà a finire come si paventa, gli abbiamo fatto un regalo da guinness dei primati. E' incredibile... In politica cadere dal piedistallo e sparire, ci vuole un poco. Speriamo per Salvini che la lezione gli possa servire in futuro. Intanto i guai rimangono a noi...

caren

Sab, 17/08/2019 - 12:46

Sono d'accordo con Aquilee1077 e teseiTeseo. Al Sig. CIOMPI dico che sulla prima parte del suo commento concordo, però la frase di Salvini sui pieni poteri, andava letta come uno sprone a lavorare di più per la soluzione dei tanti problemi, rivolta agli alleati di Governo. Questa è la mia personale interpretazione della frase.

Anselmo Masala

Sab, 17/08/2019 - 13:45

Salvini ha fatto solo il suo dovere e ha mollato la presa quando la misura era colma di cosa volete accusarlo?Ha combattuto e combatte contro tutto e tutti,ora non fate in modo che debba combattere anche i suoi elettori,perche' contrariamente a quello che vuol far credere la sinistra i suoi elettori sono quelli che hanno visto giusto.SOSTENIAMOLO E NON LASCIAMOLO SOLO!!!!

oracolodidelfo

Sab, 17/08/2019 - 13:51

GiorgioRubiu 10,18 - lei si contraddice da solo: prima dice che avrebbe dovuto staccare la spina dopo le elezioni Europee. Non sono d'accordo. Allora come ora, in Parlamento, il rapporto di forze era M5S 34% - Lega 17%. Pertanto......il risultato non cambia.

Contestatore

Sab, 17/08/2019 - 14:21

Ho votato e sostenuto Salvini fino ad adesso. Con questa mossa sbagliata consegnerà il paese a M5s e PD, cioè l'esatto contrario di quello che vuole la gente. Riprenderà l'accoglienza indiscriminata e non vedrà la luce nessun'altra delle buone idee che ci erano piaciute. Al contrario, impereranno populismi ed assistenzialismo. Grazie Matteo.

Ritratto di wilegio

wilegio

Sab, 17/08/2019 - 15:50

Ma ditemi, Bracalini, Giorgetti, Centinaio e tutta la compagnia dei Soloni del giorno dopo: cosa poteva fare Salvini, posto che in maggio aveva, per motivi a noi ignoti, perso il "momento buono"? Doveva continuare in eterno con questo stillicidio? Doveva continuare a sentirsi dire ogni giorno "stacca la spina" dai suoi, dalla Meloni, da quelli di FI e da tutto il centro-destra? Ditemelo voi, che siete tanto saggi, tanto furbi, e avete tanto acume politico! Ma soprattutto, dite a Matteo Salvini COSA deve fare adesso!

Ritratto di mina2612

mina2612

Sab, 17/08/2019 - 16:01

@Sabino GALLO-11,32 - SI chiede che cosa abbiano fatto di male i cittadini...? Semplice, hanno dato una fiducia smisurata ad un individuo la cui prosopopea era mooolto superiore alla sua preparazione necessaria per poter governare e gestire un ministero. Non gli sono serviti i consigli e gli avvertimenti provenienti da più parti.. lui si è sempre fidato delle piazze perchè, ciò che diceva, era quello che volevano sentirsi dire, non importa se fossero attuabili o meno oppure lecite e costituzionali...

hallogram

Sab, 17/08/2019 - 17:11

Prima o dopo non sarebbe cambiato niente. I 5s lo sanno che se tornano alle urne sarebbero sconfitti e non avrebbero la maggioranza attuale. Pertanto avrebbero fatto quello che stanno facendo. Spero di no ma qui si va a finire la legislatura senza andare alle elezioni. Ben sapendo che le perderebbero proveranno a governare. Perso per perso. Il potere alla fine logora chi non ce l’ha.

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 17/08/2019 - 17:29

Se e sottolineo il se,quello che ci dicono OGGI i sondaggisti, corrisponde al vero. Salvini (ovvero la Lega) e al 40% circa. Cosa vuol dire, vuol dire che il 60% degli Italiani e CONTRO di LUI. Quindi bene fara a lasciar governare il PD con i 5s, in modo che riprenda l'invasione,aumentino le tasse locali,aumenti l'IVA ,aumenti la DELINQUENZA generata dagli INVASORI, aumenti il carico fiscale per MANTENERLI ecc ecc. Cosi che gli Italiani che sono contro di Lui, lo RIMPIANGANO!!! Tanto lui e giovane ed ha il tempo di aspettare per RIFARSI, quando finalmente gli Italiani STREMATI dal governo PD 5s si recheranno in massa a votare per LUI!!!! IO LA VEDO COSI!!!! AUGH.

caren

Sab, 17/08/2019 - 17:31

E' evidente, alla luce dei fatti, che tutti chiedevano a Salvini di staccare la spina per toglierlo di mezzo. Adesso che Salvini li ha accontentati, non sanno più che pesci prendere.