Tempo scaduto per Mps. Pronto il salvataggio di Stato

Il "no" ufficioso della Bce alla richiesta di una proroga per l'aumento di capitale. Il governo prepara un decreto

La Bce non concede i tempi supplementari al salvataggio del Monte dei Paschi. Questa è l'indicazione, seppur non ufficiale, arrivata ieri dall'Eurotower che ha fatto salire la tensione l'ungo l'asse Roma-Siena-Francoforte.

La mattinata è iniziata con un incontro al Tesoro fra i vertici del Monte e il ministro Pier Carlo Padoan in attesa del verdetto della Bce sulla richiesta di una proroga del maxi riassetto dell'istituto senese al 20 gennaio. Sul tavolo, il punto della situazione dopo il congelamento dell'aumento di capitale da 5 miliardi imposto dalla crisi di governo che avrebbe spaventato i potenziali investitori. Poi, alle 12.07, dall'agenzia Reuters arriva la bomba: Francoforte non è disposta a dare più tempo al Monte. Qualche minuto dopo, la stessa agenzia rettifica: «Si prega di ignorare flash su Mps andato in rete per errore». Salvo poi riconfermare la notizia appena smentita: la Bce non concede la proroga. Nessun comunicato ufficiale, per l'intera giornata il niet del consiglio di Vigilanza si baserà sempre su «fonti» non ben identificate. Nel frattempo, in Borsa il titolo va giù per poi chiudere in calo del 10,5% a 19,5 euro tra scambi pari al 7,7% del capitale. Sullo sfondo, le voci del decreto «omnibus» messo in cantiere dal governo (dimissionario) per il sistema bancario che comprende anche l'ombrello statale da aprire sul Monte se necessario. Il testo del decreto legge conterrebbe un generico riferimento a «strumenti» di intervento e sarebbe già pronto anche se non è detto che venga varato nel fine settimana e quindi dall'attuale esecutivo. Si parla di un riacquisto da parte del Tesoro dei bond subordinati da convertire in azioni. Il ministero, già azionista di Mps con il 4%, salirebbe così nel capitale diventando il primo azionista.

Questa la cronaca di ieri basata su una girandola di indiscrezioni andata avanti fino a sera. Fin quando non si è concluso il board del Monte riunito a Milano dopo pranzo: «Il cda non ha ricevuto alcuna comunicazione da parte della Bce», si legge nella nota diffusa intorno alle 21. Dove si aggiunge che «la banca prosegue tutte le attività propedeutiche al completamento della predetta operazione» e che il «Consiglio è stato aggiornato a domenica (domani, ndr) pomeriggio».

Mps potrebbe dunque giocare ancora una carta per schivare l'intervento dello Stato. Tra le ipotesi che l'ad Marco Morelli starebbe discutendo con il cda c'è quella di lanciare comunque l'aumento la prossima settimana riaprendo la conversione per i bond subordinati retail. L'aumento andrebbe inoltre sul mercato senza un consorzio di garanzia, con le banche che assistono Mps impegnate nel ruolo di collocamento delle azioni. Ciò offrirebbe agli obbligazionisti retail la possibilità di convertire i titoli in azioni a condizioni più convenienti di quelle che potrebbero essere offerte loro nel caso della ricapitalizzazione statale. Prima, si dice fra chi ha lavorato all'operazione, andrebbero però rimossi i paletti posti da Consob sulle modalità di adesione. La Commissione guidata da Giuseppe Vegas è stata molto fiscale nell'applicare le norme della Mifid sul profilo di rischio adeguato. Come riportato nel prospetto informativo, infatti, un responso negativo alla valutazione di adeguatezza del profilo del cliente avrebbe «bloccato» l'accesso all'operazione. Il risultato? Dai piccoli risparmiatori il Monte ha raccolto solo 98 milioni sui 2,06 miliardi oggetto dell'offerta. L'obiettivo ora è alzare l'asticella.

Mps si salverà? «Sicuramente», ha risposto ieri il presidente Alessandro Falciai. Capiremo presto se i soldi arriveranno dal mercato o dallo Stato, ovvero dagli italiani.

Commenti
Ritratto di Tibursi

Tibursi

Sab, 10/12/2016 - 08:45

Penso a quanre Imprese ha fatto fallire il Monte de paschi,penso a quante persone hanno chiuso la propria attivita' grazie alle richieste di rientro immediato fatte da questa Banca,penso a quante persone sono state sfrattate dalle loro abitazioni che avevano dato in garanzia. Francamente ogni sera prego perche' questa sorte colpisca anche al MPS e le altre Banche che specialmente in Italia sono solo covi di strozzini della peggiore specie.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Sab, 10/12/2016 - 09:09

E avanti dopo l'Unità risaniamo pure la MPS e paghiamo per le ruberie.Mi sembra che il consiglio di amministrazione sia composto da 19 del PCI su 21 consiglieri.Avanti popolo.........................

giusemau

Sab, 10/12/2016 - 09:40

fallisca..e non se ne parli.piu...bravi politici...distruggete tutto cio che toccate...

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 10/12/2016 - 10:46

Ora il cdx deve subito incalzare la ue per l'aiuto di stato e bloccarlo. Questa cloaca deve fallire e non devono pagarla gli italiani.

linoalo1

Sab, 10/12/2016 - 10:57

Prima le Banche!!Solo poi e poi,solo,forse,i Cittadini Italiani!!!Prima ancora,gli Immigrati!!!Domanda:ma siamo sicuri che stiamo vivendo in Italia??L'Italia di Garibaldi e Mazzini????Bohh!!!!

flip

Sab, 10/12/2016 - 11:27

il salvataggio di Stato? ASSOLUTAMENTE IMPENSABILE!. Lo Stato cioè, noi cittadini Italiani, (ESCLUSI I COMUNISTI) non dobbiamo farci rifregare e derubare continuamente. Dobbiamo opporci con tutte le nostre forze a qualsiasi ipotesi di salvataggio del MPS. I vari governi dei bufali non sono mai, ripeto mai, intervenuti per salvare aziende più o meno grandi, non hanno salvato artigiani e vuole salvare una banchetta comunista? non ha aiutato chi è in difficoltà, ha depredato i pensionati e mandato sul lastrico tanti nostri connazionali. (non comunisti) I dipendenti MPS che fine faranno? si iscrivessero al partito se non lo sono già. I correntisti, non comunisti, portassero i loro crediti in altre banche. mollate il MPS. Il MPS se rivuole parte dei suoi soldi se li facesse ridare dalle Coop e dalle varie associazioni politiche comuniste e non dal POPOLO ITALIANO.

PDIsla§

Sab, 10/12/2016 - 13:16

IL POZZO DEGLI INTERESSI OCCULTI DEI KOMUNISTI.

Iacobellig

Sab, 10/12/2016 - 13:48

SIANO I PRIVATI A SALVARE MPS DIVERSAMENTE: LASCIARLA FALLIRE!

abocca55

Sab, 10/12/2016 - 14:04

Nesun tempo scaduto, non c'è ancora nessuna dichiarazione dalla UE. Potrebbe trattarsi solo di speculazione.

tzilighelta

Sab, 10/12/2016 - 14:54

Tibursi, tu non hai capito niente, hai scritto sciocchezze e semmai è vero il contrario, MPS è fallita perché ha prestato soldi a imprenditori falliti! Lo stato la doveva nazionalizzare molto tempo fa, ora ci tocca di pagare altrimenti il crollo trascina giù tutti, belli e brutti!

giova64

Sab, 10/12/2016 - 14:59

Facciamo che se lo stato salverà MPS, chiedendo a noi di socializzare le perdite, una volta tanto socializziamo anche le azioni della banca. Se il costo sarà di 4 euro a cittadino, ci intestino 4 azioni da un euro ciascuno. Poi sarà il popolo italiano a decidere su c.d.a., piano industriale e politiche del credito. Noi siamo risparmiatori, sappiamo come organizzarci, a differenza di questa classe politica maneggiona ed incapace.

Sbara1

Sab, 10/12/2016 - 15:25

Caro flip io lavoro in Mps ho due figli piccoli e sono iscritto a fratelli d Italia e come me tanti colleghi dato che se ti sei dimenticato molti come me sono stati comprati come antonveneta noi che non abbiamo la tessera comunista che facciamo veniamo a casa tua a mangiare?

flip

Sab, 10/12/2016 - 18:02

Sbarra 1. lo so come sono tante situazioni dei bancari. ho tanti conoscenti e amici. anche nel Monte Paschi; ma il pensare, da parte del governo, di far salvare una banca da tutti noi, lei compreso, è assurdo e paradossale. Io, personalmente, non ho più voglia di farmi rovinare dalle banche qualunque esse siano. che approfittano della ignoranza dei propri clienti in materia finanziaria, per depredarlo dei loro averi ed imbrogliarlo sotto qualsiasi aspetto. Sa cosa vuol dire? "circonvenzione di incapace" e non sto a spiegarle il perché. Purtroppo i dipendenti fanno parte di queste banche e per il correntista rappresentano la banca stessa sotto ogni aspetto. Non voglio salvare il MPS che non merita la mia attenzione. I dipendenti saranno comunque salvati.