La tentazione di Di Maio: "Stacchiamo la spina?"

Il leader, sempre più solo, teme che il partito scoppi Fronda anti Carroccio: pronti all'addio 10 deputati

Quando a Roma, nel fortino del capo politico M5s e vicepremier Luigi Di Maio, ricomincia a circolare la «pazza idea» di un ritorno alle urne, nove giorni prima della chiusura della «finestra elettorale» del 20 luglio, da Milano non è ancora arrivata la notizia dell'apertura di un fascicolo di indagine sui presunti fondi russi alla Lega, di cui ha parlato l'inchiesta giornalistica del sito web americano BuzzFeed. Da quel momento in poi, il quartier generale grillino si arma di porte blindate. L'unica richiesta agli alleati della Lega è quella di una generica «trasparenza» fatta trapelare alle agenzie da fonti pentastellate. Soltanto il giorno prima, in contemporanea con le rivelazioni che giungevano dagli Usa, era partito il tam tam. E quella frase, pronunciata da Di Maio già il 27 maggio scorso durante l'assemblea con i gruppi parlamentari: «Stacchiamo la spina o no?» è risuonata nei ragionamenti ai più alti livelli. «Anche nella testa di Di Maio che ha paura che gli scoppi in mano il partito», assicurano fonti parlamentari e conoscitori dell'universo grillino. Tutto ciò mentre il premier Giuseppe Conte, in conferenza stampa a Palazzo Chigi, ribadiva la sua «fiducia nel ministro Salvini», per poi augurarsi, come da frase di rito, che «la magistratura faccia il suo corso». Gli osservatori più attenti, però, hanno notato che già da mercoledì, nella dichiarazione di Di Maio si poteva leggere un distinguo piuttosto polemico: «Il M5s pensa agli italiani, questo mi interessa».

Non è solo la polveriera del Russia Gate all'italiana che ha portato lo stato maggiore del Movimento a rinverdire l'ipotesi dello «stacchiamo la spina». C'è lo stallo sull'autonomia, con i 5s in protesta sulle «gabbie salariali» per i docenti e l'ennesimo vertice terminato con una fumata nera. Lo scenario vede un Di Maio sempre accerchiato dal dissenso interno. Ad avversare la riforma delle autonomie c'è il fronte compatto di quelli che vengono chiamati «sudisti», non solo appartenenti ai falchi vicini al Presidente della Camera Roberto Fico, ma animatori di una fronda più larga in un partito che nel Mezzogiorno ha il serbatoio di consenso più ampio. Più agguerriti e connotati ideologicamente sono i parlamentari che hanno presentato, a Montecitorio, gli emendamenti non concordati al decreto sicurezza bis voluto da Salvini. Quando si prova a chiedere a esponenti del M5s chi potrebbe abbandonare i banchi grillini dopo la defezione del deputato Davide Galantino, vicino all'ultima espulsa Veronica Giannone, la risposta è che bisogna guardare tra chi ha presentato gli emendamenti al dl sicurezza bis. Si tratta dei deputati Luigi Gallo, Doriana Sarli, Vittoria Casa, Rina De Lorenzo, Jessica Costanzo, Carmela Grippa, Elisabetta Barbuto, Dalila Nesci, Simona Suriano e Lucia Azzolina. Senza dimenticare il fronte della Tav, caldo anche a livello locale, i numeri ballerini al Senato e i malumori dei sottosegretari in odore di rimpasto.

Commenti

perseveranza

Ven, 12/07/2019 - 09:07

Ma per favore!!! E' ridicolo e privo di ogni credibilità. Se "staccano la spina " loro, due terzi dei loro deputati non entreranno mai piu' in Parlamento. Addio sogni di gloria.

timoty martin

Ven, 12/07/2019 - 09:17

Vai, vai ormai sei diventato incontrollabile e inaffidabile

Ritratto di lurabo

lurabo

Ven, 12/07/2019 - 09:23

S T A C C A T E L A almeno sparirete prima!!!!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 12/07/2019 - 09:26

Non staccherà mai la spina. Gli fa comodo così. Nel caso lo facesse è consapevole che andrebbero tutti a casa e il loro partito sarà estinto.

ortensia

Ven, 12/07/2019 - 09:27

Dai staccala che vogliamo tutti Salvini al timone. Ma poi cosa andate a fare? I senatori alla renzi?

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Ven, 12/07/2019 - 09:35

Fa a gara con il comunista padano a chi stacca prima? Fate un bel cin cin e così sia..

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 12/07/2019 - 09:46

si,sìììì, lo stadio ti aspetta!! e mal che vada avrai il rdc!!!

antipifferaio

Ven, 12/07/2019 - 09:48

Magari fosse così...la realtà invece è che sono imbullonati alla poltrone (parole del ministro dei beni culturali)...Questi se ne vanno solo dopo la prossima finanziaria, quando aumenteranno l'IVA...

Ritratto di akamai66

akamai66

Ven, 12/07/2019 - 09:51

Per me prima chiuderete e meglio sarà, finirete come L'Italia dei Valori da cui in parte arrivano i vostri giustizialisti, vi vedo meglio sll'opposizione a proclamare le vostre farneticazioni sulle scatolette di tonno e le vecchie vaporiere a carbone che risalgono la Val di Susia, mentre i laboriosi artigiani intagliano i famosi zoccoli di legno e cantano "Bella Ciao".

Lugar

Ven, 12/07/2019 - 10:23

Se stacchi la spina è peggio. Il problema del movimento è la profonda diversità di vedute che pervade tutto il M5S, il vero e unico interlocutore deve essere Di Maio e gli altri devono tacere, come derresto succede in tutti i partiti. Fico e altri con affermazioni di contrasto con le politiche di governo, spingono il M5s a una presenza insignificante nello scenario politico italiano. Comunque il danno questi signori "del no a prescindere" l'hanno già fatto, ora è difficile risalire la china.

Ritratto di Artù007

Artù007

Ven, 12/07/2019 - 10:24

magari!!!!!!

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Ven, 12/07/2019 - 10:33

In realtà non vogliono staccare la spina, non vogliono andare ad elezioni anticipate. Stanno tramando per far cadere questo governo e sostituirlo con un "governo tecnico" a trazione M5S - PD alla faccia della maggioranza degli Italiani che alle elezioni europee hanno dato un chiaro segnale allo stesso Mattarella.

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Ven, 12/07/2019 - 10:42

@Leonida55: condivido, hanno dimostrato la loro inettitudine.

COSIMODEBARI

Ven, 12/07/2019 - 11:06

Se stacca la spina al governo il M5S diventerà cenere alle elezioni che seguiranno. Ancora di più se non seguiranno elezioni bens' un governo dragoniano con l'appoggio (e chissà pure qualche seggiola ben remunerata) del M5S e del PD

nopolcorrect

Ven, 12/07/2019 - 11:17

Elezioni anticipate la prossima primavera se i grillini non appoggeranno completamente Salvini.

VittorioMar

Ven, 12/07/2019 - 11:25

...non avete la STATURA POLITICA..il CORAGGIO..e l'INTERESSE ECONOMICO per farlo...MA POTETE SEMPRE PROVARE....!!

schiacciarayban

Ven, 12/07/2019 - 11:41

Che governo di buffoni! Ma la spina da qualche parte esite? Secondo me non c'è nessuna spina, è una balla anche quella, quasto governo non ha alcuna spina che gli dia energia, è nato morto un anno fa.

kennedy99

Ven, 12/07/2019 - 13:50

si caro di maio stacca la spina e rimani folgorato. alle prossime elezioni prendi una batosta ben peggiore di quella precedente. ma mi sa caro di maio che lo dici solo sei piu furbo che bello.

Malacappa

Ven, 12/07/2019 - 13:51

Magari

fgerna

Ven, 12/07/2019 - 14:19

Se stacchi la spina ora non fai neanche il disoccupato , vai al San Paolo con l'altro tuo amico Giggino, ci sono le Universiadi qualche spicciolo con le bibite le fai anche se non è ancora cominciato il campionato

Luigi Farinelli

Ven, 12/07/2019 - 14:24

Magari staccassero la spina! Ma come mai tutta questa siurezza, ORA, quando dopo le ultime elezioni il M5S era stato annichilito dalla Lega e pareva un cane bastonato cui l'evidenza della precarietà dei consensi consigliava di non irritare troppo gli alleati per non compromettere la maggioranza ormai fittizia in Parlamento, surclassata da quella reale,

agosvac

Ven, 12/07/2019 - 14:34

Sarà ma credo che il vero arbitro di questa alquanto triste vicenda sia Mattarella che ancora spera in un Governo 5 stelle/PD senza elezioni. Il vero problema è: il Capo dello Stato avrà il coraggio di andare contro l'opinione pubblica italiana che, invece , vuole elezioni anticipate???

Ritratto di babbone

babbone

Ven, 12/07/2019 - 14:42

stacca stacca, almeno iniziate a lavorare.....se volete campare.

kobler

Ven, 12/07/2019 - 15:47

Se il M5S va via il governo cade inesorabilmente e si apre una battaglia senza esclusioni di colpi tra le varie parti per il potere. Credete ne abbiano voglia i vari partiti? La Lega da soli credete ce la farebbe? Ne dubito molto e ho ragioni per farlo...... Dunque smettete di menarla contro il M5S che sta seguendo il suo percorso da sempre detto.

giovanni951

Ven, 12/07/2019 - 15:52

stacca stacca....visto che non si decide Salvini a staccare la spina fatelo voi. Ricorda caro di maio che il treno per voi non passerá piú. Tornerete ai vecchi lavori e molti faranno domanda per il RdC.

Happy1937

Ven, 12/07/2019 - 15:58

Bravo, stacca la spina , torna allo stadio e non contare sul reddito di cittadinanza perché sarà giustamente abolito. Ci saranno cosi`almeno un paio di braccia in più per chi quest'anno ricerca inutilmente camerieri negli alberghi della Riviera Romagnola.

ARGO92

Ven, 12/07/2019 - 20:40

E STACCATE QUESTA SPINA COSI SCOMPARIRETE PER SEMPRE ACCOZZAGLIA DI DEFICIENTI