Unioni civili, la toga ai gay: "In Italia già potete adottare"

Da pochi giorni ex presidente del Tribunale dei minori di Roma, ora esce allo scoperto: "Ho visto migliaia di casi di famiglie tradizionali in cui i figli sono abusati e maltrattati". Poi sull'adozione ai gay: "Un diritto che non può essere disconosciuto"

Al netto delle richieste delle associazioni omosessuali e della sinistra, per i giudici italiani i gay possono adottare i bambini. "È un diritto che non può essere disconosciuto. Il Tribunale per i minori lo ha già deciso quindici volte". Melita Cavallo, da alcuni giorni ex presidente del Tribunale dei minori di Roma, lo dice molto chiaramente. E, inserendosi nel dibattito sempre più acceso sulle unioni civili, lascia intendere che è molto meglio affidare un bimbo a una coppia gay che a "una famiglia tradizionale che non lo rispetta".

Da una parte le "famiglie arcobaleno" che sono scese nelle piazze ieri per difendere le unioni civili del ddl Cirinnà, dall'altra la piazza che il prossimo 30 gennaio manifesterà al Circo Massimo per tutelare la famiglia tradizionale. La Cavallo, interpellata dall'Adnkronos, sintetizza in questi termini i quarant'anni da giudice: "Abbiamo visto migliaia di casi di famiglie tradizionali, quelle appunto formate da una mamma e da un papà, che non rispettano i bambini. Casi su casi di infanzia violata, maltrattata. Lo vorrei dire chiaramente a quanti continuano a gridare il loro no alla stepchild adoption". Le norme per potere agire in questa direzione, secondo la Cavallo, "già esistono e sono contemplate nell'articolo 44 della legge 184 del 1983". Per l'ex presidente del Tribunale dei minori di Roma la norma può applicare ogni qual volta "il bambino sia ben inserito nel contesto".

Le parole della Cavallo, che fino a pochi giorni fa presiedeva il Tribunale dei minori di Roma, ricalcano gli slogan delle associazioni arcobaleno e della sinistra. "Io ho una famiglia tradizionale - spiega all'Adnkronos - ma questo non significa che una coppia gay non possa non rappresentare un nucleo di bravi genitori". Il prossimo 28 gennaio inizierà in Senato la discussione sul ddl Cirinnà, resta l'incognita del voto segreto. "Un sistema - osserva il giudice Cavallo - che serve soltanto alle persone che non hanno il coraggio di manifestare la propria idea. Un sistema che non dovrebbe esistere nel nostro Parlamento. Dovrebbe prevalere il coraggio delle proprie idee, a viso aperto".

Annunci
Commenti
Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 24/01/2016 - 19:18

allora io vi combatto con le stesse armi. Quando si accusava che gli impiegati pubblici non timbravano il cartellino i sx hanno alzato un polverone per dire che la maggioranza era rispettosi del posto fisso. Ora questi giudici sarebbero passibili di denuncia, la maggioranza delle famiglie non sono violente eppoi uno scappellotto ha sempre insegnato.

billyserrano

Dom, 24/01/2016 - 19:27

Capisco perchè in Italia la giustizia non funziona come dovrebbe. Con personaggi del genere mi meraviglio che non vada anche peggio.

al40

Dom, 24/01/2016 - 19:27

Ma questi sono tutti rincoglioniti!Ma che razza di considerazioni cretine fanno.Per favore fatemi scendere.....non è possibile che un presidente del tribunale dei minori si esprima in questi termini,è come far presiedere il paradiso a Satana!!!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 24/01/2016 - 19:27

letteralmente da sputare in faccia!!

FRANZJOSEFVONOS...

Dom, 24/01/2016 - 19:32

PARLANDO ALLA SICILIANO MA FINALMENTE CHI CxxxO GOVERNA IN ITALIA?

vianprimerano

Dom, 24/01/2016 - 19:33

Mentre voi giornalisti leccaculo del cxxxo vi strastullate in notizie poco importanti, provate a dare un'occhiata a questo articolo per vedere cosa succede nel mondo, Italia inclusa: http://www.stampalibera.com/?a=31239

Giacinto49

Dom, 24/01/2016 - 19:37

Il voto segreto permette di votare "secondo coscienza" che non sempre è l'orientamento imposto dal partito. Dopo aver capito questo si potrà parlare di bambini.

al40

Dom, 24/01/2016 - 19:42

Ma questi sono tutti rincoglioniti! Non è possibile che un presidente del tribunale dei minori faccia dichiarazioni del genere....sarebbe come affidare la presidenza del Paradiso a satana.

Ritratto di gianni2

gianni2

Dom, 24/01/2016 - 19:42

Dov'è la sorpresa? Sappiamo benissimo da chi è composta la magistratura. Nessuna meraviglia se danno dei bambini in pasto ai froci e alle lesbiche. I sxxxxxxxxxi hanno la dittatura dalla loro parte.

Anonimo (non verificato)

ammazzalupi

Dom, 24/01/2016 - 19:56

Parole della signora giudice: "Io ho una famiglia tradizionale - spiega all'Adnkronos - ma questo non significa che una coppia gay non possa non rappresentare un nucleo di bravi genitori". Giudice??? Ma quale giudice!!!! Questo è un somaro matricolato!!! Ma quando mai, una coppia gay, può rappresentare un nucleo di bravi GENITORI??? Cosa possono GENERARE due gay che sono dello stesso sesso???

terzino

Dom, 24/01/2016 - 19:58

Non esiste ancora la legge ma loro lo permettono, la legge sono io. Povera Italia.

jeanlage

Dom, 24/01/2016 - 19:59

Una proposta Padoan per risparmiare: piantiamola di andare a votare: le leggi nazionali le fanno i giudici, i sindaci eletti vengono soppiantati dai prefetti renziani. Possiamo risparmiare sui costi di parlamentari, si rimborsi ai partiti, sul personale della camera e sui costi organizzativi delle elezioni.

An_simo

Dom, 24/01/2016 - 20:04

Perché non è vero che le cd famiglie tradizionali sono in molti casi inadeguate a crescere un figlio? Quanti casi di cronaca sentiamo ogni giorno. ... bigotti bananas

rosa52

Dom, 24/01/2016 - 20:30

dovrebbe prevalere il coraggio, che non hai , almeno di stare zitta !!ti dovresti vergognare a fare simili affermazioni visto il ruolo che svolgi brutta idiota!!!

magnum357

Dom, 24/01/2016 - 21:06

Le unioni civili non potranno mai essere matrimoni e la smettano con questa storia delle adozioni per le coppie gay perchè è solo un abominio !!!!!!!!!!!!

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Dom, 24/01/2016 - 21:12

La Massoneria dei Magistrati non ha più ritegno e ormai si sente padrona del Popolo; abbattiamola con le Nostre preghiere e supplichiamo Dio che ci liberi da tali Individui e da quelli compromessi con la Setta satanica; non meravigliatevi della parola è vicina l'ora che paghino tutte le loro malefatte. Shalòm e Forza Italia.

Ritratto di marione1944

marione1944

Dom, 24/01/2016 - 21:33

Vorrei sapere, rispetto alle normali famiglie (qualche milione di famiglie) quante decine di coppie di uomini o coppie di donne ha visto con figli? Due, tre o cinque? Non mi venga a raccontare balle, le famiglie normali amano i propri figli in quanto fatti, allevati e mantenuti a fatica. Poi ci sono anche le eccezioni ma sono una nullità in confronto ai milioni di famiglie che educano bene i propri figli. Non ragioni con gli zoccoli ma con la testa.

@ollel63

Dom, 24/01/2016 - 21:37

lo schifo della barbarie si fermerà presto: sta arrivando l'islam a passi velocissimi e questi giudici saranno prima impiccati e poi sostituiti.

Cheyenne

Dom, 24/01/2016 - 23:00

magistrati andate a farvi fottere

ziobeppe1951

Dom, 24/01/2016 - 23:09

Caro Romaldi, capisco la devozione x il tuo Dio, io sono ateo e non conosco preghiere.Conosco però altri sistemi più sbrigativi x liberarci da tali individui

unz

Dom, 24/01/2016 - 23:21

la giudice fa una interpretazione capziosa e scorretta. la legge si riferisce chiaramente a contesto eterosessuale. ma quando mai nel 1984 con governi DC sarebbe mai venuta alla luce una legge interpretabile come ella dice? altra dimostrazione che quando vogliono i giudici distorcono il senso delle leggi in funzione del ceedo personale ed in finzione della realtà.

m.nanni

Lun, 25/01/2016 - 00:10

l'abbiamo capito da tempo; in Italia i giudici non rispondono alla legge, ma la legge ai giudici. siamo all'eversione patente! ma il CSM e Mattarella, che fanno?

BiBi39

Lun, 25/01/2016 - 00:11

Signora Cavallo:" meglio affidare un bimbo a una coppia gay...."? Sbagliato : meglio soli che male accompagnati !

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Lun, 25/01/2016 - 03:19

Ovvero per ben 15 volte la legge é stata violata proprio da chi dovrebbe rispettarla per primo dandone l'esempio e poi facendola rispettare. Ma non si vergogna questo giudice tamarro? Bell'esempio!!! Sia chiaro che me ne frega assai se ai finocchi diano o no in adozione un bambino. Mi fa giraa i ball il fatto che questi tamarri, che si considerano ex gregis, ed al di sopra della legge, possano fare come cacchio gli pare strafregandosene di tutto e tutti. Giustizia amministrata a capocchia, un tanto al chilo, alla valachevaibene. Che pena!!!

vince50_19

Lun, 25/01/2016 - 08:01

"Un diritto che non può essere disconosciuto" è un conto, ma non si possono applicare regole secondo il proprio sentire. Il guaio è che la colpa non è tanto di certa magistratura, quanto di un parlamento che non si decide a legiferare come dovrebbe. Quanto ad atteggiamenti poco consoni in ambito familiare, questo non pregiudica i principi ed è molto "singolare" che questo magistrato non lo tenga nel dovuto novero. Già .. e se poi i "diversi" dovessero insegnare certe "pratiche sessuali" agli affidati, cosa mai potrebbe dire? Al posto suo sarei molto più prudente nel fare certe dichiarazioni.

vince50_19

Lun, 25/01/2016 - 08:05

.. e sull'ultima dichiarazione del magistrato circa il voto segreto, esiste il voto di coscienza in casi particolari. Dovrebbe rendersene conto anche se non è d'accordo.

giovanni PERINCIOLO

Lun, 25/01/2016 - 17:04

Giustizia??? no, barzelletta di cattivo gusto, a questo é ridotta la giustizia in Italia!