Le toghe contro Renzi: "È inammissibile parlare di giustizia a orologeria"

Renzi critica i magistrati che hanno arrestato i suoi genitori, l'Anm: "È inaccettabile parlare di interventi con finalità politiche"

"Riteniamo sia inammissibile parlare di 'giustizia ad orologeria': l'azione della magistratura non si arresta mai e non è mai rivolta a una contingenza politica o a favorire o danneggiare una parte politica".

La giunta dell'Associazione nazionale magistrati (Anm),bacchetta Matteo Renzi che ha duramente criticato i giudici, accusandoli di aver posto i suoi genitori ai domiciliari solo perché lui è in politica.

"Ogni giorno la magistratura emette migliaia di provvedimenti e non è accettabile parlare di interventi orientati, mediaticamente pilotati o aventi finalità politiche", spiegano dal sindacato delle toghe, "I provvedimenti hanno sempre un unico obiettivo, la tutela dei diritti dei cittadini, senza distinzioni. Non possiamo dire che sono giuste quando trovano il nostro gradimento o che sono politiche quando non ci piacciono, i magistrati non svolgono un'azione politica, ma applicano rigorosamente le leggi dello Stato. È giusto fare chiarezza su questo perché vogliamo evitare dannosi tuffi in un passato che non vogliamo più rivivere e interrompere un refrain che rende una cattivo servizio ai cittadini".

Commenti

ohibò44

Mer, 20/02/2019 - 19:10

« inammissibile » ? Se così fosse non si potrebbe scrivere la storia italiana degli ultimi 40 anni

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 21/02/2019 - 00:59

Dopo il cumulo di fesserie fatte Renzi é praticamente "fuori gioco", tacitamente estromesso dal PD. Aspettiamo di vedere quale sarà la sorte della sua famiglia. Mala tempora currunt