Tosi contro Salvini: "Voleva il controllo dittatoriale della Lega"

"Da lui solo pretesti, voleva cacciarmi e l'ha fatto", dice il sindaco di Verona. E sulla sua candidatura in Veneto: "Decido entro un paio di giorni". La replica di Salvini

"Più ci penso e più mi convinco che a Matteo Salvini andasse bene arrivare a questa commissione e ci è arrivato", con "motivi che sono più un pretesto" che altro. A sostenerlo è il sindaco di Verona, Flavio Tosi, da ieri sera dichiarato decaduto dalla Lega Nord. "Da un punto di vista personale, chiudere come sono stati chiusi 25 anni di storia di Liga Veneta-Lega Nord non è che sia umanamente e personalmente piacevole, per gli affetti, gli amici... Personalmente, è difficile essere cancellato dalla Lega", ha aggiunto. Per Tosi, dunque, "la questione delle liste in Veneto, piuttosto che il commissariamento o la mia fondazione sono più un pretesto, anche perché ieri c’è stata, da parte del sottoscritto, la proposta di provare a trovare una sintesi che non è stata nemmeno presa in considerazione, visto che ho appreso dalle agenzie le decisioni di Salvini".

Tosi ricorda anche che "è stata commissariata la Liga Veneta a due mesi dalle elezioni, cosa mai accaduata in 20 anni di storia della Lega, calpestandone l’autonomia. La Liga, in modo compatto, con una maggioranza ampia, aveva ribadito che le decisioni sulle liste si sarebbero prese qui".

Ma cosa farà Tosi d'ora in avanti? Preferisce non sbilanciarsi: "La botta è troppo fresca". Ma si dà una scadenza temporale a breve termine: "Entro un paio di giorni rifletto sul da farsi". Il riferimento, anche se non esplicito, è anche a una sua possibile candidatura alle regionali in Veneto. Candidatura che, qualora avvenisse, ovviamente sarebbe contro Zaia. Tosi non ha voluto nemmeno sbilanciarsi su un dialogo con altri partiti. Dopo aver precisato che "Passera ha detto che alle regionali non ci sarà", negando quindi le voci di un’alleanza in vista del voto in Veneto, ha aggiunto che "prima deciderà cosa fare, poi penso ad eventuali alleanze. Vedremo anche in quel caso chi sarà coerente e chi no, come in Veneto come altrove".

"Non agisco per vendetta - ha tenuto a precisare Tosi -. A parte momenti come questi, che sono duri anche personalmente, cerco sempre di essere sereno e lucido per le cose. Ho ribadito che avrei continuato quel progetto che è coerente con battaglie leghiste e volontà di far vincere il centrodestra anche a livello nazionale". Tosi non ha voluto sbilanciarsi sulle regionali di fine maggio in Veneto. "I sondaggi dicono che vincerebbe Zaia e quello che immagino io vale zero, ma anche i sondaggi lasciano il tempo che trovano. Ovvio che il favorito, come quasi ovunque, è il governatore uscente", ha detto rispondendo ai giornalisti. "Le elezioni sono da qua a due mesi, gli elettori fanno a tempo a decidere di tutto".

Intanto il governatore del Veneto Luca Zaia fa sapere che "non ci sarà nessun repulisti nel partito, è un tema che non è mai stato nelle mie corde. Non ci saranno cacciati a prescindere - ha aggiunto -, sarebbe inopportuno; chi uscirà lo farà solo perchè si chiama fuori. Ho vissuto tante sessioni in Lega e confermo che bisogna essere assolutamente inclusivi; il partito c’è, con migliaia di militanti, e li faremo vedere. Le prove muscolari non servono a niente, né adesso, né dopo le elezioni".

La replica di Salvini a Tosi

"Non rispondo a chi insulta, se c’è da ragionare di politica, di economia, pensioni, scuola, ospedali, immigrazioni, io lo faccio, ci sono. Di solito mi danno del dittatore, dello sleale e dello scorretto Alfano e Renzi, se si aggiunge qualcuno non mi tocca. Io le risposte concrete le do ai cittadini", dice Matteo Salvini ai microfoni di Radio Padania rispondendo a una domanda su Tosi. "Puntiamo a fare 300 gazebo in 300 piazze venete - annuncia - la voglia di rovinare le cose di qualcuno può trasformarsi in un’iniezione di voglia di fare". La critica "non mi tocca - ha aggiunto -, e cerco di meritarmi lo stipendio non per rispondere insulto per insulto ma per dare risposte concrete ai cittadini". Quelle che, ha ribadito il leader del Carroccio in diretta telefonica da Strasburgo, si dovrà dare con Zaia, candidato governatore del Veneto. Nel merito del caso Tosi, Salvini non è entrato, nemmeno su quello che ora accadrà nella Liga Veneta, limitandosi a ricordare che sabato sarà in Veneto a fare campagna con Zaia.

Commenti
Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mer, 11/03/2015 - 15:59

Ma sì, fai un altro partitello, esempi fallimentari non mancano.

Ritratto di Sergio Sanguineti

Sergio Sanguineti

Mer, 11/03/2015 - 16:06

Se così fa, Salvini fa più che bene! E' ora di smetterla con i voltagabbana, i giracasacca ed i fedifraghi! Mancando il vincolo di mandato (ahimè) ed essendo sempre vivo e vegeto l'istituto della votazione a scrutinio segreto, è giunto il momento che CHI NON E' IN LINEA CON UNA SCELTA POLITICA, se eletto, DEVE DIMETTERSI ED USCIRE DALL'EMICICLO, anziché dar vita alla palude dei "gruppi misti" che servono unicamente per creare casino e mantenere stipendi ed inutili poltrone!... Esca dalla politica chi dissente dal movimento ed entri al suo posto il primo tra i non eletti dello STESSO partito!... Basta con le vacche grasse!

Rossana Rossi

Mer, 11/03/2015 - 16:07

Nel pollaio ci deve essere un gallo solo......quando ce ne si vuole far star due è inevitabile che il più debole ci rimette...........è una delle leggi di natura che noi con i nostri stupidi buonismi e presunzioni democratiche vogliamo cancellare........

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 11/03/2015 - 16:07

E fu così che la Moretti si pappò il Veneto... Bravo, Tosi. Bisognava sospettare che sarebbe finita così sin dal momento in cui, da buon "progrssista", si schierò a favore del registro delle coppie gay . Sulla scia di Pisapia e Marino.

victorwiskey

Mer, 11/03/2015 - 16:11

Mi spiace, ma come al solito,avevo ragione quando esprimevo forti dubbi sul personaggio Tosi e questo accadeva anni addietro. Adesso i fatti parlano forte e chiaro ed il Ns. eroe sta consegnando il Veneto ad una delle tante sciacquette made in "è la volta buona". Ma de che?

geronimo1

Mer, 11/03/2015 - 16:13

Tonti, rozzi e ignoranti, buttate alle ortiche il momento magico facendo il gioco dei kompagni!!!!!!!!!!! Ma in che mani e' il popolo del Centro Destra????????? Dovrebbero suonarvi a legnate!!!!!

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Mer, 11/03/2015 - 16:16

Tosi non ha capito nulla e finira' nel nulla.

vince50

Mer, 11/03/2015 - 16:16

Controllo dittatoriale?forse,ma senza controllo le pecore vanno in ordine sparso.In particolar modo gli Italici,al primo alito di vento si cambia subito direzione.

victorwiskey

Mer, 11/03/2015 - 16:19

Il problema è che la Sx si è impossessata del Paese e sta facendo man bassa nelle Regioni. Il Veneto poteva salvarsi,adesso non lo so!

tormalinaner

Mer, 11/03/2015 - 16:20

Tosi non ha il carisma ne il fisico perchè lo ha fatto! Politicamente non è molto intelligente è meglio che vada da solo così sbatterà il muso. Se poi dimostrerà di essere meglio di Salvini ( non lo credo) tanto di cappello.

linoalo1

Mer, 11/03/2015 - 16:20

Tosi,può dire quello che vuole!Noi Cittadini,in base a quello che vediamo,possiamo solo dire:Finalmente qualcuno con le Palle!Sempre nella speranza che anche lui non sia un Marinaio!Lino.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Mer, 11/03/2015 - 16:25

Se Salvini è un "dittatore" Tosi si rassegni, non sarà lui il SICARIO che lo metterà fuori gioco.

Ritratto di semovente

semovente

Mer, 11/03/2015 - 16:26

Potere per tutti. Se non c'è uno se lo crea e morta lì. Ma tutti in itaglia nascono e crescono questi personaggi?

Ritratto di gringo53

gringo53

Mer, 11/03/2015 - 16:28

dividi et impera, sembra ripetersi all'infinito, haimè penso pro mister80euro.

Libertà75

Mer, 11/03/2015 - 16:36

Io non sottovaluterei la cosa, ricordate quando il PD ha cacciato Grillo e costui ha creato il M5S.

Ritratto di Baliano

Baliano

Mer, 11/03/2015 - 16:38

Tosi tosi, hai voglia tosare se è lana caprina... ma forse c'è "qualcos'altro"... oltre il vezzo di "protagonismo" delle solite "primadonne" che è quasi scontato.

lorenzovan

Mer, 11/03/2015 - 16:40

he si rossana rossi...ha vinto il tombino di ghisa...altro mascellone...ma possibile che nella "vostra" visione di democrazia vinca sempre il piu rozzo e chi grida di piu'?

lorenzovan

Mer, 11/03/2015 - 16:42

xvince 50....pecore??? ma non erano bananas???

Ritratto di ContessaCV

ContessaCV

Mer, 11/03/2015 - 16:42

Quello che posso dire, visto che potrei essere la mamma di entrambi, è che si stanno comportando esattamente come i fratelli che litigano per un giocattolo e poi nella foga del bisticcio lo rompono rimanendo entrambi senza nulla. Peccato perché facendo così regalano voti a chi di certo non li merita. Spero che i due bambini si ravvedano.

pc1966

Mer, 11/03/2015 - 16:45

strategia a lungo termine con una grossa presa di rischio, ma ne vale la pena. Vedrete chi sarà l'uomo del centro destra dopo e con la benedizione di Berlusconi.

tazuo

Mer, 11/03/2015 - 16:45

Fini 2 la vendetta...

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Mer, 11/03/2015 - 16:51

Tosi, se ne stia tranquillo e ragioni: in questo letamaio maleodorante, c'è necessità di un dittatore e di collaboratori che tacciano e remino in favore. Basta con le deleterie opposizioni buoniste e cretine. Mai visto cavar pane dalle banderuole!

Ritratto di Alsikar.il.Maledetto

Alsikar.il.Maledetto

Mer, 11/03/2015 - 16:59

I grandi condottieri, i grandi leader, devono essere anche un po' dittatori.

nordest

Mer, 11/03/2015 - 17:07

Tosi sei troppo grezzo : I campi sentono la tua mancanza vai pure ad ararli con Alfano per il bene di tutti.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mer, 11/03/2015 - 17:07

Egregio Tosi,se appena mettete fuori il naso vi mettete a pretendere interessi personali,non ci siamo,vi state dando la zappa sui piedi,ti stai comportando come alf ano o fini. Tanti auguri.!

Libertà75

Mer, 11/03/2015 - 17:14

Tosi e Salvini consegneranno il Veneto al PD, il quale aumenterà le tasse a tutti i piccoli imprenditori cercando di portarli a fallimento. Una volta distrutto il tessuto microimprenditoriale, il PD cercherà di far impiantare "grandi finanzieri" investitori, i quali potranno gestire il nuovo consenso elettorale. Il risultato sarà che il Veneto non sarà più produttivo e diverrà un'altra "Regione" a debito dello Stato, e come in Emilia si voterà PD per i prossimi 50 anni. Addio orgoglio Veneto, addio federalismo, addio economia veneta, addio a tutto. Turn off (by Salvini e Tosi). Eppure vedendo come vanno le cose in Friuli e in Emilia, i Veneti dovrebbero essere più intelligenti, ma se non lo sono i loro politici...

magnum357

Mer, 11/03/2015 - 17:17

Tosi tosi, fai il sindaco !!!! se non ti va, ti dimetti e vai dove e con chi vuoi !! Grazie

Ritratto di wilegio

wilegio

Mer, 11/03/2015 - 17:18

La verità è che tosi non sa più cosa fare per allargare i propri orizzonti oltre Verona, visto il successo che ha avuto il suo omologo fiorentino. Temo però che abbia scelto male tempo e luogo.

Raoul Pontalti

Mer, 11/03/2015 - 17:21

(Sull'aria di sei diventata nera) Mandiamo a casa Zaia, Zaia, Zaia, mandiamo a casa Zaia con un calcion...Salvini la boria ti ha dato alla testa: consumi ogni giorno tre litri di grappa, hai l'aria di una mummia imbalsamata che matto...con gli occhi socchiusi tu pensi tremante a quando gli iscritti rimasti al partito tornando a votare andranno cantando MANDIAMO A CASA ZAIA ZAIA ZAIA MANDIAMO A CASA ZAIA CON UN CALCION.

Ritratto di wilegio

wilegio

Mer, 11/03/2015 - 17:24

Memphis35 io invece penso che in Veneto la Lega sia molto forte e perfettamente in grado di resistere a questi assalti, evidentemente concordati con "qualcuno". Alla fine, tosi sparirà nel nulla, come i suoi amici fini, alfano e compagnia cantante, con la sola differenza che fini riuscì a rimanere presidente della camera per quasi 3 anni dopo il tradimento, alfano riuscirà anche lui a sopravvivere per non so quanto, dato che nessuno vuole elezioni adesso (a partire da Berlusconi), mentre per tosi l'appuntamento elettorale è molto vicino, e sarà quello a sanzionare la sua definitiva sparizione. Poi finirà il mandato a Verona e dopo... voglio vedere dove s'attacca.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Mer, 11/03/2015 - 17:51

Tosi sbaglia e Salvini ha sempre ragione, ma queste diatribe dimostrano, oltre ogni dubbio, la centralità di FI e la leadership di SILVIO BERLUSCONI. Adesso che i sondaggi certificano la vittoria del centro destra sono tutti ai piedi di SILVIO, ma SILVIO saprà distinguere e premiare i veri fedeli, ad esempio il "nostro centravanti" Salvini e certo non il ribelle Tosi.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Mer, 11/03/2015 - 18:02

Tosi, la fame di potere ti sta rovinando, il rischio è che potresti finire nel nulla. Ora non era il momento di scalzare Zaia perché ha dimostrato competenza facendo bene il suo lavoro ed il Veneto è tutto per lui. Tu avresti dovuto pazientare ancora alcuni anni e alle prossime regionali saresti stato tu il candidato indiscusso e probabilmente il vincitore. Ti sei bruciato per sempre, potrai continuare a fare il sindaco ma niente di più.

Ritratto di uomoliana

uomoliana

Mer, 11/03/2015 - 18:07

Lo strappo prima o poi sarebbe arrivato , Tosi esprime idee completamente al di fuori di quelle ufficiali della Lega. Mi domando se in questo momento fosse opportuno rompere a due mesi dalle regionali venete.

florio

Mer, 11/03/2015 - 18:09

TOSI,FINI, CASINI, una faccia una razza, il potere logora chi non ce l'ha e questi si vendono per pochi denari. Magari Salvini fosse quel dittatore che molti si auspicano in Italia, visto il mega schifo creato dalle sinistre, dal finto buonismo, e dai cattocomunisti!

Ritratto di ersola

ersola

Mer, 11/03/2015 - 18:15

tosi ha dimostrato di essere un buon sindaco salvini a parte le chiacchiere che fa in televisione è solo un assenteista al parlamento europeo. in parole povere uno lavora e l'altro è uno scanzafatiche.

pastello

Mer, 11/03/2015 - 18:16

Tosi non è contro nessuno, solo contro sé stesso.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Mer, 11/03/2015 - 18:17

E' l'ora del vittimismo di Tosi.

filder

Mer, 11/03/2015 - 19:23

Secondo il mio modesto parere, Tosi non potendosi candidare ulteriormente a sindaco di Verona, aveva sognato di candidarsi a governatore del Veneto e non ottenendo quanto voluto si è messo a fare il ricattatore ribelle con il risultato di aversi dato la zappa sui piedi autoescludendosi da se stesso, adesso non avendo nessun altro appiglio stà passando agli insulti così come fece Fini a suo tempo e mi sa tanto che tutte due hanno una cosa in comune, finire nel nulla, peccato!

albertzanna

Mer, 11/03/2015 - 19:39

NO EGREGIA CONTESSA CV - anche se ha inserito una foto di un F 17 Stealth per fare vedere che lei va a caccia di scalpi, Salvini non ha agito da fantasma e all'improvviso: avvisi ai naviganti ce ne sono stati fin troppi, e Tosi ha sempre fatto orecchie da mercante perché aveva i suoi laudatores di sinistra e centrosinistra che lo attiravano, per diventare, lui si, un dittatore in Veneto. Ha sbagliato tutto, la Liga Veneta nacque nel 1983, espressione veneta, ma la Lega, come partito unitario di sei leghe regionali nel 1987 fu quella che ebbe rilevanza nazionale, quindi è giusto che sia la Lega ad andare avanti ed avere tutti i voti degli italiani che credono in questo partito/movimento. Tosi si farà un partitino per se, e se vuole scommettere, diventerà alleato della sinistra. Albertzanna

alby118

Mer, 11/03/2015 - 19:40

Così va l'Italia, quanti partitini sono nati per invidia ????

entropy

Mer, 11/03/2015 - 19:44

Cominciano tutti con i registri o i matrimoni gay e simili mamenità sinistre, per finire a prenderlo davvero in quel posto.

albertzanna

Mer, 11/03/2015 - 20:02

ERSOLA - sei alquanto lagnoso a ripetere sempre le stesse cose. Si capisce che sei una quinta colonna di sinistra che spera nello sfascio del paese, per potere continuare a campare alle spalle della comunità. Prima o poi finirai nelle liste delle specie in estinzione, e nessuno ti piangerà, forse neppure la tua mamma.......

m.nanni

Mer, 11/03/2015 - 20:08

i follini non muoiono mai!

pinosan

Mer, 11/03/2015 - 20:30

Salvini questa partita se le giocata molto male.L'ha affrontata a muso duro e doveva capire,con un pò più di diplomazia, che le persone per rinunciare alle loro ambizioni solo ragionando e non essere prese a legnate.Certo che la sinistra ha segnato un altro GOL a sua favore.Ormai moriremo tutti comunisti.per colpa di una Destra inesistente.

psicologio

Mer, 11/03/2015 - 20:56

Caro Tosi, perchè ha voluto presentare una lista a suo nome quando c'era già quella di Zaia ? Perchè qua sta il nocciolo del contendere, Alli'inizio ho critcato anche Salvini, però non ha tutti i torti. Si faccia un esame di coscienza : lei voleva avere una visibiltà personale in una elezione in cui non aveva alcun senso. Ha addirittura un fondazione ul cui obiettivo è di candidarla alle primarie del centrodestra. E la Lega ? Ripeto, è su questo che vi è stata la rottura. Un eccesso di ricerca di visibilità personale. Veramente : ammetta di aver sbagliato e si cosparga il capo di cenere chiedendo la riammissione nella Lega; forse il suo orgoglio ne subirà, ma la stima nei suoi confronti aumenterà.

lucaberardi

Mer, 11/03/2015 - 21:42

Tosi ha ragione; aveva chiesto di nominare i candidati delle liste elettorali in Veneto come suo diritto da leader della Liga Veneta in quanto stabilito dalle regole della Lega, ma Salvini ha cancellato le sue stesse regole per imporre Zaia

GiovannixGiornale

Mer, 11/03/2015 - 23:57

Tosi ha creato la sua fondazione alla vigilia delle disastrose elezioni del 2012, quando sembrava che la Lega stesse sparendo. Voleva una scialuppa di salvataggio e si è montato la testa. Aveva fatto la sua fortuna mettendo ordine a Verona, con la ricetta della Lega dura e pura e un attivismo ammirevole. Salvini è stato un suo alunno, ma l'allievo ha superato il maestro. Insieme avrebbero potuto fare un coppia del gol alla Vialli-Mancini, formidabile. Ma come sempre fanno gli italiani ha preferito azzuffarsi. Il Veneto andrà al PD, senza merito e con una ochetta da quattro soldi. I Veneti come al solito si faranno del male dal soli, è la vita.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 12/03/2015 - 00:10

Le lamentele di Tosi sembrano molto capziose. Continua a fare la finta vittima ma è lui che da furbo come l'utile idiota Alfano vuole mettere il deretano su una poltrona. Se fa concorrenza a Zaia rischia di consegnare il Veneto al PD. COMPLIMENTI ALL'ENNESIMO DEMOLITORE DEL CENTRODESTRA.

Piut

Gio, 12/03/2015 - 00:52

Quello che Tosi non ha ancora capito è che ora come ora in Italia (e di conseguenza nei partiti), quello che serve è proprio la dittatura. Berlusconi è stato fregato proprio da questo..per non aver avuto il coraggio di fare il dittatore con personaggi come Fini, Casini, Alfano e tanti altri viscidi! Renzi lo ha capito da un pezzo, ad esempio...è un dittatore nel suo partito e lo è anche come capo del governo e dell'intero Paese!

Ritratto di scipione scalcagnato

scipione scalcagnato

Gio, 12/03/2015 - 03:56

La Liga Veneta è stata commissariata da Salvini, Maroni e co., che hanno dismesso il segretario regionale veneto Tosi, legittimamente eletto. Questa decisione ha un’impronta autoritaria e di fatto impedisce alla Liga Veneta di poter fare le proprie autonome scelte locali, in partcolare per quanto riguarda la composizione della lista. La nomina del commissario è stata uno schiaffo contro Tosi,poichè ne ha disconosciuto brutalmente l’autorità e l'autorevolezza. Come avrebbe dovuto reagire il sindaco di Verona? Con disciplina e ordine? Calando le brache? Evidentemente Salvini ha esagerato e meglio avrebbe fatto a fare un passo indietro, ma purtroppo per lui non ha saputo scendere dal piedistallo dell'arroganza di cui è infarcito. A Tosi non è rimasta che la dignità di rispondere nell'unico modo possibile. Da uomo, più che da politico. Se si candidasse alla guida del Veneto di certo Zaia rischierebbe e verrebbe fatto un grosso favore all'inconsistente candidata Moretti, del PD.

emigrante

Gio, 12/03/2015 - 06:16

Lucaberardi. Mi consenta di esprimere un diverso punto di vista. Luca Zaia è un ottimo Governatore. Salvini ne conferma la candidatura, semplicemente in quanto è l'espressione della volontà dei Veneti, e non come atto dittatoriale. Quanto alla scelta dei Collaboratori, è del Leader (Zaia) il diritto di scegliersi la Squadra con cui lavorare, per poter continuare a lavorare bene. Cordialità.

Ritratto di ContessaCV

ContessaCV

Gio, 12/03/2015 - 08:53

x albertzanna - Non capisco il suo lungo commento alle due righe che ho scritto, per altro senza dare contro né a Tosi né a Salvini, in quanto apprezzo entrambi e mi spiace molto che litighino fra loro. Comunque per sua informazione l'aereo è un F117 ed io non vado a caccia di scalpi.

abocca55

Gio, 12/03/2015 - 09:10

Il dado è tratto? Non occorre considerare le conseguenze se non a lunga scadenza, e queste sono a favore di Tosi.

abocca55

Gio, 12/03/2015 - 09:19

Salvini si è messo FI sotto i piedi, e Berlusca non doveva abboccare all'amo. Ora farà lo scannetto di salvini che diventerà sempre più arrogante e protervo.

rigadritto

Gio, 12/03/2015 - 09:19

Mi convinco sempre più che Salvini sta conducendo la Lega alla catastrofe. Le ha tolto la vecchia anima "bossiana" popolare e la sta sostituendo col... vuoto. Gli attuali sondaggi sono una bolla, sta solo raccogliendo consenso provvisorio di gente smarrita che poi tornerà a votare veri partiti da cdx moderno e liberale. Serve solo ricostruirne uno! Ed è Berlusconi che indica la strada (forza grande vecchio Silvio). Salvini è un impreparato che nemmeno ha mai lavorato un giorno in vita sua. Quando si voterà per il Paese sarà al 2 o 3 % poi ci si dimenticherà di lui e delle sue insulse felpe.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Gio, 12/03/2015 - 09:22

Ricapitolando,la Liga Veneta da 20anni si fa le sue liste e appoggia i candidati di cdx,un bel di arriva Salvini con la sua cricca lombarda ed in barba all'autonomia ed al federalismo la commisaria perche' non vuole che Tosi gli faccia ombra.Quest'ultimo pur avendo rinunciato alla sua candidatura rivendica per lo meno il rispetto per l'autonomia della Liga nel farsi le sue liste in appoggio a Zaia,ma il comitern lombardo dice no,decide milano.Ovvio che il giocattolo si rompe.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 12/03/2015 - 09:35

Curioso: dittatore fa rima con traditore. Al popolo la scelta politica ed ai posteri l'ardua sentenza. A me "nun me ne po' frega' de meno".

Ritratto di rapax

rapax

Gio, 12/03/2015 - 09:49

il Pd PARTITO BARO ed INFAME per eccellenza si e' inventato un'altra PORCATA, e le PORCATE non finiranno qui..vedi la loro magistratura gia' sguinzagliata in Emilia..Tosi le parole stanno a ZERO, i fatti sono, che tu ti sei "ribellato" in un momento di enorme crescita della Lega, Salvini sta lavorando Bene ed il merito e' tutto suo, e tu che fai? proprio adesso getti scompiglio in una elezione test per il rilancio della Lega?? poi vai ad occhieggiare con Ncd?? Tosi sei indifendobile e in MALAFEDE

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Gio, 12/03/2015 - 11:23

Ecco un'altro fini-to = alf-nano che si scopre.

mariolino50

Gio, 12/03/2015 - 11:28

Siete così sicuri che il "traditore" sia Tosi, che era nella lega molto prima di Salvini, stà succedendo lo stesso del pd-l, l'ultimo arrivato vuol fare il ducetto, e tutti dietro come pecoroni, chi dice qualcosa di contrario dal capo viene buttato fuori, con quale diritto poi, ci vuole per forza il pensiero unico, ma non è democrazia.

nonnoaldo

Gio, 12/03/2015 - 11:31

Caro Tosi, cosa ti hanno promesso? Hai dimenticato Fini? Gli promisero palazzo Chigi se avesse fatto cadere Berlusconi... e oggi quale palazzo ha ottenuto? Concordo con Bossi, una volta tanto, ti stai comportando da pirla.

clz200

Gio, 12/03/2015 - 12:07

Tosi va a chapa i rat, Salvini ha trasformato la Lega da partitucolo ad un partito rispettabile numericamente, le tue idee l'avevano ridotta ad u parititucolo buono solo a salvare il cxxo ai sopravvissuti, quelli usciti avevano il futuro garantito dai vitalizi e dai bottini, per loro missione compiuta

Ritratto di rapax

rapax

Gio, 12/03/2015 - 16:11

mariolino50 come si vede che ragioni come un sinistro..ti sta simpatico Tosi..eee? ma che strano! qua non e' questione di uomini, ma di idee, uno TRADISCE VERAMENTE quando si sposta con le idee, le annacqua, o mette i bastoni tra le ruote quando un movimento e' in crescita la cosa e' chiarissima, fini tradi il "suo" popolo, tradi le idee, tradi il governo in ottima salute!! Tosi era da un po che si era ammorbidito, si era fatto moderato..faceva distinguo sulle politiche tipiche della lega, ora con il movimento in crescita' che fa'?? rompe le palle per poca visibilita'( pensava di essere lui l'uomo nuovo della lega) e flirta con l'ncd?? la cosa e' chiarissima..e quando piace ai sinistri puzza..ed ha sicuramente ragione Salvini