Toti mette in chiaro: il nome per il Quirinale si sceglie con Forza Italia

Il consigliere politico di Berlusconi ribadisce che Forza Italia vuole un uomo in cui tutti si riconoscano

Non ci sarà "nessun patto preventivo tra Partito Democratico e Forza Italia", come ha detto Matteo Renzi in un'intervista al Messaggero, ma di certo il centrodestra non è pronto a far scegliere il prossimo inquilino del Colle solo alla sinistra.

Lo ha ribadito in un'intervista al Corriere della Sera il consigliere politico di Silvio Berlusconi, Giovanni Toti, che ha ricordato come Pd e Forza Italia stiano camminando su un "percorso virtuoso", chiedendosi però "perché la scelta dell'arbitro della vita politica degli italiani debba rimarne fuori".

L'ipotesi, mette in chiaro Toti, "è una cosa che non ha senso" e ribadisce che la richiesta di Forza Italia è quella di avere, "per una volta al Colle una personalità in cui tutto il Paese possa riconoscersi. E Prodi non risponde a questo identikit".

Commenti

Armandoestebanquito

Dom, 21/12/2014 - 12:31

Signore toti, il Quirinale se scegli attraverso il voto diretto degl'italiani. Piuttosto dopo tutto questo travaglio e tempo perso, tirate fuori una legge elettorale che permetta l'elezione diretta di Presidente e Premier PADRE DELLA PATRIA. SILVIO BERLUSCONI FOR PRESIDENT!

km_fbi

Dom, 21/12/2014 - 12:41

Che il centrodestra non sia pronto a far scegliere il prossimo inquilino del Colle solo alla sinistra, è una verità sacrosanta, e che tale ipotesi per il centrodestra risulti "una cosa che non ha senso" è altrettanto vera. Ma da quanti anni ormai in Italia non si fanno altro che cose senza senso, al di sopra e a dispetto di quello che una volta si chiamava "il popolo sovrano", e che invece non viene più nemmeno interpellato su quelli che saranno i suoi destini, decisi altrove o comunque a suo discapito?

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 21/12/2014 - 14:55

Ah,beh! Se lo dice Toti siamo in una botte di ferro. Coi chiodi. Come quella di Attilio Regolo...ahahahahahah!