La trappola della Lega: 11 commissioni contro i giallorossi

5S e Pd saranno ostacolati dai leghisti che avranno (fino a fine 2020) la presidenza di molte commissioni di peso in Parlamento

Con l'incarico a Giuseppe Conte, il governo giallorosso diventa sempre più reale. Ci sono ancora molte cosa da decidere, dal nome del vicepremier a quello di tutti i ministri passando per il programma, ma la strada è ormai imboccata.

Risolti questi "piccoli" problemi, il governo sarà pronto per mettersi al lavoro. E da quel momento inizierà la vera sfida: governare. Come spiega il Fatto Quotidiano, 5S e Pd saranno ostacolati in tutto e per tutto dalla Lega che, a suo vantaggio, ha ancora la presidenza di molte commissioni di peso in Parlamento. Ben 11. Ma vediamole nel dettaglio.

Alla Camera i deputati leghisti presiedono cinque commissioni: Bilancio, Ambiente e Lavori pubblici, Trasporti e Telecomunicazioni, Attività produttive e Lavoro. A Palazzo Madama, invece, sei: Affari costituzionali, Giustizia, Difesa, Finanze e Tesoro, Istruzione e Agricoltura. I giallorossi, che già dovranno fare attenzione ai numeri in Senato, si troveranno così di fronte a numerosi ostacoli.

I presidenti di commissione, per regolamento, non possono essere cambiati prima di metà legislatura, quindi la situazione rimarrà tale fino a novembre/dicembre del 2020. "Ricordo a chiunque sognasse governi alternativi che i presidenti di commissione non decadono. Auguri", aveva scritto su Twitter lo scorso luglio il leghista Claudio Borghi che guida la commissione Bilancio.

Ma cosa può fare un presidente di commissione per interferire con il governo? Se la maggioranza non sarà compatta, spiega il quotidiano, il presidente può rallentare l'iter di un disegno di legge o, se si tratta di un decreto, può farlo arenare. Di sicuro la Lega avrà diverse occasioni per mettere il bastone tra le ruote ai giallorossi. Si prevedono lunghe battaglie.

Commenti

dagoleo

Gio, 29/08/2019 - 17:02

dopo quello che hanno fatto devono ostacolare il lavoro in ogni modo possibile. non li hanno lasciati governare ed ora anche loro devono ostacolarli in ogni maniera. ci vedremo alle elezioni. forza Salvini e forza Italia.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 29/08/2019 - 17:11

Consoliamoci con l'aglietto! Un detto antico, di cui oggi quasi mi sfugge il significato. Ci aspettano oltre tre anni di sofferenza, con il governo dei "confusi" al potere e con il grillino Conte in testa, la sola vista del quale mi fa venire il mal di pancia! Salvini perderà molti dei suoi seguaci: un'usanza tipicamente italiana. Noi aspetteremo, ricordando un vecchio detto: "ha da venì baffone!". Il tempo passa, a volte in fretta, e noi aspetteremo: "si dovrà pure tornare al voto!"

tremendo2

Gio, 29/08/2019 - 17:14

il partito di Bibbiano ha fatto i conti senza l'oste. Il M5S invece i conti non sa neppure farli-

Ritratto di babbone

babbone

Gio, 29/08/2019 - 17:18

Braviiiii.

agosvac

Gio, 29/08/2019 - 17:21

Questa è una guerra e le guerre non si vincono vincendo una battaglia ma solo vincendo la battaglia finale. Ammesso , cosa non ancora certa anche se molto probabile, che questo Governo andrà in essere, sarà solo una vittoria temporanea: si vedrà alla fine se vincerà Mattarella oppure gli italiani!

rokko

Gio, 29/08/2019 - 17:22

Certo. Poi però c'è la maggioranza in parlamento, basta mettere la fiducia, e via.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 29/08/2019 - 17:27

Pan per focaccia.

Ritratto di giangol

giangol

Gio, 29/08/2019 - 17:42

Loro hanno giocato molto sporco. Tocca agli altri adesso e senza vergogna!conte poteva fare le consultazioni a bibbiano però

jaguar

Gio, 29/08/2019 - 17:55

rokko, non è così facile come sembra per il nuovo governo.

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 29/08/2019 - 18:03

Certo rokkotarocco 17e22, staremo a vedere questa maggioranza in parlamento quanto durera!!!jajajajajaja.

rokko

Gio, 29/08/2019 - 18:08

jaguar, certo. Anzi, in tutta probabilità sgoverneranno forse anche peggio dello sgoverno di prima. Però i problemi principali non saranno certo rappresentati dalle commissioni in mano alla Lega, che sono tranquillamente superabili con il passaggio parlamentare. I problemi nasceranno sicuramente dalle differenze abissali che ci sono tra i due partiti, nè più nè meno di come accadeva tra 5S e Lega.

snow.white

Gio, 29/08/2019 - 18:11

Insomma ci sono proprio tutte le condizioni per quel governo forte che diceva di volere il presidente della repubblica. Il voto della gente deve far proprio paura, alla faccia della democrazia.

bernardo47

Gio, 29/08/2019 - 18:35

Le decisioni vengono prese a maggioranza!salvini stia sereno!uno come Borghi, potrà solo tacere! E altri come lui!

bernardo47

Gio, 29/08/2019 - 18:36

Sono le ripicche amare di un perdente!ricorda Renzi!

Rossella57

Gio, 29/08/2019 - 19:05

Salvini ha dimostrato coerenza e onestà al contrario dei voltagabbana che purtoppo saranno al governo,a cominciare da quella serpe di Conte,succube di Macron e Merkel,che ha covato veleno per vomitarlo contro Salvini in parlamento.

killkoms

Gio, 29/08/2019 - 22:02

ottima idea!

ex d.c.

Ven, 30/08/2019 - 00:46

Deve essere un piccolo suggerimento di Verdini. Da solo non ci sarebbe arrivato