Tria ora lancia l'allarme "Mutui saranno più cari". Ora apre alle modifiche

Le parole del ministro dell'Economia, Giovanni Tria preoccupano e non poco i risparmiatori: "Con lo spread alto, i mutui saranno più cari"

Le parole del ministro dell'Economia, Giovanni Tria preoccupano e non poco i risparmiatori. Il titolare di via XX Settembre adesso accende i riflettori sui mutui che potrebbero subire gli effetti delle altalene sui mercati e soprattutto le conseguenze di una continua crescita dello spread. Durante il question time al Senato, Tria non ha usato giri di parole: "Se l'aumento dello spread persistesse nel tempo la traslazione sui tassi praticati dalle banche sui mutui potrebbe risultare più significativa". Poi il ministro spiega in modo più chiaro le sue parole: "Secondo "i dati della Banca d'Italia", l'andamento dello spread "non ha influenzato in modo avverso i tassi sui mutui" mentre gli ultimi dati Abi indicano un "aumento del tasso medio a ottobre sui mutui di nuova erogazione".

A questo punto il ministro prova a spegnere le polemiche sulla battaglia appena cominciata contro Bruxelles: "Ritengo sia nell'interesse del Paese e dell'Ue sdrammatizzare i toni del dibattito interno ed esterno per garantire la prosecuzione del dialogo instaurato". Infine il titolare del Tesoro indica una strada per poter portare in porto la nave che si trova in mezzo ad una tempesta: "C'è la necessità di affrontare i rischi di una recessione in modo congiunto e senza pregiudizi e in questa direzione prosegue il dialogo con la commissione con l'obiettivo di arrivare a una soluzione condivisibile".

Commenti

nerinaneri

Gio, 22/11/2018 - 16:56

...macchè...hai la febbre...

Il_Kaos

Gio, 22/11/2018 - 17:11

FUORI DALL ' EURO !!! E i tassi li decide la banca Statale!!!

flip

Gio, 22/11/2018 - 17:16

prof,Tria, volendo, i mutui potrebbero non essere più "un problema" spread a parte. Attualmente ed indipendentemente dallo spread, i mutui sono una mazzata per l' economia.

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Gio, 22/11/2018 - 17:19

.... aveva nascosto l'interuttore del microfono ....

Libertà75

Gio, 22/11/2018 - 17:42

e bravo Tria, ora si rifà la finanziaria (avendo 2 macrovoci di spesa ancora da redigere), la chiude con deficit 2,2, la manda a Bruxelles e tutto si blocca, l'Italia finisce sotto osservazione e tutto procede come prima... ma quello che è successo, è il fallimento di Bruxelles, incapace a trattare, bravissima a brandire il pugnale. Il problema, e lo dico da europeista, se Salvini regge fino a maggio (e i fondamentalli macroeconomici sono dalla sua), lui avrà vinto e la commissione avrà perso. L'accordo è più interesse di Bruxelles che di Roma.

Bingo1

Gio, 22/11/2018 - 18:03

Maledetti, stanno facendo salire i mutui, bloccare il mercato immobiliare, rompere con l'Europa e ritrovarci soli al mondo, non per un ambizioso progetto di riforne, per costruire i termovalorizzatori o i treni veloci, per rifare le autostrade e i ponti, per mettere le scuole in sicurezza e risolvere i problemi dei recenti terremotati (tutte cose, sia detto tra parentesi, per cui l'Europa chiuderebbe un occhio e anche due sullo sforamento), no, ci indebitiamo per accontentare quei dementi grillini che vogliono dare uno stipendio a chi sta sul divano a fare niente.

gabriel maria

Gio, 22/11/2018 - 18:13

Ma non potevano essere più furbacchioni:reddito di cittadinanza solo agli ITALIANI,quota 100 solo per i dipendenti di aziende private....per i dipendenti pubblici c'è tempo.....suvvia un po di sale in zucca non guasterebbe!!!!

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Gio, 22/11/2018 - 18:38

X Libertà75: ... se i fondamentali macroeconomici saranno dalla sua, se.... appunto. P.S.: Bruxelles non è un'entita astratta, sono tutti gli altri stati dell'unione, ma in troppi lo stanno dimenticando.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Gio, 22/11/2018 - 19:10

E chi se ne frega se i mutui salgono. Salgono perché sale lo spread? Vorrà dire che Salvini oltre che mangiarsi lo spread a colazione si mangerà a pranzo pure i mutui. Una scorpacciata dopo l'altra, finirà che ingrassa davvero.

badboy

Gio, 22/11/2018 - 19:24

@Libertà75: ma non lo vedi, è Bruxelles che continua a tener aperte le porte per ogni discussione, è il proleta Salvini, che cerca solo il confronto, con il quale non si può parlare. Quello è troppo ignorante e maleducato per giocare al loro livello. Stiamo faccendo una pessima figura davanti a tutto il mondo, e lui non si accorge neanche...

flip

Ven, 23/11/2018 - 10:55

Prof. Tria. l'attuale sistema di calcolo dei mutui, leasing e prestiti al consumo, , è una vecchia furberia che ha penalizzato l'economia Italiana dal 1990.