Trivelle, Lega attacca i 5 Stelle: "Sbagliato fermarle"

Il fronte delle trivelle resta aperto e di fatto agita (e non poco) le acque del governo. Adesso è scontro tra Lega e M5s

Il fronte delle trivelle resta aperto e di fatto agita (e non poco) le acque del governo. Dopo l'apertura da parte di Di Maio che ha fatto infuriare la base pentastellata, è arrivato lo stop dei grillini a nuove trivellazioni. Ma adesso la Lega rilancia sulla partita delle trivelle e di fatto bolla come "sbagliato" lo stop voluto dagli alleati di governo. Ad accendere la miccia dello scontro è il sottosegretario della Lega all'ambiente, Vannia Gava: "Non posso approvare una impostazione tutta volta a dire No come quella che sta alla base dell'emendamento dei 5 stelle sul tema delle trivelle. È sbagliato bloccare le autorizzazioni per le trivelle: non possiamo consentire che la paura blocchi lo sviluppo".

Poi la stessa sottosegretaria sottolinea i motivi che spingono il Carroccio ad andare in questa direzione che è di fatto opposta a quella dei grillini: "Questo Paese ha bisogno di una vera politica energetica che non può dipendere dall'acquisto dall'estero perchè questo oltre a portare costi sulle bollette dei cittadini, ci rende anche estremamente deboli. Questi insediamenti devono sottostare a precise valutazioni di impatto ambientale che li rendono compatibili con l'eco sistema. Senza contare che questo comparto imprenditoriale è una eccellenza che genera posti di lavoro". Infine la stessa Gava aggiunge: "Noi - aggiunge l'esponente leghista - non vogliamo cercare motivi per bloccare le aziende e lo sviluppo, ma vogliamo cercare una strada assieme per fare le cose, facendole bene. Le sfide del futuro non aspettano, il nostro paese deve andare avanti e non indietro".

Commenti

steacanessa

Gio, 10/01/2019 - 19:11

I 5s sono per la decrescita felice e si danno da fare per accelerarla. Manicomio continuo.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 10/01/2019 - 19:40

A chi non vuole le trivelle, fate pagare 100 € al litro la benzina e mc di metano. Altrimenti a piedi, al buio e al freddo.

carlottacharlie

Gio, 10/01/2019 - 20:13

Per i grillazzi è l'esser nati l'errore grande che Dio ha commesso e sarebbe stato bello che ai loro primi vagiti si fosse potuto gettarli dalla "Rupe Tarpea" e liberare il paese dai cxxxxxi. Inutili genti, brutte genti.

daniel66

Gio, 10/01/2019 - 20:22

si sta preparando un altro tentativo di scippo nei riguardi del patrimonio e delle prerogative italiane.

cir

Gio, 10/01/2019 - 20:33

SALVINI , hai un problema che ti assillera' per tutta la vita. Non sei intelligente. Annasperai per sempre, quando imparerai ad ascoltare e ragionare prima di usare le parole sara' troppo tardi Ora fai il bravo, vai allo stadio...fra la gente che ti capisce meglio di me.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Gio, 10/01/2019 - 21:28

MA NEL 2016 AL REFERENDUM UN MANIFESTO DELLA LEGA COSI RECITAVA difendiamo il nostro territorio dal rischio di disastri e incidenti impediamo a Renzi di svendere i nostri mari a qualche petroliere tuteliamo pesca e turismo, le nostre vere ricchezze E FON TANTO DI SPIEGAZIONI E FORZA...e sempre la Lega era contro l'incenitore umbreo di "Renzi" per diventare favorevole a quelli di oggi ovunque...la Lega non fa una grinza ah ah ah

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 10/01/2019 - 21:48

Loro sono sinistri, per il no tutto.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Ven, 11/01/2019 - 07:12

MA NEL 2016 AL REFERENDUM UN MANIFESTO DELLA LEGA COSI RECITAVA difendiamo il nostro territorio dal rischio di disastri e incidenti impediamo a Renzi di svendere i nostri mari a qualche petroliere tuteliamo pesca e turismo, le nostre vere ricchezze E CON TANTO DI SPIEGAZIONI E FORZA SOSTENEVA LE RAGIONI PER CUI ERA CONTRARIA ALLE TRIVELLE, COSA È CAMBIATO? CHE LE TRIVELLE NON SONO DI RENZI MA SONO DI SALVINI?...e sempre la Lega era contro l'incenitore umbro di "Renzi" per diventare favorevole a quelli di oggi ovunque...la Lega non fa una grinza ah ah ah

lappola

Ven, 11/01/2019 - 08:55

Speriamo solo che alle prossime tornate elettorali - TUTTE - gli Italiani si siano resi conto che con i grillini rischiamo di farci tornare indietro di qualche secolo. Non si può dire sempre NO ad ogni possibile innovazione. A questo punto proponiamo di togliere loro tutti gli strumenti a partire dal cellulare e dal PC almeno ci sarà il vantaggio che non comunicano più tra loro che sarebbe un bene.