La truppa di "grillini positivi" che guarda al centrodestra

L'area «democristiana» vicina a Di Maio e Bonafede potrebbe staccarsi dal M5s e avvicinarsi al Carroccio

Se si andasse a elezioni, grazie agli scontenti del Movimento 5 Stelle, Matteo Salvini potrebbe veramente puntare a percentuali bulgare. A giudicare da voci di corridoio nei palazzi del potere, infatti, sono già molti i parlamentari pentastellati pronti ad abbandonare la barca per aderire a movimenti politici esterni al M5s e più vicini all'alleanza di centrodestra che si appresta a essere siglata. Non a caso, nell'intervista al Giornale di ieri, già Salvini aveva lanciato un segnale «ai tanti grillini positivi che abbiamo conosciuto. Non tutti i 5 Stelle sono come Fico o Di Battista».

D'altronde, già in passato sono stati molti i deputati e i senatori che hanno dato forfait al prodotto di Grillo e della Casaleggio per aderire a partiti di centrodestra. Al momento i nomi sono top secret. Il massimo riserbo è dovuto al fatto che nessuno vuole scoprire le carte, se non alle porte con le prossime consultazioni elettorali, laddove ci dovessero essere. Ma cosa certa è che chi ha deciso di schierarsi dalla parte di Salvini proviene più che altro dall'area di Luigi Di Maio o del ministro della giustizia, Alfonso Bonafede, ritenuti più «democristiani» rispetto alla frangia più estrema e pacifista del movimento, ovvero quella, per capire, più legata al presidente della Camera Roberto Fico.

Tra i pentastellati, che continuano a lamentare di avere poca libertà di espressione e che tutte le decisioni cadano dall'alto, ovvero arrivano da qualcuno che non si sa mai chi sia, a non andar giù sono soprattutto i «no» del M5S poi diventati «sì». Tra tutti il no euro, il no Tav, il no vaccini, il no Tap, il no Ilva, il no F-35, il no tre mandati, il no in tv, il no premier eletto, il no elettrosmog e il no Afghanistan.

La base pentastallata tende quasi tutta alla sinistra più estrema, per intenderci è filo Potere al popolo ed è difficile che possa decidere di allearsi con un Pd che oggi non è né carne né pesce. Ecco perché tra i più moderati c'è chi sceglierà di appoggiare Salvini alle prossime elezioni. In passato qualcosa del genere si era già visto con i gruppi «In Movimento», di Arianna Xecalos, consigliera 5 stelle fiorentina, ma di origini greche, fuoriuscita dal Movimento e finita ad appoggiare Fratelli d'Italia. Il padre Constantin, uno degli ideologi più vicini a Beppe Grillo, è un forte sostenitore dell'uscita dall'euro e sposa le idee dei leghisti Claudio Borghi e Alberto Bagnai. Insomma, durante le sue conferenze ha sempre spiegato come solo con una sorta di Brexit italiana si può evitare la fine della Grecia. E molti pentastellati sembrano sposare le sue teorie, tanto che avrebbero deciso di fuoriuscire per fondare anche loro movimenti simili o aderire a quelli già esistenti.

Peraltro, molti parlamentari 5S già borbottano in seguito alle parole di Beppe Grillo, che l'altro ieri ha dettato la sua linea dicendo che preferisce provare a formare un nuovo governo con chi ci sta che andare a elezioni. «Mi eleverò - ha scritto - per salvare l'Italia dai nuovi barbari. Non si può lasciare il Paese in mano a della gente del genere solo perché crede che senza di loro non sopravviveremmo». Ma molti pentastellati invitano Grillo a essere meno azzardato e a guardare i numeri delle scorse elezioni amministrative, con il Movimento che ha dimezzato le percentuali e una Lega che vola e che, se si dovesse andare a votare, rischia di prendere oltre il 40 per cento.

E questo Grillo lo ha capito bene, tanto che farà di tutto per salvare le poltrone dei suoi deputati e senatori. Da tenere in conto, oltretutto, che qualcuno dei suoi, visto che la barca sta affondando, potrebbe decidere anche di passare a un partito di centrodestra e correre alle elezioni nella stessa squadra di Salvini.

Commenti
Ritratto di FraBru

FraBru

Mar, 13/08/2019 - 10:18

L'area «democristiana» vicina a Di Maio e Bonafede potrebbe staccarsi dal M5s e avvicinarsi al Carroccio... continuando a fregarssi lo stipendio! Cosa non si farebbe, per salvare il paese... e il portafoglio!

Reip

Mar, 13/08/2019 - 10:22

...La poltrona e’ sempre la poltrona! E chi li schioda piu’!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 13/08/2019 - 10:28

Di Maio e Bonafede? Non credo proprio. Hanno contrastato ogni richiesta della Lega. Non verrebbero mai più votati da una parte e dall'altra, tradite già entrambe.

INGVDI

Mar, 13/08/2019 - 10:30

Scenario da brividi di Chiara Giannini. Purtroppo è quello che ha in mente Salvini: correre da solo per poi riabbracciare e ribaciare Di Maio. Da vomito.

INGVDI

Mar, 13/08/2019 - 10:32

La truppa dei grillini "positivi". A che cosa?

Papilla47

Mar, 13/08/2019 - 11:23

Ne vedremo delle belle. Quando Zingaretti fingerà di digerire con amarezza un accordo coi 5S Renzi che fa? Vota a favore del CDX. Zingaretti da spacciato puoi fare solo una mossa votare contro ora e lasciare a Renzi mano libera ed accodarti all'ultim'ora. Tradire per tradire è meglio farlo a pancia piena. Agli italiani chi ci pensa? Dopo di voialtri il diluvio al diavolo la plebaglia.

Ritratto di LongJohn

LongJohn

Mar, 13/08/2019 - 11:24

Ma che dite...... il 5stalle faranno un governo con il pd, lo sanno tutti

Ritratto di alejob

alejob

Mar, 13/08/2019 - 11:44

Di Maio e compani, siete dei bravi ragazzi e mi dispiace che non vi siete trovati con il vostro partner, ovvero la Lega. Secondo la mia opinione avete sbagliato tutti e due. Esiste una vignetta che forse non conoscete :(CI SONO DUE MULI E DUE COVONI, PER MANGIARE. IN MEZZO AI DUE COVONI è PIANTATO IN TERRA UN PALO, A QUESTO PALO SONO LEGATI I DUE MULI, CHE DOVREBBERO MANGIARE I COVONI, MA NESSUNO DEI DUE ARRIVA AL PROPRIO COVONE, PERCHE' TUTTI E DUE TIRANO VERSO IL PROPRIO COVONE. DOPO QUALCHE MINUTO, HANNO CAPITO, CHE TIRANDO TUTTI E DUE IN UN SOLO COVONE, ARRIVANO A MANGIARE, PRIMA UNO E POI L'ALTRO. Morale, Insieme si fa una cosa per volta a seconda i mezzi.

fjrt1

Mar, 13/08/2019 - 11:47

Un governo 5s-pd. Come programma per ora si parla di taglio dei parlamentari e di impedire l'aumento dell'IVA. Ma quusto è un programma di governo? Fra pd e 5s c'è sintonia sul tema immigrazione, ma sul come affrontare la crisi economica ci sono profonde divergenze. Tenendo presente che senza risposte adeguate sui temi economici nessun governo rimane in piedi, direi in ogni caso una intesa pd-5s non potrà nascere o comunque avrà vita breve e porterà grossi danni ai due contraenti.

Ritratto di Zizzigo

Zizzigo

Mar, 13/08/2019 - 11:56

Se, e sottolineo "se", si riuscirà ad andare a elezioni, non saranno tanto importanti i politicanti che passeranno di qui o di là... importeranno di più quelli che hanno votato per ottenere il reddito borbonico di nullafacenza... purché, ed è difficile, capiscano che non hanno ottenuto un impossibile mantenimento a vita, ma devono cambiare bandiera per non ritrovarsi ridotti all'accattonaggio.

Ritratto di scapiddatu

scapiddatu

Mar, 13/08/2019 - 12:14

M5S; Petit louis (Luigino),O'guagliunciello (gravemente malato di onnipotenza); questo è solo uno dei tanti esempi, in tempi non lontani il M5S ha cercato di inserirsi al Parlamento Europeo, da uno dei grupp parlamentari decisamente e convintamente antieuropeisti quello del politico britannico Nigel Paul Farage, promotore della Brexit e sostenitore di Trump, al raggruppamento più filo euro e filo europeista ALDE (Alliance of Liberals and Democrats of Europe). Ricusati dagli europeisti, hanno eseguito il coitus interruptus (retromarcia), e implorato di poter rimpatriare nel raggruppamento antieuropeista. Non vi Stupite, dunque, se vogliono governare con il CdX o csx ( questa o quella per me pari sono). Lepores duos insequens neutrum capit

Giorgio Rubiu

Mar, 13/08/2019 - 12:30

Esiste tra i grillini un'area "democristiana" disposta ad andare contro i voleri del Duo Casaleggio-Grillo? Ne dubito fortemente. Al momento giusto piegheranno la testa e resteranno nell'esercito becero dei "vaffa". Ci aspettano anni incerti e noi, pagatori di tasse ed elettori, ne faremo le spese.

gisto

Mar, 13/08/2019 - 13:01

Ho tanto di quel bricolage da fare. Dopo questa tornata mi piacerebbe sapere dai grillini che rimmarrebbero il tipo di colla usato: deve essere extrastrong.

jaguar

Mar, 13/08/2019 - 13:12

Mi sembra azzardato sperare nei grillini positivi, anche loro seguiranno il gregge guidato dai grandi capi pentastellati.

Paolo17

Mar, 13/08/2019 - 13:25

Ormai la Lega ...lega di tutto e di più. Lega un pò di fascisti con un pò di ex-comunisti, un pò di padani razzisti con un pò di assistiti del Sud; un pò di imprenditori, un pò di operai e un pò di artigiani; fuoriusciti da Forza Italia e socialisti sparsi; adesso pure i fuoriusciti M5S, ma della corrente democristiana. Prima con Berlusconi, poi con Lotta Continua a 5 Stelle, adesso di nuovo con Berlusconi. Prima: "Bruciamo i meridionali con la lava del Vesuvio" e "Roma Ladrona Padania Libera", adesso "Prima gli italiani" e la "Patria non si tocca". Un pò di qua e un pò di là, imbarcando tutti o quasi. Ho sempre pensato che la Lega fosse il nuovo PCI: Mi sbagliavo. Mi accorgo adesso che è la fotocopia della peggior DC.

meverix

Mar, 13/08/2019 - 13:26

Se esistono davvero i grillini positivi (dubito molto), perchè non far cadere Conte e mettere premier Salvini senza andare a elezioni? I voti verrebbero da FI, FdL, Lega e, appunto, grillini positivi.

nino49

Mar, 13/08/2019 - 13:34

Io vedo una fondamentale differenza tra "sinistri" e "grillini"; mentre i primi ritengo siano "irriducibili" nel senso che geneticamente non possono che pensarla solo in un modo (spesso sbagliato), i secondi invece siano molto più malleabili e perciò più disponibili ad accettare idee altrui. La parte meno malleabile dei grillini in effetti è costituita da "ex sinistri" (Fico, Dibba e company) riciclati nel M5S. Ecco perchè il Movimento è destinato prima a dividersi e poi a scomparire!

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Mar, 13/08/2019 - 14:46

Se e' vero che la pensano cosi', ALLORA E' ADESSO IL MOMENTO DI DICHIARARLO PUBBLICAMENTE IN PARLAMENTO, SCOMBINANDO COMPLETAMENTE LE PREVISIONI E LE ALLEANZE "date per scontate". ADESSO, PRIMA DI VOTARE LA SFIDUCIA A CONTE! E questo, potrebbe pure servire a rimettere Berlusconi al posto che gli compete.

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Mar, 13/08/2019 - 14:53

"Non si può lasciare il Paese in mano a della gente del genere solo perché crede che senza di loro non sopravviveremmo" MAI FRASE FU PIU' ADATTA AL COMPORTAMENTO DI GRILLO. Con quale diritto METTE LE SUE IDEE AL DISOPRA DI QUELLE, E NON SAPPIAMO CON CERTEZZA QUALI SARANNNO, DELLA BASE ELETTORALE, CHE GRILLO NON VUOLE FAR ESPRIMERE DEMOCRATICAMENTE COL VOTO?? NO INCIUCI! NON FACCIAMOCI SCIPPARE LE ELEZIONI SACROSANTE!!

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Mar, 13/08/2019 - 15:06

Sono d'accordo col Giornale, il pensiero di Di Maio in questo momento è proprio quello di cercare l'abbraccio di salvino, ma proprio quello. Geniali! Ma poi tra collegi sicuri da elargire a Berlusconi e Meloni, quelli da offrire ai Grillini Positivi (ma un po' di fantasia servirebbe anche prima d'inventare degli epiteti), metti caso pure che si faccia la riduzione del numero dei parlamentari, a salvini resterebbe un collegio per fare eleggere almeno se stesso?

ilbarzo

Mar, 13/08/2019 - 15:24

Questi grillini hanno assaporato il potere,la poltrona e soprattutto un ricchissimo stipendio da 20000 euro al mese e chi li schioda più dalla politica.Altro che andare allo stadio vendendo bibite ,patatine,noccioline,semi di zucca e quant'altro,come era abituato il capo politico grillino.

ilbarzo

Mar, 13/08/2019 - 15:32

Questi Signori grillini che hanno un po di sale nella zucca e che soprattutto amano questo paese ,non rimarranno certamente a marcire in quel misero partito del non fare,ma oseranno sfruttare la situazione transitando in un partito qualsiasi del centrodestra,dove amano lavorare e non stare a girarsi le dita.

baronemanfredri...

Mar, 13/08/2019 - 15:40

SE SI VOTA QUASI TUTTI QUELLI DI GRILLO FARANNO MESTAMENTE LA STRADA DEL NON RITORNO A ROMA. POI SE NE PENTIRANNO AMARAMENTE E CON LORO L'INTERA NAZIONE.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 13/08/2019 - 16:41

Sono ben pochi i grillini che guardano al cdx, sono per la maggior parte comunsiti e parassiti vari che sperano nel reddito di nullafacenza. Lavorare per sentirsi di cdx? Credete alle favole?

g-perri

Mar, 13/08/2019 - 16:44

Se nel Marzo 2018 Mattarella avesse dato l'incarico di formare il Governo a Salvini in quanto leader del Centrodestra unito (coalizione arrivata prima), avrebbe solo fatto un legittimo tentativo di dare un Governo al paese. Non lo fece solo per non scontentare il primo partito (M5S). Ma attualmente, vista la situazione, il tentativo non fatto nel marzo 2018, oltre ad essere pienamente legittimo, può essere più che utile. Una lunga fila di altri parlamentari sarebbe pronta a sostenere un governo a guida Centrodestra (anche se nessuno lo dice, in molti lo sperano).

ex d.c.

Mar, 13/08/2019 - 17:37

Esistono grillini positivi? Possono esserci grillini furbi ideologicante neutri ma tenaci conservatori di poltrone

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Mar, 13/08/2019 - 17:51

i classici voltagabbana della politica italica!! quelli che detestavano la vecchia politica eccollilla'!!ritornatevene allo stadio a vendere bibite

moichiodi

Mar, 13/08/2019 - 17:52

Per la serie invenzioni e scoperte. Cosa farfuglia questo articolo? Ipotesi illogiche. Es."La base pentastallata tende quasi tutta alla sinistra più estrema, per intenderci è filo Potere al popolo ed è difficile che possa decidere di allearsi con un Pd che oggi non è né carne né pesce. ECCO PERCHE tra i più moderati c'è chi sceglierà di appoggiare Salvini alle prossime elezioni." Si perché? che logica c'é?

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Mar, 13/08/2019 - 17:57

Venire a destra? Certamente giusto, ma dimostrino di meritarlo, escano subito dal M5S e già oggi votino con Salvini. Allora Salvini capirà che sono seri e responsabili, che vogliono il bene del Paese e non fanno inciuci e li candiderà alle elezioni. Se faranno i voltagabbana votando con il PD per loro sarà finita.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mar, 13/08/2019 - 18:44

Renzi,visto che in conferenza stampa hai dichiarato di fare quadra e "alzare le terga" io ti consiglierei di alzare il sedere da quella poltrona e non rompere più i m....i!

Ritratto di venanziolupo

venanziolupo

Mar, 13/08/2019 - 18:47

Paolo17 ormai abbiamo capito che le medicine non le prendi più ....

lorenzovan

Mar, 13/08/2019 - 19:56

huiiii come ci hanno guardato..stasera..nelle votazioni......lolol..son diventati pure strabici...che decadenza quando si scambiano i propri desideri per realta'

carlottacharlie

Mar, 13/08/2019 - 20:17

Beh, se appena appena sono svegli sanno che restando coi grillazzi saranno spacciati e dovranno cercarsi un vero lavoro dove sgobbare per otto ore con ferie di 15giorni e stipendio di 1000/1200 il mese. Fossi al loro posto e sapendo che le porcate grillazze non mi vanno a genio, mi darei da fare a lasciarli al loro meschino destino.

Giannimecacci

Mer, 14/08/2019 - 12:28

Niente di quanto scritto sopra è possibile.le percentuali attuali di Salvini non sono "bulgare" anzi, dovrà fare i conti con FI e con la crescente voglia di FdI di fare cassetta.secondo voi la Mela mi dove prenderà i voti?li prende risucchiandolo alla Lega... quindi Salvini si vedrà ridimensionare il pacchetto.quello che la giornalista definisce democristiani sono già in Lega, probabilmente ne usciranno.salvini al max al 27/28 percento......quindi niente voto....se ne parla a aprile 2020....