Tutte le alchimie dei giornali per rilanciare la rimonta del Sì

Consigli, strategie e numeri manipolati: così la stampa filorenziana si è mobilitata a sostegno della riforma

Roma Risse sui giornali, monologhi meglio dei duelli in tv, tour in tutt'Italia, guerra di sondaggi: è aggressiva e ben orchestrata la nuova strategia per il Sì al referendum adottata da Matteo Renzi e dai suoi.

La parola d'ordine è mostrare sicurezza e smontare l'idea che possa prevalere il No. «Vincerà il Sì - assicura il premier - perché nel momento in cui finalmente il dibattito non sarà più su Renzi contro resto del mondo, anche per errori miei, ma futuro dell'Italia contro vecchia guardia, tante persone sceglieranno per il referendum». Anche «un sacco di gente di centrodestra, di Grillo, della Lega» sarebbe favorevole alla riforma, «perché molti credono che si debbano abbattere i costi della politica».

Peccato che il sondaggio dell'Istituto Ixè per Agorà (Rai3) dica invece che nelle intenzioni di voto Sì e No sono pari al 38 per cento, con elettori Pd compatti sul primo (73 per cento) e quelli M5S decisamente sul secondo.

A Renzi piace molto di più il sondaggio pubblicato con gran risalto da La Stampa, in cui Nicola Piepoli parla di un Sì sorprendentemente in rimonta, anche se poi precisa che è al 46 per cento contro il 47. Distanza «irrisoria», ma la partecipazione si prevede di massa, 30 milioni, e per il sondaggista se i quesiti fossero spezzettati, su 8 ci sarebbe consenso e solo su 2 no.

Il premier nel suo partito sceglie come antagonista Massimo D'Alema, accusandolo di battersi contro la riforma per odio e invidia personali: non ha ottenuto la «poltroncina di consolazione», ma lui rappresenta «il passato».

Intanto Palazzo Chigi smentisce le indiscrezioni di stampa secondo cui Renzi avrebbe confidato che in caso di vittoria del No cambierebbe mestiere. I suoi guru della comunicazione gli spiegano che ora deve lanciare segnali nel merito della riforma, slogan semplici e positivi: «Questo referendum è contro la burocrazia, non contro la democrazia», «Con il Sì hanno l'immunità 200 persone in meno», dice.

Da La Repubblica Stefano Folli consiglia di «abbandonare i toni ansiogeni e puntare su un messaggio di maggiore credibilità». Sul Sole24Ore Franco Debenedetti spiega che «la vera posta in gioco è l'alternativa maggioritario-proporzionale» e illustra tutti i guai, anche economici, connessi con il No e il ritorno al proporzionale.

In tv Renzi seleziona trasmissioni, conduttori e ospiti, secondo un indice di gradimento. Il politologo Gianfranco Pasquino racconta su Twitter che giovedì era stato invitato a RadioAnch'io con Renzi, ma poi gli hanno detto che lui voleva andare da solo. Così ha fatto, senza dibattito.

Da giorni, poi, si parla di una fatwa del premier contro La7, con l'ordine ai renziani di boicottare i programmi della rete, perché infuriato con la trasmissione di Giovanni Floris. Ieri, in effetti, il ministro Maria Elena Boschi ha prima cancellato il duello serale ad Otto e mezzo con Matteo Salvini, poi confermato dopo una mattinata di polemica con il leader leghista. Dopo aver ribadito che «con il Sì si porta l'Italia nel futuro», Boschi, alludendo alla lungaggine dell'iter parlamentare, ha attaccato l'avversario affermando che «dire ai cittadini di votare no con la promessa che tra sei mesi si avrà una nuova riforma è una bugia». Più sornione il leader del Carroccio. «In questi mesi ci diranno di tutto, anche che se vince il sì il Milan vince lo scudetto», ha detto ricordando che il no è il mezzo per «mandare a casa Renzi». La comune fede rossonera stempera i toni. «Su questo non possiamo che essere d'accordo», conclude il ministro che ha ricevuto da Salvini un invito a San Siro.

Commenti

Albius50

Sab, 08/10/2016 - 10:57

Il "no" è motivato dal fatto che tale modifica costituzionale è stata fatta da RENZI & C.; quindi visto le porcherie che assistiamo da questo malgoverno è PERICOLOSO appoggiarlo.

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 08/10/2016 - 11:06

Queste cose si fanno nelle dittature.

diesonne

Sab, 08/10/2016 - 11:32

diesonne il no secco è l'unica risposta alle stupidagini e bugie di renzi vatare no è andare sul sicuro e non all'avventure a cui renzi di ha abituato con si suoi slogans noiosi e ripetitivi

unosolo

Sab, 08/10/2016 - 11:33

una cosa che non tutti possono fare è mentire e devi saperlo fare bene , Salvini non può contrastare il marmo , sveglia !

LuPiFrance

Sab, 08/10/2016 - 11:34

si , no .... voterò SI per non essere accostato a lugubri figuri quali dalema , bersani e varia razzamaglia di sxxxxxxxxxi. Mi stupisco se considero che l'attuale skifida costituzione garantisce l'ingovernabilità (e Berlusconi doverebbe saperlo bene per esperienza diretta...), permette ad un capo dello stato di strafottersene del voto popolare e cooptare al governo un monti poi letta e infine Renzi il quale è almeno il meno impresentabile degli altri due . Per non tediare io sono per il cambiamento specie di una costituzione che ha tutti i limiti visti (per alcuni sono pregi) e scritta 70 anni fa quando il mondo era diverso.

27Adriano

Sab, 08/10/2016 - 11:36

Tranquilli. Al di là di ciò che dicono i giornali sono convinto che prevarrà il sì in quanto la maggior parte dei seggi è gestita dai comunisti. Mi spiego meglio: tra schede "annullate", deleghe (voteranno anche i Defunti dell'unità d'Italia), voti di Italiani all'estero (almeno il triplo dei reali e tutti con il sì) e astensioni varie, la vittoria dei comunisti è assicurata. Non avete mai sentito parlare dei "brogli"? Recentemente in Austria cosa è successo?

Ritratto di 02121940

Anonimo (non verificato)

aitanhouse

Sab, 08/10/2016 - 11:54

Dove sono i padri fondatori del pd? bene solo d'alema ;per quale motivo non escono dalle tane in cui si sono rinchiusi e non pretendono che il dibattito politico avvenga in piena libertà senza trucchi e maneggi ,dove ognuno possa esprimere le sue idee senza frapporre promesse di futuri benefici o minacce di disastri? è questa la democrazia con cui si sciacquati e risciacquati la bocca nel momento della stesura del manifesto pd? hanno una forza morale e politica da spendere ancora invece di rimanere accucciati ai piedi del "fenomeno", aspettando forse di approfittare dello sfascio in cui cadrebbe il paese? sarebbe bene che considerino quanto può essere pericoloso ridurre un popolo, già depresso e massacrato da crisi, invasioni e bugie colossali,a contare meno di zero (oggi già siamo allo zero!).

Anonimo (non verificato)

un_infiltrato

Sab, 08/10/2016 - 12:05

Alchimie e ammiccamenti trasversali a cui anche questo foglio aderisce con ineffabile leggiadria. Potrei fare alcuni esempi a comprova di tanto, ma il Censore non gradirebbi!

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Sab, 08/10/2016 - 12:19

La rimonta del si sarà possibile nel momento in cui individui come Salvini si presentano al contraddittorio televisivo... se poi scende in campo anche il Berluska con tutte le sue gigantesche contraddizioni, il danno sarà compiuto.

Ritratto di marystip

marystip

Sab, 08/10/2016 - 12:25

L'unica, vera, riforma da fare sarebbe quella della pacificazione nazionale, mettere una pietra sul passato e non vergognarsi della storia del proprio paese. Poi ricominciare, seriamente con una riforma condivisa e meno pasticciata e, possibilmente con gente seria a formare i governi, senza inciuci e sotterfugi. In Italia non accadrà mai. Vedrete che vincerà il Si.

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Sab, 08/10/2016 - 12:27

Anche Adolf Hitler e Lofis Stalin adottarono lo stesso approccio per manipolare l'informazione di massa..solo che loro sono passati alla storia come grandissimi criminali..il Cazzaro non passerà alla storia..ma sarà ricordato come uno stronzetto insignificante teleguidato da chi comanda da dietro le quinte!

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Sab, 08/10/2016 - 12:31

Sinceramente io non penso nemmeno d'informarmi nel dettaglio sui contenuti del Referendum..quindi penso di risparmiarmi la spazzatura che i media ci propineranno fino al 4 dicembre..però andrò a votare NOOOO! anche con la febbre a 40..non me ne frega niente del Referendum voglio mandare a casa colui che mi sta prendendo per il kulo in una contesto storico drammatico e di sofferenza!!

Ritratto di orione1950

orione1950

Sab, 08/10/2016 - 12:34

Io votero' NO per le seguenti modifiche: art. 59 Il Presidente della Repubblica può nominare senatori cittadini che hanno illustrato la Patria per altissimi meriti nel campo sociale, scientifico, artistico e letterario. Tali senatori durano in carica sette anni e non possono essere nuovamente nominati.( Non aver specificato il numero di senatori da nominare sembra dare al capo dello stato la possibilità di alterare la maggioranza al senato) art. 67 I membri del Parlamento esercitano le loro funzioni senza vincolo di mandato (non rappresentano più la Nazione?) art.75 Era:Hanno diritto di partecipare al referendum tutti i cittadini chiamati ad eleggere la Camera dei deputati. Diventa : Hanno diritto di partecipare al referendum tutti gli elettori. (Vuol dire che possono partecipare al voto anche gli stranieri che votano solo alle amministrative?)

vottorio

Sab, 08/10/2016 - 12:37

il si è propagandato con i soldi sottratti a tutti i contribuenti, mentre il NO è a spese degli oppositori. soltanto questo è sufficiente per capire che il NO può essere l'unica arma per il cittadino democratico cui è tuttora negato il voto politico, stante una maggioranza parlamentare comprata sempre con gli stassi soldi di tutti i cntribuenti.

dakia

Sab, 08/10/2016 - 12:38

Certamente, uscire con la coda fra le gambe come ha fatto lui ad altri oltre che penoso è niente reddidizio, ma ti pare che dopo essersi comprato un aereo non poteva comprarsi un'isola? questa è dura da sciroppare, ma siccome l'Italia è zeppa di krukke femmine il fantoccio conta con loro, in fondo i burattini ci sono anche a rignano.

un_infiltrato

Sab, 08/10/2016 - 12:40

Faccio alcuni esempi a caso.... ma secondo voi, Uomini Politici del peso di De Gasperi, Togliatti, Malagodi, Almirante e tanti altri ancora avevano bisogno di appoggiarsi a un guru (?) per "fare Politica" ?

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Sab, 08/10/2016 - 12:46

anche Dreamer_66 voterà no contro il Cazzaro..ne sono certo!

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Sab, 08/10/2016 - 12:51

Quindi, l'Italia del futuro sarebbe rappresentato da un rampollo di famiglia buona che ha ridotto un partito vicino ai lavoratori al partito della confindustria, della dittatura degli , euro-burocrati delle banche e dei media "amici", dei Verdini e degli Alfano. Vuole il sì per eliminare le libere opposizioni democratiche e la vera nazione federale. Vuole solo comandare e nutrire la sua ciurmetta.

aitanhouse

Sab, 08/10/2016 - 13:00

vorremmo invitare coloro che pensano di votare si ad una semplice e logica riflessione. Una riforma costituzionale varata da una maggioranza di governo di cui sappiamo origine e vita che ha dato e da vita ad un governo che se n'è letteralmente fregato della sentenza CC n.70 del 30/4/2014 (Rimborsi soldi scippati ai pensionati) ed ha varato una vera legge truffa adducendo ragioni di risparmio quando poi ha elargito mazzetta in lungo e largo. Signori del si, vi fidate di soggetti che hanno costruito una costituzione sui loro interessi ed hanno ignorato una sentenza della suprema corte come se fosse carta straccia?

PEPPINO255

Sab, 08/10/2016 - 13:02

Renzi ha fatto malissimo a fissare la data del referendum al 4 dicembre.... Nei quasi due mesi che ancora mancano potrebbe esurire le BALLE da raccontare e da far raccontare ai suoi "controllati"..!

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Sab, 08/10/2016 - 13:05

Darei un rene per assistere ad un dibattito politico tra i padri fondatori del PCI-PD quali Antonio Gramsci, Palmiro Togliatti, Enrico Berlinguer...e Matteo Sxxxxxi! Per la serie com'era e che fine ha fatto il partito.. Sono sicuro che sarebbe interessato anche Dreamer_66!!

Ritratto di Inhocsignovinces

Inhocsignovinces

Sab, 08/10/2016 - 13:11

VINCE IL NO??TRANQUILLI NON SI DIMETTE!!!O LO RIMPIAZZANO CON UN ALTRO PUPO!!RIFORME? MA LE CHIAMATE RIFORME?BUTTARE VIA MILIONI DI EURO X UN REFERENDUM VOLUTO DA BUROCRATI DI BRUXELLES CHE DETTANO I "COMPITI" A QUESTI TRADITORI???

Ritratto di campoworld

campoworld

Sab, 08/10/2016 - 13:18

Votare "Si", significa, che il popolo non conterà più niente. Conteranno solo i voti degli immigrati.La Costituzione potranno cambiarla in qualsiasi momento.Noi non andremo più a votare e i governi si succederanno in automatico. Tenere conto che sono sempre ottimista.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Sab, 08/10/2016 - 13:20

si rassegnino. ce l'hanno nel culo.

Giorgio1952

Sab, 08/10/2016 - 13:23

RaddrizzoLeBanane Sab, 08/10/2016 - 12:31 Sinceramente io non penso nemmeno d'informarmi nel dettaglio sui contenuti del Referendum..quindi penso di risparmiarmi la spazzatura che i media ci propineranno fino al 4 dicembre..però andrò a votare NOOOO! anche con la febbre a 40. SCRIVO IN MAIUSCOLO SOLO PER EVIDENZIARE IL MIO COMMENTO, QUELLO DI RADDRIZZO E' L'ESEMPIO LAMPANTE DEL FRONTE DEL NO, RIBADITO ANCHE DA SALVINI BASTA MANDARE A CASA RENZI, COSI’ FARANNO COME CON IL CAV PER IL QUALE CI SONO VOLUTI 20 ANNI, LUNGA VITA A RENZI! IERI SERA LA BOSCHI HA DATO CAPPOTTO AL LEADER DELLA LEGA PER ARGOMENTAZIONI E SIGNORILITA', MI SA CHE ABBIA FATTO ANCHE BRECCIA NEL CUORE DEL CELODURISTA PADANO, L'HA INVITATA A SAN SIRO PER IL DERBY, VUOI VEDERE CHE SE ANCHE IL CAV FANNO IN NAZARENO BIS

Silvio B Parodi

Sab, 08/10/2016 - 15:11

giorgetto 1952, non sarai mica il nipote di re Giorgio il traditore della volonta' del popolo per caso???, magari facessero il nazzareno bis, ma senza tradimenti come fece il bulletto di Rignano. tanto vince il NO e te ne starai zitto per in po'

carpa1

Sab, 08/10/2016 - 15:24

Mi chiedo per quale motivo non posso ripostare un commento già inviato e non pubblicato!!!!! Il motivo di un secco NO a queste pseudoriforme risiede nel fatto che sono state volute ed ottenute da un ignobile, presuntuoso ed arrogante individuo, a suon di maggioranza su argomenti (riforme costituzionali e legge elettorale) che dovrebbero essere condivise da una VERA MAGGIORANZA PARLAMENTARE e non da una pseudo maggioranza ottenuta con un premio di maggioranza oltre ogni ragionevole limite oltretutto contestato dalla magistratura stessa ed un'affluenza alle urne da paese del terzo mondo. Solo nelle dittature sono ammesse cose di questo genere. Tutto il resto è noia.

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Sab, 08/10/2016 - 15:38

Da Tempo ho il dubbio, che questi buffoni al momento del voto cambiano la domanda, per cambiare la costituzione e in quel caso bisogna rispondere con il SI al posto del NO. Mi sembra di fare tanta confusione che alla fine non si È certo di quello che si vota. ATTENZIONE!!!

linoalo1

Sab, 08/10/2016 - 16:12

Ormai,la DISPAR CONDICIO,spadroneggia in quasi tutti i Media!!!!Renzi,il CAPO del SINISTRO REGIME e,quindi,Padrone dell'Italia,ORDINA e tutti,o quasi,obbediscono!!!!Noi,CentroDestrati,siamo proprio curiosi di vedere le Sue Reazioni al Voto Referendario!!Più che curiosi,abbiamo scommesso sulle sue reazioni,sia che vinca il SI,sia che vinca il NO!!!

un_infiltrato

Sab, 08/10/2016 - 16:33

E' scandaloso che in un Paese - che non cresce e che sta andando letteralmente in rovina - questa gentaglia che finge di governarci, preferisca baloccarsi in tv per tentare di mantenere la poltrona, piuttosto che intervenire con provvedimenti d'urgenza per fermare almeno il proliferare quotidiano di delitti - impuniti - di ogni genere. Assistiamo ogni giorno al verificarsi di fatti inauditi: criminali arrestati che dopo poche ore vengono rimessi in libertà, città anche di giorno divenute terra di nessuno. Ma dov'è il governo? Dov'è il Garante delle Istituzioni? Dov'è la Legge? E in tutto questo casino con che faccia costoro ci chiedono di votare sì al referendum? Ma chi si fida di questa gente?

Ritratto di rodolfo47

rodolfo47

Sab, 08/10/2016 - 16:40

Renzi può spendere tutti i soldi che vuole (soldi nostri) per propagandare il voto del sì ma questo voto non riguarderà solo la riforma costituzionale ma anche tutto il resto,come politico è una nullità si è circondato di una schiera di leccaculo a non finire il suo governo è formato da un branco d'inconpetenti e soprattutto a fatto invadere l'Italia da migliaia di clandestini che rendono le città delle autentiche polveriere dove non esiste più ne ordine e sicurezza e la gente da sinistra a destra voterà NOOOOOOOO.

Ritratto di pravda99

pravda99

Sab, 08/10/2016 - 16:54

"Renzi avrebbe confidato che in caso di vittoria del No cambierebbe mestiere". Si`, sara` assunto dal Giornale del suo mentore e modello, perche' di parolai vacui non ce n'e` mai abbastanza.

pastello

Sab, 08/10/2016 - 17:33

Importantissimo seguire la filiera dei voti dai seggi all'approdo finale. In caso contrario, cari partiti del No, rischiate di prenderlo in quel posto

baio57

Sab, 08/10/2016 - 17:51

@ giorgio1952 -":.la Boschi ha dato cappotto a Salvini..." ?? Sei sicuro d'aver visto il confronto su La7, oppure ti sei abbeverato tutto il giorno dai pornoquotidiani filogovernativi e dalle litanie all'unisono dei cocomeriotas/pdioti sul Giornale ? No perchè, altri quotidiani parlano espressamente di "disgrazia della Boschi a La7 " ,così tanto per dire......

Pigi

Sab, 08/10/2016 - 18:01

Si vota no per far cadere il governo, non c'è altro motivo. Un governo che permette a navi spagnole e norvegesi di scaricare in Italia migliaia di scarti africani merita solo di finire con ignominia. Purtroppo il disastro compiuto è irreparabile e meriterebbe ben altro castigo che la sconfitta al referendum.

magnum357

Sab, 08/10/2016 - 18:19

LupiFrance: votando si' si torna ad uno Stato centralista !!!! addio regionalismo e tanto meno al federalismo !!!!!!!!! P questo votero' NOOOOOOO !!!!!

Ritratto di luigin54

luigin54

Dom, 09/10/2016 - 05:13

se perde se ne va ????? x me dovrebbe cominciare ad andare a fare in culo.

retnimare

Dom, 09/10/2016 - 06:56

Renzi, vuoi abbattere i costi della politica???? Lo puoi fare con legge ordinaria, non serve una riforma costituzonale. E' semplice: diminuisci gli stipendo, le pensioni a tutti i politici e vedi che raggiungi immediatamente l'obiettivo senza alchimie di referendum. Ma non credo che il parlamento accetti. Allora fallo con refrendum e vedrai che gli italiani voteranno all'unanimita'

Duka

Dom, 09/10/2016 - 07:54

Così fanno per difendere la riforma oppure per salvare il bullo fiorentino? Nel primo e secondo caso NON hanno capito NULLA. La riforma per quanto riguarda il Senato della repubblica avrebbe avuto un senso se si fosse letteralmente ABOLITO per quanto riguarda il bullo o il bomba come lo chiamavano a scuola è solo un gran ganasa, di suo non vale un fico secco.

Giorgio1952

Dom, 09/10/2016 - 08:59

baio57 io l'ho visto il confronto su La7, quindi il mio giudizio si basa su quanto ho sentito, forse è lei che si abbevera di certi quotidiani da Il Giornale a Libero, fino ai tele giornali Rete4, Canale 5 e Italia1. E' stata la Boschi a dire “non è come cambiare il motorino, si cambia la costituzione” e “In questi due mesi ci diranno di tutto, anche che se vince il ' sì' il Milan vince lo scudetto”, oppure il leader leghista a fare queste affermazioni dall’alto profilo politico? Vada a vedersi il video di De Niro, in cui dice quello che pensa di Trump in buona parte si può dire lo stesso di Salvini, Al buon Silvio B Parodi vorrei dire che i voti li contiamo alla fine, l’altra sera ero a cena con amici uno dei quali berlusconiano doc, ha detto che voterà Si perché altrimenti andremo avanti per altri decenni senza cambiare nulla, come ha detto Zagrebelsky l’innovatore : “meglio non cambiare nulla se non si è certi del risultato”!

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Dom, 09/10/2016 - 09:31

Anch'io ho seguito il confronto e la sub.nominata renziana, a parte la logorroica ripetizione di dati abitualmente sfornati dal caro leader e il supporto della solita gruber, non ha minimamente retto alle puntuali osservazioni di Salvini. A parte le banali disquisizioni (di parte) sulla raccapricciante riforma costituzionale fatta da gente "telecomandata " dall'euro-burocrazia (come lo s-governo in carica), la signorina si crede indispensabile come ministra pur senza nessun merito politico (il merito di figlia di banchiere sì!) e avendo seri guai giudiziari in casa?

Iacobellig

Dom, 09/10/2016 - 09:50

NON È POSSIBILE ACCETTARE UNA RIFORMA, CHE DI FATTO NON È, IDEATA DA UN BUFFONE ARRIVISTA ARROGANTE COME RENZI E BOSCHI E ALTRI DEL SUO GOVERNO DI NOMINATI COME LA MADIA -l'incapace addormentata-, PINOTTI, GIANNINI E ALTRI.

Giorgio1952

Dom, 09/10/2016 - 11:46

Ratiosemper il suo commento “l’é semper” lucido e obiettivo, la ministra “sub nominata renziana” dal “sub nominato” dal PdR, come recita la costituzione italiana, nonché noto golpista Napolitano, secondo lei “non ha minimamente retto alle puntuali osservazioni di Salvini”, intanto ha risposto “Io eletta con una legge 'il porcellum' voluta dalla Lega”. Quali sono state le altre puntuali osservazioni? E’ partito a testa bassa conto il padre, la Boschi ha subito risposto che il referendum non è su suo padre, né tantomeno sulla Banca Etruria aggiungo io! Le banali disquisizioni sono di Salvini “In questi due mesi ci diranno di tutto, anche che se vince il ' sì' il Milan vince lo scudetto”; la logorroica ripetizione di dati l’ha fatta Salvini dicendo emerite caxxate, come quella dei soli 20 obbligazionisti rimborsati o 150 milioni di euro al giorno di debito pubblico prodotti dal premier, come se fosse colpa di Renzi, etc.etc.

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Dom, 09/10/2016 - 14:45

#Giorgio1952 11:46 perché ti senti così toccato dalle mie obiettive osservazioni? ho capito che ti da fastidio Salvini e allora? perchè continui a sostenere il servitore dell'euro-burocrazia e la conventicola della Leopolda, di cui la Boschi, grande personalità, è uno dei maggiori esponenti? Il progetto del tuo idolo rignanese è solo la "scalata". Leggiti il mio post delle 12:51 e rifletti su chi ci governa, se ne sei capace.

Giorgio1952

Dom, 09/10/2016 - 16:08

Ratiosemper mi meraviglio che lei non condivida la politica di un partito vicino a Confindustria, gli euro burocrati hanno dettato la famosa lettera dell’esteta 2011 al governo Berlusconi ed al Ministro Tremonti, l’unico tra l’altro che aveva visto giusto sulla crisi economica, Renzi avrà dei media “amici” ma chi li ha di proprietà si chiama Berlusconi, i Verdini e gli Alfano li aveva scelti lui stesso non glieli ha imposti nessuno, se l’attuale premier fosse vicino alle banche ne trarrebbe profitto e non mi pare proprio un “rampollo di buona famiglia”, semmai quelli sono le Marine e i Piersilvio che non hanno mai fatto nulla salvo iniziare la gavetta da vice presidenti. Infine quali sarebbero le opposizioni democratiche, quelle di Grillo che epura i dissidenti o quelle di Salvini con gli elmi e le corna in testa! Stia sereno non mi sento per nulla toccato dalle sue osservazioni, scrivo solo perché non sono per nulla obiettive, risponda a quanto sopra.

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Dom, 09/10/2016 - 17:30

#Giorgio1952 16:08 la realtà infatti è proprio quella che hai sciorinato: Renzi, continuatore dalla politica di Monti e Fornero, è solerte sostenitore degli euro-burocrati; i suoi media amici sono tanti tanti, forse anche quelli di Berlusconi; i Verdini e gli Alfano sono al suo servizio; gli sono contro anche i compagni di partito date le sue doti di "scalatore"; è un figlio di papà, il quale l'ha fatto lavorare per lui prima di introdurlo nell'ex-partito dei lavoratori; la combriccola che lo supporta è quella dei beneficiati della Leopolda. In tutto questo cosa c'entra Berlusconi? o sai solo parlare male del cavaliere e di tutti gli oppositori al boy scout premier, per omaggiarlo a tutti i costi? stai sereno tu visto che sei tu che mi hai chiamato in causa.

baio57

Lun, 10/10/2016 - 09:32

@ Giorgio1952 - Per tua norma ,come ho già rimarcato in più occasioni,non seguo nessun Tg di nessuna emittente e ti sei dimenticato dell'unico Qweb a cui facevo riferimento : "Il Fatto Q ."