La tv dei Vescovi celebra il '68 e intervista un ex brigatista

Il suo passato da ex brigatista è legato al sequestro del generale statunitense e allora comandante della Nato nell'Europa del Sud, James Lee Dozier, avvenuto nel dicembre 1981 a Verona. Armando Lanza, oggi nel suo sessantottesimo anno di vita, si è gettato alle spalle da tempo l'adesione alla lotta armata, entrata in crisi proprio durante il sequestro Dozier. Ha scritto anche un libro dedicato alla figlia, Le scarpe dimenticate, acqua santa e brigate rosse, in cui le scarpe sono quelle negate per la sua Cresima ma anche le scarpe di Che Guevara, uno suoi miti. Aveva anche pensato di diventare prete, Lanza, e il cortocircuito che l'ha portato a cadere dai comboniani alla lotta armata (per fortuna con viaggio di ritorno) è una delle tante vicende di una vita in altalena.

Adesso sarà uno degli ospiti di Tv 2000, la tv dei vescovi italiani, nell'ambito di un ciclo di interviste sul «Sessantotto cattolico», cinquant'anni dopo, realizzate da Monica Mondo per il programma Soul. «È ciò che accade quando la fede diventa ideologia, rischio sempre in agguato» commenta la giornalista. In questi giorni che corrono verso un altro anniversario, il quarantesimo del ritrovamento del corpo di Aldo Moro, avvenuto il 9 maggio del 1978, la notizia dell'intervista tv è di un'attualità più pungente. Anni di piombo e Sessantotto in prima serata con le loro domande inevase.

Il parterre è vario. Tra gli ospiti, sacerdoti come il cardinale Angelo Scola, figlio di un camionista non insensibile alle sirene socialiste, già presidente della Fuci, innamoratosi di don Giussani. Poi don Gino Rigoldi, cappellano del carcere minorile milanese, il vescovo anti 'ndrangheta Giancarlo Bregantini, don Vinicio Albanesi, della comunità di Capodarco e padre Fabrizio Valletti, gesuita parroco a Scampia, che aveva occupato la Gregoriana. C'è Mario Capanna, leader del Movimento studentesco della Cattolica, e il sociologo Francesco Alberoni. Dal 1968 al 1970 Alberoni è stato rettore dell'Università di Trento, luogo dal quale molto è partito.

Commenti

Happy1937

Gio, 03/05/2018 - 08:34

E intanto non è un caso che le Chiese si spopolino.

Ritratto di centocinque

centocinque

Gio, 03/05/2018 - 08:38

In sostanza celebriamo picchiatori, assassini e loro protettori: bravi Vescovi!

Ritratto di settimiosevero

settimiosevero

Gio, 03/05/2018 - 08:53

oggi un brigatista, domani un prete pedofilo, dopodomani un "fratello" mussulmano. stolti!

rossini

Gio, 03/05/2018 - 08:55

Questi Vescovi Italiani stanno diventando sempre più repellenti. Ci mancava anche questo, che dessero voce a uno sporco assassino ex brigatista rosso. È proprio vero che peggio dei comunisti ci sono soltanto i cattocomunisti come Mons. Galantino, il Cardinal Bassetti e il loro capo in testa Bergoglio. Questa Chiesa Cattolica non va finanziata. Niente 8 × 1000 alla Chiesa Cattolica. La dichiarazione dei redditi si avvicina. Ciascuno ne convinca un altro. Passate parola.

gesmund@

Gio, 03/05/2018 - 08:59

Le sirene socialiste del 68 smisero di incantare i marinai il 21 agosto di quello stesso anno, quando i carriarmati del patto di Varsavia invasero la Cecoslovacchia ponendo fine alla primavera di Praga e a tutte le primavere che i radical chic volevano volevano far nascere in Europa occidentale con l'ideologia marxista.

Holmert

Gio, 03/05/2018 - 09:40

Certo, ricordo quando le brigate rosse rapirono il generale USA Dozier,allora a Verona come capo della FTASE. Lo rinchiusero in un covo appartamento a Padova,dove, dopo più di un mese di prigionia, fu liberato dai NOCS della polizia. Lo ricordo perché un ispettore dei NOCS fu arrestato,dalla nostra ineffabile magistratura, perché aveva usato le maniere forti contro i brigatisti.(invece di offrirgli un mazzo di fiori). Altrove gli avrebbero dato la medaglia al valore.

Ritratto di abj14

abj14

Gio, 03/05/2018 - 09:46

Non c'è più religione.

Giorgio Colomba

Gio, 03/05/2018 - 10:07

"Da qualche fessura il fumo di Satana è entrato nel tempio di Dio". (Paolo VI, 1972).

giosafat

Gio, 03/05/2018 - 10:41

Perbacco baccone, ho così scoperto che la chiesa ha una tv. Chissà che mi sono perso....ma mi terrò il dubbio.

Altaj

Gio, 03/05/2018 - 10:59

Personalmente è da tempo che, alla vista di tanti ciarlatani predicatori del nulla, mi sono sbattezzato e di conseguenza vivo benissimo fregandomene di lor signori.

PaolodC

Gio, 03/05/2018 - 10:59

Complimenti ai vescovi italiani... credo che una discreta parte abbia perso il lume della ragione e perfino la decenza. Non c'è che una cura drastica: tagliamo loro i cordoni della borsa! Chi non lavora - seriamente - neppure mangi!

abocca55

Gio, 03/05/2018 - 11:19

I sacerdoti sono gli amministratori dell'ignoranza umana. Essi tradiscono lo spirito del Cosmo: l'Amore, e lo millantano predicando in suo nome.

Razdecaz

Gio, 03/05/2018 - 11:31

Purtroppo, per colpa di franceschiello, i vescovi, i cadinali e i preti, sono diventato ATEO. Da ragazzo volevo farmi prete, meno male che ho cambiato idea.

giancristi

Gio, 03/05/2018 - 11:42

I vescovi hanno grande simpatia per i criminali. Sono fatti della stessa pasta. La prima grande riforma in Italia dovrebbe essere eliminare la chiesa cattolica.

Trinky

Gio, 03/05/2018 - 11:45

In fondo fanno parte della stessa combriccola.........

Happy1937

Gio, 03/05/2018 - 11:50

Altaj e Razdecaz, capisco il vostro sconcerto, ma non è giusto diventare atei solo perché Satana sta operando all'interno della Chiesa. Dio è un'altra cosa, mentre i preti sono uomini, troppo spesso carrieristi.

baronemanfredri...

Gio, 03/05/2018 - 12:11

ROSSINI SONO CATTOLICO EX ALLIEVO DI DON BOSCO E LA MIA FAMIGLIA AVEVA CONTATTI DI LAVORO CON BEN 3 ORDINI RELIGIOSI, FIN DAL 1895, PERO' CON CERTEZZA DA ALMENO 4 ANNI I SOLDI LI MANDO ALLA CHIESA ORTODOSSA RUSSA QUALCUNO PUO' DIRE CHE NON SONO CATTOLICO, MA GUARDANDO DON BASSETTI E BERGOGLIO E DON GALANTINO, NON LI CHIAMO IN ALTRO MODO, SONO CERTO CHE NON SBAGLIO. ROSSINI DEVE SAPERE CHE CI SONO CATTOLICI DURI E PURI CHE SONO ATTUALMENTE DISORIENTATI DA DON BERGOGLIO E DAI VESCOVI.

baronemanfredri...

Gio, 03/05/2018 - 12:15

ALTAJ TU HAI SBAGLIATO E DI GROSSO, MA MOLTO DI GROSSO COME SI SUO DIRE IN TERMINE DA "POPOLANI" SEMPLICE E CHIARO COME SI DICE IN SICILIA. SBAGLIANO NON BISOGNA RINNEGARE IL BATTESIMO, QUESTO E' ALTRO NON E' LA CHIESA CHE I SINGOLI POSSONO SBAGLIARE. SI PUO' BENISSIMO VIVERE CON IL BATTESIMO E NON RICONOSCENDO L'ATTUALE PAPA O DON BASSETTI E DON GALANTINO E LE FOLLIE CON AMICIZIA VERSO I NEMICI DELLA CHIESA. LEI HA SBAGLIATO SUL BATTESIMO, MA NON CRITICANDO. IO CRITICO ATTACCO MOLTO DURAMENTE E SONO BATTEZZATO E RESTO, VISTO LA DIFFERENZA? NON CADA NEL LORO GIOCO PUTRIDO DI DIRE CHE LEI HA PERSO IL SENSO E LA VIA. SI PUO' E SI DEVE CRITICARE E ATTACCARE ANCHE IL PAPA, ES. BERGOGLIO, MA NON TOCCARE IL BATTESIMO

baronemanfredri...

Gio, 03/05/2018 - 12:17

GIANCRISTI IO INVECE ELIMINEREI LA PSEUDA RELIGIONE DI MAOMETTO E DEL LORO DIO CHE NON ESISTE E POI CONTROLLEREI E MOLTO PESANTEMENTE MOLTE SETTE CD PROTESTANTI ANCHE QUELLE "REGOLARI" E RICONOSCIUTE.

Ritratto di malatesta

malatesta

Gio, 03/05/2018 - 12:32

Sono tutte "pecorelle nere (anzi, rosse) e smarrite" che ritornano pentite a casa dal pastore che le accoglie con la gioia del perdono festeggiando il lieto evento...

dagoleo

Gio, 03/05/2018 - 12:43

Già dall'anno passato non dò più il mio 8 x 1000 alla chiesa cattolica ma lo dò alla chiesa ortodossa russa. Sono cattolico battezzato, lo rimarrò per sempre ma in questa chiesa cattolica attuale non mi riconosco. Spero e prego che la Divina Provvidenza non dia lunga vita a Bergoglio (non lo chiamo Papa perchè non lo considero tale). Alcuni Papi il Signore li dona, altri li infligge; come le pestilenze, per punirci.

investigator13

Gio, 03/05/2018 - 12:57

il famigerato sessantotto andrebbe processato e condannato, riportando in auge tutti valori di una civile convivenza sociale venuti meno con la ribellione sociale importata dagli Usa. In Italia ebbe impulso come rivoluzione politico sociale mandato avanti da intellettuali divenuti di sinistra per il solo fatto che la scuola fosse fascista, quindi ordine disciplina studio, mentre il '68 proponeva l'anarchia del pensiero, il 6 politico fu la prima espressione, andando a peggiorare tutto il sistema scolastico e social politico

rossini

Gio, 03/05/2018 - 13:12

Ottima scelta quella di dare l'8 x 1000 alla Chiesa Ortodossa (più esattamente si chiama: Sacra Arcidiocesi ortodossa d’Italia ed Esarcato per l’Europa Meridionale). Gli Ortodossi sono i veri Cristiani. Non fanno politica. Molto meglio a loro che ai pretacchioni come Bergoglio, Galantino e Bassetti.

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 03/05/2018 - 13:22

Della chiesa cattolica e del cattolicesimo non ci sta rimenendo più nulla, con l'arrivo del pampero la demolizione è diventata un crollo. Si chiedano perché le fhiese sono sempre più vuote.

Massimom

Gio, 03/05/2018 - 13:52

Rimpiangono i bei tempi dell'"uccidere un fascista non è reato", quando eliminare chi non la pensava come loro era "cosa buona e giusta". L'ideologia cattocomunista ha seminato il pianeta di lutti ed ora vorrebbero ricominciare. Niente 8x1000 per bergoglione e compagni!

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Gio, 03/05/2018 - 14:38

Che Dio stramaledica il '68, chi l'ha fatto, chi l'ha permesso e chi lo va a ricercare, non bastassero i danni che ne sono venuti! In aggiunta un accidente a tale Capanna Mario, profittatore seriale e plagiatore di menti deboli.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 03/05/2018 - 14:49

La Nuova Chiesa di Bergoglio, il papa cattocomunista, non perde tempo. Armando Lanza é una vera garanzia ed i suoi vescovi se lo coccolano. Una vera gioia per il bel paese!

PaoloPan

Gio, 03/05/2018 - 16:07

Il capomastro Bergolio e i suoi capicarriola sono a capo di un’organizzazione eretico-massonica-comunista che ha il compito di demolire quel po’ che è rimasto della Chiesa Cattolica.