Unioni civili, Forza Italia lancia la sua sfida

Mara Carfagna presenta il suo ddl: "Riconoscere rapporto omoaffettivo ma no al matrimonio". No anche alle adozioni. Gasparri: "Basta Babele in Forza Italia, chiedo una riunione urgente dei gruppi parlamentari"

"Unioni civili, una nuova primavera dei diritti" è il titolo di un convegno in programma oggi alla Camera dal dipartimento libertà civili e diritti umani di Forza Italia guidato da Mara Carfagna. L'iniziativa si propone l’obiettivo di affrontare un tema troppe volte considerato appannaggio della sinistra: come regolamentare i diritti e i doveri delle unioni omosessuali con la presentazione di un ddl in materia. "Riguardo alle coppie omoaffettive - ha detto ieri la Carfagna in un’intervista all’Huffington Post - l’Italia ha finora fallito. Abbiamo davanti una realtà, ancorché minoritaria, l’esistenza di unioni stabili tra persone dello stesso sesso, ma a differenza di tutto il resto d’Europa l’abbiamo ignorata. Abbiamo fatto finta che non esistesse. Abbiamo lasciato questa realtà nel vuoto legislativo, che è la peggiore delle condizioni proprio perché alimenta equivoci, abusi, distorsioni e problemi ai singoli e alle istituzioni".

"Il senatore di Forza Italia, Ciro Falanga, membro Commissione Giustizia osserva che il ddl, che sostanzialmente "prevede un no alle adozioni, un no alla equiparazione all’istituto del matrimonio ed un sì, invece, al riconoscimento giuridico dell’unione gay con una serie di diritti conseguenti, costituisce una buona base di partenza per approvare anche in Italia una normativa già vigente in altri Paesi dell’Europa e risponde alle esigenze della società moderna".

"Pur rispettando tutte le diverse opinioni che da sempre ci sono in Forza Italia, arricchendola, in tema di diritti civili, credo che per un movimento liberale come il nostro sia giusto tentare di portare il confronto sulle unioni civili fuori dai recinti dell’ideologia", Lo dichiara in una nota la deputata azzurra Elena Centemero. "In questa direzione - prosegue - va il disegno di legge a firma Carfagna, che io stessa ho presentato alla Commissione Equality and Non Discrimination del Consiglio d’Europa, riscuotendo il plauso dei colleghi europei. Il riconoscimento delle unioni omoaffettive significa riaffermare il primato della persona. Una cosa, evidentemente, del tutto differente dall’equiparazione con il matrimonio. L’affermazione di alcuni diritti basilari alle coppie gay è un passo avanti in termini di civiltà per il nostro Paese, ricordando sempre che il legislatore è chiamato a dare risposte efficaci e pragmatiche ad una società in evoluzione".

"È giusto che Forza Italia apra un dibattito rispetto al tema delle unioni civili - afferma Pina Castiello, deputata del gruppo Forza Italia -. I tempi sono ormai maturi ed impongono una franca discussione al nostro interno. Non serve girarci dall’altra parte, c’è necessità di regolamentare certi temi. È questo spirito che mi vede co-firmataria, insieme ad altre colleghe, del disegno di legge sulle unioni civili promosso da Mara Carfagna, responsabile del Dipartimento Libertà Civili e Diritti Umani di Forza Italia, di cui anche io faccio parte. Bisogna dare vita ad una nuova primavera sui diritti delle unioni civili e mi auguro che il convegno di oggi possa servire ad aprire questa ormai necessaria discussione".

Ma non tutti sono d'accordo con la proposta della Carfagna. "Sulle unioni civili, come era prevedibile, è la Babele in Forza Italia", denuncia il vicepresidente dei senatori di Forza Italia, Maurizio Gasparri: "Mentre al Senato, dove si affronta il tema in commissione, alcuni senatori sostengono una tesi, alla Camera alcuni affrontano la questione sposando le più esagerate tesi anti famiglia, coinvolgendo peraltro nel dibattito gente che ha passato gli ultimi anni ad insultare Berlusconi. Sbagliato - avverte - non coinvolgere tutti in una franca discussione. Ne prendo atto, pronto alla battaglia parlamentare in difesa della famiglia formata da uomo e donna. E chiedo - precisa - una riunione urgente dei gruppi parlamentari".

Commenti
Ritratto di AdrianoAG

AdrianoAG

Lun, 23/03/2015 - 13:38

Secondo la Carfagna le unioni civili fra omosex sono una conquista di civiltà! E da quando signora Carfagna?

Ritratto di AdrianoAG

AdrianoAG

Lun, 23/03/2015 - 13:38

Secondo la Carfagna le unioni civili fra omosex sono una conquista di civiltà! E da quando signora Carfagna?

Totonno58

Lun, 23/03/2015 - 13:38

Troppo divertente!!!..ora che abbiamo un Papa che, Deo gratias, se ne frega di certi argomenti e che "il voto cattolico" è diventato un non sense, TUTTI hanno un ddl da presentare sulle unioni civili...non c'è bisogno di perdere tempo a scrivere, basta aprire i cassetti dove giacciono nascoste tutte le proposte stilate, dal 1986 ad oggi, da vari parlamentari di TUTTI gli orientamenti...IPOCRITI, 29 ANNI di chiacchiere, finte litigate, per una legge che potrebbe essere fatta in 5 minuti e tratta di diritti che a voi politici sono garantiti con un modulo da riempire appena vi sedete in quella sala!!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 23/03/2015 - 13:45

L'estensione dei diritti civili nei confronti degli attuali LGBT(esclusa l'adozione),potrebbe avere un senso,se CONTEMPORANEAMENTE,si spingesse per una forte campagna, indetta da Ministero della Salute (supportata da materiale "pubblicitario" adeguato all'età),che iniziando dalla scuola materna,per continuare nelle scuole di grado superiore,informi adeguatamente,sulle conseguenze derivanti da questo "comportamento" innaturale,contrastante con la "naturalità" della coppia eterosessuale,pur accettando,e rispettando,chi affetto da questa "patologia". Altrimenti,si favorisce solo questa "tendenza".

Ritratto di marcotto73

marcotto73

Lun, 23/03/2015 - 13:56

VOGLIO VEDERE SE QUESTA VOLTA VIENE PUBBLICATO (in fin di conti lo avete SCRITTO VOI) http://www.ilgiornale.it/news/politica/luxuria-cena-ad-arcore-nata-unamicizia-1059678.html

Tuthankamon

Lun, 23/03/2015 - 14:12

Non diciamo baggianate. Se si riconosce una convivenza omosex, poi si da' per scontato tutto il resto. Esempi: una volta concesso il divorzio in tempi lunghi per opportuni ripensamenti, siamo arrivati alla "sindrome di Las Vegas" per la quale si puo' divorziare e risposarsi in 24 ore; oppure si puo' convivere per cui alla fine nessuno si sposa piu'. Conseguenze devastanti sulla famiglia, sulla condizione della donna e sull'assunzione di responsabilita'. Se vengono le convivenze omosex poi sara' richiesto tutto il resto fino all'utero in affitto. Perche' una come la Carfagna non si fa paparazzare piuttosto che mettersi in mostra in questo modo, facendo proposte di cui non comprende le conseguenze??

Ritratto di ...gufiditaglia

...gufiditaglia

Lun, 23/03/2015 - 14:29

si ma la pascale e dudù che dicono?

Ritratto di Alberto86

Alberto86

Lun, 23/03/2015 - 14:30

Questi si che sono argomenti importanti. Ps: la Carfagna ha dimostrato negli anni di non aver nulla da invidiare alla marmaglia femminista sinistroide. Se non venisse contenuta dai colleghi di partito sparerebbe le stesse bestialità femministe che spara quotidianamente la Boldrina.

Luigi Fassone

Lun, 23/03/2015 - 14:34

In Italia quel che si sente "de core" non è l'invasione degli extracomunitari clandestini,la "astinenza" dalle palanche oppure il timore degli attacchi dei fuoriditesta islamici,bensì il matrimonio OMO e soprattutto,l'adozione di bimbi da parte di due uomini o di due donne che "fornicano" nel segreto del talamo...

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Lun, 23/03/2015 - 14:37

Giusta la discussione e ben venga il confronto. Però non confondiamo i diritti sacrosanti delle persone e delle unioni tra gay col matrimonio come natura comanda tra maschio e femmina che è tutta altra cosa. Così come non è giusto mettere nel calderone l'adozione di bambini a due padri o a due madri, anche questo tutta altra cosa rispetto all'andamento naturale procreativo che prevede un maschio ed una femmina. Il resto è solo faziosità ipocrita di chi vuole avere un riconoscimento che la natura stessa gli nega. I politici che abbracciano queste faziosità sono nullità che fanno male al paese e che sfruttano queste tendenze solo per stare saldamente al potere. Il degrado morale in cui è scesa l'EU ed in cui sta sprofondando l'Italia sta anche in queste cose. Ora mi aspetto gli attacchi di chi non la pensa come me.

tormalinaner

Lun, 23/03/2015 - 14:38

Caro Berlusconi ti lascio a baloccarti con le tue unioni omosessuali io smetto di votarti e vado con Salvini.

abocca55

Lun, 23/03/2015 - 14:53

Ma non occorre una legge, si mettono insieme e basta? O tutta la faccenda sta nel rapinare l'INPS?

Totonno58

Lun, 23/03/2015 - 14:58

@Jiusmel...e perchè ti aspetti gli attacchi?La pensano tutti come te, destra,sinistra, centro, da decenni, il problema è che pensavano che di certe cose non si potesse parlare....ora che si sono improvvisamente svegliati su questi temi perchè dovrebbero contraddirti?!?:)

angelomaria

Lun, 23/03/2015 - 14:59

ESPRESSO IN MODO ELOQUENTE CIVILI NO ADOZIONI VOLETE STARE ASSIEME SONO FATTI VOSTRI

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 23/03/2015 - 15:19

@marcotto73 13:56:....Vero,cosa non si fa per le "amicizie"....!!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 23/03/2015 - 15:21

Dimenticavo:....altra barcata di voti persi a vantaggio di Salvini!

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Lun, 23/03/2015 - 15:34

Nessuna concessione. I Pederasti e le Lesbiche debbono continuare a vivere come i topi, nelle fogne, visto il loro schifoso essere contro natura.

Ernestinho

Lun, 23/03/2015 - 15:46

Ma la vogliamo smettere con queste cose contronatura. Lasciategli fare i propri porci comodi, ma in silenzio, nel chiuso delle loro letamaie. E, mi raccomando, non mandateli a fare in c...o. Fareste loro un augurio!

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Lun, 23/03/2015 - 15:48

Eh certo e poi priorità assoluta per l'italia vero Carfa'?

marcomasiero

Lun, 23/03/2015 - 15:54

ma dde che se parla ??? gli omo vadano da un notaio (magari si introduca una tariffa fissa) e fine di ogni storia !!! gli omo NON sono e non possono essere per pura semplice natura famiglia !!! tutte le manipolazioni genetiche che consentono figli sintetici sono degne solamente del tanto vituperato nazismo e stalinismo (esperimenti uomo-scimmia)

Rossana Rossi

Lun, 23/03/2015 - 16:03

Quei babbei che scrivono puttanate su questo argomento dimostrano di non avere un solo neurone funzionante. I diritti civili giustamente come viene sottolineato, non riguardano solo i gay oggetto dei vostri squallidi lazzi ma comprendono anche tutte quelle unioni di coppie non sposate con figli e altre situazioni non confermate da matrimonio. Ma i soliti cazzoni non vedono più in là del loro naso.........

giovauriem

Lun, 23/03/2015 - 16:08

cara carfagna, ti schianterai, i comunisti hanno nelle loro file il 70% degli anormali presenti in italia, e per tanto dovranno legiferare per favorirli.

Ernestinho

Lun, 23/03/2015 - 16:33

X rossana rossi Lei che da chissà quale pulpito definisce "cazzoni" (che lei senz'altro desidera) perché la pensano in modo normale, sarà senz'altro una di quelle ... persone anormali!

Ernestinho

Lun, 23/03/2015 - 16:35

Il matrimonio è la normalità per la coppia: tutto il resto è bestialità!

Luigi Fassone

Lun, 23/03/2015 - 16:45

Ci sarà,sotto sotto, e di nuovo lo zampino di Madamin Francesca Pascale ?

Singolarita

Lun, 23/03/2015 - 16:45

La gente si è rotta le scatole di questi ignobili argomenti. I deviati facciano i loro porci comodi a casa loro. Da tempo ho deciso di non votare più forza italia, ma certamente tutto questo schifo, porta sempre più a vedere in salvini e nell'estrema destra la sola salvezza. Qui ormai si parla solo di clandestini e deviati.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 23/03/2015 - 16:47

@Rossana Rossi:se lei appartiene alla categoria dei "normali"(ovvero eterosessuali),se non vuole contrarre matrimonio,per motivi suoi,sappia che esistono appositi contratti di convivenza (che possono essere sottoscritti a partire dal 2 dicembre 2013 presso tutti gli studi notarili).....Perchè non lo fa?  Una differenza fondamentale tra matrimonio e coppia di fatto attiene al diritto di successione: se uno dei coniugi muore, l’altro è erede legittimo, mentre tra i conviventi non esiste alcun diritto all’eredità (a meno che il defunto non abbia disposto dei suoi beni con testamento).....Perchè non lo fa?

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 23/03/2015 - 16:56

@Luigi Fassone 16:45:....certamente,e della "amica" Luxuria!

java

Lun, 23/03/2015 - 17:03

la creazione della riversibilita' della pensione, diritti ereditari etc e' stato fatto solo ed esclusivamente per tutelare la donna, in quanto per accudire la famiglia, non completamente capace di perseguire una carriera lavorativa come un uomo. Quale sarebbe la ragione etica e morale di estendere questi diritti a uomini omosessuali?

fiducioso

Lun, 23/03/2015 - 17:13

Sinistrati, i vostri commenti andate a farli sull'articolo del vostro Zapatero!!.....(ma per una volta cercate di essere sinceri)

thelonesomewolf97

Lun, 23/03/2015 - 17:58

CHI HA DETTO CHE UNA BELLA FIG..LIOLA NON PUÒ AVERE LE PALLE?! ECCONE UN ESEMPIO.

MEFEL68

Mar, 24/03/2015 - 09:30

Quando il centrodestra smetterà di scimmiottare la sinistra sarà un grande giorno. Bisogna dare atto alla sinistra della sua determinazione. Quando questa si mette in testa una cosa, anche se sballata, cervellotica e immorale, tira dritta senza prendere in minima considerazione ciò che pensano gli altri. Anzi, se ne frega proprio fino a far volgere a suo favore anche le leggi che già ci sono. Chi vota centro-destra è perchè crede in certe idee che la destra rappresenta, altrimenti voterebbe per la sinistra. Ecco perchè è più facile che la destra perda consensi.

MEFEL68

Mar, 24/03/2015 - 09:41

Cara Carfagna, le quasi famiglie non esistono. Se due omosex vogliono mettersi insieme, lo facciano, nessuno li butterà giù dal quinto piano. Possono regolare i loro rapporti patrimoniali con lasciti o donazioni. La famiglia è un'altra cosa. Si dirà: ma tutti hanno gli stessi diritti...Giusto! Tutti hanno il diritto di giocare a basket o di suonare il piffero, ma se uno è alto 1,70 mt. l'allenatore gli dirà che il basket non fa per lui e lo consiglierà di scegliere un altro sport; se uno non ha orecchio per la musica è meglio che lasci il piffero e si metta a tirare di scherma. E' questione di attitudine, non di diritti.

Totonno58

Mar, 24/03/2015 - 10:05

MEFEL68...purtroppo, da elettore del centrosinistra, devo smentirti...anche la parte politica per cui simpatizzo ha vissuto tra milioni di compromessi, titubanze, anche su una leggina semplice, ovvia ed innocua di cui si parla solo ora, DOPO 29 ANNI di dibattiti inutili...e lo si fa, ripeto, perchè tutti (anche il centrodestra, beninteso) si sentono svincolati da obblighi elettorali verso la Chiesa, i cattolici ecc.ecc....ricordiamoci che le unioni civili, omo ed etero, sono riconosciute e tutelate da sempre per i nostri parlamentari, quindi stiamo attenti a parlare di valori, ideali, di destra, di sinistra, di centro, perchè in Italia conta solo stare seduti su quello scranno....un cordiale saluto:)

TurboC

Mer, 25/03/2015 - 11:31

Già che ci siamo perché non riconosciamo anche le unioni incestuose e poligame? tanto secondo la vostra logica idiota se c’è amore tutto è possibile, giusto? Certo che è incredibile! L’IDEA DI FORZA ITALIA È QUELLO DI RICOMPATTARE IL CENTRO DESTRA O QUELLO DI PERDERE VOTI? Basta con queste stupidaggini, c’è gente che sta male caz**!! Mandate Berlusconi in televisione 24 ore su 24 come fa Salvini e quell’ebete di Renzi! Sceglietevi un leader giovane come Cattaneo e mandatelo a fare propaganda assieme a Berlusconi (Fitto ormai ha rotto i cxxxxxxi)! E poi vi prego!! Fatemi questo favore, prendete le distanze da quegli opportunisti schifosi del NcD!! Più ci parlate e più mi passa la voglia di votarvi!! E vi prego, prendete anche le distanze da questi falsi miti di progresso come le unioni civili e cxxxxxe affine!! Solo in questo modo potrete rimontare!