Unioni civili, via libera dal Campidoglio

Registro approvato. Attivisti cantano "Bella Ciao" in Aula. Ma il centrodestra farà ricorso: "Non ha alcun valore giuridico"

L'assemblea capitolina dà il via libera all'istituzione nella Capitale del registro delle unioni civili. Il provvedimento, fortemente voluto dal sindaco Ignazio Marino e preceduto da mesi di polemiche, è stato votato dalla maggioranza di centrosinistra e dal Movimento 5 Stelle che ne è anche il promotore. "Finalmente anche Roma si dota di un registro delle unioni civili - ha commentato Marino - è un risultato atteso da tempo, che pone Roma sempre più in prima linea sul fronte dei diritti degli individui e del riconoscimento dei legami affettivi stabili. La Capitale dà il segnale che, in questa città, l’amore è uguale per tutti". Ritenendo che il provvedimento sia illegittimo e senza valore, in assenza di una legislazione nazionale che regolamenti le coppie di fatto, il centrodestra ha già annunciato un ricorso giudiziario.

Urla di gioia, applausi e abbracci tra il pubblico subito dopo il via libera del consiglio comunale al provvedimento. In tanti hanno esposto i cartelli raffigurante un cuore con al centro il simbolo dell’uguale. L’ok alla delibera è stato accolto, dai movimenti omosessuali e da tutti i sostenitori della delibera, dal canto "Bella ciao". "Ora candidiamo Marino al Quirinale", ha commentato il portavoce del Gay Center, Fabrizio Marrazzo, che ora chiede al governo Renzi di fare quanto prima una legge sulle unioni civili. Un emendamento della maggioranza approvato con la delibera stabilisce che le trascrizioni dei matrimoni all'estero siano inseriti nel registro. Un altro, a firma del radicale Riccardo Magi (Lista Marino), prevede che chi si iscrive al registro è equiparato al parente prossimo della persona con cui si è iscritto ai fini dell’assistenza. Il documento approvato oggi porta le firme di una storica attivista per i diritti Lgbt, la consigliera Imma Battaglia (Sel), Magi (Lista Marino), di Virginia Raggi (M5S), di Svetlana Celli (Lista Marino) e di Massimo Caprari (Centro Democratico). "Ora bisogna battersi per il matrimonio gay - ha commentato il leader di Sel, Nichi Vendola - oggi l’urgenza è di uscire dal Medioevo e di consentire alla coppie di fatto e alle unioni civili di poter avere riconoscimento e legittimazione giuridica".

In realtà, come ha fatto notare il senatore azzurro Maurizio Gasparri, il registro non ha alcun valore giuridico ed è solo un’autentica provocazione. "Marino ha già violato la legge registrando alcuni mesi fa delle unioni omosessuali fatte all’estero - ha spiegato Gasparri - ora, nel tentativo di accaparrarsi i favori della sinistra, fa approvare un registro che per lo Stato italiano è carta straccia. Marino non ha alcun titolo per stravolgere la Costituzione e il diritto naturale". Quello di Marino è, infatti, un tentativo privo di appigli giuridici di riconoscere diritti alle coppie gay. "La messa in scena andato in onda oggi - ha commentato l'ex sindaco Gianni Alemanno - è un’iniziativa contro la legge, che serve solo ad illudere le persone e ad indebolire le famiglie".

Commenti

Totonno58

Mer, 28/01/2015 - 17:04

Davvero una perla quella della mancanza di "valore giuridico"...mi sembra che Roma sia il 165mo comune d'Italia ad avere questo registro (e ce ne sono tanti anche governati dal centrodestra...) e se ne accorgono ora?!?...forse a qualcuno dà fastidio perchè si tratta della Capitale?!?o perchè è un segnale sempre più forte per il nostro parlamento,ancora dormiente su questo tema?!?

vince50_19

Mer, 28/01/2015 - 17:46

Questi sarebbero i veri problemi di Roma da risolvere con urgenza? Ma che razza di ca@@ate sono queste: ideologia e aria fritta per le casse comunali. Chissà che benefici.. Marino, teatrante di infimo livello!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 28/01/2015 - 18:08

vedere la faccia di marino, è come vedere una faccia stupida di un qualsiasi cxxxxxo come ERSOLA, LUGITIPISCIO, TOTONNO58, 82MASSO, ANDREA SEGAIOLO, ATLANTICO, EDO1969, GZORZI, LORENZOVANLOLOLOLOLOLOLLO, ed altri compagni comunisti....

Francesco Scavolini

Mer, 28/01/2015 - 18:22

Dopo che qualche giorno prima la Diocesi di Roma aveva pubblicamente criticato il 'cattolico' sindaco di Roma Marino reo di voler istituire il Registro Civile delle unioni gay, ecco che l'otto dicembre a Piazza di Spagna Papa Francesco, dando un bell'esempio di coerenza, abbraccia e bacia lo stesso sindaco Marino. Evidentemente l'eretico cardinal Martini ancora fa scuola. Cordialmente, Francesco Scavolini.

Francesco Scavolini

Mer, 28/01/2015 - 18:22

Dopo che qualche giorno prima la Diocesi di Roma aveva pubblicamente criticato il 'cattolico' sindaco di Roma Marino reo di voler istituire il Registro Civile delle unioni gay, ecco che l'otto dicembre a Piazza di Spagna Papa Francesco, dando un bell'esempio di coerenza, abbraccia e bacia lo stesso sindaco Marino. Evidentemente l'eretico cardinal Martini ancora fa scuola. Cordilmente, Francesco Scavolini.

Ritratto di cable

cable

Mer, 28/01/2015 - 18:26

Fate decidere a Totonno, lui la verità la conosce bene, ed è anche amico del Papa.

Romolo48

Mer, 28/01/2015 - 18:27

IL Registro delle Unioni omosessuali serve a Marino per coprire i problemi di Roma, altro che amore.

Ritratto di marione1944

marione1944

Mer, 28/01/2015 - 18:46

Marino, a Roma ci sono tanti altri problemi molto più urgenti che questa pagliacciata! Forse la prossima volta avrai qualche voto in più ma tanti e tanti in meno.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Mer, 28/01/2015 - 19:19

Ormai a questo ridicolo individuo non resta che continuare ad interpretare magistralmente la parte del sindaco più idiota ed ottuso d'Italia!

angelovf

Mer, 28/01/2015 - 19:19

Ci avete portato solo schifo,questa specie di sindaco è ancora a suo posto,che schifo,e tutte quelle foto insieme a mafia capitale? Insomma basta appartenere al PD per farla franca,sindaco di Napoli,di Salerno,Bassolino,Monte dei Paschi,mafia Romana, Dove sono i colpevoli? E se veniamo uccisi dalle orde di terroristi che arrivano in Italia,chi sarà il colpevole? Avete scritto anche che centomila immigrati sono spariti,ho commentato che camminano in strada senza problema,ma nessuno li ferma per accertamenti. Forse a voi non è piaciuto il mio commento? Almeno,fatemi sapere in quale modo bisogna commentare,è certo che scrivo quello che vedo in strada e senza offendere nessuno,tranne qualche parolina punteggiata.

angelovf

Mer, 28/01/2015 - 19:33

Dobbiamo imitare la Grecia.

Ritratto di CIOMPI

CIOMPI

Mer, 28/01/2015 - 19:36

Gasparri dice che Marino l'ha fatto per "accaparrarsi i favori della sinistra". Ohibò! Ma Marino non è più di sinistra? Quanto ad Alemanno dovrebbe spiegare in che modo verrebbero indebolite la famiglie.

Iacobellig

Mer, 28/01/2015 - 19:52

ARRESTARE SUBITO MARINO PRIMA CHE DIFFONDA ULTERIORMENTE INIZIATIVE CONTRO LA LEGGE. INTERVENGA IMMEDIATAMENTE IL MINISTRO ALFANO E LO FACCIA ARRESTARE. QUESTO IMBECILLE INSIEME A PISAPIA STA GENERANDO NEL PAESE FALSE ATTESE IN CERTE PERSONE CHE PENSANO, NONOSTANTE APPARTENGANO AD UNA MINORANZA - ALMENO SI SPERA - DI PREVALERE SULLA MAGGIORANZA DEGLI ITALIANI!

FRANCO1

Mer, 28/01/2015 - 20:01

Se invece di bella ciao gli avessero cantato faccetta nera sarebbe stato un bello scherzo, da preti naturalmente.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 28/01/2015 - 20:49

Sconcertante che questo ......... non sia ancora stato sollevato dall'incarico e incriminato.

Totonno58

Mer, 28/01/2015 - 21:26

CABLE...in fondo in fondo mi sta simpatico e mi diverto a darti corda...sarebbe stato meglio se avessi potuto decidere io su un tema così banale ed ovvio nelle conclusioni, infatti è impressionante che per istituire una sorta di stato di famiglia bis i politici romani abbiano impiegato 18 anni (prima discussione nel 97..) e che i nostri parlamentari, per paura di perdere "il voto cattolico"(vomitevole dicitura) stiano continuando a nascondere nei cassetti ogni ddl sulle unioni civili da 29 anni (prima proposta nell'86...)...chiunque ci avrebbe messo 5 minuti a fare una leggina come quella di Roma ma tant'è...davvero, in mancanza del sottoscritto (venendo al tuo gentile invito), hanno dovuto aspettare un Papa che, grazie a Dio, se ne fotte di queste menate!!!

Ritratto di MelPas

MelPas

Mer, 28/01/2015 - 23:51

Unioni civili, via libera dal Campidoglio. "Il sindaco Ignazio Marino" continua a sposare coppie di fatto, ma cosa ne pensano i suoi figli, sempre che ne abbia !!! E’ una vergogna di uomo, come sindaco non mi esprimo ci hanno pensato tutti i Romani e il suo partito. Si è fatto crescere la barba per non essere riconosciuto, ma a Roma i così detti diversi si riconoscono a distanza. Marino dovrebbe dimettersi e lasciare spazio ad altre persone più idonee e più serie. Il Santo Padre, dovrebbe scomunicarlo e il pd mandarlo a casa. MelPas.

Ritratto di AdrianoAG

AdrianoAG

Gio, 29/01/2015 - 00:21

Con tanti problemi che Roma ha, ci volevano le scempiaggini di un sindaco vanesio...

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 29/01/2015 - 01:13

Questi sinistroidi al governo continuano a fare sparate demagogiche che riguardano lo 0,0000001 della popolazione italiana. Decantano provvedimenti assolutamente insignificanti E LASCIANO LE STRADE PIENE DI BUCHE.

aaron_raspi

Gio, 29/01/2015 - 01:41

ci sono problemi piu importanti.. che ridere, ci saranno sempre cose piu importanti, questo non significa che non si possa trovare tempo anche per cose meno vitali, ma comunque giuste. Tutto il resto sono cxxxxxe. Chi si infervora per l'approvazione di queste leggi, a prescindere dal fatto che siano valide o meno, dovrebbe sfogare le sue energie e frustrazioni su altre cose

Ritratto di MACzonaMB

MACzonaMB

Gio, 29/01/2015 - 04:39

Non avrei dubbi, come scambio "alla pari": a vendere collanine nei metrò....e, cosa ancora più strabiliante, la Città Eterna potrebbe ancora guadagnarci.

eternoamore

Gio, 29/01/2015 - 04:51

I FROCI AL TEMPO DI ITLER VENIVANO UCCISI, OGGI VENGONO PREMIATI DALLA GIUNTA MARINO.

rokko

Gio, 29/01/2015 - 07:03

Che non abhia valore giuridico è tutto da dimostrare. Vedrete.

Ritratto di gabrichan46

gabrichan46

Gio, 29/01/2015 - 08:03

Scusa, caro totonno58, perdonami se sono un po ignorante in materia. Ci stai dicendo che i registri esistenti e quello nuovo inaugurato a Roma, possono essere impugnati, in caso di disputa, davanti ad un tribunale? Quella fatta a Roma ha valore di legge? A proposito delle parole del Papa. Sei sicuro che non le stai un po distorcendo? Vuoi farci credere che ha sdoganato i matrimoni gay?

mou

Gio, 29/01/2015 - 08:35

Chi,per andare al lavoro e' costretto a viaggiare su tram che hanno più di sessant'anni di vita e che ti lasciano puntualmente a piedi,chi vede torme di extracomunitari vivere comodamente in appartamenti del centro storico che tu,che sei italiano ,costretto a fare la fame per pagare l'affitto di casa in periferia, puoi solo sognare e che loro ,invece,abitano senza pagare una lira, mbe insomma,chi vede il degrado di una città che dovrebbe essere la vetrina d'Italia,pensa che i problemi che dovrebbe affrontare un sindaco siano altri,ma tant'e':ce lo siamo votati noi un sindaco cosi bislacco quindi...

Totonno58

Gio, 29/01/2015 - 09:52

ROKKO....infatti un certo valore giuridico questi registri ce l'hanno...per fortuna!

giorgiandr

Lun, 02/02/2015 - 14:20

...ma questo tizio non sta facendo cose illegali ? Qui c'è qualcuno che sta abusando del proprio potere e qualcun altro che invece non sta facendo il proprio.