Gli Usa vogliono Amato. La Merkel spinge Casini

Anche le lobby di potere straniere "mettono becco" nella scelta del nostro Presidente della Repubblica

Roma - Per vincere a Risiko conta conquistare anche la Jacuzia e l'Ontario. Per vincere quel particolare Risiko che è la corsa al Quirinale, invece, meglio puntare su Bruxelles, Berlino o Washington.

Il conto alla rovescia è giunto al meno cinque. Le manovre per traghettare il proprio candidato alla presidenza della Repubblica sono in pieno svolgimento, tra mister X, nomi talmente caldi che rischiano di bruciarsi, finti tonti e quelli che si chiamano fuori. Ieri, per dire, si sono sfilati Antonio Martino («Se fossi eletto mi dimetterei subito») e Massimo D'Alema («Non sono in corsa»). E giocare la loro partita ci sono anche le segreterie straniere, che senza dar troppo a vedere stanno sponsorizzando i loro candidati ideali. È la globalizzazione, bellezza.

Prendete Giuliano Amato , tra i più quotati nel totonomi della Quirinaleide. Di lui si dice che sarebbe la figura perfetta per mettere d'accordo i leader del Nazareno, Matteo Renzi e Silvio Berlusconi. Di certo il dottor Sottile ha un suo fan club alla Casa Bianca. Di recente in un'intervista l'ambasciatore Usa a Roma, John Phillips, ha tracciato un identikit del presidente più gradito a Washington: esperto, autonomo, autorevole, non legato ai partiti, non troppo giovane, capace di tener testa al premier. Tra tutti, Amato è probabilmente quello che possiede il maggior numero di questi skills . Non solo: Amato, che alla Columbia University di New York insegna e ha conseguito un master in Diritto Comparato; che presiede il Centro studi americani di Roma; che l'America la studia e l'ammira; che di Barack Obama è un fan della prima ora, ha un altro forte legame con gli States : è la presidenza onoraria di Aspen Institute, la costola italiana dell'associazione privata nata in America negli anni Cinquanta e finanziata dalle multinazionali che ha lo scopo di «incoraggiare» le leadership illuminate. Una lobby superpotente anche se rivestita di boiserie .

Di certo a Washington non vogliono che al Quirinale salga un altro dei sempreverdi: quel Romano Prodi su cui pesa un passato un po' troppo «de sinistra» ma soprattutto un presente terzomondista. Il Professore negli ultimi anni ha presieduto il gruppo di lavoro Onu sulle missioni di peacekeeping in Africa, è stato inviato speciale del segretario generale dell'Onu per il Sahel e fondatore della Fondazione per la Collaborazione tra i Popoli. Ma soprattutto la pregiudiziale è legata alla forte amicizia che lega Prodi a Vladimir Putin. I due si incontrano spesso, il leader russo tiene molto al parere dell'ex premier italiano sulle questioni internazionali. Si profila un derby da Guerra Fredda per il Quirinale?

E poi c'è l'Europa. Quella delle istituzioni finanziarie ha i suoi cocchi. Il top sarebbe Mario Draghi , che ha l' endorsement del commissario Jean-Claude Juncker, secondo cui il presidente della Bce sarebbe l'unico in grado di rintuzzare Matteo Renzi qualora questi tornasse a criticare il rigore degli euroburocrati. Ma Draghi si è detto indisponibile, lo stesso Renzi ritiene che difenda meglio gli interessi dell'Italia a Bruxelles. In attesa di capire se di tattica o di vera abdicazione preventiva si tratta, l'Ue studia il piano B e punta tutte le fiches su Ignazio Visco , governatore di Bankitalia, considerato decisamente euro-affidabile.

E potrebbe forse mancare un'ideuzza da parte di Angela Merkel per un presidente italiano che non crei alcun problema a Berlino? La Cancelliera il suo nome ce l'ha: Pier Ferdinando Casini . Un uomo che risponde ai seguenti requisiti: non di sinistra, centrista, eurocompatibile, tutt'altro che avventurista. C'è chi dice ja .

Annunci
Commenti

Holmert

Sab, 24/01/2015 - 08:37

Certo, a considerare i nomi che circolano, c'è poco da stare allegri. Speriamo che non sia come quel detto: o questa minestra o quella finestra. Siamo ridotti proprio male, se questi sono quelli degni di essere "il primo cittadino italiano" siamo non alla frutta, ma dopo la frutta...cioè al rutto.

untergas

Sab, 24/01/2015 - 08:38

l'unico vero rappresentante di questo stato da operetta è morto da tempo... alberto sordi!

amedeov

Sab, 24/01/2015 - 08:47

Con la Francia o con la Spagna, l'importante e che se magna.La solita Italia che prende ordini da tutti e non è capace di nominare neanche un amministratore di condominio senza andare a braccetto con il potente di turno. Ma quando diventeremo un popolo con le palle?

MEFEL68

Sab, 24/01/2015 - 08:49

Comeee? Prodi grande amico di Putin e la sinistra lo vorrebbe al Quirinale? Ma se a Berlusconi è stata più volte rimproverata questa stessa amicizia; amicizia dovuta più a normali rapporti fra capi di governo. Prodi non ha neanche questa attenuante e lo vogliono al Quirinale! Che coerenza! Che obiettività! Che garanzia!

linoalo1

Sab, 24/01/2015 - 08:52

E noi Italiani,forse un pelo più interessati,chi vorremmo?Di sicuro,nessuno dei due!Io insisto per avere una donna gnocca!Magari,la Belen o una come lei!Lino.

Accademico

Sab, 24/01/2015 - 08:53

Perchè Magalli? Ma è presto detto: perchè il dr. Giancarlo Magalli è una Persona Normale. Perchè è una Persona Perbene. Perchè è una Persona Onesta. Perchè sono oltre quarant'anni che svolge il suo lavoro responsabilmente, con professionalità e dignità. Perchè è capace di emozionarsi. Perchè, per fare carriera, non ha avuto bisogno di sgomitare, nè di tirare colpi bassi. Perchè è benvoluto nel suo ambiente di lavoro. Perchè non ha mai rubato. Perchè non ha bisogno di comprare consensi o simpatie attraverso, per esempio, la ostentazione di un èbete sorriso edentulo. Perchè Giancarlo Magalli è tutti noi. Ma perchè soprattutto, diversamente da quei quaquaraquà in lizza, Giancarlo Magalli è STIMATO!

MEFEL68

Sab, 24/01/2015 - 08:55

USA Amato, Merkel Casini. Insomma tutti a mettere il naso e altro in casa nostra. E' questo il prestigio internazionale che avremmo riguadagnato dopo la caduta di Berlusconi? Le Isole Fiji sono d'accordo o ancora devono essere interpellate. L'Isola di Pasqua già si è espressa? Noi, Popolo italiano, siamo gli unici ai quali non viene chiesto alcun parere. Infatti non hanno voluto l'elezione diretta del Presidente. Poveri italiani.

Mario Marcenaro

Sab, 24/01/2015 - 09:03

Ecco a cosa ha contribuito fortemente a ridurci la serie di governi portati al potere in Italia dalla Sinistra sfascia Stati con una manovra dittatoriale di puro stampo sovietico. Ci manca solo che venga alla luce, un giorno o l'altro che qualche raffinato cervello "liberal", per dirla all'americana ma di casa internazionale, stia studiando di proporre un referendum esteso a tutti i popoli del mondo per proporre un presidente della Repubblica per l'Italia. Siamo stati proprio ridotti molto, ma molto male.

gpl_srl@yahoo.it

Sab, 24/01/2015 - 09:06

dobbiamo chiedere alla signora Merkel di decidere pure lei prima che interferisca con un colpo di stato

Accademico

Sab, 24/01/2015 - 09:07

Anghela, come la chiama Matthew, spinge casini ma ignora che in Italia è ancora in vigore la legge Merlin.

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Sab, 24/01/2015 - 09:12

Fra il marcio e la muffa.......

Klotz1960

Sab, 24/01/2015 - 09:12

Articolo basato su voci,ipotesi infondate, indiscrezioni di finti veri informati, in sintesi il sottobosco. Fa solo ridere pensare che l'articolista sappia se e chi sono i candidati di Usa, Germania e Commissione UE, specie in questa prima fase. Per inciso, all'elenco immaginario manca la Francia.

gabrieleforcella

Sab, 24/01/2015 - 09:14

Se fosse vera la questione della preferenza della Cancelliera Merkel per Casini sarebbe l'ennesima prova del fatto che la suddetta vuole farci del male.

gabrieleforcella

Sab, 24/01/2015 - 09:14

Se fosse vera la questione della preferenza della Cancelliera Merkel per Casini sarebbe l'ennesima prova del fatto che la suddetta vuole farci del male.

Ritratto di V_for_Vendetta

V_for_Vendetta

Sab, 24/01/2015 - 09:28

direi che a noi di cio che vogliono gli usa e la merkel non ce ne possa fregare di meno, anzi chi vogliono loro non e' nemmeno da prendere in considerazione e scartare subito. Gli italiani PRETENDONO e sono gli unici a poterlo fade, di avere un presidente che non abbia partecipato alla rovina del nostro paese, ovvero che non lo abbia ricoperto di tasse e di svendite (amato, prodi, visco, monti ...) e che non sia di sinistra. questo e' quello che vogliono gli italiani unici veri sovrano d'Italia. Cio che vuole il resto del mondo non conta

g-perri

Sab, 24/01/2015 - 09:32

Secondo il mio parere, per cercare di mettere d'accordo tutti senza scontentare nessuno, ci vorrebbe un ottimo economista al Quirinale, con idee liberali e tanto buon senso riguardo al benessere da diffondere tra i cittadini italiani, piuttosto che pensare sempre e solo agli interessi delle istituzioni internazionali. Le persone con queste caratteristiche non sono numerose, ma una di esse è proprio l'economista di Forza Italia, On. Antonio Martino. Quanto al solito Giuliano Amato, meglio lasciar perdere, noi italiani non approveremmo mai un Presidente della Repubblica che ne abbia combinate così tante quante ne ha già combinate lui (una banderuola che si è arricchito con furberia a spese del popolo).

Beaufou

Sab, 24/01/2015 - 09:38

Casini:"non di sinistra, centrista, eurocompatibile, tutt'altro che avventurista. C'è chi dice ja." E nullafacente senza speranza. Io dico nein.

bruna.amorosi

Sab, 24/01/2015 - 09:39

che schifo questo paese e ancora più schifo fanno i kompagni che a tutti i costi vogliono un presidente che conosca la costituzione . si ma bisognerebbe sapere se poi gli piace di come senè servito il NAPOLITANO di questa costituzione antica e opsoleta . io invece vorrei UNA CASALINGA comune una che abbia superato anche i 50 anni ma che nella vita ABBIA DOVUTO LAVORARE SUL SERIO per vivere . vedreste come funzionerebbe questo stato .e per la costituzione non vi prendete pena tanto in questo paese di burattini spiegatemi che differenza fa se cè una popolana oppure un mangia pane a tradimento ? (ogniuno la userebbe a pro domo suo ) .PS ho scritto stato e costituzione minuscolo perchè ad oggi nulla valgono almeno per me .

bruna.amorosi

Sab, 24/01/2015 - 09:42

IO INVECE LI SPINGEREI VOLENTIERI FUORI TUTTI E DUE . dove decidete voi per me va bene lo stesso .

perSilvio46

Sab, 24/01/2015 - 09:42

Tutte chiacchiere, il nome spetta a SILVIO. Di diritto e con la forza dei numeri. La grande Ghisleri, che non ha mai sbagliato, certifica il nostro valore reale. Con SILVIO in campo, FI va BEN OLTRE IL 30% (trenta!!!!! trenta!!!!)e, ed è questo che conta, garantisce vittoria certa al ballottaggio con i resti del PD, o molto più probabilmente, con M5S o con la nuova sinistra di Vendola-Fassina-Bersani, perdenti storici. Il premio di lista è una grande vittoria strategica di SILVIO, che tutto aveva previsto: il ragazzotto di Firenze uccellato ed il suo partito distrutto! Questi sono i numeri, questa è la realtà, tutto il resto sono fantasie buone per riempire i giornali.

stefanoanc64

Sab, 24/01/2015 - 09:45

Usa di mxxxa, se vi piace tanto Amato perché non ve lo portate a casa per le prossime presidenziali, visto che Obama non può più presentarsi? Il cocchino di Craxi, che era totalmente all'oscuro di quanto avveniva nel partito, o era in malafede o totalmente rincitrullito. Buona la prima? E poi gli mancherebbe giusto la pensione da ex-presidente della repubblica tra 7 anni.....

angelomaria

Sab, 24/01/2015 - 09:47

QUELLO CHE VOGLIAMO NOI NON CONTA!BUONGIORNO E BUONTUTTO A VOI CARI LETTOTI E DIREZIONE E FINE SETTIMANA

RMusneci

Sab, 24/01/2015 - 09:50

Mi piacerebbe invitare i lettori / commentatori del giornale a considerare bene tutti gli aspetti di Giuliano Amato alla Presidenza prima di sparare a zero, forse, mi si permetta, con poco pragmatismo: esperienza costituzionale, peso politico interno TRA i due schieramenti, statura internazionale tra Stati e ONG, peso accademico. Anche l'orribile prelievo forzoso de 6/1000 fu NULLA rispetto a cio' che e' accaduto a Cipro, in Grecia, in buona parte dei nuovi membri EU, ed a cio' di cui si e' discusso in Italia a Dicembre....In assenza del grande Professor MArtino, beh non mi sembra una candidatura cosi' inaccettabile. Saluti

buri

Sab, 24/01/2015 - 09:51

Scusate ka domanda, perché USA e Germania non si fanno i c...i loro invece do ficcare il naso neo fatti nostri?

Ritratto di bobirons

bobirons

Sab, 24/01/2015 - 09:52

Per la legge non scritta dell'alternanza, dopo un CdS despota ci vuole uno fantoccio. Esclusi quindi Baffin al Ema, troppo vanaglorioso, Draghi troppo in gamba, Amato troppo furbo, Martino troppo serio, chi ci rimane ? Ma qualche quacquaracquà ovvio. E chi ci guadagna ? Non certo l'Italia, che verrà rappresentata da una barzelletta, non certo il CDX che troppo preda delle deontologie non saprà approfittare di una situazione servita su un piatto d'argento. Rimane solo la sinistra, poco importa se rappresentata da Renzi, Cuperlo, Vemdola o Bersanik. Il risultato sarà sempre e comunque politica di parte assistenzialismo burocrazia e tasse. La magra consolazione è che anche buona parte dei sinistrorsi le dovranno pagare anche se alcuni, forse molti, controbilanceranno con l'apatia professionale, le assenze prolungate e, perché no, con un secondo lavoro in nero che dia le risorse per vivere degli agi di quel capitalismo vituperato a parole ma sempre, comunque e da tutti, agognato.

angelomaria

Sab, 24/01/2015 - 09:55

VISTO CHE IL GOLPE HA FUNZIONATO ORA CI RIPROVANO!!!!

Silviovimangiatutti

Sab, 24/01/2015 - 10:03

Se fosse vero, significherebbe che la Merkel vuole sempre il male dell'Italia. Ma non penso sia vero.

Duka

Sab, 24/01/2015 - 10:09

Gli USA, la Merkel e NOI chi siamo? Così ci ha ridotti re giorgio- Il migliore Antonio Martino pochi lo nominano mentre sarebbe l'uomo giusto per la naturale transizione da repubblica parlamentare a semi-presidenziale ovvero ciò che chiedono gli ITALIANI.

Ritratto di mausuria

mausuria

Sab, 24/01/2015 - 10:09

c'è da ridere ma la merkel è sicura che impicciandosi troppo non rischia la rottura tra italia e germania perchè l'italiano medio s'è stufato di questa politica che s'impiccia nelle beghe altrui sperando che in germania capiscano il presidente della repubblica e italiano e deve salvaguardare l'italia dalle ingerenze esterne e quindi non è il candidato di questo o quello

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Sab, 24/01/2015 - 10:11

Da sperare in un avvitamento al 4o. Scrutinio, nella vittoria dei greci anti UE e nella fine di questa inutile Europa mai esistita.

Ma.at

Sab, 24/01/2015 - 10:12

AMATO, ovvero quello che rubò nei nostri conti correnti durante un fine settimana. CASINI, ovvero una nullità che prende ordini dal Vaticano. Ci sono altre buone notizie?

Ritratto di Nanuq

Nanuq

Sab, 24/01/2015 - 10:14

Le motivazioni di @Accademico sul nome di Magalli, sopratutto ne contiene una che mi trova d'accordo in maniera particolare: "....Perchè Giancarlo Magalli è tutti noi...". Ebbene Sarebbe per "tutti noi", di destra, o sinistra, di prima, di dopo, Cioè di tutto il Popolo italiano, alla faccia di TUTTI i politici instancabili nel prenderci per i fondelli. Sarebbe la vittoria di "TUTTI NOI", finalmente, almeno una volta, alla faccia di tutti loro. Purtroppo rimarrà il romantico sogno di un ingenuo vecchiaccio.

vince50

Sab, 24/01/2015 - 10:20

Mi chiedo molto semplicemente,ma Ci sarà da qualche parte un Italiano che abbia voce in capitolo per dire:Carissime America e Germania perchè non vi fate i GRANDISSIMI CAZZI VOSTRI?.NO?,non c'è nessuno? e allora chiniamo il capo e la schiena a 90°,permettendo a chiunque Europeo e non di ficcare il naso(e anche altro)nelle faccende di casa nostra.Anche se(e purtroppo)questi due personaggi ci rappresenterebbero in tutto e per tutto,ossia nella più aberrante incapacità opportunismo e nocività oltre ogni limite.Li meritiamo non ci sono dubbi,anche perchè di meglio non ci possiamo permettere.

sama.1

Sab, 24/01/2015 - 10:31

Ma è mai possibile che agli italiani debbano sempre dettare gli altri cosa fare, noi non ne siamo capaci.----- Ebbene io un nome l'avrei Voglio Giuseppe Giaconazzi come presidente, almeno mi farebbe morire dal ridere, gli altri ci farebbero solo morire.------

bpierfranco

Sab, 24/01/2015 - 10:32

peccato che a me giuliano amato sta sulle balle, non lo considererò mai e dico MAI il mio presidente della repubblica. non dimentico cosa fece negli anni '90. così come non voglio presidente prodi, boldrini e fornero. sugli altri nomi posso "passare sopra" ma questi 4 no e poi no.

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 24/01/2015 - 10:33

Amato sarebbe un'offesa alla maggioranza degli Italiani, per ragioni storiche, ma soprattutto di gradimento, che per lui è statisticamente bassissimo. Quanto a Casini il fatto di essere sostenuto da Merkel, a mio modesto giudizio, è controproducente. Allora CHI? Non so, ma possibilmente uno che non provenga dalla casta. Difficile, è vero, ma la situazione e la rabbia degli Italiani lo consigliano.

Ritratto di dbell56

dbell56

Sab, 24/01/2015 - 10:34

Noi italiani abbiamo capito, insomma, che la Germani e gli USA vogliono un sacco bene al nostro paese! Poco ma sicuro. Il bell'abbronzato e la kulona inkiavabile hanno proprio a cuore la sorte delle italiche genti visto che ci propongono l'uomo della grande rapina sui c/c del '92 e il principe degli infami Casini (il re è ovviamente Fini, l'arraffatore di appartamenti di lusso a Montecarlo!). Sempre di bene in meglio! Viva l'Italia!!

Ritratto di echowindy

echowindy

Sab, 24/01/2015 - 10:41

CHE GARANZIA PER IL BENE DEL NOSTRO PAESE POTREBBE ESSERE L’UOMO CASINI CONOSCIUTO A TUTTI E ALL’ESTABLISHMENT MEGLIO COME IL MISTER DELLA TEORIA DEI DUE FORNELLI, OSSIA UNA SPECIE DI HOMO POLITICUS CHE SIMULA VIRTÙ O SENTIMENTI CHE NON HA, PER INGANNARE, LUSINGARE OLTRE CHE UNA “DISPOSIZIONE INTERIORE CHE LO SPINGE DI AVERE UNA POLTRONA CHE CONTI A QUALSIASI COSTO”. E’ CHIARO CHE LA CICCIONA DONNA MERKEL VEDA IN LUI, OGGI UNA IMAGE POLITICA POCO VISIBILE NELL’ARENA DELLA POLITICA ITALIANA, PER MANOVRARLO SMISURATAMENTE A PROPRIO PIACIMENTO PER GLI INTERESSI DELLA SUA GERMANIA.

onurb

Sab, 24/01/2015 - 10:49

Possibile che sul prossimo PDR italiano possa esprimere il proprio gradimento l'universo mondo ad eccezione degli Italiani?

Kosimo

Sab, 24/01/2015 - 10:58

che strano, gli Usa vogliono un parassita per nostro presidente

cameo44

Sab, 24/01/2015 - 11:01

Abbiamo perso la sovranità Nazionale grazie a questa UE di burocrati che ha impoverito l'intero continente ora abbiamo interferenze esterne anche per la nomina del Capo dello Stato siamo caduti proprio in basso altro che prestigio internazionale siamo considerati scolaretti da fa re i compiti a casa una conferma del golp contro Berlusconi e la po chezza dei nostri politici tutti al servizio della Merkel e della troica

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 24/01/2015 - 11:03

#perSilvio46 Se la scelta tocca a Silvio affrettati a prelevare i tuoi depositi bancari. Il nome e cognome che piacciono al sublime Statista sono questi: Giuliano Amato.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Sab, 24/01/2015 - 11:17

Martino è troppo per l'Italia,noi ci meritiamo tappeti come Prodi.

Massimo25

Sab, 24/01/2015 - 11:19

Perché dobbiamo sempre assoggettarsi alla volonta di paesi terroristi e nazisti...

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 24/01/2015 - 11:22

Interessante, e io che pensavo che la sovranità appartenesse al popolo come scritto bel libercolo tanto caro ai comunisti. Siamo l'unico stato al mondo, dove chi governa viene deciso all'estero. Per gli Stati Esteri l'importante è che siano vermi, servi che obbediscano ai loro ordini. Amato, traditore doc con il pelo sullo stomaco, capace di qualsiasi azione nei confronti dei cc degli italiani, casini, una nullità umana democristiana, che una volta sfamato con la poltrona è capace di qualsiasi nefandezza gli verrà ordinata. Dall'estero.

michele lascaro

Sab, 24/01/2015 - 11:34

Se Cicciobello fosse eletto, come si potrebbe chiamarlo? In ogni caso sarebbe meno inviso degli altri due, magari limitandosi ad un ruolo esclusivamente di facciata.

michele lascaro

Sab, 24/01/2015 - 11:37

Se il bel Ciccio fosse eletto, come si potrebbe chiamarlo? In ogni caso sarebbe meno inviso degli altri due, magari limitandosi ad un ruolo esclusivamente di facciata.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 24/01/2015 - 11:45

siamo una COLONIA AMERICANA

Ritratto di ersola

ersola

Sab, 24/01/2015 - 11:46

non solo gli usa anche silvio lo vuole.

Ritratto di ersola

ersola

Sab, 24/01/2015 - 11:46

non solo gli usa anche silvio lo vuole.

swiller

Sab, 24/01/2015 - 12:00

I criminali delinquenti e guerrafondai degli americani se ne stiano a casa loro.

agosvac

Sab, 24/01/2015 - 12:05

Egregio Andrea Cuomo,lei è in errore se pensa che Draghi sarebbe l'uomo dell'UE! Draghi sarebbe l'uomo di cruccolandia perché lascerebbe la presidenza della BCE al grande weidmann, con ciò causando la fine definitiva dell'economia europea cosa che, appunto, ha sempre voluto la Germania!!!

agosvac

Sab, 24/01/2015 - 12:12

Amato lo vorrebbero gli USA, Casini lo vorrebbe la merkel, credo che ciò basterebbe per cercare qualcun'altro di più gradito agli italiani!!! Non c'è ombra di dubbio che Mario Draghi sarebbe la persona giusta. Però il suo compito alla BCE è molto più importante di quello che ricoprirebbe quale Capo dello Stato italiano. Non ci dimentichiamo che senza Draghi la BCE sarebbe appannaggio della Germania e l'unico che sta riuscendo a tenere ferma la Germania nel suo tentativo di rovinare tutta l'economia europea è proprio Draghi.

Aristofane etneo

Sab, 24/01/2015 - 12:12

A me non risulta. Risulta (eccome!) che siano gli Austriaci e gli Sloveni a parlare di casini, tramite radio, giornali e soprattutto trasmissioni televisive di finta denuncia nella forma ma nella sostanza, di fatto, accattivante. Ma parlano di casini posti nel loro territorio e proibiti in Italia in nome della repressione sessuale maschile, dell'esportazione di altro danaro all'estero esentasse.

Mr Blonde

Sab, 24/01/2015 - 12:14

Premesso che amato mette d'accordo il pd e renzi con il cav, che amato sia gradito agli americani più che prodi o Casini lo dice l'articolo su una sua supposizione. Poi suvvia anche noi ad ogni elezione straniera ne preferiamo uno sull'altro

hector51

Sab, 24/01/2015 - 12:26

Il presidente della repubblica DEVE essere eletto dai cittadini italiani.

paolonardi

Sab, 24/01/2015 - 12:34

Peccato! Avrei sperato che una figura autorevole ed intelligente come Martino sarebbe il Presidente ideale per far dimenticare i recenti figuri che hanno indegnamente retto la massima carica.

mrcinquantatre

Sab, 24/01/2015 - 12:37

In che condizioni ci troviamo.

mrcinquantatre

Sab, 24/01/2015 - 12:37

In che condizioni ci troviamo

Nonmimandanessuno

Sab, 24/01/2015 - 12:42

Non vi è ancora chiaro? Germania e stati uniti amano i casini!

Nonmimandanessuno

Sab, 24/01/2015 - 12:49

Pardon: hanno sempre Amato i Casini.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Sab, 24/01/2015 - 13:03

USA e Germania ci considerano personale di servizio e loro servi. A quando la scelta diretta tramite consenso popolare?

Iacobellig

Sab, 24/01/2015 - 13:25

Gli usa e la Merkel pensino a casa loro. Quanto al futuro fortunato che andrà a sedere al quirinale (sarebbe da abolire e la struttura a museo), speriamo che non sia nè Amato, nè Finocchiaro, nè Prodi e tantomeno i non LAUREATI come Rutelli e il ragionier Veltroni! Ma davvero gli italiani devono farsi ridere alle spalle?

giottin

Sab, 24/01/2015 - 13:30

Credo che sarebbe giunta l'ora di mettere un diverso e vendolino potrebbe andare bene, anzi, visto che qualcuno vorrebbe una donna, propongo luxxuria: due piccioni e una fava !!!! Ah ah ah ah ah ah hi hi hi hi hi hi

UNITALIANOINUSA

Sab, 24/01/2015 - 13:31

La triste verita' e' un'altra.Gli americani se ne fregano del presidente da eleggere in Italia.Quando chiedi a chi segue la politica internazionale,quasi tutti fanno notare che un presidente deve essere eletto dal popolo,ossia con i voti dei cittadini.La vostra e'una democrazia bacata,mi hanno detto.\ italiano in usa

luigi.muzzi

Sab, 24/01/2015 - 14:16

Non mi pare che gli italiani abbiano "voluto" Obama o la Merkel... nessuno chiede agli italiani chi vorrebbero come presidente ?

Leo Vadala

Sab, 24/01/2015 - 14:49

Ma davvero volete far credere che all'America frega piu' di tanto chi sara' il nuovo presidente italiano? Potrei anche capire se si trattasse del nuovo presidente della Russia o della Cina. Ma dell'Italia? Ma dai!

Luigi Fassone

Sab, 24/01/2015 - 14:52

Ecco quel che succede quando il Capo dello Stato non può essere eletto dal popolo SOVRANO. Io,ad esempio,voterei per Antonio Martino,MA NON PUOTO !

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Sab, 24/01/2015 - 15:02

Gli Usa vogliono Amato... la Merkel spinge Casini, ma gli italiani che sanno come stanno veramente le cose in questo nostro Bel Paese ... Magalli!

Ritratto di pravda99

pravda99

Sab, 24/01/2015 - 15:21

USA e Germania fanno dei nomi-bidone pubblicamente, in modo da poter fare quello giusto da dietro le quinte. Renzi e` come quelle attricette che non vogliono rivelare il padre del nascituro, perche' francamente non lo sanno. Lui non vuole dire chi sara` il candidato perche' non e` ancora arrivato il piccione viaggiatore con il pizzino.

gian65

Sab, 24/01/2015 - 15:50

come al solito siamo italiani dalla memoria cortissima. i nomi che si fanno erano figure di secondo piano (Amato) o molto al di sotto (Casini) addirittura della prima Repubblica; Amato non è "amato" perchè è mister trentamila euro al mese e in allora il dottor sottile di Craxi o mister prelievo forzoso (e i governi successivi cosa hanno fatto, hanno dissanguato con più garbo); peccato però che nella rosa esposta da chi ne capisce più di noi italiani (gli Usa, non la Merkel, per carità) è l'unico dotato di quello che si chiede ad un presidente nel nostro sconquasso istituzionale, una figura di raccordo delicatissima, una centralina che tiene insieme magistratura parlamento governo; mi pare che di mezze figure e di dilettanti e analfabeti amici degli amici ne abbiamo già troppi nei posti che contano; se non possiamo votarlo direttamente mettiamoci un politico esperto di costituzione

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Sab, 24/01/2015 - 15:54

Ho vinto la scommessa. Ho centrato il risultato. Ma non perchè il sottoscritto sia particolarmente intelligente, ma solo perchè a trionfare è la lampante mediocrità internazionale: Dal "negro" alla "culona", impossibile aspettarsi di più.

ghorio

Sab, 24/01/2015 - 15:59

Francamente cosa vogliono gli Usa e cosa vuole la Merkel agli italiani frega pochissimo. Gli italiani semmai sognerebbero di sceglierlo direttamente questo presidente e la speranza, per l' avvenire, è che possa realizzarsi questo sogno.

IAIA

Sab, 24/01/2015 - 16:46

Che USA e soprattutto la Germania si facciano i presidenti loro!

Triatec

Sab, 24/01/2015 - 16:47

Noi potremmo accontentare gli americani e la Merkellona. Facciamo in bel pacchetto regalo con fiocco d'ordinanza, incartiamo Amato e lo spediamo negli USA, stesso trattamento per Casini con destinazione Germania. Americani e tedeschi saranno lieti di ospitare questi due geni... noi molto più di loro per esserci tolti dai piedi due zavorre.

ESILIATO

Sab, 24/01/2015 - 16:56

Amato, chiedete a lui quando diceva di aver visto la Madonna nei giardini della Columbia University di New York ??????

Joe Larius

Sab, 24/01/2015 - 17:50

Caro Accademico - 9.07: lei ha ragione. E le leggi vanno rispettate.

opinione-critica

Sab, 24/01/2015 - 22:10

Il quesito è: chi dei due puzza meno e fa meno schifo?

Ritratto di mambo

mambo

Dom, 25/01/2015 - 01:13

Che democrazia! Non solo non possiamo scegliere il nostro presidente ma dobbiamo subire gente come Amato o Casini scelta da Obama o dalla Merkel? Intanto Renzi chiacchiera, chiacchiera, chiacchiera....ed ubbidisce. Ma il PD ha dimenticato quando avversava gli Usa e la Germania occidentale?