A Venezia i poliziotti devono comprarsi le divise

La denuncia: «Ordinati a nostre spese i pantaloni, i maglioni li prendiamo alla Decathlon»

Venezia La sinistra lascia i poliziotti in mutande. Allora accade che nella sede della polizia stradale di Mestre - Venezia, gli agenti siano rimasti senza pantaloni della divisa. Con l'arrivo dell'estate servono pantaloni più leggeri e il vecchio Viminale che avrebbe dovuto provvedere al rifornimento delle divise, non c'ha pensato. Quindi i poliziotti si sono dovuti arrangiare mettendoci i soldi di tasca propria.

Nei giorni scorsi si sono rivolti a una ditta specializzata che produce divise per agenti e forze dell'ordine e hanno ordinato pantaloni per la specialità della polizia stradale. Pantaloni, quelli con le bande colore cremisi, che non costano nemmeno poco, dato che un paio viene 85 euro. L'ordine effettuato è di 605 euro compresi i 10 di spedizione. «Io è dal 2009 che compro pantaloni - racconta una fonte del Giornale - è una storia che si ripete. Ora ne abbiamo ordinati sette ma ne avevamo acquistati già venti. Lo facciamo perché siamo innamorati di questo lavoro, perché poi chi fa la figura di avere le pezze al sedere è la Polizia di Stato, non chi dovrebbe pensare a noi. Quest'anno ci hanno dato due maglie polo, che però non bastano perché con questo caldo quando fai mattina e pomeriggio non riesci a fare il cambio. E quindi sei costretto a comprartene altre che costano 15 euro. Siamo a livelli scandalosi. I maglioni ce li compriamo alla Decathlon, i guanti anche. Abbiamo fatto un sacco di segnalazioni che rimangono carta straccia. Oltre al fatto che ci compriamo perfino i gradi da appendere alla divisa, a 4 euro».

Idem per i neo-agenti, quelli appena formati, sprovvisti di divise operative. Come accade a quelli usciti dalle scuole di Peschiera del Garda e Trieste. «Sono otto anni che viviamo questa situazione - dice il segretario provinciale Fsp Polizia di Stato Udine, Paolo Zanzero - a Udine sono arrivati dalla scuola di Trieste, con divise invernali ad aprile e senza divise operative. Non è accettabile che le forze di polizia siano abbandonate in questo modo». Stessa posizione presa anche dal vicesegretario nazionale Fsp Polizia di Stato, Mauro Armelao: «Non è possibile che nel 2018 i poliziotti di tutta Italia siano costretti ad acquistare pantaloni, magliette e altre cose sul libero mercato. A Venezia sei mesi fa abbiamo comprato un centinaio di polo. Questi colleghi non vedranno mai rimborsati i soldi che sottraggono alle loro famiglie. E la cosa scandalosa è che anche i neo-agenti erano sprovvisti della divisa operativa. È mai possibile che nemmeno a loro venga assegnata la divisa che servirà per lavorare? Il neo ministro Salvini conosce molto bene la nostra situazione. Abbiamo fiducia in lui. Speriamo intervenga».

Commenti

giovaneitalia

Sab, 16/06/2018 - 09:28

Succede a Venezia ma succedeva a me a Firenze, Roma e altre città d´Italia. I soldi ci sono per le ristrutturazioni degli alloggi degli Ufficiali, mentre per la truppa, ne divise ne auto di servizio efficienti. Tutto il resto é vanvera.

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 16/06/2018 - 09:41

Perche molti poliziotti votano pd?

MOSTARDELLIS

Sab, 16/06/2018 - 09:43

E invece si spendono 5 miliardi all'anno per il traffico di esseri umani.

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Sab, 16/06/2018 - 09:53

Il finale di questo articolo diventa comico quando si dice da parte del sindacalista "Speriamo che il neo ministro intervenga. Abbiamo fiducia in lui". Evidentemente l'occasionale farlocco non sa che, nella vita, si deve avere fiducia solo in tre 'cose'. E il farfarello menzognero del Viminale, per comprensibili ragioni, non rientra tra queste tre cose. Certo che questi sindacalisti sono proprio dei fenomeni: capiscono quali siano le vere priorità dei poliziotti. Invece di lamentarsi che le Forze dell'Ordine non hanno veri poteri per contrastare la dilagante criminalità, che fanno? Si lamentano della mancanza di divise. Ma andate in mutande! Tanto dovete solo fare le belle statuine.

Ritratto di gian td5

gian td5

Sab, 16/06/2018 - 11:02

Tutta la mia simpatia e solidarietà agli appartenenti alla Polizia di Stato, però vorrei ricordare loro che il SAP, forse il più rappresentativo dei loro sindacati, ha per segretario il dott. Gianni Tonelli, recentemente eletto deputato nelle file della Lega Nord.

Una-mattina-mi-...

Sab, 16/06/2018 - 11:31

PARLO DA UNO CHE CONOSCE BENE LE COSE. LE DIVISE SONO ANCORA IL MENO: ORMAI LE ATTIVITA' DI INDAGINE SONO RIDOTTE AL MINIMO, MANCANO LE ATTREZZATURE, IL CHE SI AGGIUNGE ALLE LEGGI CRIMINALI CHE MANDANO IMPUNITE LE ORDE DI DELINQUENTI. TANTO, DOPO BASTA SCRIVERE CHE TUTTO E' A POSTO E CHE FIOCCANO GLI ARRESTI 8IMMAGINARI), CHE TROVI SEMPRE CHI CI CREDE...

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Sab, 16/06/2018 - 11:47

Lo stato deve bloccare ogni cent. destinato ai migranti, in questo modo si risolvono i problemi, prima finisce la pacchia di gironzolare per le città con super telefonini,abbigliamento firmato,pranzi ecc secondariamente questi soldi si destinano alle infrastrutture italiane che ne hanno bisogno. Coop, ong ed altri parassiti vanno per carta

Ritratto di giovinap

giovinap

Sab, 16/06/2018 - 12:19

io crede che dovete comprare le divise di tasca vostra, per che i soldi stanziati per l'acquisto del vestiario saranno stati "fermati" da un posto di blocco di qualche papavero con molte stellette, che li ha "tradotti"in qualche altro "capo si spesa" fate delle indagini, e delle intercettazioni aum aum a voi non manca la possibilità!

nicola1982

Sab, 16/06/2018 - 14:08

non andate a fare le scorte ai politici e vedrete che i soldi saltano fuori