Vergogna, a Rio vince l'odio per gli ebrei

Il mondo è strabico: non manda via a calci quelli che infrangono le regole dei Giochi

Ma come mai il mondo non si alza tutto in piedi gridando, questo mondo antirazzista, antiapartheid, in piena festa globalista alle Olimpiadi, perché è così strabico da riuscire (a ragione) a cacciare un atleta dopato che rompe il codice d'onore dello sport, e non manda via a calci quelli che ne infrangono la regola fondamentale di parità etnica e religiosa discriminando gli israeliani come lebbrosi, rifiutandosi di toccarli, di condividere con loro uno spazio, di competere? Oramai siamo a tre episodi ripugnanti di estremismo islamico, e nessuno alza un dito: ieri l'egiziano Islam el Shehabi, per cui evidentemente, come per tanti altri sui conterranei, non è mai stata firmata la pace con Israele del 1979 (parliamo di quasi quarant'anni fa!), ha rotto tutte le tradizione del judo rifiutandosi di stringere la mano al ragazzo israeliano che l'aveva battuto. Il pubblico ha protestato, i giudici hanno chiesto a el Shahabi di fare l'inchino rituale e lui l'ha fatto: un inchino si fa da lontano. Ma toccare un ebreo, che schifo, che orrore. Domenica era stata la volta di Joud Fahmi, anche lei judoka, la quale si è spinta a perdere apposta lo scontro precedente a quello che l'avrebbe inevitabilmente portata a battersi con Gili Cohen, israeliana. Cohen? Si chiama Cohen? Siamo pazzi? E pensare che i sauditi pochi giorni fa erano a Gerusalemme per delle riunioni in cui si discute di rapporti migliori, di piani di pace, di strategia. Ma altra cosa è la gente di un Paese integralista islamico rinunciare all'antisemitismo che impregno di sé tutto il suo mondo, con cui è stato educato dalla più tenera infanzia. Il primo episodio avrebbe già dovuto allarmare e destare una reazione immediata: gli atleti israeliani stanno per salire sull'autobus che li deve portare allo stadio Maracanà, all'apertura, proprio il primo giorno che dovrebbe essere tutto spirito sportivo e entusiasmo e gli atleti libanesi si parano davanti alla portiera impedendogli di salire. Condividere un bus con gli ebrei? IL Libano è il Paese degli hezbollah? E quando mai? Gli autobus sono un ben noto luogo di apartheid, ci sale solo chi è puro e degno. Non gli atleti israeliani. Non si comprende che il fatto che il mondo intero si mostri indifferente, che di nuovo Europa, America, i paesi occidentali in genere non attribuiscano nessuna importanza per questo evento è di fatto la copia dell'atteggiamento che fu preso a Monaco quando l'intera squadra israeliana fu sterminata con orribili torture da un commando di terroristi palestinesi? Anche allora i giochi proseguirono come se niente fosse accaduto. Non si capisce che non reagire a un atteggiamento integralista e estremo di odio verso gli ebrei apre la strada all'odio integralista e estremo verso tutto l'Occidente? In questi giorni l'Isis e altri gruppi terroristici hanno cosparso i network di richieste ai loro sostenitori di compiere attacchi alle Olimpiadi: «Un piccolo attacco col coltello e con ciò che trovate a Rio avrà maggiore effetto di qualsiasi altra azione nel mondo» spiegano i centri del terrore. È lo stesso ragionamento che, mutatis mutandis, ha portato gli atleti arabi a discriminare Israele. E le federazioni sportive che fanno? Che fanno i Paesi che hanno i loro atleti in gara a Rio? Si batteranno allegramente con i judoki antisemiti? Non capiscono che questa è una condanna che comminano a sé stessi?

Commenti

steacanessa

Sab, 13/08/2016 - 09:04

I belinoni mondiali non hanno ancora messo nella zucca che l'islam predica l'odio verso chi è diverso. Ancora poco e toccherá anche a noi essere discriminati pubblicamente in casa nostra.

Ritratto di BenFrank

BenFrank

Sab, 13/08/2016 - 09:05

Questi (gli islamici) sono i "fratelli" (suoi), che il signor Bergoglio invita nelle chiese: no comment! Andrebbero anche in una sinagoga, se il rabbino li invitasse? Aprite gli occhi, supporter del pampero!

ulissedibartolomei

Sab, 13/08/2016 - 09:24

Questi !inciampi" diplomatici hanno anzitutto ragioni religiose. Peraltro l'uso dei mussulmani di rifiutare contatti corporei che non siano di lotta, Maometto li copiò dall'ebraismo. Piuttosto mi sembra una mancanza di "saggezza" da parte degli organizzatori delle olimpiadi, che in piena "guerra" tra culti, si sono comportati dando per scontato l'amicizia tra atleti, come in guerra lo è quella tra piloti di aerei. Insomma, non si può dare per scontato che non piova...

lakos29

Sab, 13/08/2016 - 09:50

Mi domandò il casino che ci sarebbe stato a parti inverse, con gli islamici discriminati dagli ebrei.

meloni.bruno@ya...

Sab, 13/08/2016 - 10:11

Il responsabile principale è stato il giudice dell'incontro,avrebbe dovuto obligare l'atleta egiziano,(minuscolo voluto!)a stringere la mano all'atleta Israeliano,come succede in diverse discipline quando si commetteno certi episodi nei confronti dell'avversari, come per esempio il calcio,la boxe,ecc..ecc..

Sonostanco

Sab, 13/08/2016 - 10:51

Beh un motivo per cui Israele è in guerra da decenni ci sarà pure. Poi pretendere che un giudice di gara obblighi a stringere la mano mi sembra pretendere troppo. Direi che sarebbe compito del comitato olimpico. Ah già, dimenticavo, chissà quanti soldi si bevono che arrivano dai paesi arabi. Quindi niente, tutto a posto, non è successo nulla

Ritratto di Roberto53

Roberto53

Sab, 13/08/2016 - 11:01

Di Francisca dove sei?

kayak65

Sab, 13/08/2016 - 11:16

razzisti amici anzi fratelli del buffone in bianco. poveri cristiani

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 13/08/2016 - 11:33

Sputargli in faccia e mandarlo in egitto a calci in cu.lo ,nooo,verooo???

Ritratto di Flex

Flex

Sab, 13/08/2016 - 11:50

Certi atleti e Nazioni andrebbero escluse dai giochi.

pasquinomaicontento

Sab, 13/08/2016 - 11:57

L'odio verso tutto ciò che sà di ebreo non finirà mai.La guerra dei 6 giorni,tutta a beneficio di Israele, che aspira a "sgagarozzasse" oltre alle alture del Golan anche qualche fettina che poi diventerà fettona, di territorio egiziano e...la favola pro Israele circondata da mussulmani cattivoni,è la solita favoletta per i gonzi che come spugne assorbono e mandano giù tutto ciò che gli si racconta...fino alla solita sbattitura de grugno.Il gesto dell'egiziano è da condannare non foss'altro perchè ai giochi tutti i rancori dovrebbero essere accantonati...poi, magara, a fine giochi ricominciamo a menasse. E' il gioco della vita che "manco t'arivorti è già finita...sussurrava Nino Manfredi.

Anonimo (non verificato)

giovanni PERINCIOLO

Sab, 13/08/2016 - 12:14

Se al posto del musulmano ci fosse stato un europeo qualsiasi apriti cielo! Sarebbe stato immediatamente espulso dai giochi con ignominia, tacciato di razzismo e qyuant'altro con gli applausi delle sboldrine e associati. Trattandosi invece di un musulmano nessuno fiata. Lui ha diritto di proclamare alto e forte il suo antisemitismo senza essere tacciato di razzismo, il resto del mondoi non puo' prmettersi di dissentire perché subito le prefiche del politicamente corretto lo taccerebbero di islamofobia acuta!

meloni.bruno@ya...

Sab, 13/08/2016 - 12:18

Sonostanco,credo che il dissenso del suo commento di replica sia indirizzato al sottoscritto!Per quanto lei ideologicamente mescola la politica con lo sport,è incommentabile perchè in lei c'è confusione,come mi mette in bocca l'aggettivo pretendere che io non ho menzionato,oblicato si,perchè l'arbitro di calcio non ha mai chiesto al presidente Tavecchio se potesse far stringere la mano a due giocatori in disputa, è l'arbitro del gioco nonchè giudice responsabile dell'incontro.la saluto.

Linucs

Sab, 13/08/2016 - 12:25

La Nirenstein non parla d'altro che di problemi "degli ebrei", per il resto tace. E' un'ossessione. Ma alla gente normale non frega niente, se non per evitare di essere ricattata. Allora glielo spiego io: se non ci fossero certe "associazioni benefiche antirazziste" a senso unico, "qualcuno" non sarebbe riuscito a riempire l'Europa di arabi e negri. Ora, nonostante questi piagnistei continui, dovete sapere che in quanto europei non ce ne frega niente delle vostre strette di mano perché "qualcuno" ci ha dato un problema da risolvere ben più urgente. Possibile che "qualcuno" riesca a ricattare chiunque in Europa, tranne quelli che continuano a imbarcare negri? E' mai possibile? Questo dovrebbe far riflettere un attimo.

lilli58

Sab, 13/08/2016 - 12:30

le regole dello sport ci sono, facciamole rispettare e fuori a chi non si adegua, in tutti gli aspetti!

bobots1

Sab, 13/08/2016 - 12:33

E queste persone un giorno dovrebbero integrarsi? Aprite gli occhi...è ora di comportarsi di conseguenza...via dall'Europa.

Ritratto di leoni_da

leoni_da

Sab, 13/08/2016 - 12:35

sempre la legge di " due pesi e due musure ".......

Ritratto di lettore57

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Sab, 13/08/2016 - 12:46

Questa è proprio comica! Che forse il vero semita probabilmente non sarebbe l'egiziano? Che forse si gareggia sotto le bandiere delle religioni o delle razze e non sotto quelle degli Stati? E che forse Israele non è uno Stato per nulla semita e tantomeno ebraico (a prescindere di come si autodefinisce)? Che la signora Nirenstein non ha letto i libri di Shlomo Sand (dell'Univesità di Tel Aviv) lo si può anche capire, data la sua notoria ignoranza. Ma che al proposito non conosca nemmeno l'opinione di David Ben Gurion, fondatore e Presidente dello Stato di Israele, è scandaloso! I veri discendenti Ebrei, del Regno di Davide e Salomone, sono proprio i Palestinesi. Prima convertitisi al Cristianesimo e poi all'Islam. Gli altri, lei compresa, sono solo degli immigrati clandestini in Palestina, discendenti dei CONVERTITI all'Ebraismo in varie parti del mondo!

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Sab, 13/08/2016 - 12:49

Non contro gli Ebrei (nemmeno contro quelli falsi che abitano in Palestina) ma contro gli ISRAELIANI. Nirenstein dimentica gli incontro tra Ahmadinejad, con tanto di abbracci e baci, con i Rabbini americani? Dimentica la Ghriba di Tunisia, la più antica Sinagoga in qttività del mondo? Dimentica che in Iran qualche posto in Parlamento è riservato alla minoranza Ebraica?

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Sab, 13/08/2016 - 12:55

Ovviamente tra i bananas in servizio permanente attivo, che della Nirenstein si ingoiano tutto, nessuno ha capito che il gesto non era contro un "Ebreo", che probabilmente non è nemmeno tale, bensì contro un ISRAELIANO. Infatti il presunto Ebreo non gareggiava sotto la bandiera dell'ebraismo ma sotto quella di Israele. Mentre il suo competitore non sotto quella dell'Islam ma sotto quella dello Stato Egiziano! Calunnie e acqua sporca e boccaloni nostrani tragugiano!

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Sab, 13/08/2016 - 13:04

Uno dei benefici che il cristianesimo ha dato all’Occidente, facendolo grande, sono le consultazioni elettorali con scadenza periodica e non rinviabile. Le hanno inventate nei monasteri religiosi per darsi un abate a tempo determinato. Le consultazioni elettorali non sono politicamente corrette: sono spietate nel porre a nudo l’indole di un popolo. Da Hitler a Merkel, l’indole del popolo tedesco tende ha darsi governanti che facciano della Germania la nazione dominante geo-politicamente, economicamente o militarmente. (…)

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Sab, 13/08/2016 - 13:04

…Post 2 – La finanza… creativa e la spericolata tendenza della grandi multinazionali a massimizzare i profitti e a minimizzare il costo della manodopera ha minato la famigli e demotivato la natalità tra gli europei, per far subentrare popolazioni per niente garantite in termini di lavoro. Nell’UE, la gestione di questo progetto l’ha preso in mano Merkel, scatenando la guerra dell’immigrazione senza controlli e senza limiti. Ma nell’indole dei tedeschi, se da una parte c’è la capacità di scatenare guerre per affermare il proprio dominio, d’altro canto c’è anche quella di perderle disastrosamente. Radiato il cristianesimo, sono partititi per islamizzare tutti, tranne se stessi. Sono i primi ad essere totalmente islamizzati. Torna perfino l’antisemitismo! Dopo i disastri immani di questa guerra toccherà ai cristiani veri ricostruire con fatica.

Ritratto di abj14

abj14

Sab, 13/08/2016 - 13:10

Se avevo capito bene si trattava della finale per oro/argento. In tal caso, togliergli la medaglia d'argento ed escluderlo dalle prossime olimpiadi. As simple as that.

antonmessina

Sab, 13/08/2016 - 13:19

stranamente mi trovo daccordo con omar :D

vince50_19

Sab, 13/08/2016 - 13:20

Avevo fatto un commento ma non lo vedo. Riprovo e senza troppo infierire sulla dottrina musulmana quale pensiero immobile nel tempo dalla sua nascita per volere di Allah (con il concorso interessato di Muhammad). Si cacciano quelli che usano sostanze proibite e non si cacciano questi atleti che nel caso di specie, in "ossequio" a quanto stabilito dal Corano, gli Ebrei si sono "guadagnati" l'ira di Allah per avere respinto Maometto (2:87-90) e quindi niente stretta di mano? Ma dove siamo finiti? Sto trucido continua con questa stupida solfa anche nel mondo dello sport? Giudici non lo cacciate? Allora fate schifo al .....

vince50_19

Sab, 13/08/2016 - 13:23

meloni.bruno@ya... Non può obbligarlo nessuno, però una sanzione per comportamento anti sportivo ci starebbe bene.

ziobeppe1951

Sab, 13/08/2016 - 13:24

Somar el minkione....fai harakiri

robeqz

Sab, 13/08/2016 - 13:30

Ancora pensiamo che la religione non c'entri nulla nella formazione di una cultura. Dimostrano sistematicamente disprezzo verso il nostro mondo e lo fanno già da 1500 anni. Bisogna cominciare a rispondere adeguatamente. Il soggetto va radiato dallo sport a vita!

robeqz

Sab, 13/08/2016 - 13:33

Via tutti da Rio, RITIRATE TUTTE LE DELEGAZIONI!!! Al diavolo le olimpiadi profanate dal silenzio!

Tipperary

Sab, 13/08/2016 - 14:20

Do la mano all'israeliano. Buttate fuori l'egiziiano dalle olimpiadi e punitelo sospendendolo alle prossime. Ha tradito il giuramento olimpico. Dura lex...

bobots1

Sab, 13/08/2016 - 15:02

Se pensiamo che la religione in questi comportamenti non c'entri niente siamo idioti come Omar ! Abbasso tutte le religioni ma soprattutto quelle retrogade e medioevali...

Ritratto di Giano

Giano

Sab, 13/08/2016 - 15:05

E' solo l'effetto della "Primavera araba", quella che doveva portare democrazia e diritti umani in Egitto, Tunisia, Libia. O almeno questo è ciò che diceva Giorgio Napolitano.

Fossil

Sab, 13/08/2016 - 15:07

omarelsomar vai a ragliare da un'altra parte. Lo sport va oltre la tua minuscola mente fantapoliticizzata ed il judo ha delle regole ferree in fatto di savoir faire. . .studia.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Sab, 13/08/2016 - 15:23

bobots1: non sono d'accordo con te. Ovvero la tua opinione contro le religioni è del tutto legittima. Ma non c'entra nulla con questo articolo. D'altronde hai mai letto la Bibbia Ebraica (Torah)? Fallo, poi leggiti il Corano e poi confronta. E vedrai quale delle due religioni è più retrograda!

bobots1

Sab, 13/08/2016 - 16:11

@Omar- irrilevante quale delle religioni possa essere più retrograda. Triste è che ci sia ancora tanta ignoranza da credere che una religione possa avere la verità assoluta e che la religione stessa propaghi questa opinione. Questo tipo di religioni sono da escludere dalle società civili.

Ritratto di ateius

ateius

Sab, 13/08/2016 - 16:12

Non si capisce con quale logica i paesi musulmani partecipino ai giochi.-non ne condividono lo spirito né le finalità.- e i musulmani…che ci stanno a fare in un grande torneo la cui “Universalità” non è da loro riconosciuta.- anzi osteggiata in campo politico e civile oltrechè sportivo.

Ritratto di ateius

ateius

Sab, 13/08/2016 - 16:27

Omar El Mukhtar.. ah si..? costringere le donne a coprire la loro femminilità per non turbare l’istinto animalesco dei maschi musulmani.. è certo una conquista di civiltà. (..del medioevo).- e rendere questa conquista Legge…e imporla ad un paese intero…. e al mondo, come vorrebbero. è segno di evoluzione politica e civile.- (sharia..?) Della serie eravamo Uomini e tornammo ad essere ANIMALI.- per non parlare di tutte le altre conquiste che i musulmani auspicano per l’umanità intera.- a cominciare dai desiderata che i vari imam illuminati illustrano ogni giorno ai loro seguaci.-

bobots1

Sab, 13/08/2016 - 17:01

Completamente d'accordo con ateius. Potrei aggiungere altre dichiarazioni di imam che farebbero rabbrividire qualsiasi persona di tradizioni europee. Ma qui siamo per commentare il comportamento di un egiziano, che per motivi diciamo suoi, merita una lunga squalifica. Uno sportivo, un olimpionico non può, non deve dare questi esempi...pericolosissimi.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Sab, 13/08/2016 - 17:33

bobots1 + ateius: quando si parla di religioni si devono prendere in considerazione i libri (per i loro fedeli) sacri. Altrimensi, se si prendono in considerazione sole i comportamenti dei fedeli, non esisterebbe religione più criminale di quella cristiana e, massimamente di quella cattolica. Qualche bananas in questo forum può affermare che bisognerebbe mettere fuori legge l'Ebraismo al pari dell'Islamismo? Perché nell'articolo Nirenstein contrappone il Musulmano e l'Ebreo!