Cara di Mineo, il direttore smonta i buonisti: "Coi porti aperti 15mila morti"

Francesco Magnano, direttore del Cara di Mineo, sferza la sinistra: "Le passerelle su Sea Watch danno la nausea"

Nessuno può accusarlo di essere leghista. Eppure anche il direttore del Cara di Mineo è convinto che le politiche delle porte aperte abbiano prodotto più danni che guadagni. Soprattutto per i migranti. Uno schiaffo alle "passerelle" dei buonisti e alla troppa "demagogia, ideologia e informazione di parte" sull'immigrazione.

"Dal 2014 al 2017 i nostri porti sono stati aperti senza limiti e abbiamo registrato 15mila morti in mare", dice Francesco Magnano che dirige il più grande centro di accoglienza d'Italia. Solo la chiusura delle frontiere, imposta da Salvini, può evitare nuove ecatombi e "costringere la Germania e la Francia a sedersi al tavolo di trattativa con l'Europa". Il ragionamento è semplice, anche se osteggiato dalla sinistra. Una misura "necessaria", dice Magnano, per evitare che la gente continui a "morire come formiche nel Mediterraneo". Proprio come accadeva con "i porti aperti".

Oggi inizia lo smantellamento del Cara di Mineo. Salvini lo aveva annunciato ed in giornata è previsto il trasferimento dei primi cinquanta migranti (finiranno a Trapani, Siracusa e Ragusa). Una misura che il direttore del Centro non condivide. "La verità - dice all'Adnkronos - è che è stato un 'covo' di umanità", una "eccellenza" italiana con solo "poche decine" di casi di arresti per vari reati. "Se il ministro Salvini conoscesse i servizi resi qui - spiega Magnani - diventerebbe pazzo, magari li avessero i senzatetto delle nostre città".

Ecco perché le parole sullo "stop ai flussi" rimbombano ancor più forti nel sordo rumore dei lamenti buonisti. Il direttore del Cara di Mineo rivendica il lavoro svolto dall'Italia, Paese "straordinario nella prima accoglienza", una posizione non proprio in linea col Salvini-pensiero. Eppure questo non gli impedisce di criticare le "passerelle" della sinistra ("danno la nausea"), di constatare che lasciare i porti aperti (e libertà d'azione alle Ong) abbia prodotto solo morte o di accusare i governi che aprendo le braccia a tutti hanno "creato delle bidonville sparse sul territorio nazionale". "Nel nostro Paese ci sono 600 mila diniegati - spiega Magnano - persone che hanno perso non soltanto il diritto all'accoglienza, ma hanno perso lo status. Sono degli zombie che vivono nel nostro paese...". Dannati che bivaccano nelle città e che diventano un peso per il cittadino e lo Stato. "Per quanto possa apparire disumano dire 'chiudiamo tutti i porti' - aggiunge il direttore - prima dobbiamo dare risposte al popolo italiano per la presenza" di così tanti immigrati.

Chiaro. Perché urlare alla libertà di sbarco non significa pensare al bene dei migranti. È solo demagogia. Affermare che chi vuole arrivare in Italia è libero di farlo, "come fa una Chiesa progressista e un centrosinistra radicale" non significa "fare accoglienza". Vuol dire tifare per le carrette del mare che si ribaltano e inondano i cimiteri.

Commenti

mauro-s

Gio, 07/02/2019 - 11:05

Ecco che la verità inizia ad emergere, nel paese dei misteri e degli insabbiamenti arriviamo alla conclusione che era già intuibile.Lo asserisce una persona che ha condiviso una realtà,adesso che cosa possono ancora dire i benpensanti della sinistra? Chiedetevi perchè l'elettorato vi ha punito e fate mea culpa

Ritratto di ammazzalupi

ammazzalupi

Gio, 07/02/2019 - 11:45

Per dirlo lui……. anche se noi lo sapevamo e lo abbiamo ripetuto a sempre, credo non ci sia altro da aggiungere. Tutti i pro-clandestini dovrebbero essere essi stessi buttati a mare. Senza salvagente. Perché quella non è gente. E' GENTACCIA.

Lugar

Gio, 07/02/2019 - 11:48

Non solo i morti, ma hanno trasformato l'Europa in una polveriera.

buri

Gio, 07/02/2019 - 12:16

sicuramente quella persona sa quello che dice, ma non lo ascolteranno e le cose rimaranno come sono ora

Ritratto di Akula1955

Akula1955

Gio, 07/02/2019 - 13:23

Elpirl??? facci ridere dai.

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 07/02/2019 - 13:32

come mai con la "siuocc scasciata! ferma, non partono più i gommoni??

Ritratto di ilmax

ilmax

Gio, 07/02/2019 - 14:51

Meglio tardi che mai. Siete comunque complici

buonaparte

Gio, 07/02/2019 - 16:43

caro magnani scommetto 1000 euro che fra non molto sarà punito dalla sinistra e partirà fra poco qualche inchiesta sul suo operato nel centro o piu facile nel suo privato. queste sono le vendette dei comunisti. chi si ribella e dice la verità lo puniscono cosi. vedasi storia recente, in bocca al lupo .

de barba rossano

Gio, 07/02/2019 - 17:03

UNA MOSCA BIANCA NEL MARE DELL' IPOCRISIA SINISTRORSA.

maurizio-macold

Gio, 07/02/2019 - 17:06

L'attuale politica del governo italiano ha sicuramente fatto diminuire i morti in mare ma ha provocato un super affollamento nei campi profughi della Libia. Qualcuno parla di 800 mila persone, probabilmente diventeranno di piu', e non oso pensare a quali sevizie e torture sono sottoposti. Bisogna fare qualcosa, e presto. Uno scoglio non puo' fermare il mare.

razzaumana

Gio, 07/02/2019 - 17:43

..."i servizi resi qui...magari li avessero i senza tetto delle nostre città" FINALMENTE qualcuno NON sospettabile che dice una gran verità.Con miliardi buttati nel cesso(tranne poche eccezioni) avremmo avuto il DOVERE d'aiutare migliaia e migliaia d'italiani

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Gio, 07/02/2019 - 17:45

maurizio-macold - 17:06 Lei cosa propone: un ponte e li portiamo tutti qui da noi oppure dovrebbe essere la commissione Ue (Avramopoulos) a cercare una soluzione adeguata? Non per niente sti poveretti, sfruttati come bestie, per entrare in Libia passano per la gran parte dal Niger dove la Francia fa il suo comodo. Risultato? Prevedo che la Ue starà, more solito, a guardare e ognuno tutelerà il proprio territorio come più e meglio vorrà fare. Mi auguro che con le elezioni imminenti ci sia la volontà di voler risolvere questa problematica sempre più pressante. Personalmente sono daccordo con il Papa Emerito: prevalga il diritto a non emigrare.

baio57

Gio, 07/02/2019 - 18:01

@ maurizio-macold Ho appena letto le stime del Pil di alcuni paesi africani come Etiopia,Kenia,Tanzania,Nigeria ....Un aumento esponenziale che va da 2.5 al 5.5 . ANDASSERO LI' !!!!!!!!!!!!!!!!!

i-taglianibravagente

Gio, 07/02/2019 - 18:39

Maurizio-macold...si si...non si ferma il mare con lo scoglio, il vento con le mani ecc.ecc. Ipocriti incoscienti e assassini.

killkoms

Gio, 07/02/2019 - 19:16

più ne vengono e più rischiano!

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Gio, 07/02/2019 - 20:55

x mauro-s Gentile signor Mauro, mi permetta un distinguo. La sinistra è una realtà molto complessa, spesso sotto traccia. Basti pensare al Partito Democratico ya kee

buonaparte

Gio, 07/02/2019 - 21:01

estratto dall'esame medico per lo stupro;La prova diventa più debole o scompare con il passare del tempo, in particolare dopo > 36 h; tuttavia, a seconda della giurisdizione, le prove possono essere raccolte fino a 7 die dopo la violenza carnale. QUINDI COME HANNO FATTO I MEDICI HA DICHIARARE CHE LE DONNE SOPRA LA DICIOTTI AVEVANO SUBITO DEGLI STUPRI? SOLAMENTE DALLE BALLE CHE RACCONTAVANO I CLANDESTINI CHE ERANO SULLA DICIOTTI DA 15 GIORNI? CREDO CHE DIFRONTE A QUESTI DATI INCONTESTABILI CERANO MOTIVI PER INDAGARE SUI MEDICI ..QUESTA E' LA LEGGE . LO STESSO VALE PER LE TORTURE CHIEDERE A CHI NE SA DI PIU .

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Gio, 07/02/2019 - 21:20

x mauro-s Gentile signor Mauro, la Storia ci mostra il senso ed i motivi che hanno spinto la sinistra nei decenni trascorsi dalla fine della guerra ad oggi. Alfine, sotto un immane, incombente pericolo, il popolo italiano mostra resipiscenza. Al contempo la sinistra svela la sua vera anima privilegiando in tutte le forme possibili quel melting pop che dovrebbe annullare con la personalità dei popoli la loro stessa identità. Lei attribuisce alla sinistra una identità italiana, certo loro parlano anche italiano, ma la loro obbedienza è altrove come la Storia ci dice! Gramsci si gettò dalla finestra per non essere tradotto, prigioniero, a Mosca! Ma anche i moscoviti dovevano obbedire! Libertà o cara

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Gio, 07/02/2019 - 21:45

Gentile mauriizio-macold se la Francia schiera la legione straniera a Mentone e se i francesi abbandonano nei boschi di confine disperati pretendendo tutti di perpretare quella invasione sollecitata e sottoscritta dalla sinistra comunista italiana non è certo con la servile politica comunista che si risolve il problema! Curioso il suo "accogliete a spese vostre" dimenticando gli italiani alla fame! Chi sospinge l'Africa nera verso l'Europa e perché? L'Africa francofona ha il suo oro a Parigi, non le pare strano? Colonialismo finanziario? Libertà o cara

ziobeppe1951

Gio, 07/02/2019 - 21:49

Macold...fai qualcosa e presto...waff...

mozzafiato

Gio, 07/02/2019 - 22:22

bisognerebbe riferire le reali cifre sui morti affogati AL DIRETTORE DI SKY TG24, il quale alcuni giorni fa, come abitudine della rete bolscevica in questione, ha mandato in onda con tanto di mappe, rotte tracciate e pareri dei soliti esperti (pure loro bolscevichi) nel quale si grugniva immancabilmente contro le politiche criminali sui respingimenti adottate da questo governo ! Ma soprattutto si fornivano VERGOGNOSI DATI/BUFALA corrispondenti a quelli elencati dai soliti pidocchiosi no globale ad ogni pie' sospinto ! Questa e' l'attuale informazione italiana ! NESSUN MEDIA (RIPETO NESSUNO) che fornisca notizie, dati e rilevazione corrette sull'operato del governo ! Evviva la democrazia nata sulle ceneri dell'odioso e vile regime fascista !

uberalles

Gio, 07/02/2019 - 22:50

I PD hanno più buchi da tappare che dita a disposizione: ecco che viene fuori la verità sull'ipocrisia di chi vuole salvare i migranti.In effetti, alle coop rosse non interessa un fico secco dei migranti, vogliono il soldo, i migranti ...Se muoiono, pazienza, basta sostituirli velocemente, altrimenti perdono la paghetta!!

PaoloPan

Ven, 08/02/2019 - 00:08

Il borgomastro Bergolio e i suoi capicarriola che predicano l’accoglienza sono i primi responsabili di tutti questi morti.