La verità su Re Giorgio e il 2011: ecco la storia del golpe anti Cav

Già a giugno Napolitano contattò Monti per sostituire il premier. Poi la lettera Bce sulle riforme, ispirata dal Colle secondo il Cavaliere. E i contatti costanti con la Merkel

Patologiche ossessioni. L'ex capo dello Stato, Giorgio Napolitano, ha stigmatizzato in maniera poco elegante, perdendo il suo tradizionale aplomb , lo sfogo di Silvio Berlusconi a Palazzo Madama martedì scorso. In fondo, il Cavaliere rivolgendosi ai suoi senatori aveva solo detto, secondo le agenzie, che Napolitano si era reso «complice» della sua defenestrazione. Questo, ha ricordato, «nel libro di Friedman viene fuori molto bene».

Proprio My Way , il libro-intervista a Berlusconi del giornalista americano, mette in luce le responsabilità del capo dello Stato in quel tragico 2011. E forse è proprio questo che Napolitano non può tollerare: la confutazione delle agiografie che lo hanno reso una specie di salvatore della patria.

L'undicesimo capitolo, intitolato «Intrigo internazionale» ricostruisce quei mesi concitati. Ed è proprio all'inizio di giugno del 2011, ricorda Friedman, che Mario Monti fu «contattato» da Napolitano che gli chiese «se fosse disponibile, se necessario, a prendere il posto di Berlusconi». Friedman aveva narrato il retroscena nella sua precedente fatica Ammazziamo il gattopardo con il professore che si consiglia con i suoi amici Romano Prodi e Carlo De Benedetti che gli danno il beneplacito. Nel frattempo il Ceo di Banca Intesa, Corrado Passera, stava lavorando con il presidente della Repubblica «a un programma complessivo di politica economica per un governo post-Berlusconi».

Il resto è solo cronaca di una tragedia annunciata. Deutsche Bank, principale banca tedesca, che in un sol colpo si libera di 8 miliardi di Btp facendone crollare il valore sul mercato, lo spread con il Bund tedesco che schizza a 500 punti, la Bce che con una lettera inusitata impone al governo Berlusconi un programma di riforme e una manovra correttiva. Il presidente del Consiglio, scrive Friedman, «pensò che l'idea della lettera fosse stata ispirata dallo stesso Napolitano». E il Quirinale resta sullo sfondo anche nei successivi, drammatici sviluppi. «Napolitano telefonava alla Merkel con una certa regolarità», confessa Berlusconi a Friedman con rammarico.

La storia è abbastanza nota. Dopo qualche giorno di tregua, alla fine di settembre del 2011 l'Italia viene declassata da Standard & Poor's: lo spread torna a fare paura perché l'Unione europea non trova un accordo per fermare la speculazione istituendo un Fondo di garanzia. Merkel e il fedele Sarkozy non trovano di meglio che cantare le lodi dell'austerity e imporre all'Italia una cura da cavallo visto che i mercati pensano che l'anello debole della catena, se la Grecia saltasse, sarebbe proprio il Belpaese con i suoi oltre 2mila miliardi di debito.

Il vertice europeo del 23 ottobre 2011 è quello del sorrisino tra la Bundeskanzlerin e Monsieur le Président . «Napolitano aveva rassicurato Merkel e la Cancelliera l'aveva ringraziato per quanto sarebbe riuscito a fare per promuovere le riforme», narra Friedman citando il Wall Street Journal . Si arriva così al drammatico vertice di Cannes del 3 novembre 2011. Merkel, Sarkozy cercano di costringere il premier italiano ad accettare un prestito da 80 miliardi del Fmi, Berlusconi rifiuta sdegnosamente provocando l'ira del duo. La neutralità del presidente Usa Obama è l'unico sostegno. Ma Napolitano non aveva firmato il decreto Sviluppo (raccontò Renato Brunetta in Cronaca di un complotto ) e Berlusconi si presentò a mani vuote di riforme a quell'appuntamento. L'allora presidente della Commissione Ue, José Barroso, ricevette una telefonata da Napolitano. «Signor presidente, voglio assicurarla che il governo rispetterà tutti gli impegni», disse il capo dello Stato. Di lì a una settimana, conclude Friedman, Napolitano spiegò a Berlusconi che «per lui sarebbe stato più conveniente dare le dimissioni» vista la risicata maggioranza parlamentare. Poi, venne Monti che attuò il programma Merkel. Se queste sono «patologiche ossessioni» giudicate voi.

Commenti
Ritratto di centocinque

centocinque

Gio, 15/10/2015 - 08:40

Come mi girano quando lo chiamete "re giorgio"! questo è solo il piccolo apparatnik Kompagno giorgio. L'unico Giorgio in questo paese che ha diritto all'appellativo di Re Giorgio è quel gran signore di Armani.

buri

Gio, 15/10/2015 - 10:21

da buon communista non poteva tolerare un governo deciso dal popolo e non dal Politburo ed ha agito di conseguenza e continua a manovrare il governo in carica, cosa normale visto che è una sua creatura

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Gio, 15/10/2015 - 10:56

Il tempo restituisce giustizia alla storia. Succede sempre così, la verità prima o poi viene alla luce e sarà soltanto una prova in più che dimostrerà come Napolitano sia stato (fino ad ora ... ovvio!!!) il Presidente peggiore della storia della nostra Repubblica.

Ritratto di Loudness

Loudness

Gio, 15/10/2015 - 11:02

Centocinque... non dimentichiamo Almirante.

elgar

Gio, 15/10/2015 - 11:02

"Deutsche Bank, principale banca tedesca, che in un sol colpo si libera di 8 miliardi di Btp facendone crollare il valore sul mercato, lo spread con il Bund tedesco che schizza a 500 punti" è chiaro che c'è la manina della Merkel. E che Napolitano era suo complice per defenestrare Berlusconi. Infatti si sentivano tutti i giorni. Anche perchè poi come da accordi presi venne Mario Monti (fatto senatore un giorno prima) per attuare il piano della Merkel. E la legge Fornero fu il primo atto. E Napolitano vorrebbe querelare Berlusconi? Ma non lo fa perchè lo fa passare per matto in quanto in preda a "patologiche ossessioni". Come nelle migliori tradizioni comuniste. Ormai è chiaro che i tasselli del puzzle si sono ricomposti e sappiamo di chi è la regia occulta della caduta del governo.

giovanni PERINCIOLO

Gio, 15/10/2015 - 11:09

D'altra parte cos'altro ci si puo' aspettare da tutti quei signori che passarono elegantemente dai GUF al PCI??? Non hanno mai cambiato ideologia, sono solo passati da adepti di una dittatura all'altra e le democrazia per loro é solo un orpello oratorio utile a meglio fottere il popolo!

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Gio, 15/10/2015 - 11:14

Mi piaceva vedere quel filmatino dove il giornalista chiedeva conto al napoletano dei viaggi in aereo low cost fatti rimborsare come viaggi normali facendo la cresta.Perchè non lo riproponete mi piacerebbe rivederlo.

Ritratto di mina2612

mina2612

Gio, 15/10/2015 - 11:15

Di tutto questo già si parlava alla fine del 2011, ma in tanti apostrofavano malamente coloro che lo sostenevano. Son dovuti passare quattro anni, quattro anni di regime comunista con ogni sorta di angheria da parte di tutti i poteri dello stato, per cominciare a prenderne atto. Ma ci vorranno ancora troppi anni prima che venga ripristinata la normalità in questo Paese, ormai in mano a bastardi antiitaliani.

Aquila2009

Gio, 15/10/2015 - 11:24

Napolitano peggior presidente (la lettera "p" è minuscola non a caso) della Repubblica Italiana.......Persino peggiore di Oscar Luigi Scalfaro!!!!!!! Ma d'altronde da un comunista cosa potevamo aspettarci?

vince50_19

Gio, 15/10/2015 - 11:25

Il vero vulnus è stato quello, da parte dell'allora p.d.r. di non aver dato la parola ai cittadini (popolo sovrano?). Oltretutto il Pd in quel periodo avrebbe vinto sicuramente le elezioni. Singolare, forse un po' "sospettoso", il fatto che lo stesso Pd si sia "allineato" senza fiatare ("Non è tempo di elezioni ma di azioni" così proclamò in casa nostra il massone Von Rompuy - nov 2011). Quello che è scritto anche nel libro di Friedman, oltre quello citato nell'articolo, è molto chiaro in questa materia. Esiste anche un articolo de La Stampa a firma di Fabio Martini (24.7.2011) circa l'investitura di Monti ben prima della caduta del governo del tempo. Chissà chi tirava le fila, frac@@@o da Velletri forse? Ergo la faccenda puzza, eccome se puzza. Puzza sempre più forte..

Ritratto di Giano

Giano

Gio, 15/10/2015 - 11:25

Capisco la necessità di rispondere a Napolitano, ma queste sono notizie già note, lette e rilette. Abbiamo letto il libro di Friedman (ed anche “Colpo di Stato permanente” di Paolo Becchi), abbiamo visto i video delle dichiarazioni di Monti, Prodi e De Benedetti, abbiamo seguito a suo tempo i vari talk show in cui si è ampiamente discusso della questione, con la presenza dello stesso Friedman. Insomma, abbiamo capito benissimo. Quello che non si capisce è l'inerzia di chi ha il dovere non solo di denunciare il golpe e le responsabilità di Napolitano, ma anche il dovere di avviare tutte le procedure atte a promuovere un’inchiesta parlamentare. Se tutto tace si è portati a pensare che abbia ragione Napolitano. Ma se così non è perché ancora non si avvia un’inchiesta seria? Questo dovete spiegarci.

aitanhouse

Gio, 15/10/2015 - 11:28

non scandalizzatevi per quanto dirò: questo signore alla fin fine va ringraziato perchè è riuscito a risvegliare in buona parte degli italiani con le sue "parole" quel sentimento anticomunista e lo schifo verso quegli uomini e quel sistema che hanno caratterizzato alcuni paesi del continente. Purtroppo noi abbiamo subito danni così detti collaterali e forse cominceremo a riprendere in mano il ns. destino solo quando l'ultimo erede della sciagurata genia sarà passato a miglior vita.

Ritratto di echowindy

echowindy

Gio, 15/10/2015 - 11:37

SUBITO PROCESSARLO PER UNA CERTA CONTINUITÀ DI FATTI LEGATI TRA LORO DI ALTO TRADIMENTO, E REVOCA IMMEDIATA DELLA PENSIONE D’ORO

amecred

Gio, 15/10/2015 - 11:40

Un riga sulla meravigliosa Agenda Monti l'avrei aggiunta. Quella politica fiscale farà storia. Nelle università di tutto il mondo viene già presa come esempio come cosa non fare.

Ritratto di pipporm

pipporm

Gio, 15/10/2015 - 11:44

Se è vero ciò che viene detto, come mai Berlusconi non ha mai denunciato nessuno??? Non denunce a parole, che sono poi chiacchiere, ma denunce vere con esposti, timbri e carte bollate

beppazzo

Gio, 15/10/2015 - 11:47

Da una analisi storica del personaggio, si potrà dire che è sempre stato al servizio di" altri" ma non degli italiani.Dal punto di vista psicologico, il soggetto , declina un atteggiamento di invidia e gelosia ,nei confronti di chi, per meriti propri si è fatto una fortuna.

Ritratto di mina2612

mina2612

Gio, 15/10/2015 - 11:49

@aitanhouse, 11.28 - Ringraziato un ca.volo! Quanti anni, o decenni, dovranno passare prima che il popolo italiano riuscirà a buttare all'aria la dittatura che abbiamo, cioè questo stato di regime comunista? I tre poteri: giudiziario, legislativo ed esecutivo è nelle loro mani, in toto. Come pensa che il popolo bue si possa ribellare? Certamente non mettendo nelle mani dei pentastellati l'azienda Italia: delle loro capacità ne abbiamo avuto prova... e gli altri, ossia il cdx ogni volta che sta rinascendo dalle ceneri, arriva in soccorso la MD con un lanciafiamme...

Ritratto di viperainseno

viperainseno

Gio, 15/10/2015 - 11:50

casta di mafiosi senza ritegno!!! solo un colpo di stato può riconsegnarci il nostro paese!!!!

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 15/10/2015 - 11:53

Infatti come si fa a chiamare "Re Giorgio" un comunista del genere?

Ritratto di gianky53

gianky53

Gio, 15/10/2015 - 11:58

@pipporm. Figurati se Berlusconi fa denunce ed esposti, timbri e carte bollate. Ha sbagliato a non buttare all'aria il tavolo nel novembre 2011, quello sì lo poteva fare, spiegando anche, nel suo parlare comprensibile a tutti e non in politichese, come stavano le cose. Sarebbe stata guerra tra le istituzioni? Certo che sì, ma ci sarebbe stato da divertirsi. Così invece si è lasciato ingabbiare e rendere inoffensivo, e noi ne stiamo pagando amaramente le conseguenze con tutto quello che ha seguito: Monti, Letta, Renzi e l'invasione islamica.

agosvac

Gio, 15/10/2015 - 12:00

Egregio Giano, lei ha ragione! La gravità della situazione dell'ex presidente napolitano richiederebbe una inchiesta parlamentare. Ma davvero crede che questo parlamento a maggioranza PD darebbe corso alla richiesta di un'inchiesta parlamentare??? L'unica strada percorribile sarebbe una denuncia alla magistratura! Ma, anche qui, sappiamo tutti l'esito che avrebbe visto che spetta ai magistrati dare corso alle denunce, loro hanno la facoltà di decidere quali portare avanti e quali fare cadere nel dimenticatoio!!!

vittoriomazzucato

Gio, 15/10/2015 - 12:01

Sono Luca. Beh!!!! adesso basta: prendersela con questo "povero vecchietto" senatore a vita con pensione e prebende a carico degli Italiani che non vuole assolutamente raggiungere Ingrao-Pajetta-Amendola-Togliatti-Berlinguer-Stalin-Krusciov-Breznev-Lenin-Marx. Lo stanno aspettando. GRAZIE.

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Gio, 15/10/2015 - 12:03

A Pertini non è degno nemmeno di pulirgli le suole delle scarpe.

Ritratto di Giano

Giano

Gio, 15/10/2015 - 12:07

@gianniverde. Quel delizioso video, che la diceva lunga sul personaggio Napolitano, e sui rimborsi taroccati dei suoi viaggi in aereo, non è più disponibile. Stranamente è scomparso anche da Youtube: ufficialmente perché violava i diritti di proprietà della TV tedesca che lo aveva realizzato. Ma guarda che combinazione. Le magagne dei comunisti non si devono sapere. Alla faccia della libertà di stampa e di informazione.

Ritratto di Pettir45

Pettir45

Gio, 15/10/2015 - 12:08

@mina2612... 10 e lode. Brava!!!

Libertà75

Gio, 15/10/2015 - 12:19

Comunque non è vero che i Comunisti negano il disegno ordito contro Berlusconi e l'Italia. Chi lo nega sono i komunisti del PD (gente che con la logica non ha nulla a che fare). Infatti, la ricostruzione sopra citata, io l'ho vista in onda su Rai3 a tarda notte. Questo ci dice che le persone onestamente di sinistra ammettono come sono andate le cose.

gian paolo cardelli

Gio, 15/10/2015 - 12:23

Pipporn, ovvero l'apologia dell'ipocrisia: Missione Arcobaleno (D'Alema) insabbiata, Corruzione in Puglia (Vendola) assolto dal magistrato con cui va a pranzo; Tangenti Falck (Penati aka Bersani) prescritto... solo un ipocrita puo' scrivere quello che ha scritto lei.

Libertà75

Gio, 15/10/2015 - 12:27

@pipporm, il punto non è denunciare, il punto è che l'estromissione di Berlusconi dal Palazzo segue un disegno che è perfettamente costituzionale. Quindi non si tratta di passare da un tribunale, si tratta di capire quello che è successo. Poi sta a lei gioire se i suoi kompagni l'hanno cacciato in un modo o nell'altro oppure scandalizzarsi se la volontà popolare è stata struprata e calpestata. Faccia un suo percorso intellettuale tenendo presente gli accaduti. Non tutto ciò che è legale è meraviglioso (per es. l'aborto è legale, definirlo bello è però stupido).

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Gio, 15/10/2015 - 12:27

Ho cercato di comperare il libro My Way (edito da Rizzoli) - è un dovere morale per ogni sincero sostenitore di FI - ma non sono riuscito a trovarlo nella mia cittadina, penso per boicottaggio della sinistra, l'ho comunque comperato in e-book, anche se non è la stessa cosa. E' un testo fondamentale per chi voglia capire la Democrazia, la Libertà e il comunismo e le sue trame (chi è stato comunista resta comunista per sempre, questo concetto emerge molto chiaro). E' un testo impossibile commentare, va letto e meditato lungamente, tale è la profondità dottrinale e politica del Pensiero di SILVIO BERLUSCONI. Non farò quindi alcun commento. Mi sento, però, di dire una cosa: quando la democrazia tornerà in Italia, il Libro dovrà essere testo scolastico obbligatorio, oggetto di lettura e insegnamento in tutte le scuole d'Italia.

UNITALIANOINUSA

Gio, 15/10/2015 - 12:31

GIANO - PERCHE'? PERCHE' IN ITALIA SAPETE SOLTANTO PARLARE E VE LA FATE ADDOSSO OGNI VOLTA CHE SENTITE LA PAROLA COMUNISTA. itaLiano in usa

aitanhouse

Gio, 15/10/2015 - 12:34

@mina2612, mi sembra di aver detto chiaramente che mi fanno schifo gli uomini ed il sistema criminale a cui hanno aderito. Ti invito pertanto a guardarti intorno:cosa pensi di un popolo che si dichiara nei sondaggi favorevole per il 35% ad un partito e al suo leader che lasceranno il paese nella mxxxx? credi possibile che questo popolo di babbei possa ribellarsi in qualche modo mentre in tanti piangono la fine terrena di un politico che ha esultato per le stragi comuniste nell'ungheria nel 56?

DeZena

Gio, 15/10/2015 - 12:46

il presidente piu' tosto e' stato Sandro Pertini indipendentemente da uno come la pensi non avrebbe quantomeno preso ordini...dai tedeschi...

UNITALIANOINUSA

Gio, 15/10/2015 - 12:52

Liberta' 75 - I comunisti hanno ammesso come andarono le cose.E allora? Gli italiani VANNO IN CONFESSIONE E AMMETTONO...TUTTO.E POI? ITALIANO IN USA

giovanni951

Gio, 15/10/2015 - 12:57

per me, l'unico vero re giorgio é Armani....altro che napolitano. In ogni caso dovreste smetterla di chiamsrlo re quando non lo é affatto.

fisis

Gio, 15/10/2015 - 13:05

Bisogna trovare il modo per liberarsi da questa dittatura giudiziaria catto-comunista che sta distruggendo l''Italia.

Ritratto di Chichi

Chichi

Gio, 15/10/2015 - 13:18

Se il «Diletto Leather, Presidente eterno» ex re Giorgio da Napoli nutrisse sentimenti «di pietà verso una persona vittima ormai delle proprie, patologiche, ossessioni», quando gli è crollato addosso il muro di Berlino, mettendo a nudo l’idiozia del suo entusiasmo per i carri armati russi a Budapest, si sarebbe murato in casa per la vergogna. Se in Italia, e solo in Italia anche grazie a lui, non fosse sopravissuto l’orrore del socialismo reale, Come presidente della Repubblica e del CSM, lo avrebbero da molto condannato per alto tradimento, chiuso in una cella e gettate le chiavi in mare. È sicura questa «persona vittima ormai» della sua «patologica, ossessione» di far male agli italiani e all’Italia, che i risolini della Merkel e del suo compare Sarkozy non fossero proprio per lui: di Berlusconi ne avevano paura. Napolita’, vai in Corea del nord; li ti apprezzeranno moltissimo.

Triatec

Gio, 15/10/2015 - 13:20

Colpo di coda del vecchio despotsa e come sappiamo il veleno sta tutto nella coda. Ha fatto più danni lui di Attila. @gianniverde e Giano il video lo potete trovare su https://www.youtube.com/watch?v=ngWs2j_T6p0

Ritratto di elio2

elio2

Gio, 15/10/2015 - 13:26

Quello non è re giorgio, ma il peggiore presidente della repubblica che questo nostro povero Paese abbia mai avuto, che ha tradito la nazione, sostituendo gli interessi nazionali con quelli della finanza internazionale. In una qualunque nazione dove la magistratura non fosse corrotta e di parte, sarebbe stato processato e condannato per alto tradimento, invece è ancora qua a pontificare e a godersi il maltolto, sperando sempre che la natura faccia il suo corso.

rossono

Gio, 15/10/2015 - 13:34

vince50_19 come si vede che non conosci i comunisti,se si votava subito chi lo faceva Monti Premier? I compagni avrebbero fatto quelle riforme che hanno massacrato il popolo Italiano? Il comunista giorgio aveva programmato tutto prima. Lo sbaglio del Berlusca avere votato di tutto e di piu`

giottin

Gio, 15/10/2015 - 13:35

A me basta sapere che il marionetta si sia consigliato con il mortadella e il de stramaledetti per capire, tutto il resto sono porcate che succedono solo nel nostro paese.

ettore80

Gio, 15/10/2015 - 13:38

Infatti poi ha appoggiato i governi Monti Letta e chiesto in ginocchio a Napolitano di rifarsi eleggere Presidente... PS: la storia della lettera della BCE Tremonti (che era lì) l'ha raccontata molto diversa.

paolonardi

Gio, 15/10/2015 - 13:39

Solito golpe alla maniera comunista aggiornato al nuovo millennio, ma con gli stessi metodi quindi dichiarandosi difensori della legatita', ma nei fatti piegandola, con la complicita' di certa magistratira e degli organi di stampa, al fine di raggiungere il potere.

Palladino

Gio, 15/10/2015 - 13:50

Un comunista,nemico della democrazia e degli italiani,un comunista.

Iacobellig

Gio, 15/10/2015 - 13:58

QUESTO VECCHIO COMUNISTA CHE NON HA MAI LAVORATO NELLA SUA VITA, VIVENDO CON I SOLDI DELLE TASSE DEGLI ITALIANI PER GLI STIPENDI ED ALTRO PERCEPITI, VA DENUNCIATO PER IL SUO COMPORTAMENTO AVUTO VERSO BERLUSCONI E GLI ITALIAIANI NEL 2011. UNO DI QUESTI NON CONOSCE NEPPURE COSA SIA LA VERGOGNA!

Iacobellig

Gio, 15/10/2015 - 14:00

VERGOGNATI SE TI RIESCE E LASCIA LA POLTRONA DEL SENATO CHE CONTINUA A PORTARTI SOLDI E BENEFIT IMMERITATAMENTE!!!

vince50_19

Gio, 15/10/2015 - 14:04

rossono - Vedo che non ha compreso il senso del mio commento! 1. Si voleva mettere Monti per favorire non già la ripresa Italia ma per massacrarla completamente com'è avvenuto in seguito, sotto i dictat della Troika e della Germania (es.: guardi il debito pubblico quanto è salito in quel periodo); 2. Hanno perfino costretto SB ad appoggiare il governo del bimassone Monti paventandogli una distruzione di Mediaset e Fininvest (a fine estate del 2011 i titoli predetti persero in breve tempo il 36% del loro valore); 3. Se avesse vinto il Pd alle eventuali elezioni, la Troika non avrebbe potuto garantirsi un futuro pres. del consiglio "inginocchiato" alle sue pretese. Monti è un ex burocrate della Ue e pertanto ben visto dalla Troika e dalla Merkel. Non posso continuare con altri particolari: i mille caratteri me lo impediscono...

UNITALIANOINUSA

Gio, 15/10/2015 - 14:06

Lasciatelo perdere.morira' con gli occhi aperti... italiano in usa

forbot

Gio, 15/10/2015 - 14:45

Napolitano sarebbe ancora in tempo a fare qualcosa di buono per gli italiani: Scomparire dalla circolazione e non farci più perdere tempo dietro le sue megalomanie.

Ritratto di enzo33

enzo33

Gio, 15/10/2015 - 15:01

Per non parlare del partito civetta (SC)per togliere voti a Berlusconi, finanziato con l'opportuno senatoriato a vita a Monti con ben cinquantamilioni di vecchie lire al mese, tuttora in vigore...

Ciro81

Gio, 15/10/2015 - 15:02

Napolitano è sempre stato un comunista e lo è ancora... tutto qui. Mai fidarsi dei comunisti che fingono apertura mentale, sono sepolcri imbiancati!

chicolatino

Gio, 15/10/2015 - 15:18

ancora con sta balla di Obamw neutrale??? e' il vero manovratore invece! ricordate i forti legami con putin e gheddafi?fuori berlusca,crollano i suddetti legami,ergo avanti con defenestrazione di gheddafi e manovre anti russe via UE senza rischio di veto italiano..

Ritratto di Giano

Giano

Gio, 15/10/2015 - 15:18

@ Triatec. Grazie per la segnalazione. Tempo fa avevo inserito quel video in un mio blog. Ma di recente quel video non era più visibile, oscurato per violazione dei diritti; così veniva segnalato. Ecco perché pensavo che fosse scomparso. Forse lo hanno ripubblicato o forse quello oscurato era un altro. Comunque, meglio che sia ancora visibile, perché credo che molti non lo abbiano visto. Se avesse riguardato un personaggio del centrodestra lo avrebbero trasmesso a reti unificate per tre giorni. Ma se si tratta del compagno Napolitano, di quelli che "noi siamo persone perbene...noi abbiamo le mani pulite...la superiorità morale...", allora si deve tacere: compagni, zitti e ...Mosca! Anzi, ripubblico il link: https://www.youtube.com/watch?v=ngWs2j_T6p0

montenotte

Gio, 15/10/2015 - 15:25

Lindo come la carta igienica. Nessun reato. La legge è uguale quasi per tutti. W Re Giorgio 1'.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Gio, 15/10/2015 - 15:35

Non serviva Friedman per dirci quelle cose che da tempo si sapeva. Noi lo sapevano. IL Giornale lo sapeva. Gli altri negavano come sono abituati da sempre: negare, sempre negare, anche di fronte all'evidenza. Dicevano che erano fisime. Ecco la veritá che sale a galla.

antipifferaio

Gio, 15/10/2015 - 15:36

Il ciclo si sta chiudendo: ha cominciato lui e chiuderà lo stesso lui. Il cerchio si sta completando sulla pagina più brutta degli ultimi trent'anni. Persino un comunista come Berlinguer, a cui sono stato sempre ostile ma lo rispetto in quanto è stato un degno avversario, si sarebbe vergognato di uno così....

massmil

Gio, 15/10/2015 - 15:54

Solito comportamento da comunisti, prima i loro interessi, calpestando quello che vuole o dice il popolo. Poi dicono che la loro non è una dittatura... e più sono estremi più sono longevi

settemillo

Gio, 15/10/2015 - 16:00

....Che sant'uomo il napoletano! Ma i traditori della PATRIA non sono soggetti a processo ?

settemillo

Gio, 15/10/2015 - 16:09

Pippormo: Lei è un ingenuo. Chi si prende la briga di sbrogliare la matassa ? Chi tocca un KOMUNISTA resta fulminato! La KASTA è autoprotetta; solo i miseri mortali vengono presi a pietre in faccia anche se INNOCENTI.

settemillo

Gio, 15/10/2015 - 16:18

VINCE50-19; lei ha ragione; la puzza si sente anche solo leggendo notizie come quelle di oggi. Siamo circondati da comunisti traditori della nostra PATRIA ormai ridotta ad un CESSO PUBBLICO;basta solo vedere come si comportano i nostri S/graditi ospiti.

settemillo

Gio, 15/10/2015 - 16:26

Agosvac; Il detto: CANE NON MANGIA CANE non le dice niente?

Mr Blonde

Gio, 15/10/2015 - 16:29

1000 l'anno di interessi risparmiati a testa e un fallimento evitato per un pelo, piano draghi di ripresa di tutta l'area UE con il suo QE impossibile se c'era ancora il governicchio di imbranati. Non ho mai creduto alle vostre scemenze visto che vi siete suicidati da soli (con fini che vi lasciò senza maggioranza e tremonti che vi remava contro ci siete andati per scelta) ma se anche ci fossero state pressioni visto come non è andata a finire che siano benedette

pods

Gio, 15/10/2015 - 16:36

No, scusate, la verità di cui si parla nel titolo, e nell'articolo, è quella di Berlusconi intervistato da Friedman?

settemillo

Gio, 15/10/2015 - 16:40

Napolitano ha tradito l'italietta? sono K...i VOSTRI; intanto lui se la gode.

Palladino

Gio, 15/10/2015 - 16:49

Mr Blonde-Ma che cxxxo scrivi.Prima di tutto cerca di imparare l'italiano: " vi siete suicidati da soli"? Mi sembri il Trap quando commenta le partite della nazionale.Chiarezza please,sig.Mr Blonde.

Alberto70

Gio, 15/10/2015 - 18:51

Palladino vuol dire che il governo Berlusconi era in stato comatoso da mesi, persa l'ampia maggioranza dopo lo strappo con Fini, era tenuto in vita a fatica dai transfughi ex Di Pietro ( Scilipoti, Razzi..) Vuol dire che andava sotto un giorno sì e l'altro pure, i ministri litigavano con Tremonti il quale a sua volta portava avanti una linea diversa da quella desiderata da Berlusconi. Vuol dire che solo un credulone può pensare che la speculazione sia la causa invece dell'effetto della debolezza di un governo. Se Berlusca fosse stato a capo di un governo solido e coeso con ampia maggioranza neanche il più potente spread avrebbe potuto abbatterlo

pinux3

Gio, 15/10/2015 - 19:33

Potrei chiedere cortesemente alla Redazione perché nessuno dei post scritti da me è stato pubblicato? Forse perché troppo "imbarazzante" per chi propina certe "tesi"?

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 15/10/2015 - 22:01

RISPONDO per la redazione caro PINUX, perche scrivi TROPPE STUPIDATE!!!lol lol Hasta mañana dal Nicaragua FELIZ

Ritratto di calzolari loernzo

calzolari loernzo

Ven, 16/10/2015 - 11:45

è mia opinione che tutta questa manovra ordita dal compagno Napolitano avesse come scopo principale quello di organizzare un governo "amico" che dirotasse, come avvenne, i quattro miliardi di euro provenienti dalle imposte sulla casa verso le casse di MONTE DEI PASCHI, evitando così che emergessero tutti gli intrighi e forse le ruberie che il PCI operava da sempre attraverso quella banca.