Il vertice tra M5s e la Lega: "Via le concessioni di Autostrade"

Faccia a faccia tra Di Maio, Salvini, Conte e Toninelli. I grillini sul piede di guerra: "Chi sbaglia paga". Tensione sull'Autonomia

Il vertice di questa sera tra Salvini, Di Maio e Conte a Palazzo Chigi è delicato. Sul tavolo dell'incontro non ci sono i conti pubblici ma altre vicende spinose che riguardano l'azione di governo. La prima porta la firma dei Cinque Stelle. I grillini infatti porteranno al faccia a faccia con la Lega la proposta per la revoca delle concessioni di Autostrade. Al vertice infatti parteciperà anche il ministro alle Infrastrutture, Danilo Toninelli. Il ministro di fatto sarà il portavoce del Movimento sul fronte della battaglia contro Autostrade dopo il crollo del Ponte Morandi. Di Maio ha già mandato un messaggio chiaro su Facebook: "Stiamo per attuare un’autentica rivoluzione che ci consentirà da gennaio del prossimo anno di avere persino tariffe ridotte e recuperi di efficienza anche oltre il 20 per cento. In pratica le tariffe al casello saranno legate ai reali investimenti che i concessionari effettueranno e alla qualità della gestione. Ciò significa che, se non fai gli adeguati interventi, sei fuori e resti lontano chilometri da qualsiasi infrastruttura del Paese. Inoltre i costi di gestione dei concessionari saranno ben monitorati: nessuno potrà fare più il furbo. Tutto questo, oltre a farci risparmiare parecchio, ci permetterà di garantire anche nelle autostrade più sicurezza per le persone. È il primo passo, nei prossimi giorni ne compiremo degli altri e capirete molte, molte cose. Lo abbiamo sempre detto: chi ha sbagliato deve pagare. E, ve lo assicuro, pagherà".

L'altro tema che riguarda il vertice è l'Autonomia. Un fronte che ha procurato non poche tensioni nella maggioranza. I Cinque Stelle puntano a frenare la corsa della Lega dando più spazio al Parlamento per la valutazione del testo, il Carroccio invece punta ad una approvazione rapida che di fatto darà vita ad un vero e proprio braccio di ferro tra i gialloverdi.

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 25/06/2019 - 20:35

andrà male, ma molto male per questo governo di babbei....

cgf

Mar, 25/06/2019 - 20:41

i 5S stanno cercando il botto per ottenere consensi, in realtà ne perderanno altro indipendentemente che la concessione sia ritirata o meno. C'è inoltre da sperare che non l'abbiano vinta, avrebbe un costo talmente grande per lo Stato Italiano che a Grillo e Casaleggio, accompagnati da Gigino e Dibba, converrà emigrare e non farsi più vedere

Ritratto di FraBru

FraBru

Mar, 25/06/2019 - 20:41

Trasporti, acqua. energia, comunicazioni e sanità dovrebbero tornare sotto il solo controllo pubblico: fuori gli speculatori!

Ritratto di ammazzalupi

ammazzalupi

Mar, 25/06/2019 - 20:50

Molto bene! Basta dar da mangiare ai MAIALI!!! Non è pensabile dover spendere 28 euro per andare da Orte a Bologna quando con 14 euro di "vignetta", in Croazia e con strade 100 volte meglio curate, si viaggia per una settimana intera senza limiti di kilometraggio!!! AffankkkuloBenetton!!!

Massimo Bernieri

Mar, 25/06/2019 - 20:52

Se fossimo stati un paese normale,ora la rete autostradale era di proprietà dello stato che ogni giorno avrebbe incassato denaro fresco e a fine anno avuto utili come ora le concessionarie e invece..lo stato ci rimette sempre perché per fare un lavoro che nel privato bastano due persone,per una azienda statale almeno quattro e non si possono licenziare i lavativi.

Trefebbraio

Mar, 25/06/2019 - 20:52

Speriamo bene, per quel che mi riguarda i Benetton e gli organi statali e non deputati ai controlli al Morandi, devono subire pene esemplari. Dovrebbero essere buttati tutti in mezzo a una strada, sequestrati beni e averi in patria e fuori, fino la loro libertà dovrebbe essere compromessa perchè hanno commesso un crimine inaudito.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Mar, 25/06/2019 - 20:57

Cari grillini, la COSTITUZIONE non prevede alcuno spazio al Parlamento per la discussione sull'autonomia differenziata. E una trattativa tra governo e regioni . Il Parlamento deve solo approvare oppure non approvare la proposta. Smettetela di raccontare delle balle, state cercando in tutti i modi di rallentare un provvedimento ch evoi stesso sia in Lombardia che in Veneto avete sostenuto in occasione del referendum come del resto il PD e Forza Italia.

Kucio

Mar, 25/06/2019 - 21:01

Ho visto un selfi filmato dei Poveretti a bordo, mi sembrano molto meno patiti di certi Italiani che campano con 450 euro mese, pagano bollette e a volte non si possono permettere i farmaci necessari per curarsi. Non è razzismo è vergogna vedere un Paese che si inchina di fronte a Tytti, compresa la Chiesa che ad un mio amico che ha perso tutto e si è offerto di fare il volontario in cambio di vitto e alloggio presso una struttura Ospedaliera Vaticana, (non L emigrato con i phone) non Le hanno nemmeno dato la possibilità. Facciamo pena.....

venco

Mar, 25/06/2019 - 21:38

Ottima idea

Ritratto di Pilsudski

Pilsudski

Mar, 25/06/2019 - 21:40

Capisco che non c'e' piu' il PD al governo ed i suoi grandi elemosinieri non sono piu' protetti, pero' prendere una famiglia di poveri imprenditori progressisti (includendo in essa Oliviero Toscani) e togliere loro di bocca persino un po' di costicine fatte al barbecue nell'aria frizzante di Cortina mi sembra una crudelta' intollerabile. Direi di fare ricorso subito alla Corte Europea per i Diritti dell'Uomo.

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Mar, 25/06/2019 - 22:02

Scomettiamo che l'autonomia non arriva?

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 25/06/2019 - 22:09

Fino a quando continuerà la commedia? In un Paese serio, alla luce dell'ultima consulta elettorale, si andrebbe presto a nuove elezioni, non oltre settembre. Al Presidente della Repubblica, persona al di sopra delle parti, il compito di valutare l'opportunità (per me "necessità") di riportarci alle urne. Amen

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 25/06/2019 - 22:12

Chi sbaglia paga! Se lo dicono loro, che hanno "sbagliato" abbondantemente, cosa deve dire il Popolo? Nuove elezioni e chi ha sbagliato dovrà rendere il conto agli elettori.

Gianx

Mar, 25/06/2019 - 22:30

5 escrementi

cgf

Mar, 25/06/2019 - 22:35

e le decisioni sbagliate dei 5S, non mi riferisco solo a Torino/Roma o TAV, chi pagherà?

moichiodi

Mar, 25/06/2019 - 22:43

Si va bè. Ma conte li ha spiegato i conti a Bruxelles?

cgf

Mer, 26/06/2019 - 08:52

@Massimo Bernieri lei deve essere giovane, PRIMA erano dello Stato e versano in condizioni pietose, lei non ha idea di quanto fossero pericolose, corsie strette, buche che doveva scansar all'ultimo, etc etc Causa della pensata [politica] che le strade non avessero bisogno di manutenzione e così fu per 10 anni fino a che non furono privatizzate e la differenza si vede, provato fare il tratto BO-FI? ed anche attorno FI, ci stanno ancora lavorando, è tutt'altra musica

necken

Mer, 26/06/2019 - 09:00

Revocare Concessioni & rinazionalizzare trasporti, energia, banche ecc. con i soldi della cassa depositi e prestiti (i risparmi degli Italiani depositatialle poste) in pratica ritorno alle partecipazioni statali come nei gloriosi anni 70 & 80 di tangentopoli miliardarie, pensioni facili ed inflazione al 20%: sarebbe questo il cambiamento ed il futuro dell'Italia?!