Vespa: "Per combattere la mafia bisogna conoscerla"

Ecco come Bruno Vespa ha introdotto la puntata di Porta a Porta con l'intervista a Salvatore Riina

"Per combattere la mafia, che gode tuttora di protezioni diffuse, bisogna conoscerla bene e per farlo sono utili anche interviste come quella in onda stasera". Così Bruno Vespa ha introdotto la puntata di Porta a Porta con l'intervista a Salvatore Riina, figlio del super-boss Totò Riina - come ha riportato il Tg1 delle 20-. Intervista che ha scatenato non poche polemiche e per la quale, domani, la Commissione Antimafia ha convocato in audizione i vertici Rai. "Trasmetteremo fra poco l'intervista a un mafioso", ha esordito il conduttore tv.

Commenti

tonipier

Gio, 07/04/2016 - 17:51

"DOTT. VESPA" Le chiedo perchè non intervistare un cittadino alla buona, che potrebbe conoscere il vero sistema molto facile per annullare la prima mafia," ISTITUZIONALE?" Lei, mi dispiace dirlo, ha intervistato la seconda mafia, la prima, è più pericolosa della seconda, la seconda esegue ordini precisi dai grandi capoccioni che Lei conosce molto bene.