Da Vespa spunta anche ​il sosia di Dudù

In studio spunta a sorpresa un barboncino bianco, simile a Dudù. Berlusconi: "Ci metto cinque minuti a farmi voler bene..."

"Mi lasci recitare una poesia di Madre Teresa di Calcutta...". Ospite di Porta a Porta, in chiusura di trasmissione Silvio Berlusconi chiede a Bruno Vespa un altro po' di tempo per lanciare un appello anche agli elettori animalisti. Il Cav cita alcuni versi di Madre Teresa di Calcutta dedicati agli animali. Dopo aver declamato alcune strofe in studio spunta a sorpresa un barboncino bianco, simile a Dudù, il maltese di casa Berlusconi voluto da Francesca Pascale. Gli porgono il cane sulle gambe, che non si sta fermo un attimo. "Io ne ho cinque così, ora non mi conosce, ma ci metto cinque minuti a farmi voler bene...".