Un vicino "sbugiarda" la Kyenge: "Non raccoglie le feci del suo cane"

Un vicino di casa sbugiarda la Kyenge: dietro gli atti vandalici a casa sua non c'è razzismo, ma l'ira per il marito che non raccoglie le feci del suo cane

Altro che razzismo contro l'ex ministro ed europarlamentare Pd Cécile Kyenge: dietro gli atti vandalici ci sarebbe solo una lite tra vicini e una presunta "inciviltà" da parte del marito, accusato di non raccogliere le feci del suo cane.

Lo racconta il Resto del Carlino, che riporta le parole di un residente di Gaggio di Castelfranco - dove appunto abita la Kyenge -: "Non si è trattato di atto xenofobo ma di un gesto di esasperazione verso un atteggiamento incivile", dice l'uomo che chiede di restare anonimo, "Me ne scuso, ma certe volte quando sale la rabbia cedi a reazioni spropositate".

Ma cosa ha scatenato "l'esasperazione" del vicino? Lo spiega proprio lui, puntando il dito contro l'ex marito del ministro: "Non raccoglie mai le deiezioni del loro cane di grossa taglia e all’ennesimo episodio non ci ho visto più dalla rabbia, ho rimosso le feci e le ho gettate nel giardino. Più di una volta abbiamo visto coi nostri occhi che suo marito lasciava il cane farla dove capitava e lo abbiamo invitato a smetterla, ma niente. Finché l’animale fa le sue cose in mezzo all’erba può anche passare, ma il discorso è diverso quando ci ritroviamo le feci sulla ciclabile o sulla strada dove camminiamo coi nostri bambini. È da tempo che accade la stessa cosa e sinceramente non sono l’unico ad essermi stancato".

E anzi sembra che più volte in passato il marito sia stato richiamato ad una maggiore attenzione nei confronti dei vicini. L'ultima volta appena due settimane fa. Ma giovedì sarebbe stato raggiunto l'apice dello scontro. "Camminavo sulla ciclabile, ero distratto e sono finito col piede dritto sui bisogni voluminosi del cane", racconta il vicino, "Poco più avanti c’erano altre sue ‘tracce’ e, come sempre, nulla era stato pulito. Ammetto che mi si è chiusa la vena, ho raccolto tutto e ho gettato l’escremento nel loro giardino sporcando anche il muro. Non è stato un bel gesto, lo so, ma non avete idea quante volte ci siamo ritrovati nelle medesime condizioni di disagio".

Stessa storia venerdi: "Ero fuori col mio cane e nello stesso punto c’era il medesimo spettacolo, con addirittura un grumo di pelo del loro animale accanto", assicura l'uomo, "Questa volta ho mantenuto la calma, ho messo tutto in un fazzoletto e poi l’ho lasciato davanti al cancelletto della villetta. Personalmente non sono mai entrato nel giardino della loro abitazione in nessuna delle due occasioni e ribadisco che l’unica intenzione è stata quella di sfogarmi per una situazione che ormai si ripete da troppo tempo".

Eppure sembra che la Kyenge abbia fatto "orecchie da mercante": sabato sera aveva denunciato "con sconcerto" su Facebook di "atti vandalici" come "chiara intenzione di mandarmi un messaggio di cui ignoro il contenuto" e sottolineando "l'apparente rilievo politico del gesto". E ancora oggi, in un'intervista a La Stampa, ribadita di essere "presa di mira dagli xenofobi perché esempio per i migranti".

Peccato che - almeno stavolta - sembra che non c'entrano né il razzismo, né il ruolo ricoperto in passato dall'europarlamentare. "Chi ha sproloquiato di allarme razzismo, chi parlava di campagna di odio e di 'vile attacco razzista' forse dovrebbe bersi una camomilla, darsi una calmata e abbassare i toni", commenta Paolo Grimoldi della Lega, "Perché alimentare le paure della gente e gettare benzina sul fuoco di polemiche inventate è rischioso. Fino a quando questa sinistra allo sfascio per sopravvivere si inventerà fantasmi riesumati da un passato, che per fortuna non ritorna, perderà solo voti".

Ma lei non ci sta e parla di "un tentativo di attribuire al nostro cane le responsabilità di un gesto d'odio compiuto proprio contro di me e la mia famiglia": "Queste nuove interpretazioni emerse oggi mi addolorano ulteriormente, essendoci sempre comportati correttamente con i nostri vicini", dice, "Ho sporto regolare denuncia presso le autorità competentie intendo lasciare a loro la decisione di intraprendere accertamenti ed indagini affinché le responsabilità siano stabilite sulla questione".

Commenti

GioZ

Lun, 16/04/2018 - 10:28

La Kyenge è la prova vivente di quanto siamo diventati scemi. Chi ce l'ha portata qui e perchè? Ne abbiamo bisogno? Serve a qualcosa?

amedeov

Lun, 16/04/2018 - 10:30

Evidentemente nel loro paese il bagno è la strada

il sorpasso

Lun, 16/04/2018 - 10:31

Vergognati vergognati vergognati e non aggiungo altro!!!!!!!!!!!!!!!!

PaolodC

Lun, 16/04/2018 - 10:33

Ma il marito di una ex europarlamentare può raccogliere le feci del cane?

Guido_

Lun, 16/04/2018 - 10:37

Il titolo dice che la Kyenge non raccoglie le feci del suo cane ma poi si scopre che invece si tratta del suo ex-marito. Quando si dice il giornalismo...

frapito

Lun, 16/04/2018 - 10:40

e si bisogna capirla, si vede che ancora non si è perfettamente integrata con le nostre "usanze".

heidiforking

Lun, 16/04/2018 - 10:51

D'altronde chi mai avrebbe potuto sposarla se non un maleducato prepotente come lei ?!!!!!

Mannik

Lun, 16/04/2018 - 10:59

Sarra, un vero giornalista avrebbe chiamato la Kyenge per sentire se era vero. Ma è chiaro che messa così si da nuovamente torto alla Kyenge ed è più confacente allo stile della testata. Buffona.

pensionato.stufo

Lun, 16/04/2018 - 11:06

Wow, e' proprio brava a fare la vittima. Invece e' solo maleducata. La Polizia Locale non dovrebbe sanzionare questi comportamenti ?

routier

Lun, 16/04/2018 - 11:06

Il senso civico raramente appartiene agli incivili.

Ritratto di Nahum

Nahum

Lun, 16/04/2018 - 11:08

Marito o ex marito? Convivente o meno? Non e chiaro, comunque si tratta di atti illegali anche se motivati da una pretesa vendetta privata .... E poi il marito è italiano quindi non c’è niente da temere no?

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Lun, 16/04/2018 - 11:09

Ma vendono i gabinetti per cani : sono comodi e sono portatili : però dopo l'uso devono essere buttati nella spazzatura : ma dove se uno è distante da casa ? : dovrebbe esserci una legge che obbliga i bar ad accettarli nella propria spazzatura . Ma insomma uno vi deve dire proprio tutto ! Yeeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh .

milano1954

Lun, 16/04/2018 - 11:18

ripugnante esempio di gerarca PD...il partito che odia gli Italiani e a cui si prostra servile belusconi

milano1954

Lun, 16/04/2018 - 11:19

ma la signora EX ministro può fare cio' che vuole, lei una gerarca rossa (ma non di vergogna)...a proposito, la multa dal comune, a lei no?

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Lun, 16/04/2018 - 11:29

PURTROPPO I SELVAGGI RESTANO TALI !

nerinaneri

Lun, 16/04/2018 - 11:50

...da conferire nell'indifferenziato...

SAMING

Lun, 16/04/2018 - 11:59

A GUIDO. Ma l'Unità o la Repubblica cosa avrebbero scritto?

FabioMi

Lun, 16/04/2018 - 12:08

@Guido_ Perché la prima cosa che ha fatto è gridare ai 4 venti che è razzismo, forse per questo hanno indicato nel titolo il nome della tua amica Kyenge, non credi? Altro commento non intelligente, scritto solo per difendere la tua amica!

Mefisto

Lun, 16/04/2018 - 12:11

Cosa ci volete fare ? Sono abituati così...

herman48

Lun, 16/04/2018 - 12:45

Al paese suo la gente la fa per strada. Figurati se si preoccupano di quella del cane...

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Lun, 16/04/2018 - 12:52

E' la loro cultura, e la colpa non è loro ma di chi non li ancora cacciati. Per non parlare dei CRIMINALI RAZZISTI VERSO GLI ITALIANI che li hanno eletti addirittura nel parlamento europeo. A proposito, anche lì la Kyenge.....?

Renee59

Lun, 16/04/2018 - 13:04

Sono i suoi valori importati, è questo quello che conta, no?

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Lun, 16/04/2018 - 13:18

Ben presto il loro stile di vita, sarà il nostro stile di vita, disse la boldrini. Nella mxxxa appunto!

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Lun, 16/04/2018 - 13:25

Yes, i can!

Mokelembembe

Lun, 16/04/2018 - 13:27

Questo perchè va in giro con il cane, ma senza il suo tutor che raccoglie le sue di feci oltre che tenerla al guinzaglio.Non raccoglie le sue....figuriamoci quelle del suo cane,alla faccia dei corsi gratuiti di italiano.A queste ..... cè prima da addomesticarle (qualche fenomeno gli ha già insegnato a farfugliare con la bocca)...ma ora pretendete troppo. I corsi di addomesticamento e civilizzazione non sono previsti,e poi...per fare il ''ministro'' in questa burla di paese che si va sempre più popolando da branchi di suoi simili è più che sufficiente.Attenzione a non provocare l'ira del W.W.F. che salvaguardia la specie

Giorgio5819

Lun, 16/04/2018 - 13:32

Abituata alle leggi della giungla...

Mannik

Lun, 16/04/2018 - 13:52

Ma se dappertutto si parla di scritte a sfondo razzista sui muri... il vicino può anche aver buttato nel cortile il sacchetto pieno di lordure canine, ma per le scritte che scusa ha? Sono apparse da sole?

Ritratto di gattomannaro

gattomannaro

Lun, 16/04/2018 - 14:06

Scusate ma.....VERAMENTE il vile attentato razzist-fascist-leghist-nazist-xenofobist, denunciato con sdegnato vigore dalla signora e dai media, è consistito in una semplice....cacca di cane? Siamo alle comiche! Qualcuno è fuori di testa.....

Paparella48

Lun, 16/04/2018 - 14:24

Mannik ,la testata sarà buffone come lei asserisce,ma sicuramente se Serra chiedeva spiegazioni alla ex Ministra ,primo non otterrebbe risposta secondo ,si poteva aspettare qualche denuncia per calunnia.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 16/04/2018 - 14:37

Non si può andare contro le tradizioni.

Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Lun, 16/04/2018 - 14:48

Le proprie usanze sono difficili che si dimenticano, specialmente se si è in italia.

begallo

Lun, 16/04/2018 - 14:52

il parlamento europeo ha manifestato la sua totale e incondizionata solidarietà alla sunnominata , per il vile gesto xenofobo-razzista-fascista-neonazista-antidemocratico-reazionario-autoritario-intollerante-segregazionista-fanatico-negazionista- ecc. ecc. ecc.

Ritratto di franco_G.

franco_G.

Lun, 16/04/2018 - 15:01

Alle prossime elezioni se famo du' risate quando non prenderà neanche UN SINGOLO voto.

Libero 38

Lun, 16/04/2018 - 15:14

"Dimmi da dove vieni ti diro chi sei".

steacanessa

Lun, 16/04/2018 - 15:22

Ri. Ri. Riprovo. Forse crede di essere nel paesello natio. Bell’esempio di igiene da parte di un oculista.

frapito

Lun, 16/04/2018 - 15:33

Ma non credo che sia stato il marito (o ex) a gridare al razzismo, alla xenofobia e alla inciviltà. Ammettiamolo, gridare "al lupo, al lupo" fa sempre un grande effetto, specie a sinistra!

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 16/04/2018 - 16:16

Kyenge! Qousque tandem abutere patientia nostra!? Ora rompi anche con la cacca del tuo cane. Guarda che in Italia ci sono regole igieniche che dovresti aver appreso! O non ci arrivi? Ai posteri l'ardua sentenza! La mia sarebbe severissima, ma non é attuabile, purtroppo.

Ritratto di Nordici o Sudici

Nordici o Sudici

Lun, 16/04/2018 - 16:19

Dice di essere italiana, ma non è vero: è napoletana.

kobler

Lun, 16/04/2018 - 16:55

Aveva detto che le avrebbe lasciate là per fertilizzare il prato.... forse qualcuno non aveva sentito

baor

Lun, 16/04/2018 - 18:00

Sono stato censurato per un mio commento "forte", che poi voleva essere una battuta forse di bassa lega. La sig.ra Kyenge e marito (non ex, casomai ex ministro) credo non abbiano ancora capito le normali regole del vivere civile e del rispetto per il vicinato. Alla faccia della tanto paventata integrazione...

Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Lun, 16/04/2018 - 18:02

@ Nordici o Sudici, ci rifiutiamo di andar fieri di codesta personalità, noi abbiamo già il nostro Giggino che ci fa godere.

tormalinaner

Lun, 16/04/2018 - 18:10

Poi si lamenta se qualcuno la offende, da come si comporta non è mai uscita dalla giungla.

gianfran41

Lun, 16/04/2018 - 18:25

Se è abituata così diamole ancora un po' di tempo per civilizzarsi. Che diamine!

Ritratto di a-tifoso

a-tifoso

Mar, 17/04/2018 - 00:37

Non so del marito ma so qualcosa di una sorella della Kyenge, a proposito, qualcuno potrebbe farci sapere quanti fratelli e sorella di Kyenge sono in Italia? tanto per curiosare. perché mi pare che sono una trentina, se ricordo bene le polemiche con Calderoli. Insomma la sorella ha avuto un alloggio di casa popolare, accanto c'era una albanese e tra loro due non tirava buon aria, che ci sia del razziemo li pure? Pare che dal parcheggio della bicicletta sull'inferriata, da parte della albanese, madame Kyenge sister si e' disturbata e gli ha detto: "tu non sai chi sono io?" Insomma si e' integrata perfettamente.

fabiano199916

Mar, 17/04/2018 - 01:11

...ma che motivi sono? È un atto di inciviltà, ma uno deve anche guardare dove mette i piedi.

umberto nordio

Mar, 17/04/2018 - 10:04

Incivili sono ed incivili restano,con la benedizione papale e boldrina. E fanno le vittime di soprusi.