Voto di scambio di Grillo: prestiti con i nostri soldi

Il trucco dei Cinque stelle per captare consensi: aiutano le imprese con il microcredito ma dimenticano che il fondo è foraggiato dagli stipendi pubblici dei parlamentari

Il leader del Movimento cinque stelle Beppe Grillo

Quando si dice l'allievo che supera il maestro. Il Movimento Cinque stelle è riuscito in un'impresa leggendaria. I grillini sono passati dal vecchio assunto della sinistra cachemire et champagne «abbiamo una banca!», di fassiniana memoria, a «siamo una banca!». Direttamente.

L'idea è ghiotta, non c'è che dire, e anche furbona. Lo slogan efficacissimo: «Possiamo salvare un'impresa al giorno per i prossimi 10 anni, i soldi li mettiamo noi dai nostri stipendi». Nemmeno quel gran ganassa di Matteo Renzi con lo spot elettorale degli 80 euro al mese seppe fare di meglio. I Grillo boys annunciano fino a 25mila euro di finanziamento (con una possibile ulteriore integrazione di 10mila, per un totale di 35mila euro) di cui potranno godere subito duemila imprese. Un fondo di rotazione alimentato dalle rate restituite e dai nuovi stanziamenti che arriveranno dagli stipendi del M5S e dal ministero dello Sviluppo economico. E c'è pure un sito, www.microcredito5stelle.it , che spiega tutto.

Il gran capo Beppe specifica sul blog: «Non servono garanzie reali, basta un business plan e un'idea sostenibile di impresa. Il credito viene erogato a tassi molto bassi su un termine fino a 7-10 anni». Tutte le persone che vogliano intraprendere una nuova attività imprenditoriale o che abbiano un'impresa da meno di 5 anni da oggi possono bussare a casa Grillo. Microimprese fino a 5 dipendenti, società a responsabilità limitata semplificata e cooperative fino a 10 dipendenti, lavoratori autonomi e società di professionisti. Un bel consulente del lavoro e il gioco è già fatto.

La Banca (nazional) popolare Cinque Stelle ha aperto gli sportelli. Il Movimento dice di avere già 50 milioni di euro disponibili. Soldi che arrivano dai due Restitution day , quando i parlamentari Cinque Stelle hanno versato la metà delle loro indennità insieme alle eccedenze della diaria non rendicontata, compresi i famigerati scontrini. Tradotto: soldi pubblici. L'iniziativa è nobile. I parlamentari grillini hanno deciso di destinare quei soldi a un fondo per le imprese e non al loro conto corrente. Ma va comunque specificato che il loro bel gesto non è stato reso possibile grazie ai fondi personali, ma bensì con parte dei soldi pubblici che gli stimatissimi onorevoli-cittadini ricevono ogni mese da Camera e Senato. La cosa è ben diversa. Tutti coloro che da ora in poi riceveranno soldi dalla Bank of Grillo («40 imprese al mese»), matureranno un enorme debito di riconoscenza nei confronti di chi gli ha fornito quei finanziamenti. Riconoscenza che potrebbe essere sfruttata da Grillo, Casaleggio & Co. al momento più opportuno. Sotto elezioni per esempio. Silvio Berlusconi è stato accusato di voto di scambio per molto meno.

Ma, come insegna il nostro presidente del Consiglio, in politica non conta tanto quello che si fa, ma quello che si fa credere di aver fatto. Occhi sgranati, voce tremante, sguardo spiritato, Alessandro Di Battista (che, infatti, da grande aspira a fare il premier) ha pubblicato sul blog di Grillo un video per presentare questo «giorno storico» e invitare tutti al mercato romano del Testaccio insieme al vicepresidente della Camera, Luigi Di Maio con il quale si è cimentato nello sport preferito dai Cinque Stelle: lo srotolamento dello striscione (con cifra dell'assegno da 10 milioni per il fondo microcredito). Strette di mano al banco del pesce, sorrisi a quello dei formaggi, selfie con gli ambulanti. Passa dall'auto congratulazione («È una cosa buona, datecene atto») alla lezione di filosofia («Un mare è fatto di tante gocce»). Il banchiere Di Battista della Bank of Grillo ora è pronto a incassare.

Commenti
Ritratto di Agrippina

Agrippina

Ven, 06/03/2015 - 08:35

L'idea da molto di propaganda,ma parlare di voto di scambio e' una gran sciocvhezza nonche' una falsita'.

angelomaria

Ven, 06/03/2015 - 08:57

IL VERO LADRO E' CHI E' DITRO!!

Lupner

Ven, 06/03/2015 - 09:02

sempre meglio di tutti gli altri che i soldi se li tengono per loro senza meritarseli! w il m5s gli unici che fanno gli interessi dei cittadini!!! non avete piu argomenti per sputargli contro! giornalai falliti

Ritratto di Nazario49

Nazario49

Ven, 06/03/2015 - 09:03

C'è un proverbio, dalle mie parti in Piemonte, che dice: fai del bene a tutti, poi presenta il conto...

steali

Ven, 06/03/2015 - 09:04

Non capisco dove è il problema invece di usare i nostri soldi per le migno**e oppure per arrichire il loro patrimonio li usano per una buona causa.....

lomi

Ven, 06/03/2015 - 09:19

Siete veramente penosi, giornalisti di bassissimo livello, tant'e' che per lavorare siete costretti a scrivere queste nefandezze (speriamo siate almeno costretti, se lo pensaste veramente sareste messi davvero male)...Spero che il popolo italiano si svegli e capisca chi e' dalla loro parte e chi continua impunemente a rubare...

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Ven, 06/03/2015 - 09:19

L'idea e' un po' propagandistica ma parlare di voto di scambio e' falso,completamente falso.

SanSilvioDaArcore

Ven, 06/03/2015 - 09:20

Lupner, hai detto quello che volevo dire io. Ma i servi del puttaniere fanno finta di non capire...

Paul Vara

Ven, 06/03/2015 - 09:47

Ancora una falsità lanciata in gran pompa dal Giornale per colpire lo scomodo nemico. Finora gli eletti del M5S sono gli unici ad aver rinunciato ad una parte del loro stipendio. Gli altri mascalzoni si tengono ben stretto uno stipendio immeritato.

Ritratto di RobyPer

RobyPer

Ven, 06/03/2015 - 09:49

Dott. Boschi, tutto vero ciò che dice, comunque, anche se sono allergico ai grullini, almeno i nostri soldi vengono usati per qualcosa di decente.

vacabundo

Ven, 06/03/2015 - 10:08

Dato che secondo lei,signor Boschi,il movimento 5 stelle con il microcredito alle piccole imprese,E' VOTO DI SCAMBIO,impietosa e poca intelligente forma di pensare,FACCIA FARE A TUTTI I POLITICI LO STESSO,COSì AVREMO POLITICI CHE AIUTANO LE PICCOLE IMPRESE CON I LORO SOLDI,MENTRE ATTUALMENTE SE LI INTASCANO,DOPO MI DIRA' COME LO CHIAMA LEI,IO LO CHIAMO RUBARE ALLA FACCIA DEGL9 ITALIANI PIù POVERI E MI CREDA CE NE SIAMO FIN TROPPI,GRAZIE ALLA POLITICA LADRONA ED ANCHE AL SUO MODO DI PENSARE MODESTO E MESCHINO.RISPETTO LE SUE IDEE PERò CI DICA ALMENO COSA NE PENSA DI CHI SI INTASCA 15.000 EURO AL MESE.LO SPIEGHI A CHI SI ROMPE IL SEDERE èPER 1.200 AL MESE.MI PIACEREBBE LEGGERLA QUANTO PRIMA.

Alessio2012

Ven, 06/03/2015 - 10:20

Certo, si poteva fare meglio. Si poteva non votare i 5 stelle (che tanto è come votare PD), e così quei soldi restavano a noi, e invece adesso dobbiamo mendicare soldi a loro, che non hanno fatto niente nella vita, per aprire un'attività, e poi ovviamente restituire quei soldi (mica ce li regalano, ce li prestano). Oh, li abbiamo (li avete) voluti noi (voi)...

Ritratto di sognoitag£iano

sognoitag£iano

Ven, 06/03/2015 - 10:30

anche boschi è riuscito in un'impresa leggendaria, arrampicarsi sugli specchi col solo uso della lingua

salvatore47

Ven, 06/03/2015 - 10:38

A partire da subito io e la mia famiglia voteremo il movimento 5 stelle

salvatore47

Ven, 06/03/2015 - 10:41

votero', votero', votero', il movimento cinque stelle non me ne frega niente del mio credo .

Pinozzo

Ven, 06/03/2015 - 11:09

Siete davvero senza vergogna.. Dal momento che e' il loro stipendio non sono piu' soldi nostri ma soldi loro. Invece di usarli per mignotte o vacanze li usano per questo scopo nobile. Articolo indegno.

Alessio2012

Ven, 06/03/2015 - 11:11

Praticamente ci fanno un prestito (prestito... non regalo) coi nostri soldi! E noi li ringraziamo anche! Geniali! GENIALI!

no_balls

Ven, 06/03/2015 - 12:17

e lo stipendio del giornalista pagato con i soldi dei contribuenti (contributo statale all'editoria) in che modo viene utilizzato ? mistero....

no_balls

Ven, 06/03/2015 - 12:19

per alessio 2012.... e gli altri parlamentari con i tuoi soldi cosa fanno ??? se li mettono in saccoccia.....e tu da bravo beota furbo ti lamenti di coloro che li restituiscono. Ovviamenete voterai berlusca..... ridicolo.

Alessio2012

Ven, 06/03/2015 - 13:04

@ no_balls: guarda che Berlusconi il suo stipendio da PDC l'ha SEMPRE devoluto in beneficenza! TUTTO! Non l'ha usato per concedere prestiti a tasso variabile! Berlusconi inoltre ha dato in beneficenza 1 MILIARDO di euro, senza chiedere che gli venisse restituito!

oizienoz

Ven, 06/03/2015 - 17:45

Sconcertante che in questo articolo si voglia far passare un atto di beneficienza come un atto di opportunismo politico. E' come se si accusasse chi dona i soldi a Telethon di volersi accattivarsi la benevolenza dei malati di cancro... Tra l'altro chi ha scritto l'articolo si dimentica di dire, guarda caso..., che questo fondo per le medie e piccole imprese è un fondo pubblico gestito dallo Stato, anzi dal governo tramite il ministero dello sviluppo economico. Quindi se c'è qualcuno che può utilizzare quei soldi in modo clientelare non è certo il m54s che li dona, ma Renzi che quei soldi li gestisce!!

oizienoz

Ven, 06/03/2015 - 17:46

l'articolo si dimentica di dire, guarda caso..., che questo fondo per le medie e piccole imprese è un fondo pubblico gestito dallo Stato, anzi dal governo tramite il ministero dello sviluppo economico. Quindi se c'è qualcuno che può utilizzare quei soldi in modo clientelare non è certo il m54s che li dona, ma Renzi che quei soldi li gestisce!!

oizienoz

Ven, 06/03/2015 - 17:51

Parlare in questo caso di voto di scambio oltre ad essere assurdo è anche surreale. I 5 stelle versano i soldi in un fondo a gestione pubblica; è il governo RENZI che in base alla legge decide chi può usufruire di quei soldi come prestiti. Sarebbe come accusare chi fa beneficienza a Telethon di volersi accattivare i malati... Si è arrivati al punto di biasimare chi in parlamento rinuncia ai soldi... abbiamo superato di gran lunga lo squallore di chi parlava di calzini blu... ALLUCINANTE...

FabioB.

Sab, 07/03/2015 - 00:28

Diciamola tutta. Promesse elettorali false, commissioni che portano ddl e proposte di legge che non si sa da dove arrivano, riunioni regionali senza probiviri e organi di garanzia di partito, blog tarocco, votazioni tarocche, Casaleggio/DiPietro, e molto molto altro, oltre le case dl malindi della svizzera della moglie, oltre l'evasione fiscale, l'omicidio, 7.000.000€ al gruppo comunicazione, la bufala sulle pmi, inciuci regionali per mettere ex politici e violazione privacy, di cui abbiamo relazione del tecnico se volete a disposizione. Che dire? BUFFONI? No ė dire poco sarebbe giusto dire TRADITORE DELLA NAZIONE!

pasticcioman

Sab, 07/03/2015 - 02:02

Mamma mia che articolo pietoso....siete ALLA FRUTTA. ANDATE A LAVORARE

nicoladc89

Sab, 07/03/2015 - 03:17

Una volta che i soldi escono dalle tasche dello stato per entrare in quelle di parlamentari, non sono più soldi nostri, ma soldi loro. C'è chi quei soldi se li tiene tutti e fa di tutto per tenerseli e chi invece - non potendo rifiutarli per legge - li restituisce in microcredito a chi ne ha bisogno. Il fondo per il microcredito, tra l'altro, non è gestito da M5S, ma dal ministero dello sviluppo economico a livello nazionale e da Banca Etica in Sicilia. Parlare di voto di scambio è una baggianata di dimensioni colossali.

nicoladc89

Sab, 07/03/2015 - 03:30

Il fondo è alimentato con i soldi versati dai parlamentari, tutti i parlamentari possono versare dei soldi, ma solo i 5 stelle lo fanno. Ma non finisce qui, ad alimentare il fondo possono contribuire anche privati cittadini.

oizienoz

Sab, 07/03/2015 - 08:14

@FabioB. parli ddel m5s come di un movimento politico poco democratico e con meccanismi oscuri, come se i vecchi partiti brillassero per trasparenza e democraticità decisionale, ma per carità!! Che senso ha poi accusare Grillo di avere una casa in Svizzera o a Malindi?? C'è qualche legge cosacca che lo impedisce?? Grillo è benestante e i suoi immobili li ha comprati grazie alla sua abilità di artista e non è un politico che si è arricchito con le nostre tasse. Accusarlo di evasione è poi una grottesca calunnia. Chi aderisce ai condoni, come ha fatto grillo e un milione di italiani, lo fa in pieno rispetto della legge che quei condoni li promulga come leggi di Stato. Tra l'altro ai condoni, votati dalla destra e dalla sinistra, vi hanno aderito parecchie società riconducibili ai vari partiti che tu definiresti EVASORI...

oizienoz

Sab, 07/03/2015 - 08:16

@FabioB. Per quanto riguarda i soldi gestiti dai gruppi parlamentari, il m5s ha gli stessi finanziamenti di cui usufruiscono gli altri partiti. con la differenza che gli altri partiti si sono presi ANCHE i milioni dei rimborsi elettorali mentre il M5S VI HA RINUNCIATO!! Parliamo di 42 milioni di euro rimasti nelle casse dello Stato. E i deputati del m5s si sono anche decurtati lo stipendio versandone parte in un fondo STATALE per le medie e piccole imprese. Si tratta già di una decina di milioni di euro che il governo Renzi, e non il m5s o Grillo, può usare per finanziare e aiutare le piccole imprese in crisi finanziaria. Chiamare tutto questo una bufala presuppone una tua macroscopica malafede. Sul definire i m5s buffoni e traditori della nazione neanche lo commento perchè si tratta di un tuo patetico e farneticante DELIRIO...

oizienoz

Sab, 07/03/2015 - 08:19

I SOLDI RESTITUITI DAL M5S SONO GESTITI DAL GOVERNO RENZI. IL FONDO PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE E' CONTROLLATO DAL MINISTERO, QUINDI SE C'è GESTIONE CLIENTELARE DI SOLDI PUBBLICI E' DA PARTE DI CHI GOVERNA E NON DEL M5S CHE A QUEI SOLDI RINUNCIA A DIFFERENZA DEGLI ALTRI PARTITI CHE SE LI INTASCANO.

greyowlfx

Sab, 07/03/2015 - 10:20

Certo è sempre meglio usare i soldi pubblici per pagarsi i porno-show, oppure acquistare diamanti in Tanzania, ma questo giornale è quello che è, per cui passa per voto di scambio un aiuto reale e concreto alle piccole imprese che non ce la fanno più a reggere... La vostra disonestà intellettuale è davvero elevatissima !!!

itised

Sab, 07/03/2015 - 11:32

Questo articolo è spazzatura totale. Fate giornalisticamente ribrezzo ma non lo scopriamo certo oggi. Siete dei pennivendoli delinquenti legalizzati al soldo di un depravato che ha contribuito a mettere in ginocchio un paese. Non capisco come facciate a specchiarvi la sera. Visto che non dimostrate il minimo rispetto per chi potrebbe accedere a quel fondo e salvarsi, spero possiate fallire voi presto e ritrovarvi sotto un ponte, un giornale come il vostro è un cancro per qualunque paese democratico.

fantegiovanni

Sab, 07/03/2015 - 13:06

Aldilà di come la si pensi questo è un articolo che denota la faziosità e l'ignoranza morale del giornalista. Veramente osceno. Quando l'intelligenza è un optional.

fantegiovanni

Sab, 07/03/2015 - 13:15

non riesco a credere che il giornalista creda a quello che ha scritto...

nicoladc89

Sab, 07/03/2015 - 14:57

Il Movimento 5 Stelle non dà soldi a nessuno e non decide a chi erogare i finanziamenti. Non ha, in sostanza, alcun ruolo nell'erogazione dei finanziamenti. Questo articolo è solo spazzatura.

nicoladc89

Sab, 07/03/2015 - 14:59

E il paragone con gli 80 euro di Renzi non regge. I parlamentari 5 stelle mettono soldi loro in quel fondo, sono soldi che tirano fuori dai propri portafogli e che potevano spendere in gioielli, se avessero voluto, soldi legalmente guadagnati (e che non possono rifiutare).

thepaul

Sab, 07/03/2015 - 15:17

Quindi se il Trota spende i soldi della Lega (alleata del proprietario di questo giornaletto) per "usi personali" va bene. Se bossi dice "i soldi sono della Lega quindi sono i miei) va tutto bene. Se il M5S prende i SUOI soldi (che una legge vergognosa riconosce a tutti i partiti) e li devolve all'economia reale per aiutare imprese e cittadini voi li accusate di voto di scambio. L'ordine dei giornalisti dovrebbe prendere provvedimenti...

thepaul

Sab, 07/03/2015 - 15:17

Quindi se il Trota spende i soldi della Lega (alleata del proprietario di questo giornaletto) per "usi personali" va bene. Se bossi dice "i soldi sono della Lega quindi sono i miei") va tutto bene. Se il M5S prende i SUOI soldi (che una legge vergognosa riconosce a tutti i partiti) e li devolve all'economia reale per aiutare imprese e cittadini voi li accusate di voto di scambio. L'ordine dei giornalisti dovrebbe prendere provvedimenti...