Il vu' cumprà? Ora è "devi cumprà"

Gli abusivi sono diventati aggressivi. Fino alle minacce

Da «Vu cumprà» a «Me lo devi cumprà», la tecnica di marketing degli abusivi sulle spiagge si è fatta molto più aggressiva. Racconta Riccardo Rothmuller, presidente del Consorzio Arenili di Caorle: «Ti fanno provare un oggetto e poi una volta provato pretendono che lo compri, altri addirittura ci raccontano di velate minacce, tipo “guarda che dietro di noi c'è la mafia“... Questa aggressività si registra di più nei mesi con minore densità di turisti, come maggio, giugno o settembre, quando gli abusivi vendono meno e diventano più insistenti e molesti». La crisi e i controlli aumentati hanno incattivito i venditori abusivi. Non solo coi bagnanti. L'altro giorno in spiaggia a Bibione è stato arrestato un senegalese perchè ha aggredito uno dei due vigili che lo aveva fermato. Portato al comando, è stato subito rimesso in libertà dal magistrato di turno, in quanto incensurato, ed è già tornato tra le sdraio a vendere la mercanzia. Un nordafricano a Jesolo invece ha «sculacciato» - racconta il Gazzettino - una turista sessantenne perchè non gli ha comprato il braccialetto. Scene che stanno diventando frequenti. «Fanno così perchè non rischiano niente, al massimo una contravvenzione che tanto non pagheranno mai - dice Marco Michielli, imprenditore e presidente di Federalberghi Veneto -. Qui abbiamo vu cumprà fermati più di venti volte, tutti tornati a fare la stessa cosa. Colpa delle leggi italiane. In altri paesi europei, ma anche in Egitto e Tunisia, non si sognerebbero mai di farlo». La legalità torna se il vu cumprà è veneto. Ad un trentenne di Caorle che, fallito il suo negozio, si è messo a vendere i resti di magazzino in spiaggia, è arrivata una multa di 5mila euro, da pagare subito sennò arriva Equitalia. Mentre nei guai veri sono finiti due vigili, sotto processo a Jesolo perchè accusati da un abusivo di averlo picchiato (assolti dopo due gradi di giudizio, col pm che nella requisitoria raccomandava alla polizia municipale di non prendersela con i venditori abusivi, perchè «lo fanno per vivere»).

Tocca all'iniziativa privata sopperire allo Stato italico inefficiente. A Caorle gli imprenditori del settore hanno regalato ai vigili due «segway», due ruote elettrici per muoversi rapidamente sulla sabbia e acciuffare gli abusivi prima che si dileguino (o si buttano in mare e ci stanno tre ore, le forze dell'ordine allora o si tuffano con le divise o devono chiedere in prestito un pedalò: scene da Totò e Aldo Fabrizi). «Anche grazie al nostro contributo il fenomeno qui a Caorle è molto limitato e sotto controllo» assicura Eugenio Padovese, presidente degli albergatori locali. Le associazioni di categoria, Confcommercio e Confartigianato venete, Cna Venezia hanno appena lanciato la campagna «Legalità sotto l'ombrellone» per convincere i turisti a non compare merce dannosa per l'economia e pericolosa per la salute (tatuaggi, massaggi). Tra i rischi ce n'è anche un altro. Gli stranieri, specie tedeschi e austriaci che valgono il 50% del turismo tra Jesolo e Bibione, sono i più insofferenti al disturbo del vu cumprà. Un cliente tedesco ha scritto una mail ad un noto albergo di Caorle per chiedere rassicurazioni che non avrebbe trovato molestatori in spiaggia, «sennò sono costretto a disdire la prenotazione». Il timore è che i tedeschi prendano altre mete, la Croazia, la Grecia, o la Spagna, dove non ci sono vu cumprà. E dove, peraltro, i grandi tour operator teutonici (Tui e Neckermann i più grossi) hanno fatto enormi investimenti. E hanno tutto l'interesse a portarci portare i milioni di turisti teutonici lì, togliendoli alle spiagge venete, e non solo quelle.

Commenti

penelope64

Dom, 26/07/2015 - 09:14

Acciuffare gli abusivi... tanto dopo due ore sono di nuovo al lavoro.. Non serve a niente ....nemmeno la multa ..tanto non pagano .... tempo perso e inutile .Stesso problema anche a Milano e in tutta Italia ..

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Dom, 26/07/2015 - 09:17

Purtroppo la verità è che siamo divenuti ospiti in questa nazione. Noi nativi di questa espressione geografica, non siamo più tutelati neanche dalle forze dell'ordine. A questo punto, credo sia rimasta la speranza di una dittatura, ma sana, non come quella che stiamo vivendo in questi tempi.

FRANZJOSEFF

Dom, 26/07/2015 - 09:17

MA QUANDO LA POLIZIA CERCA DI ARRESTARLI PERFINO SINISTRI RICCHI E SNOB, OVVERO COMUNISTI-CHIC, AGGREDISCONO I POLIZIOTTI, A PROPOSITO COME E' ANDATA A FINIRE CON QUEL COGLIONO DI ANNI 60 CHE HA AGGREDITO I POLIZIOTTI PER DIFENDERE QUESTI BASTARDI?, NASCONDONO IL CORPO DEL REATO SONO LE CARE E DELICATE DONNE COMUNISTE CHIC CON TANTO DI RICCHIEZZE. DICEVO, SE I POLIZIOTTI VENGONO AGGREDITI I MAGISTRATI NON ARRESTANO QUESTI BASTARDI CHE COSA VOGLIAMO DA QUESTA MxxxA DI NAZIONE?

vince50

Dom, 26/07/2015 - 09:29

Aggressivi?posso dire che ci sono dei posti in Italia(con un mare bellissimo),dove passeggiano molti vù cumprà.Ma se disgraziatamente tentassero di essere aggressivi,ne pagherebbero le conseguenze ipso facto.Posso garantire che non ci provano neppure,anzi sono cortesi e sorridenti chissà perchè?.

Ritratto di pascariello

pascariello

Dom, 26/07/2015 - 09:52

@ FRANZJOSEFF - Parole sante le tue, coloro a tutti i livelli proteggono questa f@ccia inf@me, uno dei frutti putridi della strisciante applicazione del piano Kalergi, meriterebbero di essere messi al muro come traditori !

Ritratto di frank60

frank60

Dom, 26/07/2015 - 10:01

fanno bene i turisti stranieri a non venire in Italia è scegliere altri posti dove possono stare più tranquilli in spiaggia .....io farei uguale.

Ritratto di hardcock

hardcock

Dom, 26/07/2015 - 10:06

Questo e' solo l'inizio di quello che capitera' a questo popolo di mxxxa. I francesi 226 anni fa hanno avuto il coraggio di decapitare I reali, la nobilta' ed il clero tutto per molto meno di quello che deve sopportare l'Italia. E questo e' ancora poco quando per ripianare I debiti venderanno il popolo come schiavo dei mussulmani ci sara' da ridere. Per altri saranno lacrime ma tanto voi sopportate tutto. Maurizio

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 26/07/2015 - 10:08

Ma se qusta Repubblica infame scarcera stupratori cosa volere che facciano a questi venditori abusivi. In Itaglia le leggi valgono solo per gli italiani, tutta la feccia importata ne è esente. Questa è la cultura della legalità dei comunisti. Anarchia. Il popolo bestia se li è votati, continua a votarli? Pagano tutti, godiamoceli.

honhil

Dom, 26/07/2015 - 10:22

In verità, questa gente è sempre stata oltre il vu’ cumprà? Poiché già fin dal primo vagito, in quell’apparente invito, c’era apertamente l’imposizione del devi cumprà! Ma la magistratura ha lasciato sempre correre. Non hanno licenza. Fa niente. Infastidiscono. Fa niente. Minacciano più o meno velatamente. Fa niente. Non hanno permesso di soggiorno. Fa niente. Non si sa con chi si ha a che fare. Fa Niente. Minacciano anche i vigili. Fa niente. Non per niente adesso chi comanda sulle spiagge e nelle periferie dei paesi e città, è questa gente. Con la magistratura che intona sempre la stessa litania annichilente: fa niente. Nell’attesa che la decrescita felice si compia. Quella degli altri, ovviamente. Perché loro, le toghe, alla loro agiatezza e sicurezza non rinunciano. Anzi le pretendono sempre più robuste.

VittorioMar

Dom, 26/07/2015 - 10:26

...possono permetterselo, perché vengono difesi dai possibili "aggressori"!!

RobertRolla

Dom, 26/07/2015 - 10:42

Rompono e minacciano non soltanto in spiaggia. Lo fanno anche in centro storico di Venezia, sotto lo sguardo, indifferente, di vigili e poliziotti. E poi dicono:Io clandestino, tanti soldi ah ah ah, Tu italiano, Equitalia ah ah ah ah

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Dom, 26/07/2015 - 10:44

Tutti i nostri economisti di punta si sono formati alla loro scuola. Se questi cambiano strategie, vedremo tutti gli economisti presentarsi ai corsi di aggiornamento in spiaggia ahahahahah!

Thor88

Dom, 26/07/2015 - 10:50

Ordini superiori.Impunità totale per i commercianti abusivi senegalesi e nessuna pietà,anzi,accanimento ingiustificato verso i commercianti regolari italiani.E così trovi il colosseo invaso di negri che vendono cianfrusaglie mentre gli sbirri li guardano senza muovere un dito,e il commerciante italiano che paga 200 euro di multa per aver piazzato una sedia fuori dal negozio.O questo governo di criminali comunisti viene abbattuto con le cattive,o saremo destinati a morire.

ziobeppe1951

Dom, 26/07/2015 - 10:52

Fare il negro in Italia è bello.Tra "vu cumprà" senza pagare tasse e "vu ciulà" senza pagare le troie perchè tanto ti trombi la prima che passa a loro non sembra vero che sia possibile tutto ció in questo paese di mxxxa.si stava meglio quando si stava peggio. Benito torna.. Torna

Ritratto di Alsikar.il.Maledetto

Alsikar.il.Maledetto

Dom, 26/07/2015 - 10:56

Nessuno tocchi il clandestino: la sua vita è sacra. Lasciate che egli faccia quello che vuole, ciò che più possa allietare e rendere confortevole il suo soggiorno nel Belpaese, anche gli atti più abominevoli ed efferati: la sua libertà è assoluta e inviolabile. Non ha alcuna importanza che egli viva di espedienti illegali: la sua tracotanza di nuovo padrone deve essere riverita e assecondata. (continua)

Ritratto di Alsikar.il.Maledetto

Alsikar.il.Maledetto

Dom, 26/07/2015 - 10:56

(riprende/fine) Gl'Italiani devono mettersi in testa di essere diventati, loro stessi, vittime e schiavi: ossia insignificanti figuranti di cui solitamente la selezione naturale, da sempre, si ciba. Così sentenziò la Dittatura del Chaos: ovvero di quell'immane Vuoto Primordiale da cui tutto si è generato, perfino gli Dei! E' l'eterno fondo, buio e tenebroso, che da sempre condiziona, fino a terrorizzare, gli Eventi del Possibile. Da ciò se ne deduce che i clandestini sono figli legittimi del Chaos cosmogonico. Lunga vita al Chaos! Lunga vita ai clandestini! Che gl'Italiani siano pronti a ubbidire.

freud1970

Dom, 26/07/2015 - 11:09

MIKI59, purtroppo, non ci rimane altro, visto che riusciamo a ribellarci.

svevo

Dom, 26/07/2015 - 11:10

Avevamo un patrimonio di bellezze naturali e non siamo stati in grado gestirlo per l'incapacità delle forze politiche di ogni grado e colore che negli anni non è riuscita a dotarsi di leggi civili a tutela dei turisti che venivano da noi a spendere i loro soldi. La Magistratura politicante ha inferto un altro duro colpo alle nostre aziende turistiche impedendo l'allontanamento dei venditori abusivi dal territorio nazionale. Il commercio ambulante sia vietato ovunque, tranne nei mercati autorizzati, e i trasgressori siano espulsi immediatamente dal territorio nazionale.

Gianca59

Dom, 26/07/2015 - 11:11

Solito smerdone italiano: e sbatterli in galera per fargli passare una bella estate al fresco ?

Aleramo

Dom, 26/07/2015 - 11:17

Proibire immediatamente a tutte le navi di sbarcare clandestini nei porti italiani. Altro che Triton!

acam

Dom, 26/07/2015 - 11:19

la disapprovazione non basta... la flagellazione sarebbe incivile ma si rend necessaria

aitanhouse

Dom, 26/07/2015 - 11:35

che lo facciano per vivere....non è una scoperta, ma la soluzione non è certamente fermarli ,identificarli e....ributtarli in strada. Questi devono mangiare ,ed allora cosa fare? continuare a vendere oppure entrare nella rete della malavita e dello spaccio? per evitare di ritrovarceli in galera sul nostro gropppone,c'è una sola sstrada, espulsione e rimpatrio.

Ritratto di federalhst

federalhst

Dom, 26/07/2015 - 11:51

Solita spazzatura giornalistica. Adesso viene fuori che non siete neanche in grado di dire 'no'..Pecorelle, correte a votare il vostro capo carismatico

Ritratto di Roybean

Roybean

Dom, 26/07/2015 - 11:51

Solo da noi impera questo squallido e turpe fenomeno e sappiamo che il supporto ideologico e il lassismo con cui viene trattato hanno una ben precisa origine. Aggiungo che ormai non esiste più supermercato, discount o mini-market che non sia presidiato da queste "risorse" che "fanno i lavori che gli Italiani non vogliono più fare". Soprattutto quello di molestare e insolentire le persone.

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

VittorioMar

Dom, 26/07/2015 - 11:59

...non c'è limite alla demenzialita!!

Marcolux

Dom, 26/07/2015 - 12:02

L'Italia verrà abbandonata da tutti, turisti e imprenditori. Nessuno vorrà neppure passare da questo Paese di m..., governato da comunisti ladri e delinquenti e invaso da islamici.

chiara 2

Dom, 26/07/2015 - 12:10

Quindi, ricapitolando: se mi minacciano non gli succede nulla, se mi stuprano non gli succede nulla, se io mi difendo mi becco invece anni di galera perchè mi sarei dovuta fare massacrare in silenzio. Ottimo! Ed il piano Kalergi procede....

Giorgio Rubiu

Dom, 26/07/2015 - 12:21

Non siamo in guerra contro nessuna nazione al mondo. Perché non utilizziamo l'esercito (persone ben addestrate che già stipendiamo) per dare man forte alle forze dell'ordine? E, aggiungo, perché non cambiamo le leggi in merito e non mandiamo a casa i magistrati che assolvono a prescindere? Anche loro sono pagati per fare il loro dovere e per garantire il nostro diritto di vivere sotto nella legalità. Se continua così saremo costretti a diventare "illegali" e, armati di nodosi randelli far intendere la ragione sia ai venditori abusivi che ci importunano sia ai magistrati imbelli. Adesso, basta!

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Dom, 26/07/2015 - 12:31

Fino all'anno scorso, sulle spiagge della Versilia, era un continuo viavai di ambulanti: una frequenza di passaggi addirittura imbarazzante. Quest'anno non ci sono andato e quindi non so. Quest'anno, a fine giugno, sono andato a Riccione: con mio enorme stupore, in spiaggia non c'erano ambulanti! Non un ambulante, neanche a cercarlo col lanternino. Devo dire che le signore erano un po' deluse (addio capannelli e campanelli a festa!), ma anche gli economisti erano seri. Pensate che erano lì in spiaggia solo per carpire qualche nuovo trucco del mestiere da usare per il progresso di Banche e Nazioni! Purtroppo, no ambulante, no trucco.

FRANZJOSEFF

Dom, 26/07/2015 - 12:33

PASCARIELLO LA RINGRAZIO IMMENSAMENTE DELLE SUE PAROLE. ORMAI CERTI ITALIANI NON RAGIONANO PIU' NIENTE CERVELLOSOLO MANGIARE E PRENOTARE HOTEL A NATALE E AGOSTO. NON C'E' PIU' DIGNITA' NE' DI CITTADINI NE' DI PERSONE NE' DI NAZIONE. CANTAVA DOMENICO MODUGNO, IL GRANDE TRA I PIU' GRANDI ANCHE COME SOCIOLOGO OLTRE CANTANTE, AMARA TERRA MIA. ERA RIFERITA ALLA SICILIA E AL MERIDIONE. ORA IO DICO AMARA ITALIA MIA. SAREBBE OPPORTUNO CHE LA REDAZIONE DE IL GIORNALE SEGUA ATTENTAMENTE L'ITER GIUDIZIARIO DI QUELLE BRAVE ED ONESTE PERSONE ITALICHE CHE HANNO AGGREDITO I POLIZIOTTI IN SERVIZIO PER DIFENDERE I CLANDESTINI E OCCULTATO LA MERCE CORPO DEL REATO. COMUNICATECI CON CORTESE URGENTE CIO' CHE HA APPLICATO IL MAGISTRATO.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Dom, 26/07/2015 - 12:45

Quì non si tratta di acciuffare gli "abusivi" ma di pestare a sangue i loro maledetti clienti. Sono loro ad alimentare lo spaccio della ME*DA venduta dalla feccia africana che si rifornisce dalla Camorra!

risorgimento2015

Dom, 26/07/2015 - 12:53

Ben detto` HARDCOCK!(si aspetta solo il segnale per BACKCLASH) PER quanto riguarda la sicurezza nelle spiaggie appaltate si puo inpiegare una polizzia privata come allo stadio? "FORZA E ONORE"

Nonlisopporto

Dom, 26/07/2015 - 12:55

qualcuno gli spara prima o poi

Solist

Dom, 26/07/2015 - 12:57

se un tempo venivo volentieri per le vacanze estive ormai, dopo l'avvento arrogante e minaccioso dei vucumprà, lidi carissimi con sdraio cosi talmente attaccate l'un l'altra che ti tocchi coi piedi del vicino, da 5 anni mi divido fra spagna e portogallo e devo dire che mi sono perso tanto relax non andandoci prima

leserin

Dom, 26/07/2015 - 16:31

Colpa di leggi inefficaci, forse di alcuni magistrati, ma anche nostra. Se NESSUNO comprasse dagli abusivi preferendo la bancarella o il negoziato anche spendendo un po' diiù, il fenomeno non sarebbe così virulento. Io per principio non compro nulla da loro né dai negozi cinesi.

Giacinto49

Dom, 26/07/2015 - 16:40

Senza contare che, tra qualche anno, "archiviato" crocifisso e presepe, vedrai dove te lo metterai quel "bikini"!!!

atlantide23

Dom, 26/07/2015 - 16:41

non sopporto piu' i vu' cumpra' e la loro prepotenza e le loro facce MA, c'e' solo un caso in cui mi schiero dalla loro parte ed e' quando pestano qualche vigile. Inoltre reputo che gran parte della colpa del fatto che questi extra comunitari si facciano beffa della legge,delle regole , SIA DEI PM che, mi duole constatarlo, sono sempre piu' palesemente, dalla parte di chi delinque. Non tutti i togati ma una gran parte di loro. E non e' difficile immaginare ....quale parte.

bruco52

Dom, 26/07/2015 - 17:10

..."il pm nella requisitoria raccomandava alla polizia municipale di non prendersela con i venditori abusivi, perché «lo fanno per vivere»"...mentre gli italiani hanno un negozio solo per hobby, tanto perché non hanno niente da fare tutto il giorno......altro che rivoluzione copernicana del Fonzie toscano, qui ci vuole un terremoto politico epocale....

Ritratto di maurofe

maurofe

Dom, 26/07/2015 - 17:22

È capitato ai miei genitori sulle spiagge di Andora- SV...un Vu Cumprà si avvicina all'ombrellone dei miei genitori e propone a mia mamma (80 anni) di acquistare i suoi prodotti...mia mamma declina l'offerta il Vu Cumprà insiste ...all'ora interviene mio padre (85 anni) e gentilmente gli fa notare che mia mamma ha detto gentilmente di no e quindi di non insistere e non disturbare....la risposta del Vu Cumprà scocciato è stata....STAI ZITTO TU....ecco questo è quello che succede sulle spiaggie italiane ....non solo violano la ns privacy e ci rompono le balle...ancora dobbiamo stare zitti.....mio padre ha reagito a voce e lo ha redarguito...se ci fossi stato io (52 anni) lo avrei preso a calci....VIVA RENZI-ALFANO E TUTTI QUELLI CHE VOGLIONO L'ACCOGLIENZA....

piertrim

Dom, 26/07/2015 - 17:26

Votate PD e sinistri analoghi che non fanno nulla, così troveremo questi parassiti anche dentro casa nostra senza poter far niente.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 26/07/2015 - 17:32

Caro FEDERALHST, magari il TUO CAPO carismatico ci facesse VOTARE!!!! Stammi bene li in COCOMERLADIA!!!!lol lol Saludos dal Nicaragua.

Luxmundi

Dom, 26/07/2015 - 18:59

Che stato è quello che multa pesantemente e chiude per 3 giorni un esercizio commerciale regolare per aver regalato una bottiglietta d'acqua a un operaio che lavorava sotto il sole senza emettere scontrino a zero, mentre consente la totale illegalità di questi soggetti, non solo clandestini ma anche dediti a commercio abusivo? Se continuiamo cosi' è la fine dello stato. Una volta fermati devono essere multati e rimpatriati immediatamente, come fanno in Austria e con l'interdizione a venire in Italia in futuro