Quel walzer dei bluff grillini per raggirare il leader leghista

Un consigliere del Quirinale: "Il presidente è furibondo perché parlano del contratto. Invece conta il premier". Il retroscena

Alla buvette di Montecitorio, il già candidato alla presidenza della Camera e ora alla premiership, Emilio Carelli, ricorre al latinorum per schermirsi da tanto successo: «In regno caecorum, monoculus rex: nel regno dei ciechi è re, chi ha un occhio solo. Ma non è così, non sarò io il premier. Mi dispiace solo di non poter parlare in tedesco con la Merkel e in francese con Macron. Mi chiede se alla fine tanti candidati Cinque stelle servano per tornare al nome di Di Maio? Beh, è un'ottima strategia».

Fuori Montecitorio, mentre continua la giostra di nomi grillini per Palazzo Chigi (da Carelli a Vincenzo Spadafora, da Vito Crimi, a Alfonso Bonafede e a Riccardo Fraccaro), Laura Castelli, deputata grillina ammessa al tavolo programmatico con la Lega, tenta di dare un senso a questa ridda di candidati senza senso. «Contano - spiega i vicepremier (cioè, Di Maio e Salvini, ndr), il premier sarà solo un personaggio di facciata». Singolare interpretazione che fa inorridire il Quirinale, perché il presidente del consiglio sarebbe una sorta di segretario, un passacarte dei due «vice». Un tale azzardo fa propendere per l'ipotesi che la strategia grillina sia proprio quella di bruciare tanti nomi, per poi tentare di tornare a Di Maio.

Almeno questa è l'interpretazione che dà, di questa serie di bluff, Matteo Renzi. Alla buvette del Senato, infatti, l'ex-segretario del Pd, sempre più in fase zen («questa sera torno a casa per portare i miei figli a cena, visto che mia moglie ha un impegno con le amiche»), si cala, da spettatore disinteressato, nei panni dell'analista politico.

«I grillini è la sua previsione - vogliono tornare a candidare Di Maio. Un candidato che farebbe male, molto male a Salvini. Di Maio è un personaggio che si legittimerebbe in Europa. Conoscendo la sua spregiudicatezza diventerebbe il più europeista di tutti. Magari aderirebbe ad En march! di Macron. Se il governo fallisse nelle sue politiche, ipotesi più che probabile, sarebbe capace di aprire lui la crisi, andando al voto da Presidente del Consiglio, dando la colpa a Salvini».

Paradosso dei paradossi, l'ultimo a subdorare che la strategia grillina è proprio quella di tornare a Di Maio, è stato, invece, Matteo Salvini, che, solo nell'incontro di ieri mattina con il leader grillino, ha mangiato la foglia decrittando quella cascata di parole che gli ha riversato addosso il suo interlocutore. E la cosa non lo ha reso felice. Anche perché il leader leghista ha intuito, che, lassù sul Colle, tifano per quella parte. Il motivo è semplice: Mattarella vuole come premier un interlocutore politico di peso, un «premier di facciata» non gli permetterebbe di condizionare il governo; e tra i due leader, inutile dirlo, ha più feeling con Di Maio che non con Salvini. Tant'è che da ieri ha cominciato a premere. A metà mattinata, infatti, si è intravisto nel Transatlantico di Montecitorio, il periscopio del Colle in Parlamento, Francesco Garofani, già deputato del Pd e ora consigliere per i rapporti istituzionali. In poche parole, è l'inviato del Quirinale, che annusa l'aria che tira in Parlamento e porta i messaggi del Quirinale.

«Il presidente ha confidato Garofani ad un ex deputato di Forza Italia è furibondo. Questi parlano del contratto, che per il presidente è un documento tra privati cittadini. Quello che conta, invece, è il nome del premier. È lui che deve tenere le fila del governo». Un modo per dire che il tempo sta per scadere, bisogna far presto. Mattarella vuole un interlocutore politico, il grillino.

Lo hanno capito con un certo disappunto anche i parlamentari della Lega. «Purtroppo si lamenta Erika Stefani a Palazzo Madama sarà un premier dei Cinque stelle. Almeno così sembra. E gira sempre il nome di Di Maio. Forse è meglio così, almeno si dimostra subito che non vale: ma come fa un parlamentare di seconda legislatura, che è stato solo all'opposizione, a fare il premier? A me vengono i brividi, la pelle d'oca solo a pensarlo».

Eh sì, malgrado nessuno ne parli e tutti facciano finta di niente, conta anche il curriculum, l'esperienza che si sono maturate nella pubblica amministrazione e «non»: un curriculum che nel caso del leader grillino è davvero scarno, per non dire bianco. Solo che Salvini è in un cul de sac: da una parte l'idea di avere Di Maio premier non gli piace; può accettare lo schema del premier indicato dai 5stelle, visto che nella coalizione il peso dei grillini è sicuramente superiore a quello della Lega sul piano parlamentare, ma non il loro leader. Ieri ha ripetuto: «Né io, né Di Maio saremo premier».

Dall'altra, il leader del Carroccio non può arrivare al punto di rompere l'intesa. In realtà dentro la Lega c'è stato uno scambio di posizioni. In un primo tempo era stato Giancarlo Giorgetti, il plenipotenziario leghista, a caldeggiare l'accordo giallo-verde, mentre Salvini era prudente. Adesso, preso atto che la premiership probabilmente andrà ai Cinque stelle, Giorgetti si è fatto silenzioso e vorrebbe un ripensamento, ma Salvini è pronto ad uno scontro sul nome del Premier con i Cinque stelle, ma ha problemi a far saltare l'intesa. «Se non facessimo questo governo è la sua tesi ci rimetteremmo ancora di più».

Solo che l'idea di un premier grillino, di fatto, sta mandando all'aria la coalizione di centrodestra: sia Forza Italia, sia Fratelli d'Italia (ieri la Meloni ha messo il Carroccio fuori dal centrodestra) sono pronti a votare contro, attirandosi le minacce del leader della Lega. Ma i limiti dell'accordo sono evidenti a tutti. Il «contratto» è sempre in divenire e, per dirne una, nei vari punti, 16 righe sono dedicate alla politica estera, mentre due pagine allo sport. Forse un modo tardivo per esorcizzare l'eliminazione dell'Italia dai mondiali di calcio in Russia. «Salvini è una delusione è la sentenza dell'azzurro Roberto Occhiuto - la vittoria alle elezioni lo ha reso ubriaco. L'establishment, in cerca di posti, e i professori hanno cominciato a corteggiarlo. E lui, inebriato dal Potere, non ci ha capito più niente».

Appunto, il Potere. Nel ridisegnare la mappa la nuova maggioranza ha lanciato i primi segnali: ha ridotto l'autonomia finanziaria al Coni di Giovanni Malagò, inviso alla Raggi; e ha fatto sapere che Mps resterà pubblica. Anche leghisti e grillini d'ora in avanti avranno una banca.

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 18/05/2018 - 08:21

che squallore! ma alla fine mattarella ha fatto un errore grosso come tutto il quirinale: non aver incaricato il centrodestra, sia pure al 37,5% il governo! spettava al centrodestra trovare la quadra degli accordi, e magari trovare il sostegno di tutti! questo non è avvenuto perché tutti quelli che non hanno vinto sono in malafede e giocano sporchissimo! salvini sarà ingenuo, ma mi pare più stupido che ingenuo....

Happy1937

Ven, 18/05/2018 - 08:43

Se Salvini non spacca tutto e va avanti sulla via di questo governo ha personalmente imboccato la strada che porta alla sua scomparsa. Fini e Angelino Alfano lo aspettano per una belle partita all'uomo nero!

Ritratto di venividi

venividi

Ven, 18/05/2018 - 08:44

Insomma, i grillini con questa mossa avranno ottenuto da Salvini tutto che volevano: eliminare Berlusconi e FI, Di Maio premier. Che altro? Bel pollo, non c'è che dire. Anche se ho votato FI, domenica mi presenterò ai gazebo della Lega perché ho diritto di dire la mia visto che il mio voto ha contribuito a eleggere deputati della Lega.

Ritratto di pravda99

pravda99

Ven, 18/05/2018 - 08:58

Riassumendo: Di Maio e` l'incompetente furbacchione delle tre carte, Salvini e` l'allocco sincero che si fa fregare, e, in un panorama di scartine, va a finire che l'ultra-mediocre Renzi e l'ultra-impresentabile Berlusconi risultino gli ultimi 'statisti' di questo Paese, ma ormai fuorigioco... E voi ve la prendete con Mattarella?

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Ven, 18/05/2018 - 09:03

"Premier personaggio di facciata"? Gia' come Di Maio nel M5S mentre Casaleggio decide ed ha deciso di far logorare l'elettorato di Salvini che si e' fatto accecare anche dall'ambizione di potere del suo entourage.

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Ven, 18/05/2018 - 09:05

Salvini SVEGLIA!!!! E' ora di lasciar perdere questa farsa durata sin troppo.

Duka

Ven, 18/05/2018 - 09:10

Il Salvini si è già fatto infinocchiare da tempo. Il fatto stesso d'averlo costretto ad accordarsi e sottoscrivere un contratto ( idea 5S) fu l'inizio della fregatura. Quando Di Maio tento l'approccio con il PD disse che con Salvini non ci sarebbe stato alcun seguito, in sostanza lo buttò nella spazzatura da perfetto arrogante e cafone. Ciò non ostante Salvini si piegò a 90 gradi pur d'aver il proprio "magnificat". UNA STUPIDAGGINE E TOTALE MANCANZA DI DIGNITA' PERSONALE.

Ritratto di italiota

italiota

Ven, 18/05/2018 - 09:23

povero Mattarella, gli tocca lavorare e fare gli straordinari... per la prima volta dei politici discutono di programmi e non di poltrone e lui si sente spiazzato

Ritratto di Turzo

Turzo

Ven, 18/05/2018 - 09:26

Togliete le batterie al pupazzo furibondo. Di cosa si lamenta se per sua servile pronazione all'UE e USA non ha voluto dare l'incarico al Centro-Destra? Se credete che Salvini sia un allocco, ingenuo o stupido, vi sbagliate e presto ne avrete contezza! Forza Salvini vai avanti!

Jon

Ven, 18/05/2018 - 09:33

Mattarella la prego non ci conti FROTTOLE !! Il Presidente d.C. che deve tenere le fila del GOverno...!!! Come Gentilono o Monti che tenevano le fila si, attaccate dai burattinai che li pilotavano..!! Anche lei Presidente tiene le fila..ben allacciate..!!

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Ven, 18/05/2018 - 09:34

Il Mattarella è furibondo? Non vedo a chi possa interessare la non-notizia. Certo che questo è proprio diventato un giornalaccio. O vuol prendere in giro Salvini, trattandolo quasi fosse un nemico del centrodestra, quando in effetti ne è il leader, o, magari, ci fa conoscere l'umore quotidiano di Matterella, come se la cosa ci interessasse. Sappiamo benissimo che se a questi non gli si fa fare la prima donna, s'arrabbia moltissimo e fa i capricci, come i bimbi.

Duka

Ven, 18/05/2018 - 09:37

Questo succede quando le sorti di un paese o meglio dire di 60Mln. di persone sono in mani sbagliate frutto di trucchi e intrallazzi del palazzo. Le elezioni sono state vinte da una coalizione con il 37,5% di consensi invece viene offerta la guida del paese ad una altra coalizione (perchè questo è nei fatti) dove gli attori sono perdenti o quanto meno non vincenti.

oracolodidelfo

Ven, 18/05/2018 - 09:41

Il consigliere del Quirinale, consigli al residente nel Quirinale di "stare sereno". Se Lui è furibondo perchè invece di parlare del premier, i due "giovanotti" parlano di contratto, di cose da fare e vogliono sottoporlo alla valutazione degli italiani, tramite piattaforma Rousseau o gazebo, gli italiani ne sono ben contenti. Signori Parrucconi, questa si chiama Democrazia Partecipativa. Se "qualcuno" ha pensato di fare il Monarca Assoluto....è bene che se lo levi dalla testa.

Ritratto di MaddyOk

MaddyOk

Ven, 18/05/2018 - 09:43

Mi piace la fantapolitica, tutti contro Trump, tutti contro Putin, tutti contro la Brexit, adesso tutti contro Lega-M5s...per fortuna i media finora hanno ottenuto l’opposto di quello a cui miravano.

iononhovotatorenzi

Ven, 18/05/2018 - 09:43

a tutti i leghisti in ascolto, ma vi rendete conto quando è ridicolo Borghi, per giustificare il tracollo di MPS di questi giorni su sue parole senza senso tira fuori la giustificazione che altri hanno fatto peggio. Caro Borghi eri nel CDX dove certe fregnacce non ti sarebbero state permesse di dire. Ad ogni il governogialloverde ha tolto il fiato ad una ripresa dell'economia in atto riportando l'italia sul baratro vergognatevi. Ci prendono in giro ci stanno dicendo che un contratto post elezioni vale più di un programma condiviso pre elezioni, che una srl come la Casaleggio ed una confraternità come la legha vale di più di un premier che guida una squadra da lui scelta ed un programma su cui ha aprtecipato a scriverlo....vergogna spero che gli italioti se lo ricordino alla prossima, con affetto un elettore di CDX

ilpassatore

Ven, 18/05/2018 - 09:44

Ho la sensazione che nessuno ci capisce piu'niente - com'e' che sulla Stampa si legge tutto al contrario ? Salvini batte la Lega nella trattativa ? Per quanto non ho nessuna stima per Travaglio, questa volta devo ammettere che ha ragione.

sereni

Ven, 18/05/2018 - 09:44

Dunque: Mattarella preme per il premier? Quindi gli ha dato in tempo per cosa? Non mi sembra sia scaduto? Si è fatto prendere in giro, e poi sola da Di Maio! poi, Salvini si è fatto prendere in giro? da chi? da Di Maio? Che vi devo dire, se questo inetto garzone, così come lo descrivete da giorni, ha messo nel sacco Salvini e Mattarella, allora Di Maio premier!!!!!! non ci sono dubbi, certo cosa ne facciamo di un Salvini che con tutta la sua esperienza (?) si è fatto mettere nel sacco da un niente insieme al PdR!!! Ma vi accorgete cosa scrivete?

nerinaneri

Ven, 18/05/2018 - 09:47

...raggirare un agricolo, bello sforzo! come raggirare dei pensionati...

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Ven, 18/05/2018 - 09:49

Ormai stanno mietendo il campo per ottenere una buona paglia e scartare il grano, ahimè vedremo un bel fuoco che durerà il tempo che passa tra Natale e Santo Stefano!

mumble

Ven, 18/05/2018 - 09:54

Con il referendum farsa del week end Salvini si è legato mani e piedi nella fossa grillina. Al referendum si chiede praticamente agli elettori se vogliono bene alla mamma (asili gratis, niente più sbarchi, rimpatrio degli irregolari, etc.) e così facendo il si è scontato. Dopodiché, lunedì, quando sarà fatto il nome di Di Maio Premier, Salvini sarà fottuto e finirà a fare il socio di minoranza di un governo Cinque Stelle, sancendo la rottura definitiva del tridente di Centrodestra, ovvero del c.d. Modello Toti. Un risultato politico disastroso. Amen.

Sabino GALLO

Ven, 18/05/2018 - 09:58

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA è GIUSTAMENTE furibondo. MA NON è SOLO ! INSIEME A LUI LA MAGGIORANZA DEGLI ITALIANI ! CHE HANNO FIDUCIA NELLA SUA SAGGEZZA!

Dordolio

Ven, 18/05/2018 - 10:00

Vero che sarebbe stato corretto offrire alla coalizione vincente di gestire le danze. Ma anche vero che (con l'esclusione di Salvini) tutti si sono rivelati mosci. E la Meloni lo riconosce pure pubblicamente. E ora i personaggi in gioco sono questi. E Salvini nel sentire popolare fa la figura dell'uomo di Destra attivo e propositivo. Berlusconi quella del cagnaccio imbolsito dei Poteri Forti europei (nostri nemici) e la Meloni non pervenuta. Si rivotasse domani, degli ultimi due citati non vi sarebbe traccia. Che tutto questo (situazione politica compresa) non lo si gradisca è comprensibile. Ma la situazione è questa.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Ven, 18/05/2018 - 10:01

Mattarella non ha fatto un "errore" non dando subito, né mai, l'incarico di governo al centrodestra e nella persona di Salvini. Da catto-comunista ha tradito quella costituzione, di cui dovrebbe essere garante, non affidando da subito l'incarico alla forza maggioritaria nel paese, la coalizione, esprimente la volontà popolare, poiché contava in un suo disfacimento. In parte gli è riuscito il colpo. Lo stallo della situazione è stato creato ad hoc per poter mestare meglio nel torbido ed annullare la volontà popolare. Lo vuole l'Europa, si sarebbe comunque giustificato in extremis.

Edith Frolla

Ven, 18/05/2018 - 10:01

Ma questo è Il Giornale o Repubblica ?

Ritratto di pigielle

pigielle

Ven, 18/05/2018 - 10:04

E' ORA DI FINIRLA ...BASTAaaaaa ...sia mo orrendamente schifati da questa situazione, a dir poco ASSURDA. State offendendendo gli ITALIANI trattandoli letteralmente da iambecilli, in quanto siete convinti di dar loro a bere quasiasi cosa. MATTARELLA ..chiudi tutto e MANDACI A VOTARE. SALVINI, visto che Di Maio si è giocato la sua reputazione tu, se vuoi, sei ancora in tempo..... SVEGLIATI

Ritratto di renzoditolve

renzoditolve

Ven, 18/05/2018 - 10:07

Io credo che purtroppo Mattarella è peggio degli ultimi tre Capo di Stato (non eletti dal Popolo) e mi viene il dubbio che sia sotto dettatura di del vecchio Comunista Napolitano che dal 2011 non più gradito ai Cittadini per averci violentati alla Jeanne senza burro con tasse portando il Paese uno come una dell'America Latina: e per fortuna che il Popolo è umile e paziente altrimenti si rischiava un atto alla Nicolae Ceaușescu

steluc

Ven, 18/05/2018 - 10:08

Quello che conta è il premier?! Ma dove?! ma se basta un tar qualsiasi, per non parlare di Consulta o corte dei Conti, o lo stesso colle, ad inficiare il lavoro di un governo, senza dimenticare l’interpretazione creativa (leggasi ideologica) delle leggi da parte delle toghe.Su questo il tavolo doveva concentrarsi, il programma poi verrà da se

Paolo17

Ven, 18/05/2018 - 10:10

Salvini non riesce a trattare con uno scugnizzo di 30 anni senza studi, senza lavoro, senza esperienze e che ancora ieri mattina vendeva succhi di frutta sugli spalti de San Paolo di Napoli e poi vorrebbe difendere i miei risparmi, il mio lavoro e i miei figli andando a Bruxelles a trattare con Merkel e Macron e al G8 con Putin e Trump??? Ahhhhhhhhhhhh.......

Duka

Ven, 18/05/2018 - 10:10

Un presidente della repubblica è o dovrebbe essere per definizione (uso un termine idiota che non mi piace) SUPER PARTES. Se così è il primo incarico in assoluto doveva essere offerto a chi ha ricevuto più suffragi in % e questo fu ed è la coalizione CDX. Solo dopo il tentativo fallito il presidente poteva escogitare tutte le altre soluzioni.

Dordolio

Ven, 18/05/2018 - 10:13

@iononhovotatorenzi: Le deve essere sfuggito l'intervento del Borghi ieri a tgcom24. MPS è calato dello zero zero virgola (come rilevato dagli stessi giornalisti dell'emittente presenti). Che hanno proiettato i grafici UFFICIALI dell'andamento del titolo. Il suo valore - in passato molto alto - è sceso a poco più di nulla dopo i meravigliosi interventi della sinistra sulla banca, che ha peraltro gestito DA SEMPRE l'istituto. Si riguardi prego il filmato del tutto, certamente recuperabile sul web. Ah, io non sono certo del clan salviniano leghista.... Ma non mi piace essere preso a gabbo.

Sabino GALLO

Ven, 18/05/2018 - 10:16

Una parte degli italiani ai "gazebo" ! Un'altra parte esprimerà la propria opinione in modo diverso ! Ma chi farà conoscere i risultati? Ma tutto questo cosa rappresenta ? Un ritorno alle urne ? Comunque di pochi italiani ! I "restanti" italiani come potranno trarre delle conclusioni? Il Mondo ci guarda! Speriamo con benevolenza !

Ritratto di deep purple

deep purple

Ven, 18/05/2018 - 10:18

Salvini il calabraghe.

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Ven, 18/05/2018 - 10:21

"Il presidente è furibondo perché parlano del contratto. Invece conta il premier" - MA PER I BENEFICI e I DIRITTI DEI CITTADINI, È PIU' IMPORTANTE LA FORMA(La figura del Premier) o LA SOSTANZA (IL PROGRAMMA POLITICO da attuare, per il quale fino a prova contraria, milioni di elettori hanno dato consenso) ??? E l'Italia è una Repubblica PARLAMENTARE o no ?? il dubbio è lecito, visto che Mattarella sembra interessato a ripercorrere le orme del suo predecessore, che nel corso del suo mandato ha spesso agito come se si ritrovasse ad essere in un Repubblica Presidenziale, cosa che l'ITALIA NON È. Ma a parte questo comprendo Mattarella, un altro che come il suo predecessore è attento a non voler disturbare gli intenti (e gli interessi) dell'UE, contro cui invece HANNO VOTATO MILIONI DI CITTADINI ITALIANI.

ilpassatore

Ven, 18/05/2018 - 10:22

Senza indugiare AL VOOOOOTOOOO!

flip

Ven, 18/05/2018 - 10:23

Berlusconi. a questo punto lascia perdere salvini è una mezza calzetta. non serve a niente!

steacanessa

Ven, 18/05/2018 - 10:35

Salvini, Salvini molla lo scugnizzo e tutti i suoi grillini. Ti toglieranno anche i calzini.

iononhovotatorenzi

Ven, 18/05/2018 - 10:35

@Dordolio conosco bene le vicissitudine del Monte ma forse ti è sfuggito la mia osservazione. Non si può giustificare un tracollo di circa il 12% in due giorni del titolo su parole senza senso con il fatto che altri (il PD) ha fatto molto peggio. E' come dire si noi abbiamo bombardato ma abbiamo fatto solo 100 morti mentre gli altri mille...questi sono ragionamenti da PlayStation non da Economista......intanto pensa a non peggiorare la situazione poi vedremo se le tue idee sono migliori....ma credo che ne vedremo delle belle con il duo gianni e pinotto

Ritratto di pravda99

pravda99

Ven, 18/05/2018 - 10:44

Paolo17 - Anche Salvini e`, come dice lei di Di Maio, "senza studi, senza lavoro, senza esperienze". Se il suo problema e` Di Maio, il mio e` Di Maio+Salvini. E anzi, le inaguatezze non si sommano, si moltiplicano. (P.S. il G8 non esiste piu`, Putin e` stato cacciato).

Libertà75

Ven, 18/05/2018 - 10:44

state attenti, qua sembra che tiri le fila Di Maio, ma la Lega non voterà mai il premier Di Maio, andrà in Parlamento, diventerà premier su indicazioni del PdR ma senza maggioranza... e il guaio sarà fatto (non per colpa della Lega che si chiamerà fuori per palese rottura degli accordi)... così che avremo un governo pentastellato fino in primavera, ove arriverà sfiancato e inconcludente... Continuo a pensare che il premier potrà essere Maroni (l'unico esperto leghista che può tenere sotto controllo un Governo senza strappare il legame filoatlantico che Mattarella impone).

Dordolio

Ven, 18/05/2018 - 10:47

@flip: se si va a rivotare, Berlusconi prenderà al massimo i voti dei suoi dipendenti! Se la sua ri-discesa in campo (dopo quella degli anni che furono, meritatamente gloriosa) è quella che ci viene restituita dalle sue immagini e dai suoi interventi odierni è meglio che si ritiri in una delle sue villone a godersi quanto gli rimane da vivere! Il CDX come appare OGGI è solo Salvini. Che appare come uomo di Destra combattivo e a tutto tondo, lontano dagli stereotipi secessionisti di chi lo ha preceduto. Ma il sentire popolare, quello della gente per la strada non lo percepisce nessuno? E faccio notare che io non l'ho certo votato...

Xplr

Ven, 18/05/2018 - 10:52

@ mortimermouse Ven, 18/05/2018 - 08:21 Perfettamente d'accordo con te, la responsabilità è di Mattarella

Dordolio

Ven, 18/05/2018 - 10:54

@iononovotatorenzi: Il titolo ha perso il 12% su UN VALORE DI DUE, se non mi sbaglio, dico DUE. E valeva "un capitale" ai suoi tempi. Borghi ha argomentato CORRETTAMENTE in tv su come questa trombonata fosse solo strumentale. Tradotto: si fa un gran baccano attorno a qualcosa che non vale praticamente NULLA e che è scaduta ad un valore addirittura inferiore. Il tutto perchè il nome - MPS - è semplicemente Storia, Tradizione, Immagine. Un simbolo. Ma sostanza - oggi - ZERO. Si riguardi il servizio TV, prego. O se lo faccia raccontare da chi l'ha seguito!

Ritratto di pravda99

pravda99

Ven, 18/05/2018 - 10:55

MA COSA VOLETE DA MATTARELLA? Lui si trova davanti uno scenario desolante: 1. Elezioni SENZA UN VINCITORE (eh si`, malgrado le sparate degli ubriachi che pensano di aver stravinto col 17%, il 32% o il 37% che dir si voglia). 2. Un Parlamento senza maggioranza (eh si`, malgrado altri ubriachi che pretendono l'incarico per fare un Governo col 37%) 3. Due nullafacenti illetterati, che non hanno mai combinato nulla nella vita (Berlusconi almeno ha costruito qualcosa prima di buttarsi in politica). 4. Delle bozze di programma su carta straccia, che cambiano ogni mezz'ora, perche' ovviamente Lega e 5* non hanno mezza politica in comune. 5. La prospettiva che un Governo con questi arruffoni balordi cada entro pochi mesi, proprio perche' le affinita` politiche e personali sono nulle (stessa storia di Berlusconi che raccattava voti per governare dove poteva, e abbiamo visto i risultati). MATTARELLA APPLICA SOLO LA COSTITUZIONE! Ma come si fa a spiegarlo a chi non la conosce??

Dordolio

Ven, 18/05/2018 - 11:14

Pravda, Mattarella non APPLICA la costituzione, la interpreta a suo modo e con abilità. Perchè vi si può leggere tutto e il contrario di tutto in questo Documento Più Bello Del Mondo... Come il suo predecessore che crea dal nulla un senatore (Monti) e dopo che gli ha dato questa copertura lo impone come premier.

flip

Ven, 18/05/2018 - 11:28

Dordolio. chi l'ha mandato sulla terra a pontificare cose che sappiamo e conosciamo benissimo ma vorremmo fossero diverse?

stefano751

Ven, 18/05/2018 - 11:35

Ma questo si era capito fin dal primo momento. Secondo voi può un Presidente eletto dal PD permettere ad uno della lega antitesi del PD diventare premier? E' difficile essere super partes e da sempre si dice che chi nasce comunista muore comunista.

Ritratto di Giano

Giano

Ven, 18/05/2018 - 11:36

Pensare a cos’era la politica e come è diventata oggi, in mano a quattro dilettanti allo sbaraglio e improvvisati politicastri della domenica che mettono in scena il teatrino della politica, convinti di essere all’altezza del compito, sarebbe come passare, in termini teatrali, da Strehler alle recite scolastiche e parrocchiali: le apprezzano solo i familiari, amici e parenti. E invece, andranno a governare l’Italia. Poi non lamentiamoci.

stefano751

Ven, 18/05/2018 - 11:39

Più le cose vanno male più il Presidente può agire a suo piacimento. L'aver concesso più tempo ai grillini, invece di far tentare al CDX unito, serviva solo per giustificare il suo governo in pectore, perchè grillini-lega dureranno poco. Di Maio ci vuole portare alle elezione da premier, ma non ci riuscirà perchè il Presidente ha troppo potere.

stefano751

Ven, 18/05/2018 - 11:40

Se il Presidente volesse veramente il bene dell'Italia invece di aspettare dovrebbe subito stabilire chi vuole mettere come premier, e se non è gradito tornare alle elezioni.

Ritratto di pravda99

pravda99

Ven, 18/05/2018 - 11:42

Dordolio - Mi dica in cosa Mattarella sarebbe andato contro la Costituzione? E gia` che c'e` mi dica anche di Napolitano, quello che Berlusconi ha pregato in ginocchio di accettare un secondo mandato, quello che ha potuto far recuperare credibilita` all'Italia in Europa mettendo Monti a capo del Governo, SOSTENUTO DA BERLUSCONI! Ma di cosa stiamo parlando??

stefano751

Ven, 18/05/2018 - 11:43

Tutti i fumosi personaggi premier del governo PD erano stati messi dal Presidente con il compito di varare una nuova legge elettorale, sono stati 5 anni a vivacchiare e solo all'ultimo minuto hanno fatto una pessima legge elettorale. Se si formasse un governo del Presidente succederebbe la stessa cosa.

stefano751

Ven, 18/05/2018 - 11:47

La soluzione per tutto è Berlusconi premier, perchè sa bene come guidare l'Italia in Europa. Se non si è forti in Europa faremo la fine della Grecia. Di Maio ha messo Berlusconi da parte perchè vuole diventare lui premier.

stefano751

Ven, 18/05/2018 - 11:49

Il Presidente rimpiangerà di non aver dato al CDX la possibilità di formare un governo. I grillini sono antidemocratici e daranno filo da torcere al Presidente.

Dordolio

Ven, 18/05/2018 - 11:56

Stiamo parlando - egregio Pravda- del fatto che la costituzione viene gestita come pare a chi se ne serve. E il suo spirito non interessa A NESSUNO. Se ne rispetta la forma e quando non è possibile la si piega ai propri voleri. Le è chiaro o devo farle i disegnini? Quanto a Napolitano - che lei cita - le ricordo le telefonate (sue) in viva voce riportate da Berlusconi PUBBLICAMENTE. All'epoca dell'operazione di defenestrazione dello stesso. In altri regimi - non necessariamente non-democratici - ci sarebbe stato per questo un processo. E una sicura condanna.

ginobernard

Ven, 18/05/2018 - 11:56

e che cosa ci aspettiamo da un partito che fonda il suo successo sulla promessa di ricchi premi e cotillons ?

scapiddatu

Ven, 18/05/2018 - 12:07

MAH!!! rimango sempre più allibito.. Per alcuni commentatori,non tanti in verità...... (Il presidente è furibondo) .Il Sig.Mattarella avvisa Matteo Salvini & Company, che spetta a lui l'ultima parola, e non agli organi politici eletti (democraticamente )dal popolo (SovranO), dare l'incarico al futuro premier. Sergio Mattarella? vuole impedire ai Leghisti & company, che le elezioni politiche le hanno vinte, non brillantemente, ma comunque se ci sono dei vincitori, questi sono: CDX e 5S, Sergio Mattarella, voluto dl PD rottamato (alle elezioni politiche del 4 mar 2018),per mezzo di un Parlamento certificato illegale dalla Corte Costituzionale. Pertanto i deputati della maggioranza (scelti dal popolo) devono soggiacere alla volontà di Mattarella preferito dagli avversari politici, ""morti"" politicamente. Io non sono un competente ma mi domando..... Se questa è democrazia, allora sono compiaciuto di non......

Dordolio

Ven, 18/05/2018 - 12:15

Stefano751 mi scusi.... ho personalmente SEMPRE difeso Berlusconi dagli attacchi personali e giudiziari.. Ma lei lo ha visto o no IN GINOCCHIO di fronte ai nostri nemici solo poche ore fa? Interprete e ventriloquo dei Poteri Forti e dei veri padroni dell'Europa a cui di noi non importa un fico secco? Che vorrebbero fare di noi una Grecia-due per spolparci fino all'osso di ogni nostro bene?

Ritratto di ForzaSilvio1

ForzaSilvio1

Ven, 18/05/2018 - 12:39

Dimaio e Salvini = Stanlio e Ollio! :-)

BALDONIUS

Ven, 18/05/2018 - 13:05

Chi ha votato Salvini, ha votato CONTRO i 5 stelle, non per farci il governo insieme. Se Salvini insiste e non li manda a quel paese, al prossimo giro pagherà lo scotto. Non si rende conto del casino in cui si sta cacciando, con questi cialtroni ogni provvedimento da adottare diventerà un calvario o peggio un trampolino sul ridicolo.

INGVDI

Ven, 18/05/2018 - 14:04

Il "contratto" ha fatto sì che si divida il centrodestra. Salvini ora è libero da vincoli, si è liberato di Berlusconi e può finalmente collocarsi nell'area grillina. Sarà difficile per lui ritornare nella casa dove ha preso tanti consensi. Bisogna dire che con Berlusconi i rapporti sono sempre stati difficili, mentre c'è da tempo il desiderio di collaborare con Grillo.

michettone

Ven, 18/05/2018 - 15:55

Parlando chiaro, occorre dire, che andare d'accordo con Berlusconi, è sempre stato difficile, tranne a quelli che lo hanno tradito e sottobanco lavoravano per fregarlo. Se oggi come oggi , Forza Italia è ascrivibile allo zero virgola carbonelle, ecco apparire il suo Capo Bastone, per proporsi a Premier, visto che è l'ultima occasione per poter essere visibile ancora nella sua vita. Noi, NON lo vogliamo, come del resto vorremmo che il Centrodestra, però governasse questo Paese. Perciò se Salvini non intende farsi fregare dai guaglioni napoletani (che mi sembra, ci stiano riuscendo...), è senz'altro saggio andare DI NUOVO AL VOTO!

acam

Ven, 18/05/2018 - 16:23

non vi pare che se un leader si fa raggirare non sia degno di farlo?

acam

Ven, 18/05/2018 - 16:37

Emilio Carelli io potrei parlare in tedesco non la merkel, franceswe con macron, inglese con la may, portoghese con Costa e spagnolo con Raijoy e poi? con la figura che state facendo con uno che non sa nemmeno coniugare i congiuntivi è dura... vi si è riconosciuta l'abilità regionale ma nazionalemte e internazionalmente è dura dije de si e daje da beve

flip

Ven, 18/05/2018 - 19:23

forza silvio. non paragoni ed offenda i due grandi attori. questi che lei cita non sono nenache marionette. con i fili. sono solo str....zi!

sparviero51

Ven, 18/05/2018 - 19:46

A QUESTO PUNTO SALVINI O È UN GRAN PARACULO CHE VUOLE STANARE E SPUTTANARE I GRILLINI ,O È UN FARLOCCONE MIRACOLATO DALLE URNE CHE SI GIOCA LE CHIAPPE E IL FUTURO . DOPO QUESTO ESTENUANTE TIRA-MOLLA CREDO CHE IL TRENO PER LA LEGA NON RIPASSERÀ!!!

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Ven, 18/05/2018 - 20:40

Gentile "INGVDI", lei ha fatto certamente una cosa giusta a votare Salvini. Come me d'altronde. Ed io lo rifarei, se ci riportassero al voto. Non c’è assolutamente da pentirsi di questo. E poi, sembra che domenica ci siano i gazebo della Lega per raccogliere il parere degli elettori. Pensi se, come suggerisce un articolo qui sotto, Mattarella incaricasse davvero Berlusconi a fare il premier, come da lui stesso richiesto. Farebbe appunto quanto gli stanno chiedendo i burocrati europei spaventati da Salvini e dai grillini. Ma più dal primo. E poi non scordiamoci che il Berluska stesso si è definito ieri, forse, "la sentinella dell'Europa", che è come dire: “al servizio dell’Europa e dei burocrati antitaliani europei”. Un servo dell’Europa, insomma. A prescindere dal fatto che se ciò veramente accadesse, salterebbe sicuramente qualsiasi "contratto" tra Salvini e Di Maio, vista la simpatia che regna tra Berlusconi e i grillini. ... (1 di 2)

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Ven, 18/05/2018 - 20:41

...Ma il CentroDestra, comunque, lo si sta dividendo, non tanto col "contratto" Lega-M5S, quanto con tutte le varie porcherie (certamente miranti a far saltare il banco Lega-M5S), politiche e non, diffuse e che si stanno ancora, e soprattutto oggi ancora, diffondendo sul conto di Salvini dallo stesso Berlusconi e da questo giornale. Chiediamoci ogni tanto perché la Meloni non fa altrettanto casino, quanto ne sta facendo e disfacendo Silvio, che per quanto mi riguarda non ci sono riabilitazioni sue che tengano, tenuto conto soprattutto di quanto da quest'ultimo fatto, lui ancora regnante, dal 2011 sin’ancora ad oggi. (2 di 2)

mozzafiato

Ven, 18/05/2018 - 20:48

altro articolo esilarante di questo "confuso" Giornale ! La balle si susseguono a ritmo DA REPUBBLICA ! Caro HAPPY1973 tu sei relativamente giovane e ancora credi alla fandonie di chi HA UN MARE DI INTERSSSI IN GIOCO ed Il Giornale ne e'(in questo frangente) esempio emblematico ! Pertanto la tua tragica previsione per la Lega, fa davvero sbellicare dalle risate; certo per uno come te irriducibile simpatizzante del cavaliere (comunque non leghista) DEVE essere cosi ... ma trascuri colpevolmente, l'elemento essenziale: IL PARERE DI CHI,COME ME, HA VOTATO LEGA !Questo non conta niente vero ?

elpaso21

Ven, 18/05/2018 - 20:51

"Il presidente è furibondo": e lasciatelo sbraitare.

Marcello.508

Sab, 19/05/2018 - 00:12

«I grillini è la sua previsione - vogliono tornare a candidare Di Maio. Un candidato che farebbe male, molto male a Salvini. Di Maio è un personaggio che si legittimerebbe in Europa. Conoscendo la sua spregiudicatezza diventerebbe il più europeista di tutti. Magari aderirebbe ad En march! di Macron. Se il governo fallisse nelle sue politiche, ipotesi più che probabile, sarebbe capace di aprire lui la crisi, andando al voto da P.d.C., dando la colpa a Salvini». Visti gli ultimi "giri di valzer di Di Maio, fra presentazioni a Wall Street, City londinese, cambiamenti di rotta su Ue, Euro, Nato etc. non penso che Renzi abbia tutti i torti. Salvini ha cambiato spartito? Adesso se la deve cavare. Ma non si sa come ne verrà fuori, messo in mezzo com'è adesso. Certo due leaders "brillanti": uno furbo, l'altro ha tutta l'aria del fe@@o.

INGVDI

Sab, 19/05/2018 - 10:03

Caro ilvillacastellano, il destino della Lega ormai è segnato: farà l'alleanza con i pentastellati anche il futuro. Amen

Marcello.508

Sab, 19/05/2018 - 10:30

Non vedo pubblicato il mio commento delle ore 00:12 Riprovo. «I grillini è la sua previsione - vogliono tornare a candidare Di Maio. Un candidato che farebbe male, molto male a Salvini. Di Maio è un personaggio che si legittimerebbe in Europa. Conoscendo la sua spregiudicatezza diventerebbe il più europeista di tutti. Magari aderirebbe ad En march! di Macron. Se il governo fallisse nelle sue politiche, ipotesi più che probabile, sarebbe capace di aprire lui la crisi, andando al voto da P.d.C., dando la colpa a Salvini». Visti gli ultimi "giri di valzer di Di Maio, fra presentazioni a Wall Street, City londinese, cambiamenti di rotta su Ue, Euro, Nato etc. non penso che Renzi abbia tutti i torti. Salvini ha cambiato spartito, se la deve cavare. Ma non si sa come ne verrà fuori, messo in mezzo com'è adesso. Certo due leaders "brillanti": uno furbo, l'altro ha tutta l'aria del fe@@o.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Sab, 19/05/2018 - 11:59

Caro "INGVDI", io non sarei così categorico. Anche a me non piace tanto l'idea che Salvini conviva con i grillini in un futuro governo. Ma aspettiamo a vedere e poi lo giudicheremo. Certo non è bello vedere che pure Berlusconi, un sedicente alleato leale, e il suo giornale danno addosso a Salvini per far saltare tutto. Ma Berlusconi ormai lo conosciamo. E bene pure. Come anche il giornale. Saluti.

Ritratto di ersola

ersola

Dom, 20/05/2018 - 12:20

i berluscoti sono con la bava alla bocca, hanno sempre scritto fesserie ma ora, come il loro idolo siamo al top delle corbellerie