Il web e il futuro scritto barando

I Big Four della rete hanno scritto il futuro barando. Non bastava il pasticciaccio di Cambridge Analytica, con Facebook che rischia una class action miliardaria. Anche Google ha costruito la sua fortuna violando le leggi sul copyright, senza riconoscere un dollaro a Oracle per il software Java, linfa vitale di Android. Uno scherzetto da almeno 9 miliardi di dollari di danni, secondo i giudici federali Usa.

Non se la passa benissimo neanche Elon Musk, il genio della Tesla interamente elettrica che prometteva di rivoluzionare l'auto dopo la stretta sul diesel. L'altro giorno il crossover Model X si è incendiato in uno strano incidente in California. I soldi stanno finendo, «la società finirà in bancarotta nel giro di quattro mesi», dice un fondo speculativo Usa. La Tesla perde 2 miliardi di dollari eppure a Wall Street vale il doppio di Ford.

Per dirla con le parole del suo fondatore Steve Jobs (Stay hungry, stay foolish), la Apple è rimasta affamata ma non è più follemente geniale. L'idea che a furia di inseguire il profitto abbia volutamente ridotto la durata dei suoi melafonini (la cosiddetta «obsolescenza programmata», ipotesi denunciata dal Giornale e su cui indagano le autorità francesi) ha incrinato la sua immagine, ormai più fragile di un iPhoneX. E Amazon? Beh, ha saldato i conti con il fisco italiano con appena 100 milioni di euro, è accusata di condizioni di lavoro al limite (alcuni dipendenti hanno scioperato per il Black friday e per il braccialetto che traccerebbe i lavoratori) ed è finita nel mirino del Garante perché avrebbe barato sulla possibilità di fare da servizio postale senza i requisiti. Un disastro certificato dall'indice Usa che monitora i risultati di Borsa di dieci tra le maggiori aziende di internet, da Amazon a Twitter: -6% in una settimana. Peccati veniali, direbbe qualcuno. Ma i Big Four del Terzo millennio, in cambio di una maggiore flessibilità (tradotto: meno diritti) avevano promesso un futuro diverso, più etico, lontano dalle storture del potere 1.0. Ora arriva il conto, salatissimo. Che ormai rischiamo di pagare tutti.