Con Polo-Ville Plus costruzioni efficienti in tutto

Le Ville Plus vuol dire trattare di costruzioni ma anche di etica e di filosofia del vivere. L’incontro tra queste tematiche, quella degli aspetti più di tipo tecnologico e quelle legate al rispetto dell’ambiente e al soddisfacimento delle più importanti necessità del discorso abitativo, nasce dalla storia e dalla personalità stessa del presidente della società di costruzioni: Loris Clocchiatti. Un imprenditore che afferma di aver «iniziato questa attività spinto più dalla passione che dal desiderio di fare business, anche se poi anche questo è arrivato».
Clocchiatti non nasconde, ma è orgoglioso delle origini contadine e artigiane della sua famiglia. «Da piccolo ho aiutato mio nonno nei campi. La maggior parte dei miei parenti erano agricoltori e muratori». Da queste radici sono derivati, per Clocchiatti, l’amore per la natura e la conoscenza, tramandata di generazione in generazione, di alcune tecniche di costruzione e di armonizzazione delle abitazioni con il territorio. «A questo retaggio etico e pratico – aggiunge Clocchiatti – si sono sommate, negli anni, le conoscenze che ho acquisito grazie alla mia enorme passione per la storia: in particolare per quella medioevale. Una curiosità che mi ha portato a scoprire, per esempio, le metodologie costruttive delle case a colombage e a graticcio tipiche dell’Europa dei secoli passati. Anche di qui la scelta di preferire, nell’attività di costruzioni del nostro gruppo, l’utilizzo del legno. E lo abbiamo fatto non semplicemente riprendendo vecchi sistemi e materiali, ma reingegnerizzandoli fino a elaborare una metodologia che abbiamo brevettato. Una metodologia che ci permette di costruire qualsiasi cosa nel modo più flessibile, rispettoso dell’ambiente, economico e in grado di soddisfare anche le esigenze estetiche e di comodità: sia che si tratti di ville, che sono il nostro core business, sia di edifici a uso commerciale o impianti sportivi».
L’utilizzo del legno nelle costruzioni richiama subito alla mente l’edilizia dei Paesi nordamericani. Niente di più lontana dalla realtà la possibilità che gruppo Polo–Le Ville Plus si rifaccia a quei modelli. «Gli americani usano il legno per consuetudine. Gruppo Polo, invece, si rifà alla tradizione costruttiva europea in legno, in particolare quella francese e tedesca. Quest’anno abbiamo portato la nostra esperienza nel “green building” in occasione di un importante incontro organizzato con un esperto statunitense in politiche energetiche».
Abbattere l’impatto ambientale negativo, migliorare l’efficienza energetica e garantire il massimo benessere a chi abita, per gruppo Polo–Le Ville Plus, sono obiettivi da perseguire con l’impegno nella ricerca. E vanno oltre il semplice utilizzo di materiali biologici come il legno, per abbracciare tutto il sistema che sta intorno alla costruzione di una casa: dalla scelta del terreno alla progettazione, dalla costruzione in sé al suo rapporto con il territorio. «Se per costruire un’abitazione ad alta efficienza energetica, e quindi con un basso livello di emissioni – spiega Clocchiatti – abbattiamo decine di alberi e portiamo tonnellate di calcestruzzo in un bosco, non abbiamo ottenuto un grande risultato in termini di eco-sostenibilità».
Inoltre, per il presidente di gruppo Polo–Le Ville Plus nel costruire non si deve solo puntare all’efficienza energetica e all’utilizzo di materiali ecologici: «Per noi un’abitazione non è solo una costruzione ma anche uno stile di vita. Puntiamo a mettere d’accordo le esigenze della bio-architettura con quelle della qualità della vita. Se una casa può avere una bella vista a Nord, è assurdo non prevedere finestre in quella direzione perché diminuiscono l’efficienza energetica. Usiamo le migliori tecnologie costruttive per far sì che i consumi siano ugualmente bassi. Inoltre, cerchiamo di far sì che ogni casa abbia un giardino, magari un orto biologico. E possibilmente, invece di una piscina, creiamo un laghetto balneabile. Immagino che, chi legge queste cose, si faccia una domanda: ma quanto costa tutto ciò? Ebbene, chi si rivolge a una società come la nostra, che adotta una metodologia innovativa e declinabile in modo molto flessibile, e che si pone come punto di riferimento unico per il cliente, può stare tranquillo che potrà ottenere i migliori rapporti costi-benefici».